DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

lunedì 31 ottobre 2011

Saturno e l'intelligenza logico-razionale


Gli aspetti armonici tra Mercurio e Saturno sono quelli che per definizione permettono di sviluppare un'intelligenza logico-razionale molto forte. La lucidità, la forza di concentrazione e la tendenza all'astrazione risultano accentuati soprattutto con la congiuzione. Un'altra delle caratteristiche di spicco è l'obbiettività e una certa capacità d'analisi. Nel grafico qui sotto si nota la congiunzione tra Mercurio e Saturno. Si tratta del tema natale di Einstein degno rappresentante del potere positivo di questo aspetto. Naturalmente nel segno dell'ariete acquisisce quella sveltezza mentale utile a donare vivacità all'intelligenza che altrimenti risulterebbe sì molto forte ma lenta.




Gli aspetti dissonanti non sempre portano  a una vera e propria mancanza di intelligenza logica; ma semmai è ancorata a schemi troppo rigidi. Insomma, potrebbe essere l'indice della mancanza di elasticità mentale, del soggetto che non riesce a guardare al di la delle cose che ha compreso, a scendere in profondità e guardare oltre l'apparenza. Naturalmente questo si traduce in giudizi troppo rigidi nei confronti delle persone o dei fatti e in taluni casi anche a esser ripagati con la stessa moneta. Infatti la diffidenza e la sospettosità si traduce spesso in un "malus male cogitat". Una delle caratteristiche più eloquenti di questa posizione è l'insistenza, il fatto di rimanere bloccati a lungo su determinati concetti e l'impossibilità ad avanzare. Paradossalmente può rivelarsi utile in quei casi in cui bisogna applicare delle regole senza alcuna possibilità di variazione. In altri casi i due pianeti si esprimono più drasticamente e abbiamo la mancanza di intelligenza logica, l'incapacità a formulare pensieri lineari, la difficoltà d'espressione. Per aspetti dissonanti dobbiamo intendere anche il semi e il sesquiquadrato.




Il Grafico qui sopra si riferisce a una persona che era incapace di comprendere cose nuove e preferiva fissarsi sulle cose che già conosceva a causa di una profonda diffidenza


Gli aspetti Mercurio-Saturno possono essere riassunti anche dalla posizione di Mercurio in capricorno. Generalmente abbiamo un tipo di intelligenza fredda, una propensione per il pensiero astratto, uno spiccato umorismo, la tendenza alla riflessione e un intelligenza che porta a esser compresi solo dai pari di livello. In altri casi ho visto questa posizione comportarsi esattamente come una dissonanza tra Mercurio e Saturno; dunque abbiamo soggetti che non riescono a formulare frasi, che ragionano con difficoltà, che risultano spenti, ottusi e che han come unica valvola di sfogo una forte ambizione e perseveranza nel perseguire i propri obbiettivi. 


Ecco un esempio. Si tratta del TN di Stephen Hawking noto scienziato. Esso contiene Mercurio in capricorno trigono a Saturno.





Qui abbiamo invece il TN di un soggetto molto ambizioso ma altrettanto testardo. La componente sagittario lo rende assai maldestro e dal punto di vista culturale e intellettuale risulta assai limitato poichè ha difficoltà d'espressione (La "sordità" acquariana gli impedisce di prendere in considerazione i consigli degli altri) e risulta assai impermeabile a ogni stimolo intellettuale o culturale. Manca assolutamente di logica e risulta diffidente nei confronti degli amici e assai credulone nei confronti di chi gli promette successo.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Si potrebbero gentilmente avere i dati con cui ha calcolato il secondo tema?
O anche un immagine completa.

Grazie

D.

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

Come mai questa richiesta? Cosa ti occorre sapere?