DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

lunedì 17 dicembre 2012

indicazioni per muoversi a Detroit

 
Stamane dopo il pranzo, ovvero la colazione, mi sono recato all'aeroporto perche' solo da li era possibile prendere i mezzi di trasporto necessari per recarmi al centro di Detroit. Qui in hotel non spevano darmi alcuna indicazione tranne quella di prendere un taxi e spendere circa 50 dollari. Ma invece ho fatto di testa mia. Fuori dall'Hotel in cui alloggio c'era ad aspettarmi una navetta gratuita che porta direttamente in aeroporto. Una volta giunto a destinazione ho cercato di dialogare, sempre attraverso il mio inglese maccheronico, con una signora attempata del centro informazioni. Mi ha comunicato che non esisteva un mezzo diretto per il centro e che bisognava noleggiare un auto oppure prendere tre autobus e impiegare circa tre ore per giungere alla downtown. Ovviamente ho optato per la seconda soluzione. Ho seguito le indicazioni per recarmi alla fermata degli autobus. La signora mi aveva indicato la compagnia SMART BUS": dovevo prendere il 280. Infatti 20 minuti dopo e' giunto l'autobus con una bella donna di colore come autista che mi ha dato tutte le indicazioni per i vari cambi. Il bello e' che non so come, ma mi ha regalato i biglietti per percorrere tutta la tratta. Dovevo solo scendere al suo cenno e aspettare il "200 mall" che sarebbe passato all'incrocio tra Marriman road e un'altra strada di cui non ricordo il nome. La cosa divertente e' che il bus e' passato proprio davanti all'hotel in cui alloggio e che quindi non valeva la pena ritornare in aeroporto. Ma nessuno me lo aveva detto. Comunque, tutto liscio come l'olio. Il 200 mi avrebbe portato al capolinea dove avrei aspettato il "37 Michigan" di un'altra compagnia di trasporti. Lo avrei riconosciuto dal colore bianco con una striscia verde sulle fiancate. Finalmente sono arrivato a destinazione: la downotown di Detroit, il favoloso centro completamente diverso dalla periferia che invece sembra una citta' per fantasmi. Ho notato che ci sono tre uomini bianchi per ogni 20 di colore! Ma sinceramente mi sentivo a mio agio perche' hanno un modo di fare molto esuberante. 

    

Quando sono giunto nella downtown ho chiesto all'autista quale strada avrei dovuto percorrere per andare a fare una bella passeggiata sulle sponde del lago Michigan. Mi ha consiugliato di prendere la metropolitana rialzata PEOPLE MOVER. Un'esperienza straordinaria vedere i grattacieli da mezz'aria. Inutile dirvi che il paesaggio e' spettacolare e che ho scattato numerose foto e girato numerosi video che presto pubblichero' qui. Per il ritorno ho seguito le medesime indicazioni ma sta volta ho dovuto pagare qualche dollaro per acquistare i biglietti. Tra poco andro' a cenare. Qui sono le 14.35 ma ho ancora i ritmi italiani. Per me sono le 20.35 e comincio ad avere il languore allo stomaco. Sto pensando di andare ancora al McDonald perche' qui oltre alla coca cola offrono anche succo di fragola ed altre bibite. Il menu' costa circa 6 dollari. Oggi ho mal di testa e purtroppo non ho potuto fruire al massimo delle bellezze della downtown. Piu' tardi cerchero' un'agenzia di viaggi online per acquistare un tour alle cascate del Niagara. A presto altri aggiornamenti.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Beato!!!!! Ciao da Barbara Pat.

Chiara ha detto...

Tornaaaaaaaa!!!
Ti aspettiamo!!! :D