DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

venerdì 9 ottobre 2015

L'8^ Casa


Quando parlo di ottava Casa mi viene sempre in mente un episodio che per me ha dell'incredibile. Anni fa conobbi un'astrologa con cui intrattenni piacevoli conversazioni astrologiche. Sembrava molto preparata ma poi, quando giungemmo a parlare della sua 8^ Casa mi accorsi che aveva una lacuna gravissima ed era completamente all'oscuro di quel che potesse rappresentare. A dire il vero non ricordo cosa accennò a tal proposito; ma fatto sta è che non sapeva quale fosse l'essenza della Casa; non sapeva che fosse in attinenza con le caratteristiche dello Scorpione e questo l'ho percepito come una grave lacuna ma è servito pure a farmi capire ancora altri significati di tal settore.

L'8^ Casa è tutto ciò che si trova occultato e che merita di esser tirato fuori. Ottimo per chi volesse provare una carriera nel campo della ricerca; ma spesso e volentieri la Casa occulta a se stessi la possibilità di far affiorare cose nuove. Tant'è che questa persona era all'oscuro di quel che poteva rappresentare. Ci sono cose di noi che è forse meglio tener nascoste, cose della vita che meritano di rimaner segrete o che meritano di essere condivise soltanto con un complice. Come afferma Sasportas nel suo "Le 12 Case" l'8^ è quella della condivisione delle risorse e non ci dobbiamo riferire solamente alle questioni economiche ereditarie. Bisogna ricordare sempre che le Case non sono solo un campo dell'esperienza, ma rappresentano il bisogno che sta alla base, la molla scatenante; ed ho spiegato il motivo in numerosi articoli, alcuni dei quali raccolti in un libro scaricabile gratuitamente QUI.

Così come lo Scorpione nasconde, l'8^ Casa si riferisce a tutto ciò che è nascosto dentro di noi; le nostre pulsioni che dobbiamo tenere a freno, il lato negativo di noi; quelle parti che non ci piacciono, il nostro lato d'ombra. Il bisogno è vitale, forse uno dei più importanti, ed è legato alla morte, alla necessità di sconfiggere la morte. 

Ed ecco che questa diventa il nostro campo d'esperienza principale attraverso un'interesse verso il macabro o verso l'aldilà e che non è direttamente visibile (non occorre scomodare lune Nere e altri punti astrologici per descrivere quel che palesemente è descritto da una Casa). Il problema della morte fa scattare in piedi soprattutto chi ha il Sole in 8^ Casa; tant'è che questa paura, questa necessità viene colmata agendo, muovendosi, quasi come se fermarsi significasse essere morti. È molto facile scambiare uno Scorpione doc (8^ Casa) per un Ariete (I Casa) perché entrambi devono essere in costante movimento; ma il primo lo fa per sfuggire alla morte e l'altro per andare incontro all'impulso della "nascita" (ne parlerò meglio prossimamente del Sole in I-Ariete).

Morte è autodistruzione, ma pure rigenerazione: muoversi troppo, lavorare troppo, significa logorarsi e chi ha il Sole in 8^ sguazza nelle situazioni logoranti, complicate, tortuose anche se afferma di non volerle; e per sfuggire alla morte, per la propria rigenerazione, spesso si proietta sui propri figli... Mi fermo qui ma scriverò altro in un libro di prossima pubblicazione. 




18 commenti:

Anonimo ha detto...

Bellissimi articoli..io purtroppo non riesco ad accettare la teoria del sole nelle case,dal mio punto di vista,prendo l'esempio dei pesci,i nati tra il 19/3 e il 19/4 emanano l'essenza del segno,invece chi nasce di mattina presto la subisce..
Esempio: una persona sole in pesci e caratterialmente pescina e ne conserva ogni tratto caratteriale innato,come quella che dice discepolo,ed ho osservato anch'io,che entrano in una stanza timidissimi per poi uscire protagonisti;
Il sole in dodicesima cosa ha di tutto ciò?semplicemente i fatti ESTERNI della vita hanno materializzato tutto ciò che è in analogia col segno,ovvero tutte le paure che ha si incarnano contro il soggetto,che magari poverino e del cancro e non le conosceva nemmeno,quindi si ha che la diffidenza tipica del segno si instaura in seguito ai milioni di guai le lo rincorrono!
Chiudo con un esempio: il tipo pesci e come i pesci,animale n.d.a,sguazzano da una parte all altra e si sentirebbero morire in spazietti angusti...........dove il tipo di dodicesima passa la vita!quindi esiste una vera e propria FRIZIONE tra i ue casi!
Ciao!
R

sierra rubesh ha detto...

Molto ben definita,ma io con Nettuno in VIII e XII zeppa che sarà?intuito x i misteri ?Sierra

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Caro R, per rispondere alla tua osservazione prendo in esame il mio caso. Possiamo dire che io subisco la mia passione per le mura domestiche? È un po' troppo ambiguo per i miei gusti e preferisco che le cose siano più chiare possibile: se ho un bisogno, e quel bisogno è per me fondamentale, allora sarò portato a fare qualcosa per viverlo; e il nostro modo specifico è dato dal segno zodiacale toccato dalla cuspide della Casa solare. Quindi, se ho un bisogno da colmare esso è sia un riflesso di un mondo interiore e sia un riflesso del mondo esterno. Così noi attiriamo sotto forma di evento esterno i bisogni espressi della Casa solare. E questi possiamo affrontarli passivamente o attivamente a seconda del segno. Tornando al tuo esempio, sia nel caso dei Pesci e sia nel caso della 12^ esiste la stessa predisposizione agli ambienti angusti e piccoli (o repulsione) perché nel primo caso è dato dal bisogno di proteggersi dall'ignoto e nel secondo caso è la modalità mediante cui mi proteggo dall'ignoto. Ora, i fatti della 12^ potrebbero "capitarci" senza che "apparentemente" noi non abbiamo fatto nulla per farli accadere. Ma appunto è solo un'apparenza poiché a me accade quello che io attiro. E se lo attiro è perché soddisfa un bisogno.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Ciao Sierra. Nettuno in 8^ Casa indica che il tuo rapporto con la morte e con le profondità del tuo "Es" è angosciante. Oppure semplicemente hai una visione troppo ideale e fantasiosa della morte. Le chiavi di lettura sono molteplici.

Anonimo ha detto...

Ok capisco il tuo punto di vista..
Un altra domanda..come pensi m debba comportare con le persone che hanno il sole nelle mie case?
Ad esempio ho l'intero segno della vergine nella mia settima casa,li devo considerare miei nemici dichiarati?
Per me si..tu per esperienza cosa mi diresti?
R

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Sì, è corretto quel che affermi. Ma ricorda che nella stessa Casa ci sono anche tutti i tuoi soci e tutte le tue partner stabili.

Anonimo ha detto...

Ma tu hai mai trovato i soli dei tuoi nemici nella 12?
R

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Una volta a un imbecille cronico chiesi: ma perché mi fai del male? E lui rispose:"perché tu sei mio nemico". In quel momento volevo aprire la testa di quella bestia per capire cosa ci fosse dentro. Replicai dicendo: "e chi ti dice che io voglio essere tuo nemico?". Ecco, aveva scelto lui che io fossi suo nemico; e indovina un po' di che segno è? Dei Pesci naturalmente. Un altro pazzo è nato il 19 marzo, come il mio migliore amico. C'è un tizio con Mercurio nei Pesci se non sbaglio che è un'altra piaga nella mia vita. Una mia ex aveva il Sole in 12^ e il Sole nei Pesci, mentre la mia stupenda fidanzata ha uno stellium in 12^. Un'altra ancora era del segno dei Pesci mentre un'altra aveva Nettuno dominante.

Anonimo ha detto...

Ciao sono Fiorenza ho Plutone di rs in V casa, ed anche nel t.n. Plutone d' in V. Mi spieghi cosa significa? Grazie.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Se hai Plutone nella 5^ Casa del TN allora il modo mediante cui cerchi di realizzare la stima in te stessa è contorto e per questo cerchi relazioni complicate o ti vai a cacciare in situazioni torbide, sempre relativamente alle questioni di cuore. Il fatto che quest'anno Plutone sia anche nella 5^ Casa di rivoluzione mette proprio l'accento sulle tue predisposizioni di nascita. Allora significa che proprio quest'anno potrai manifestare con maggiore evidenza le tue pulsioni in fatto di amore o sesso.

Anonimo ha detto...

Plutone in ottava casa cosa comporta?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Sei sempre Fiorenza? Firmati ogni volta per facilitarmi il lavoro. Plutone in 8^ Casa può indicare morte in circostanze misteriose, come nel caso di Bruce Lee.

sierra rubesh ha detto...

Ciao Giuseppe,il mio rapporto con la morte non è angosciate,mi incuriosisce molto l'argomento :descrizioni dei stati di coma,ipnosi regressiva,viaggi astrali etc...e credo che nostra anima non muore in quanto energia che non si distrugge ma trasforma, e nel reincarnazione, ne sono convinta.Ciao Sierra

sierra rubesh ha detto...

Visto che stavate parlando della XII, poco tempo fa ho visto TN della cantante Madona e ha la XII piena,anche tanti presidenti degli Stati Uniti,avranno avuti tanti nemici...però penso che ha anche tanto a che fare con dei segreti,misteri, occulto e non porta solo disgrazie.Io: Sole nei Pesci in XII e Mercurio e Saturno in XII.Sierra

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Sierra, occorre leggere il TN in chiave dinamica e quella mia definizione potrebbe esserti appartenuta o appartenere in futuro. Possiamo per esempio dire che proprio in virtù di un'atteggiamento d'angoscia nei confronti della morte ti sei andata a costruire una serie di credenze che ti facessero sentire meno angosciata; come appunto l'interesse per gli stati di coma, i viaggi astrali etc. etc. Però tu fai anche un po' confusione con la 12^ Casa. Un conto è il nascosto legato alla morte, e un conto è la paura dell'ignoto espressa dalla 12^ Casa. Chi generalmente ha una forte 12^ Casa non necessariamente deve credere all'aldilà (Basti pensare a Discepolo che con molti valori di 12^ Casa non crede in Dio e non pratica astrologie spiritualeggianti). All'opposto lotta contro l'invisibile (le forse planetarie) e ciò non ha nulla a che fare con energie mistiche. I potenti hanno bisogno di guardie del corpo e per questo tantissimi (tra cui anche Berlusconi) hanno valori da 12^ Casa. Inoltre la stessa posizione ha a che fare con le istituzioni ospedaliere e le istituzioni in generale quali organismi che operano un controllo di cui noi non ci rendiamo conto. Per esempio Discepolo ha lottato contro l'istituzione scientifica e contro wikipedia e guarda caso, i suoi nemici erano personaggi coperti da anonimato.

Anonimo ha detto...

Belli questi articoli !!!
Bravo
Ciao

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Grazie, ma la prossima volta firma il tuo commento.

Anonimo ha detto...

Ciao! Nel caso di una luna in scorpione in ottava casa? Tenendo conto che e' anche una luna lesa.. M.