DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

giovedì 8 dicembre 2016

La rilocazione in astrologia


La mia storia d'amore è nata quest'anno quando lui aveva saturno trigono a venere, giove in VII casa di rivoluzione.
Stasera si concluderà il transito su di lui di Saturno su venere , ma sempre per lui rimane saturno in quadratura alla luna in quinta casa radix fino al 12 di questo mese ed oggi già abbiamo avuto un problema nella relazione. Vorrà dire che finirà inevitabilmente? Io ho ancora urano congiunto al sole in quinta e saturno congiunto al sole in quinta. Poi il sole in quinta casa di rivoluzione che terminerà il 13 di dicembre con l'inizio della nuova dove avro' saturno in ottava e quindi significa chiusura definitiva? Sono preoccupata. Lui tra l'altro si è messo con me con transito di urano in settima casa. Pensavo fosse una buona cosa. Dimmi che non vedi tutto negativo con quello che ti ho scritto.
Scusami mi sono dimenticata di dirti che lui ha come transito fino al prox anno di Plutone in quadratura a venere radix. Può essere d'aiuto per rendere la storia più forte ed intensa?
Grazie
Un abbraccio.

Gentile signora, non credo esista un'astrologia delle certezze. Una volta qualcuno mi disse che un astrologo gli aveva previsto addirittura il numero dei figli che avrebbe avuto. Io penso che si sia inventato tutto, giusto per decantare qualità e capacità straordinarie di qualcuno. Tutto ciò, per me, è quanto più di ciarlatanesco possa esistere perché aspettarsi certezze da una disciplina che non è una scienza esatta è una contraddizione mostruosa. Rispondendo alla domanda che lei mi ha posto, non so dirle se questa sua relazione potrà finire o se potrà continuare. Bisogna prendere in considerazione molti elementi, e anche quando tutti i dati sono stati presi in considerazione esiste sempre la possibilità di sbagliare. E  sa perché? Perché ci sono cose che nessuno ha deciso per noi. Possiamo sempre scegliere di far funzionare una cosa o non farla funzionare perché non siamo marionette guidati dalle "stelle". Quel che si può dire, è che il periodo è un po' difficile, ma non è detto che per forza deve peggiorare. 



Caro Al Rami, 
le scrivo per chiederle qualche consiglio,  mi rimetto alla sua competenza e alla sua gentilezza. Sono nata (...)
In questo periodo sto avendo molte difficoltà ad ingranare, ho molti dubbi sulla scelta di quale strada percorrere. Mi sono laureata alla magistrale di Scienze Filosofiche a marzo, ho tentato alcuni concorsi di dottorato ricevendo molti complimenti ma nessun finanziamento. Le strade dell'insegnamento della filosofia al momento sono più che sbarrate e per ora mi guadagno da vivere insegnando italiano in maniera precaria e facendo la babysitter. Mi sento molto insofferente verso l'idea di continuare a tentare la carriera accademica e sto pensando all'ipotesi di trasferirmi in posti lontani in gennaio e tentare la fortuna lì. In particolare potrebbero aprirsi delle prospettive lavorative a Città del Messico. 
Se non trova il tempo o la voglia di rispondermi non si preoccupi, 
grazie comunque per la disponibilità
Susanna

 Questa qui sopra è la rilocazione per Città del Messico. Come lei può ben notare abbiamo Urano e Mercurio dominanti sulla cuspide della VII Casa. Considerando il fatto che non ricevono nemmeno un aspetto armonico mi sembra assai difficile che questa località possa darle i risultati che lei vorrebbe ottenere. Urano è troppo "movimentato" troppo dinamico, troppo violento per poter essere messo in posizione dominante. Quindi non credo che questa soluzione sia la migliore per lei. 

Quando si effettua una rilocazione ciò che conta è solo il pianeta dominante. Lo dico esclusivamente a scopo didattico per i miei lettori affezionati. Non si leggono le altre posizioni perché l'imprinting è uno solo, cioè quello che abbiamo avuto alla nascita; ma qualcosina circa il proprio TN può essere modulato dalle linee "energetiche" di un pianeta rilocato sul meridiano o sull'orizzonte del luogo in cui si andrà a vivere. Nella Rivoluzione solare mirata abbiamo una modulazione temporanea di tutti i fattori astrologici, giusto il tempo di un ciclo completo del Sole a partire dal giorno del compleanno. Una rilocazione totale di tutti i fattori astrologici, invece avrebbe un peso eccessivo rispetto alle posizioni del TN perché in maniera permanente porterebbe uno sconvolgimento di tutte le proprie caratteristiche comportamentali e caratteriali. Per esempio, Papa Francesco che ora vive a Roma è sempre la stessa persona, non ha un carattere diverso perché vive in un luogo diverso da quello in cui è nato. Altrimenti significherebbe che il luogo in cui ci si trova sarebbe più forte di qualsiasi imprinting astrologico acquisito alla nascita. Se io dovessi trasferirmi a vivere per esempio a Dubai, avrei il Sole in 3^ Casa radix e non in IV. Questo non mi porterebbe automaticamente a divenire più Gemellino, ma continuerei ad essere il solito casalingo. Ovviamente queste spiegazioni sarebbero solo fumo se io non avessi già sperimentato. Sono stato in diverse parti del mondo e il mio carattere è sempre lo stesso. Con la RSM, invece, possiamo accettare anche qualsiasi altra posizione planetaria, oltre a quelle dominanti, perché si tratta solo di una condizione temporanea: la libido è solo parzialmente e temporaneamente trasferita in altri settori. Per esempio, se il mio Sole dovesse capitare in 8^ Casa di rivoluzione, la mia libido sarebbe temporaneamente e limitatamente indirizzata verso la direzione dell'8^ Casa, ma pur rimanendo me stesso. Quindi la RS si riferisce a un processo. La rilocazione invece si riferisce a una condizione statica, immutabile. E siccome di immutabile c'è già il TN, (perché quelle sono le posizioni che abbiamo avuto alla nascita, e non altre) allora non possiamo pretendere che andando a vivere in un'altra località ci sia una sostituzione completa di ogni fattore astrologico acquisito alla nascita. Al massimo, c'è l'influenza del pianeta dominante. E anche questo è dimostrato dai fatti. Però c'è sempre il problema dell'interpretazione dei fatti, perché si prestano appunto a diverse letture interpretative. Quindi, ognuno è libero di leggere la rilocazione a proprio piacimento, a prescindere dalla spiegazione tecnica, teorica, filosofica che ne sta alla base. Ovviamente perché, come detto QUI, non bisogna confondere il mondo delle idee con il mondo dei fatti, la spiegazione teorica con la realtà.  

A parte questa divagazione di ordine tecnico che mette in evidenza la difficoltà del fare astrologia, procediamo con una lettura del caso, ma molto velocemente. Ho dato uno sguardo alla sua RS in corso e infatti nonostante il transito di Giove sull'ascendente non è un granché. Però, il prossimo abbiamo la 2^ e l'8^ casa molto stimolate assieme alla 9^ e alla IV. Quindi io sono quasi certo che vi sarà un trasloco, un trasferimento, un viaggio per motivi economici. L'impegno economico per pagare certe spese, sarà notevole. 

1 commento:

Anonimo ha detto...

Spiegazioni impeccabilissime :D
Grazie per le tue lezioni. Roberto