DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

lunedì 3 aprile 2017

L'astrologia è veramente morta?


Ho deciso di concentrare la mia attenzione su altri canali informativi e di rallentare la mia presenza sul blog. Adesso mi occuperò della divulgazione di questo mio materiale presso altri siti ma di tanto in tanto tornerò a scrivere anche qui. Sto elaborando una serie di registrazioni video, le mie lezioni di astrologia su youtube. Perciò sto traducendo in video alcuni dei miei articoli per soddisfare anche chi non ama leggere. 
Intanto vorrei segnalare questo nuovo record di visite che so benissimo scenderanno del 60-70% proprio perché la mia presenza qui sarà ridotta sensibilmente, ma solo per un mese, giusto il tempo di elaborare un'importante articolo di archeo-astrologia da pubblicare su di un'importante sito. Intanto godetevi questo video su come calcolare la dominante astrologica. Ricordatevi che potete sempre rivolgermi le vostre domande tecniche e posso realizzare dei video su tematiche specifiche se me lo richiederete. 
 La qualità delle immagini non è delle migliori, ma sto cercando di rimediare per i prossimi video. 
Vorrei segnalare il nuovo libro di astrologia di Ciro Discepolo acquistabile sul circuito Amazon. (Clicca qui per ordinarlo). Io ho acquistato una copia e la riceverò tra qualche giorno. Il libro si intitola "Requiem for astrology" e ho pensato bene di pubblicizzarlo perché mi pare di aver inteso che l'autore muove una forte accusa contro gli oroscopi. La prima parte è in Inglese e la seconda è scritta in Italiano. Non credo sia molto voluminoso ma so che costa meno di 10 Euro. Perciò mi sembra alla portata di qualsiasi portafoglio. Nel suo blog Discepolo scrisse che con questo libro si sarebbe fatto un altro migliaio di nemici; ed è chiaro che in tutto ciò ci sia una logica astrologica, forse per scaricare il peso di certi transiti o della rivoluzione solare. L'idea di un libro di accusa, di un libro che serva a fare il punto della situazione sulla condizione in cui versa oggi l'astrologia, è sicuramente audace ma è onesto. Che l'astrologia sia morta, quella delle verifiche e delle sperimentazioni, è evidente. 

In compenso vanno fortissimo gli oroscopi (che astrologia non sono) e l'astrologia esoterica e quella cosiddetta spirituale (il più delle volte le due cose sono fuse insieme in un mix acchiappalike). Poi c'è chi pratica l'astrologia classica. Alcuni di questi studiosi rivendicano a gran voce che l'unica vera astrologia sia quella lì. Sarebbe come a dire che l'unica vera medicina è la Spagiria e l'Alchimia di secoli fa. Che sia l'unica e vera astrologia, beh, sono in totale disaccordo. Sarebbe come dire che tutti gli altri sono in errore. La pratica e i risultati dimostrano i fatti e non vale la pena commentare oltre.

Ecco: anche per questo l'astrologia è morta. Ricordo che tempo fa un'utente di Facebook mi disse che non avevo diritto di proferir parola, mentre avevano voce in capitolo perfetti novellini. Qualcuno potrebbe dire che può venir fuori uno studente che studia da pochi anni e che ne sa molto di più di chi invece studia da 20 o 30. In effetti è possibile. