DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

martedì 3 giugno 2014

Il valore delle Case astrologiche

  • Nel mio precedente post sulle Case astrologiche ho affermato che esse hanno a che fare con i bisogni. Ho specificato che non rappresentano solo l'ambito in cui si manifestano le caratteristiche dei segni zodiacali, ma rappresentano anche qualità e caratteristiche della personalità. Più una casa è sollecitata da pianeti importanti, e più emergeranno quelle caratteristiche legate alla Casa astrologica. 

Vediamo cosa mi ha indotto a credere che le case abbiano a che fare con i bisogni. Ecco qui un estratto di alcune mie affermazioni tratte da Facebook circa questa tematica.  

  • Partiamo dal presupposto che le nostre azioni dipendono dal nostro comportamento in risposta a un certo contesto o stimolo. Le Case corrispondono al contesto in cui avviene l'azione degli attori sociali, ossia degli esseri umani. Il comportamento, appunto secondo il comportamentismo, corrisponde a qualcosa che può essere paragonato allo stimolo fisiologico. E' una pulsione. Le Case indicano dove avviene questa pulsione che è data dalla Libido. La Libido che cos'è se non il fatto di indirizzare la propria energia verso una direzione? E la necessità di indirizzare questa energia, non dipende forse da un bisogno conscio o inconscio?


  • E' Il vissuto psicologico che fa dell'uomo ciò che è: le esperienze in relazione all'ambiente e alle persone con cui si confronta. Il bagaglio psicologico è in relazione alle esperienze acquisite e quelle ancora da acquisire. Ma tale esperienza da cosa dipende se non anche dal proprio comportamento e alle proprie strutture cognitive? In base alle proprie strutture cognitive, in maniera costruttiva l'individuo elabora le informazioni. E su quali basi sceglie? Sulle basi dei bisogni! Ovvio!

  • In poche parole, l'individuo sceglie di fare precise esperienze e di interpretare i dati acquisiti in funzione dei suoi bisogni.


  • Pertanto, le Case astrologiche, in qualità di luoghi di esperienza sono potenziali luoghi di bisogno: l'esperienza influisce sulla personalità e sul carattere. Tanto più è forte l'esperienza e tanto è più forte il bisogno che scaturisce da essa. E viceversa, tanto è più forte il bisogno e tanto più il soggetto percepisce intensamente quel luogo di esperienza. Ogni Casa è un POTENZIALE  luogo di bisogno poiché è dalla sua occupazione da parte di uno o più pianeti che possiamo vederla spiccare rispetto alle altre Case.

  •  Un tempo anche io pensavo che la Casa fosse solo un ambito. In realtà è tale solo parzialmente. Corrisponde invece a elementi della propria personalità che sono parzialmente modulati dalle caratteristiche del segno che comprendono al loro interno. Perciò non hanno l'esclusiva funzione di essere solo luoghi dell'esperienza, poiché quest'ultima non può essere disgiunta dall'effetto psicologico che crea. Per questo le case infondono caratteristiche e non sono solo luoghi dove queste si manifestano. Facendo un esempio pratico con il mio caso ( ho il Sole in IV^ Casa in Sagittario), non è che le caratteristiche Sagittario si manifestano nella IV^ Casa; ma piuttosto, le caratteristiche Cancro si manifestano in IV^ Casa con alcuni elementi Sagittario che fanno un po' da sfondo.
  • Abbiamo un bisogno (una serie di bisogni, da quello più importante a quello meno importante), che si esprime attraverso una serie di esperienze. Un esperienza non esiste senza un bisogno poiché è da esso che dipende l'interpretazione e la valutazione dell'esperienza stessa. Su quali basi apprendo qualcosa dall'esperienza? Devo avere pur qualcosa che funga da parametro di valutazione, che tutto sia in funzione sua! E questo è il bisogno. Che sia conscio, istintivo, o subcosciente non importa.

  • Le Case rappresentano un bisogno che viene colmato per mezzo dei pianeti e dei segni zodiacali poiché il campo di esperienza non può essere disgiunto dal bisogno che spinge l 'individuo a farla e a trarne un senso. Più ci sono pianeti importanti in una Casa e più viene data importanza a quel campo di esperienza. Da cosa dipende questa importanza? Dal fatto che soddisfa o meno il bisogno a cui è associata.

  • Inoltre il bisogno non necessariamente è indice di una carenza. E per questo le Case non indicano l'ambito in cui abbiamo necessariamente un trauma o qualcosa da colmare perché ci manca. Per fare un esempio, non sono amante della casa perché carente di affetto, ma perché non mi basta quel che ho. Il bisogno, quindi, si riferisce a qualcosa che non abbiamo e che vogliamo colmare, oppure a qualcosa che abbiamo ma non è mai abbastanza. 


  • L'insicurezza cronica di chi ha il Sole in X^ Casa, per esempio (ricollega l'individuo ai valori Saturno/Capricorno), che spinge al costante bisogno di conferme tramite il raggiungimento di un elevato status sociale (o del partner), non necessariamente può dipendere da una esperienza concreta. Ci sono carenze oggettive e soggettive. L'individuo può sentire che gli manca qualcosa pur non avendo esperienza diretta di ciò. Nel mio caso, non vi è stata mai una vera e propria carenza; nessun fatto oggettivo (almeno non lo ricordo), ha scatenato in me questo bisogno sfrenato...


  • Partendo dalla mia esperienza pratica e da quella dei miei famigliari, ho stabilito qual è il campo di esperienza più ricco e perché. Ed è quello dato dalla posizione del Sole, da Marte o da uno stellium. Perché? Perché appunto è legato al bisogno più forte da colmare o da non perdere. Non importa, cosa dell'infanzia o del passato abbia portato a ciò.

  • Informazioni su questo ultimo item invece le possiamo rintracciare dalla posizione dagli aspetti della Luna. 


PICCOLO SCHEMA RIASSUNTIVO: 

1) il soggetto parte con una serie di disposizioni innate
2) il soggetto reagisce con quelle disposizioni al contesto
3) il contesto agisce sulle disposizioni innate e le arricchisce
4) il soggetto ricostruisce le sue disposizioni sulla base dell'interazione con il contesto.

1) il bisogno indica una condizione innata
2) il soggetto applica questo bisogno a un contesto
3) il soggetto interpreta il contesto sulla base del bisogno
4) ogni contesto assume significati che devono essere ricondotti al bisogno
5) ogni contesto è una Casa astrologica
6) ogni Casa astrologica indica un bisogno
7) tale bisogno si manifesta attraverso le modalità tipiche della Casa stessa e del segno toccato da essa, secondariamente. 

(Naturalmente le nozioni psicologiche presenti in questo articolo sono state estrapolate dalle mie letture. La mia bibliografia completa è leggibile nell'apposto spazio in basso sulla colonna verticale a destra) 

Nessun commento: