DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

venerdì 10 ottobre 2014

Psicobiologia e astrologia. 11^ parte.

Ecco il terzo articolo di oggi, come preannunciato stamane. Continua la mia maratona nel mondo del sapere grazie alla galvanizzazione che oggi mi offre la Luna transitante in 9^ Casa radix e Mercurio transitante in perfetto sestile al Sole radix, mentre Marte transitante si oppone Marte radix. Ovviamente chi la fa da padrone è la RL in corso con un bel Sole e Mercurio in 3^ casa di rivoluzione. 

Riconfermo ancora una volta che la retrogradazione di Mercurio è ininfluente su tutti i livelli per ciò che concerne il singolo individuo. 

Con questo undicesimo capitolo ritorniamo ad approfondire la questione delle emozioni e quindi si ritorna a parlare ancora una volta della Luna in astrologia. 
Le emozioni sono fenomeni dinamici ed è per questo che possono essere associati alla Luna che con le sue fasi mostra chiaramente il concetto della mutevolezza. Questa stessa caratteristica sarà poi importante per stabilire la nostra adattabilità alle situazioni. Abbiamo una prima risposta orientativa che diventa reazione attraverso la valutazione. Questa evidentemente tocca i sistemi difensivi per proteggere l individuo dalle diverse situazioni. Ancora una volta diviene evidente come gli antichi avessero in qualche modo percepito come la Luna avesse a che fare con il segno del Cancro che in effetti riguarda proprio il bisogno di proteggersi per fuggire dai pericoli! Ne sa qualcosa chi per esempio è fortemente segnato dalla IV^ Casa e che preferisce sempre evitare qualsiasi tipo di situazione stressante dal punto di vista emotivo e fisico. 

La valutazione di uno stimolo esterno dipende dalla sua intensità dalla famigliarità che abbiamo con esso e dalle nostre aspettative. Ora qui apriremmo un capitolo che secondo il mio parere deve essere ulteriormente approfondito con un ulteriore articolo. Tuttavia oggi proseguiamo oltre e rimandiamo a un'altra volta questo approfondimento. 

Le emozioni dipendono da processi sensoriali e somatosensoriali.
Abbiamo la zona del tronco encefalico che riguarda le sensazioni fisiche

il sistema nervoso autonomo che regola le funzioni base del organismo come per esempio la pressione sanguigna e il battito cardiaco. Interessante sarebbe comprendere se le dissonanze della Luna agli altri pianeti in effetti riguardano il mal funzionamento degli organi corrispondenti in base a uno stato emotivo ricorrente. 

La regione dorso laterale invece riguarda l'attenzione  

mentre il lobo temporale è tirato in causa per la memoria esplicita


Per la regolazione delle risposte affettive divengono significative queste zone del cervello: l'insula (che si trova nascosta dal lobo temporale), 

la corteccia orbito frontale

 e il cingolato anteriore.

Osservando le tre immagini si vede che i tre punti sono interconnessi tra loro. le parti ventrali come l'insula interagisce con il sistema limbico emozionale, mentre le parti dorsali come quelle del cingolato anteriore invece sono legate alle parti del cervello che riguardano i processi analitici. Infatti subito sopra la zona orbito frontale abbiamo la regione prefrontale che riguarda la flessibilità di risposta.
Qui parliamo di regolazione delle risposte affettive che come scritto ieri, in parte dipendono dal rapporto che durante i primi mesi di vita abbiamo instaurato con nostra madre. 
Ruolo importante è dato soprattutto all'insula anteriore perché in questa zona si trovano in neuroni specchio che hanno la duplice natura sensoriale e motoria. 

Nessun commento: