DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

martedì 29 novembre 2016

Soddisfazioni


Oggi mi sento felice perché finalmente alcune mie preghiere sono state esaudite. Amo così tanto l'astrologia che faccio sangue amaro ogniqualvolta la vedo bistrattata e umiliata per colpa di quegli articoli su Ofiuco e del presunto 13° segno zodiacale. 
Ebbene, io scrissi a un famoso giornale per correggere il grave errore, ma non ebbi mai risposta, ovviamente: come poteva uno sconosciuto come me pretendere di confutare le affermazioni della NASA? 

Io nullità più totale, misera mosca, mi sentivo schiacciato dal "sistema" dal potere di questi grandi siti che pubblicano la "verità" di sua maestà NASA. E il mio invito a diffondere la verità sullo zodiaco era completamente ignorato. 

Sino all'altro giorno quando ho visto per l'ennesima volta il solito articolo in un importante sito. Non ci ho visto più e ho chiesto giustizia. Non me lo aspettavo, ma ho trovato dall'altra parte delle persone straordinarie che hanno CANCELLATO il post su Ofiuco, per inserire quello mio e che dovrebbe essere un minimo utile per porre rimedio alla disinformazione! Ma le soddisfazioni non sono finite perché lo stesso sito mi ha chiesto una collaborazione.

Ora provate a immaginare cosa significa per me vedere ricompensato il frutto di vent'anni di studi appassionati, vedere soddisfatta la mia sete di onestà e giustizia. Pensate cosa significa per me sapere che finalmente non sono stato snobbato e che il mio lavoro non è stato preso come auto-celebrazione o pubblicità. Quella, lo sappiamo, è solo la cattiveria di gente che fa l'astrologia per gioco e che non ha rispetto per nessuno. 

Un tempo gli studenti di astrologia sarebbero stati contenti di un autore che pubblica quotidianamente nuovi contenuti, nuove intuizioni e porta in campo qualcosa di serio e professionale. Oggi, invece, ognuno si sente professore in cattedra e non esiste più il rispetto verso un vero astrologo; perché tanto ormai tutti si definiscono veri astrologi. 

Tanti anni fa ero per il confronto ma ero un allievo, uno alle prime armi; però oggi non mi interessa più anche perché ho trovato la mia identità, e sono stufo degli scontri, delle polemiche, delle chiacchiere, soprattutto se a contestarmi è chi non ha un minimo di cultura ma vuole fare il professore. Oggi viaggio per la mia strada e mi faccio aiutare da persone care a divulgare il mio lavoro; non voglio più avere a che fare con maleducati, cafoni e persone che si mettono a tu per tu con me. E mi sono risparmiato un sacco di sangue amaro anche se puntualmente vengo a sapere che c'è il solito scemo che "va cercando i numeri". 

Tutto diverso è in siti non astrologici: lì c'è rispetto, nessuno rompe le scatole o si lamenta del materiale che viene divulgato. Aumenta giorno dopo giorno il numero di iscritti sul mio canale youtube, le visualizzazioni sul mio blog hanno raggiunto la media di 350-400 visualizzazioni al giorno rispetto alle 250 di pochi mesi fa. Ed è tutta gente che mi chiede continuamente un nuovo video, un nuovo articolo, che mi stima, che mi dà del Lei, che riconosce il mio impegno, la mia passione. Un nuovo sito di astrologia ha chiesto alcuni miei articoli e quindi qualcosa si sta smuovendo.

Ora, occorre uno sforzo importante, ovviamente non da parte degli astrologi o dei simpatizzanti che si trovano su Facebook perché tanto si sa che per il 99% sono solo invidiosi o mi considerano una cacchetta e non so quali altre cose spregevoli. 

Ci vuole lo sforzo di gente seria, onesta, che condivida il mio stesso desiderio di far crescere l'astrologia e che voglia condividere la verità su questo famoso 13° segno zodiacale. Basterebbe che  il mio articolo e il mio video divenissero virali per costringere il "potere" a fare dietrofront e a correggersi. Ci guadagnerebbe l'astrologia intera.
E allora, se anche voi amate l'astrologia come me, aiutatemi a diffondere la verità. 

La mia identità di astrologo è stata demolita, calpestata, umiliata da certi soggetti squallidi che vedono il male in qualsiasi cosa io faccia o dica, o faccia fare ad altri; ma fortunatamente ogni tanto trovo uno spiraglio di luce che mi permette di respirare e mi fa capire che non sto sprecando il mio tempo. 

Fare l'astrologo non è facile perché a demolire la mia autostima non sono solo gli ignoranti di astrologia, ma anche gli astrologi stessi, o i presunti tali, a causa delle loro cattiverie.

Io ho fiducia nel futuro...
Cosa mi aspetto? Che gli stupidi ignorino i miei lavori se non piacciono, e che gli altri rispettino il mio impegno e la mia dedizione. Se poi qualcuno vorrà anche seguirmi e condividere il mio lavoro, ben venga. Non voglio altro. 

8 commenti:

AlmaCattleya ha detto...

Sono davvero contenta per te

Anonimo ha detto...

Al una domanda..
Ma gli effetti negativi che hanno quasi tutti gli astri in dodicesima casa,ad eccezione di Giove magari,sono una croce che chiunque abbia un pianeta dominante all ascendente deve portare..oppure quando un astro e' incollato a quel punto si smette di dichiararlo in dodicesima??quale delle due ipotesi?
Nb:questo vale anche per il segno ascendente..in quanto un sole,mettiamo in leone,può fare amicizia con quelli dello stesso segno,ma chi lo ha come ascendente deve anche fare i conti con la parte del segno che si trova nella casa dei nemici..
Ciao!

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Devo essere sincero ma non ho capito la domanda e nemmeno il nb.

Anonimo ha detto...

Che sapendo che un astro e' dominante quando incollato alla scendente,vuol dire che al 100% queste persone avranno anche i problemi relativi alla dodicesima..sintetizzando:tizio ha Saturno all asc,caio lo ha in mezzo alla12,entrambi lo hanno legalmente in dodicesima..la recensione relativa a Saturno in 12 che si legge nei manuali si applica ad entrambi oppure il primo è avvantaggiato/si legge in modo diverso/cambia significato etc..?
Ciao!

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Un Saturno sull'ascendente funziona sia da I casa e sia da 12^ Casa. E così per qualsiasi altro pianeta dominante ma che sia almeno a 2,30 dalla cuspide dell'AS, MC, Ds, Fc. Se un pianeta si trova dominante, ma a più di 3 gradi dall'ascendente, non agisce in I Casa. Per fare un esempio: Urano a 8 gradi dal MC in 9^ Casa è dominante ma non agisce in X Casa. Lo stesso Urano 2 gradi dopo il MC è dominante e inoltre agisce sia in X e sia in 9^ Casa.

Anonimo ha detto...

Si ma quindi chi ha Saturno all ascendente,stretto a 0 gradi ovvero la massima saturnizzazione,soffre dei problemi di questo in dodicesima PAri Pari a chi lo ha in dodicesima non dominante..?che ne pensi??

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Ovvio. È quello che ho detto prima.

Anonimo ha detto...

Complimentissimi!!!!! Luca.