DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

giovedì 3 ottobre 2013

La logica di Venere e del Sole.


Sospetto sempre di più che la logica, oltre che avere a che fare con Saturno, abbia a che vedere con Venere e col Sole. La mia osservazione nasce, ovviamente, prima di tutto dalla sperimentazione pratica, dunque dalle osservazioni. Persone profondamente adatte ai giochi di logica, filosofi, ricercatori, hanno sovente una congiunzione o un sestile di Mercurio a Venere o lo stesso pianeta in posizione dominante, o il Sole dominante in X^ casa. Mi sono domandato il perché e penso che tutto risieda nel potere persuasivo della "coerenza". Noto molto spesso, che gli utenti di facebook nei vari gruppi di astrologia, sono molto attratti dalle teorizzazioni. Cioè: non importa se un fatto è giustificato dalle osservazioni, ma importa che un fatto sia spiegato attraverso una "teoria" che abbia il più alto grado di coerenza possibile. Insomma, le belle parole, sono anche quelle più convincenti, a maggior ragione se sono strutturate secondo un ordine logico, (in astrologia sopratutto se si basa sul principio delle analogie).

La logica sta nel "piacere" di aver ragione; dunque ha un fine narcisistico. 

Ora, non vorrei cadere nello stesso circolo vizioso: non è detto infatti, che, per quanto possa apparire convincente e logica la mia osservazione, essa abbia in qualche modo corrispondenza con la realtà dei fatti. Cioè: è vero che la logica potrebbe strutturarsi econdo le simboligie del Sole, ma non è detto che ciò accade per le ragioni che spiego) Come amo dire sempre, ogni tentativo di spiegare un fatto astrologico, è solo vano, in quanto, quel che possiamo fare, è dare una giustificazione alle nostre osservazioni, attraverso ipotesi creative. 

Secondo il principio del modus ponens della logica elementare, è vero che da premesse vere si può dedurre una conclusione altrettanto vera; ma è falso che da premesse false si possa giungere a conclusioni false. 

Con ciò voglio dire che indipendentemente dalle premesse, stando ai criteri dei logici Godel, Russel, Frege, Turing (dopo Aristotele- padri fondatori della logica binaria comunemente usata per i PC), possiamo giungere a una conclusione vera e fare in modo quindi, che tutta la proposizione (insieme delle affermazioni premesse e conclusione) risulti logicamente corretta.

Ma la logica non parla sui fatti, ma dei fatti. La differenza è importante: in logica tutte le affermazioni sono ridotte a entità astratte e per questo, nella realtà di tutti i giorni, un ragionamento logico corretto, può rivelarsi del tutto inadatto a descrivere la verità dei fatti in se per se. In parole povere, il ragionamento può essere corretto ma ciò non significa che lo siano anche i fatti! Allo stesso modo, un ragionamento può essere logicamente scorretto ma aiutarci a pervenire comunque alla verità dei fatti. La logica dunque, si basa sulla forma, e non ha nulla a che fare con i contenuti! 

Naturalmente qui non sto a demonizzare la logica! Mi limito esclusivamente a descriverne i suoi limiti ma anche le sue potenzialità, considerando il fatto che (paradossalmente) grazie a un guizzo creativo possiamo spesso dare un ordine ai fenomeni, affinchè possano essere ripetuti e dimostrabili (sia in termini Galileiani che in termini Popperiani, se naturalmente parliamo di falsificazione come strumento utile per la verifica).

La logica è apparenza, è struttura, è forma, una forma coerente, molto prossima a quella della matematica ma che, come dice Godel, a differenza di quest'ultima, non potrà mai essere incompleta, stando ai suoi teoremi stabiliti alla giovane età di 24 anni.

I fatti descritti in maniera coerente, sono pià facili da comprendere, perché seguono la struttura del modus ponens, cioè della deduzione naturale: in maniera lineare e consequenziale. La forma lineare convince per la sua chiarezza. La chiarezza, evidentemente è un bene perché consente l'omologazione, cioè che tutti, o almeno la maggior parte delle persone, possano facilmente comprendere un fatto. 

