DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

martedì 4 agosto 2015

Psicologia, astrologia, evoluzione.


Con i precedenti articoli abbiamo appreso alcune caratteristiche della pratica dell'EMDR, tecnica psicanalitica che ha l'obiettivo di ridurre la tensione emotiva generata da traumi del passato. Ho spiegato che sto lavorando a una tecnica di "self-help" che ha alcune similitudini con l'EMDR, e in particolare entrambe si basano sui movimenti oculari al fine di accelerare l'elaborazione del ricordo. 

A livello fisiologico, abbiamo una simultanea attivazione, in fase REM (quando si sogna), della zona del mesencefalo (quella sotto al cervello vero e proprio) che attiva i movimenti saccadici (quelli oculari veloci). Nello stesso istante abbiamo rilassamento muscolare e da qui l'idea che i movimenti oculari siano alla base del rilassamento necessario per l'elaborazione del trauma. Questo circuito entra in relazione con l'ippocampo che è strettamente correlato ai processi della memoria. Riassumendo, rilassamento=elaborazione=evoluzione. La meditazione sembra costituire un tassello utile al raggiungimento dello scopo.
Risultati immagini per ippocampo cervello

Abbiamo dunque un circuito in cui entra in risonanza l'ippocampo e la zona del mesencefalo immediatamente sotto. Queste zone riguardano l'immagazzinamento della memoria e le funzioni legate al sonno/veglia che esercitano un'influenza sui movimenti oculari. Dunque, il sonno consente al cervello di accedere ad alcuni dati presenti in memoria e questi producono movimenti oculari. Un eventuale trauma, di conseguenza, agisce sull'ippocampo mettendo a repentaglio la qualità del sonno con conseguenti problemi a livello di trasmissione sinaptica: viene crearsi il processo di apoptosi in alcune parti dell'ippocampo che in pratica significa riduzione delle connessioni tra neuroni. Più i neuroni sono connessi tra loro da i dendriti (le ramificazioni necessarie alla trasmissione dell'impulso elettrico) e più il sistema funziona bene. Parliamo di una reazione a catena che naturalmente influisce sullo stato d'animo, sulle emozioni e quindi sul comportamento. 

È importante sottolineare che al muoversi degli occhi si attiva ovviamente la zona orbito-frontale che è proprio quella deputata all'elaborazione delle informazioni.
A questo punto risulta facile intuire che eseguire movimenti saccadici può attivare la zona orbito-frontale e così permetterci di elaborare più velocemente un problema. Elaborare significa prima di tutto attivare il ricordo spiacevole e poi generare quel rilassamento che è connesso appunto alla fase REM che prevede sì una forte attività cerebrale, ma il totale rilassamento corporeo. 

Esiste una connessione tra movimenti oculari e case astrologiche? Ritengo di sì. Credo infatti che l'essere umano sia "costruito" in funzione dello spazio attorno a lui. Il cammino del Sole lungo l'eclittica per me rappresenta una specie di lavagna su cui poter rappresentare quello che accade non solo simbolicamente nella vita quotidiana, o nello sviluppo del bambino (come ho scritto in articoli precedenti); ma pure quello che accade a livello cerebrale, fisiologico. Così è facile comprendere pure la naturalezza con cui l'essere umano crea associazioni tra il proprio mondo psichico e quello fisico: alla base potrebbe esserci, in effetti, un parallelismo tra universo e funzionamento del cervello. 

Non voglio dire che il cervello è sincronizzato con i movimenti del cosmo; ma piuttosto che esiste una somiglianza e che questa è naturalmente solo una mia idea. 

La foto in alto e il testo qui sotto sono di Francesca Musaio. Vietato usare il materiale presente su questo blog. 

"Che sconforto... Avverto sempre quella sensazione; è come se tutto il bello che faccio nel mio percorso non sia mai abbastanza. Certe volte mi basterebbe una piccola dose di dolcezza, quella materna e incondizionata. Il riceverla gratificherebbe il mio cuore e invece no: è solo un mondo di barbari."

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao rami!
Sono due anni che uso le RSM,consigliate da discepolo direttamente,ma malgrado ciò i transiti continuano a farmi penare..
L'altro anno giove in opposizione a saturno mi ha provocato una malattia della pelle che mi ha riempito il corpo di bolle..inutile dire che i resti cicatriziali mi hanno segnato per tutta la vita..
Adesso sono reduce dall estrazione di un dente..e tra l'altro me ne dovranno togliere ancora 5..la colpa e di marte in sesta di transito e di un brutto sesquiquadrato di saturno alla luna..tra l'altro mentre mi operavano marte svettava al mc..
Ora la domanda sorge spontanea..la brutta quadratura marte-saturno che ho di nascita e inattaccabile a ogni RSM?
Ps: se è questo a cui sono destina lanno prossimo mi beccò in petto lo stellium in prima..tanto danni tanto grossi non li avevo nemmeno con le RSM brutte..
Al di la del mio pensiero..cosa ne pensi?
R.r

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Poteva andare peggio con una RSM pessima, proprio a causa della tua situazione drammatica di nascita. Questo significa che si può tamponare sin dove è possibile: non è che una Venere in 5^ casa di rivoluzione rende tutto d'un tratto affascinanti e irresistibili: no, offre possibilità in funzione del proprio TN. C'è chi con Venere in 5^ casa di rivoluzione nella RS base non riesce a fidanzarsi e questo significa che nemmeno la migliore delle RSM potrebbe aiutarlo. Ovviamente le occasioni non verrebbero a mancare; ma dipende poi dal soggetto approfittarne e molte volte ho visto persone non cogliere le occasioni dando poi la colpa al "destino". Ho inviato una signora in Australia: la RSM si è concretizzata ma non come voleva lei. Cosa dedurre? Che non possiamo pretendere che una RSM ci faccia realizzare proprio quello che vogliamo; ma che aumentiamo le probabilità di ciò considerando che ogni posizione ha più di una possibilità di espressione. Nel tuo caso specifico bisognerebbe che pubblicassi i tuoi dati e le località di compleanno altrimenti non possiamo comprendere quali posizioni di rivoluzione hanno scatenato gli eventi da te descritti. Ricordati sempre che non esiste una RSM che possa scongiurare i problemi in toto: Marte, Saturno e Urano dovranno pur manifestarsi non credi?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Ora non ci resta che aspettare lo sproloquio ignorante e presuntuoso dell'anonimo bestia di Roma, che sarà puntuale e immancabile.

Anonimo ha detto...

Non posso esporre i miei dati perche il mio saturno bastonato da marte e' in dodicesima..va bene se le invio i dati e mi rispondi senza pubblicarli?
Rr

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Sì, perfetto. Invia pure a ggaleota@libero.it