DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

domenica 31 agosto 2014

Al Rami e la psicologia

Cari amici e amiche, come ben sapete da qualche tempo sono iscritto alla facoltà di psicologia e per questo già da un po' ho deciso di integrare all'astrologia, conoscenze psicologiche pur non avendo ancora conseguito la laurea. Pertanto al lavoro di analisi astrologica si aggiunge anche quella psicologica considerando il fatto che le competenze sono ancora assai limitate nonostante da anni io abbia esperienza in tale ambito, grazie alle mie letture.  A tal proposito vorrei chiarire che non mi occupo di effettuare diagnosi, o di proporre metodi di cura, ma che semplicemente uso la psicologia per dare più spessore alle conoscenze astrologiche. Ovviamente il consultante è al corrente di ciò. Dunque è necessario chiarire che non svolgo la professione di psicologo ma che mi occupo di consulenze astrologiche col supporto della psicologia e di fatto posso definirmi un consulente astro-psicologico: applico le conoscenze di questa materia mano a mano che le apprendo, per fare pratica. Possiamo dire che è come quando si impara a guidare l'auto prima di prendere la patente. Ovviamente non prendo soldi. Chi mi contatta sa già in anticipo tutto quanto, ma è bene ribadirlo anche qui nonostante lo abbia fatto altre volte, perché qualcuno potrebbe fraintendere. Sulla mia pagina Facebook alla voce "professione" vi è la dicitura "consulente psicologico" e non "psicologo", proprio per evitare di essere additato come colui il quale professa senza una qualifica. E' molto importante essere chiari e soprattutto onesti, e non millantare mai conoscenze che non si posseggono o di cui ancora non si ha una qualifica. Lo psicologo è colui il quale ha conseguito una laurea e svolge una professione legata a ciò; il consulente psicologico invece è colui il quale usa qualcosa della psicologia per svolgere consulenze di altro tipo. Ho deciso di aggiungere la dicitura "consulente psicologico" alla sezione dedicata alla professione, per evitare di essere riconosciuto esclusivamente come un "semplice" astrologo perché purtroppo agli occhi della gente, svolgere questa professione (anche se gratuitamente) è sempre sinonimo di qualcosa che non ha validità. Aggiungendoci invece il fatto che studio psicologia, acquisisco più credibilità. Non si tratta di un escamotage per apparire quello che non sono, ma all'opposto di specificare proprio quello che sono: un astrologo che sta sviluppando competenze e conoscenze in psicologia, cosa che non tutti fanno. Mi hanno riferito che qualcuno nascosto dall'anonimato ha avuto da ridire su tutto ciò. E' divertente constatare che chi pretende da altri di essere completamente onesto e cristallino poi scelga di rimanere anonimo: cosa avrà da nascondere? Non m'interessa saperlo poiché l'importante è sapere che c'è chi non può fare a meno di leggermi e la cosa mi fa molto piacere. 



Salve Giuseppe, ti scrivo perché è risaputo che sei molto bravo ed esperto nel tuo campo, molte mie amiche ti hanno già contattato e sono rimaste tutte soddisfatte dalle tue risposte, così ho deciso di sottoporti una domanda anch'io.
Sono nata il (...)
Se non sbaglio, dovrei in questo periodo avere molti pianeti che mi danno fastidio e ti confermo che è un periodo per me molto duro.
Volevo chiederti come vedi la mia situazione prossimamente, spero di avere qualche miglioramento, non posso rallegrarmi della mia situazione professionale e inoltre sono single da tre anni, eccezion fatta per un paio di flirt che non hanno avuto evoluzione.
In questi mesi, poi, tendo proprio a isolarmi, mi danno quasi fastidio le persone. Spero di innamorarmi presto e di ritrovare la voglia di aprirmi al mondo, perché certe emozioni belle mi mancano, tu che dici, avrò qualche miglioramento? Ti ringrazio in anticipo, cari saluti.


Grazie mille per la stima e la fiducia ancor prima di avere ottenuto la mia dimostrazione. In tutti questi anni di pratica ho cercato di studiare un metodo davvero efficace perché sottoposto a verifica e contro verifica. Durante questi anni mi sono accorto di una cosa molto importante: quando si parla con qualcuno del suo carattere, esso tende a negare le evidenze. Non lo fa apposta; ma è solo che non se ne rende conto. Per esempio l'altro giorno a una mia amica Ariete le dicevo che è troppo impulsiva mentre lei si definisce paziente e riflessiva. A me ogni volta viene da ridere perché si comporta esattamente nel modo opposto. La propria idea di essere pazienti dunque non coincide con la realtà oggettiva che si basa invece sull'osservazione di una moltitudine di soggetti posti in condizioni simili. Se l'astrologo verificasse il proprio metodo in base alle risposte del consultante, allora non potrebbe mai avere un'idea del fatto che il proprio metodo funzioni o no. In qualità di consulente psicologico, per me è più facile comprendere certe cose e certe dinamiche. 

Però accade proprio questo: in pratica si prende per buono quello che dice il consultante e non si prende minimamente in considerazione l'ipotesi che possa mentire deliberatamente o inconsapevolmente. Io ho il merito di non credere a nulla e a nessuno almeno sino a quando non ho prove certe o quasi certe di quel che afferma.

Quando mi occupo di stilare in forma scritta i profili delle persone che analizzo, è quasi certo che in qualcosa non ci si riconosca. Ma questo dipende appunto dal fatto che spesso esiste il fraintendimento dei termini e soprattutto un'idea di se non corrispondente quasi mai con i fatti reali. Un'altra amica per esempio diceva che alcune cose non la convincevano e non si rispecchiava in ciò che le avevo detto. Poi le ho mostrato che cosa intendevo e dopo un po' di tentennamenti finalmente ha riconosciuto che avessi ragione. 