Per dirla alla Carmelo Bene, che a mio parere è il massimo non omologato "aquariano" che abbia mai visto in azione (ma non per questo geniale, almeno nella sua filosofia- non filosofia della reductio ad absurdum), la logica ha a che fare con la mediocrità se non fa dell'uomo un'opera d'arte (se la logica omologa). Entro certi limiti è possibile pure dargli ragione. 

Dunque, ciò equivale, stando alle mie elucubrazioni personalissime, a un controllo, a un potere Leone, un potere Solare perché valido a livello universale e non personale ("uno per tutti") (e non mi risulta strano che Popper, il padre della moderna epistemologia fosse proprio un Leone), ma pure al piacere di aver ragione, un piacere naricistico molto vicino a Venere. 

Per la bibliografia cliccate l'immagine della relativa sezione presnete in questo blog, a destra scorrendo verso il basso. 


Passiamo al caso del giorno:  

Buongiorno, mi complimento per il sito e anche se mi sono appena trasferita dall’Italia in Olanda, continuo a leggere i suoi interessanti articoli. E interessante per esempio capire che si può conoscere la sessualità di 
una persona prima di conoscerla e solo guardando il suo tema natale, incredibile! Le scrivo perché vorrei andare a trovare il mio ragazzo che è negli stati uniti, ho già comprato il biglietto ecc… il problema è che in ambasciata mi stanno rinviando l’appuntamento di settimana in settimana però il prossimo appuntamento sarà il 1 ottobre e non so se ci sarà abbastanza tempo per poter recuperare il mio passaporto e poter finalmente partire. Vorrei gentilmente utilizzare la mia prima domanda gratuita per sapere se riuscirò ad andare negli stati uniti il 4 ottobre? Grazie per l’attenzione, spero in una sua cordiale risposta,
 sono nata 

Purtroppo mi hai contattato molto tardi, e quindi ho potuto risponderti solamente adesso. Non è facile farlo, considerando che non ho a disposizione il luogo preciso in cui hai trascorso la tua ultima rivoluzione lunare: Italia? Spagna? Olanda? E quale città? 
Vediamo la rivoluzione solare, ossia l'oroscopo annuale. Abbiamo Giove proprio in 9^ casa di rivoluzione che indica vantaggi e cose positive dai viaggi e da tutto ciò che concerne l'estero, sia in senso geografico e sia di studio. Già questa è la prima indicazione che i problemi che possono insorgere durante l'anno, sono veramente di poco conto, per quanto concerne i viaggi, e che tutto potrebbe risolversi senza contrattempi. Però io non so quali sono i tempi burocratici per Amsterdam: mica si può fare una previsione senza prendere in considerazione tutti i dettagli!
Ora, ipotizziamo che il 12 settembre 2013, data in cui è cominciata la tua rivoluzione lunare, cioè il tuo oroscopo mensile, tu ti trovassi ad Amsterdam. Viene fuori un grafico con Marte in 6^ con una Luna in 9^ e Giove in 5^. Quest'ulima posizione ha a che fare con l'amore e gli svaghi in senso positivo; e se c'è, vuol dire che in un modo o nell'altro, durante il corso del mese astrologico, cioè entro il 9 ottobre, tu riuscirai a vivere una piacevole situazione sentimentale, e questo indirettamente potrebbe giustificare il viaggio. Duque non ho certezza, ma le probabilità ci sono tutte. Di più non posso dirti senza ulteriori dettagli: non si può rispondere a questo tipo di domande senza prendere on considerare se nel frattempo hai per esempio già vissuto qualcosa di analogo ai sentimenti, durante il corso del mese astrologico. Infatti, Giove in 5^ si potrebbe riferire a qull'evento, e non necessariamente a quello che ci aspetteremmo. La prossima volta scrivimi molti giorni prima perché, purtroppo, devo rispondere anche ad altre persone che mi hanno inviato la loro richiesta prima di te.

Nessun commento: