DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

domenica 16 giugno 2013

Nonne e nipoti

 
Caro Al Rami, mio nipote (...)
ti prego di omettere i dati perchè ha un fortissimo senso della privacy e non sa di questa lettera ma sa che ti seguo.
Mi interessa soprattutto il lavoro e la salute perchè ha dovuto mettere a riposo la colonna vertebrale proprio quando sembrava che volessero assumerlo stabilmente dopo l'estate.
Tutti noi siamo veramente avviliti perchè temiamo che possa ricadere in una sorta di depressione che lo ha bloccato per parecchio tempo.
Infatti sembra convinto di rimanere disoccupato e fallito a vita.
Grazie di cuore, nonna Pina


Eccomi a risponderti, questa volta analizzando i dati esatti di tuo nipote.  In realtà a me pare di  capire che la privacy non c'entra nulla con tuo nipote; piuttosto penso si tratti di un'avversione all'apparire che è cosa ben diversa: non gli piacciono gli esibizionismi, anche se volente o nolente è un "divo sulla scena", Un soggetto fortemente ariete e quindi impulsivo, irriflessivo. Ciononotante Venere e Mercurio in 2^ casa, l'ascendente Aquario dovrebbero portarlo proprio verso attività legate alla sua immagine o a quella degli altri. Quindi c'è qualcosa di strano... e chissà, non so se l'orario che mi hai fornito sia solo frutto del ricordo e non invece la certezza dell'estratto anagrfico.

Il problema della salute è cardine dell'esistenza di tuo nipote; infatti con Marte in 6^ casa è ovvio che tutta la sua vita sarà sempre contrassegnata da lotte sia per diverse patologie che per il lavoro, dove potrà manifestare molta aggressività, o all'opposto, saranno i superiori o i subalterni o i collaboratori a manifestarsi con lui in maniera molto agguerrita e aggressiva. Veniamo al vero problema di tuo nipote: un senso di inadeguatezza, i timori verso il futuro, fobie sopratutto per quanto concerne la sfera della sua realizzazione sociale dove abbiamo Nettuno in aspetto di quadrato al Sole nei Pesci. Allora la fragilità psichica è notevole davvero e questo senso di frustrzione lo accompagnerà più o meno costantemente fino a quando non troverà la sua strada. Ed essa verrà trovata nel momento in cui tuo nipote andrà a vivere altrove. Infatti Urano in 9^ casa è anche il signore dell'ascendente; e allora tutto cambierà quando si trasferirà, e tutto sarà una rivoluzione totale. 

per quanto attiene le sue storie d'amore, esse sono caratterizzate da impulsività e superficialità. Cioè ben difficilmente riesce a mantenere costante l'attenzione verso una donna. Infatti Venere è ongiunta a mercurio mentre la 5^ casa è nei Gemelli. le relazioni vengono meno qundo tuo nipote non trova più stimoli di tipo mentale. Per questo motivo potrebbe inseguire decine e decinde de relazioni deludenti ma poi, in tarda età decidere di sposarsi o di costruire una relazione duratura. Non consiglio assolutamente di tentar prima un'azzardo del genere perché con Saturno nell VII^ casa è molto predisposto alle separazioni o alla vedovanza.

Diciamo che tutto l'anno sarà incentrato sulle questioni di tipo sentimentale: stellium in VII^ casa di rivoluzione, Plutone in 5^ di rivoluzione, Asc in VII^ radix e transito di Giove in 5^ radix. Lo stellium in 8^ casa invece pone enfasi sulla fine delle cose ma sopratutto sulle emorragie di denaro. Si tratta di un anno davvero insidioso, pieno zeppo di discussioni e litigi; ma Giove in X^ potrebbe salvare il salvabile e permettergli, forse, di salvar anche il suo lavoro. Piuttosto penso che quel Giove potrà significare altro, ma non credo qualcosa di eclatante. 

Se durante il corso dell'anno dovesse perdere il lavoro, allora con una rivoluzione solare mirata per Dubai potremmo recuperare qualcosa: l'ascendente sarebbe in X^, Venere in 2^, Marte in X^ potrebbero dargli una grande scossa positiva per la professione anche se Saturno si oppone alla Luna. In ogni caso converrebbe mettere Venere in I^ o in 6^ per evitare stati di depressione. Ne parleremo meglio se vorrai approfondire.

4 commenti:

Roberto Minichini ha detto...

Caro Giuseppe , ti faccio tanti auguri per l'uscita del tuo libro sulla sinastria , argomento molto affascinante e su cui si potrebbero scrivere molti volumi ...

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

grazie mille Roberto! Speriamo in una collaborazione nel futuro ok?

Anonimo ha detto...

caro Al Rami,
grazie per la risposta. L'analisi che fai di mio nipote è puntuale.
E' un tipo dalla rabbia improvvisa e dal rancore prolungato, si sente sicuramente angosciato per il suo futuro lavorativo ma poi cade in una sorta di abulia che lo porta a mollare tutto quando l'ambiente si rivela troppo stressante o quando si sente non apprezzato.
E' stato fermo per anni allontanandosi dalla famiglia io credo per evitare il confronto con i fratelli molto realizzati anche se in famiglia nessuno glielo ha mai fatto pesare...
Ha sempre avuto gran successo con le donne perchè è un bellissimo ragazzo, dotato anche di cultura, senso dell'umorismo ma col tempo man mano che la sua realizzazione lavorativa si allontanava si è piegato su se stesso. Mi ha colpito quello che hai detto su quell'Urano in 9 perchè in effetti i periodi migliori della sua vita li ha vissuti quando ha vissuto lontano dalla sua regione.
Per quanto riguarda il suo senso della privacy con quella Venere in 2 credo che sia legata al suo segno di nascita mentre si è espressa piuttosto con una grande cura dell'aspetto fisico e della sua immagine.
Io spero però che quella Venere in 2 possa anche significare buoni guadagni.Tu che ne pensi a riguardo? E' stato un piacere scambiare quest opinioni con te, grazie ancore, nonna Pina.

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

Purtroppo la 2^ casa occupata da Venere e Mercurio è lesa da più parti e pertanto io penso che non ci saranno molte possibilità di grossi guadagni, anche perché ciò che entrerà potrebbe essere investito in operazioni troppo rischiose come vuole quel Giove in 5^ casa. Insomma, potrebbe succedere che lui possa sperperare il suo denaro oppure che grazie a una grossa vincita possa ridursi a logorarsi per qualche eccesso. Bisognerebbe convincerlo a tenersi quel poco che ha senza pensare troppo in grande per il bisogno di riscattarsi. Insomma, chi si accontenta gode.