Ovviamente non mi aspetto di ottenere il plauso della gente attraverso i resoconti scritti poiché una consulenza che si rispetti deve per forza essere gestita a quattrocchi, proprio per ridurre al minimo i rischi sopra esposti e per avere sicurezza assoluta dell'efficacia del proprio metodo. Tuttavia, dalla forma scritta è possibile in qualche modo delineare i tratti essenziali e se riscuoto tutto questo consenso è perché fondamentalmente ho avuto già modo, in precedenza, di verificare in maniera professionale e razionale, la validità del metodo di lettura e interpretazione delle posizioni astrologiche. 

Veniamo al tuo caso e scusa se mi sono dilungato: per me che sono un Sagittario con Luna in Leone e Mercurio in 5^, ogni occasione è buona per fare "lezione ex catedra".

Stabiliamo immediatamente le cose più importanti e ricorrenti di questo tema astrologico. Il Sole in Aquario, la Venere in Aquario e la seconda dominante Urano ovviamente fanno di te una persona che in qualche modo è concentrata sul concetto di libertà e indipendenza, a maggior ragione per via del Sole in X^ Casa. Sei una di quelle che vuole fare sempre colpo e che soffre di una specie di complesso di inferiorità (X^ Casa Capricorno) e per questo vuole sempre apparire impeccabile. Giochi molto sul fattore estetico poiché Venere è la prima dominante del tuo Cielo. Pertanto le tue insicurezze possono essere fonte di spasmodica ricerca dell'indipendenza per mezzo del bello o dei sentimenti. Allora non escluderei una professione appunto legata alla tua avvenenza o al bello in genere, oppure una realizzazione sociale ottenuta per mezzo di una unione. 

Facciamo due conti: sebbene Venere sia forte abbiamo Nettuno in VII Casa e la congiunzione Giove-Saturno in 5^ in un contesto Aquario: ovvio che il tuo desiderio d'indipendenza potrà spingerti a scelte sentimentali che possano in qualche modo assecondare questo bisogno e spesso concludersi in maniera radicale e brusca. Un'amica dell'Aquario si dispera per il fatto che non trova un uomo che la ami; ma questo accade perché in realtà è solo vanitosa e nella realtà vuole essere libera da ogni legame. La tuia componente Gemelli e Venere dominante potrebbe dare anche a te una considerevole dose di narcisismo a maggior ragione perché la tua X^ Casa vuole l'approvazione costante.

Professionalmente hai molte carte da giocare ma numerosi cambi di rotta. Quest'anno ci sono molte posizioni che preannunciano tormenti per amore e quindi è inutile fantasticare perché saranno più le paure e le prove da sostenere che le cose belle. Dall'estate prossima Giove transiterà nella tua 5^ casa radix e qualcosa di interessante può muoversi sotto il versante sentimentale anche se le posizioni di rivoluzione non sono un granché. Sotto il lato professionale non ci sono cose eclatanti e secondo il mio parere, sia per il 2015 e sia per il 2016 occorre che tu ti sposti in altra località della Terra, nel giorno del compleanno e solo per quel giorno, per incentivare quel che ti interessa. Se vorrai approfondire ne riparliamo in privato. 

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Grazie Giuseppe, è proprio vero quello che si dice di te, cioè che sei bravissimo! Mi hai fatto praticamente la radiografia, pur avendo una mente 'scientifica' non riesco a non stupirmi quando incontro un bravo astrologo, perché non si può negare l'evidenza, quando ci si imbatte in qualcuno che riesce a descrivere alla perfezione l'animo di una persona solo dalla data di nascita!

Hai proprio visto giusto, sono una snob, ma non lo faccio apposta, è insito in me. Do importanza all'aspetto, ma non mi ritengo una bellissima ragazza e quindi c'hai preso anche sulla poca autostima.

A volte ricerco una perfezione spasmodica, che non è solo estetica nel senso comune del termine, e questo è il motivo per cui ho intrapreso studi scientifici, per dare un ordine al caos del mondo, ma allo stesso tempo, ho la voglia di superare i limiti, di andare oltre, di affermare un'indipendenza che va oltre una semplice legge matematica, una vera e propria insofferenza ai limiti e alle regole, una specie di schizofrenia, il voler cercare ordine ma allo stesso tempo andare contro il senso comune e la banalità.

Io non me ne rendo conto, penso di essere anche abitudinaria, ma la gente mi dice che è difficile starmi dietro, perché la mia voglia di libertà non è facile da comprendere.

Anche sui cambi di rotta c'hai preso... Passo di continuo da un interesse a un altro, a volte senza terminare il precedente.
E anche sul fatto che quest'anno in amore ho avuto più delusioni che gioie

Mi consigli di spostarmi il giorno del mio compleanno, ma a Sud, est ovest? Ad esempio, in che regione?

Intanto grazie, sei stato fenomenale, ma questo già te lo diranno tutti

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

Ti ringrazio molto. Per stabilire il posto a nord o a sud, a est oppure ovest del globo in cui dovrai spostarti, dipende da un calcolo che richiede ore di lavoro. Quindi su due piedi non posso darti un'aiuto. Occorre un consulto privato.

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

La VII non riguarda solo la fine del rapporto e quei transiti possono riferirsi al cambiamento del partner magari a causa di una malattia o della perdita del lavoro di lui. In altri casi parliamo di problemi legali, litigi, riappacificazioni inaspettate così come rotture. I transiti negativi sovente portano fatti stupendi: occorrono semplici osservazioni per confermare ciò. Lo stesso anche transiti ottimi spesso concorrono a fatti drammatici. Dunque non mi preoccuperei molto di quei transiti che dici a meno che nella RS non ci siano altri valori negativi.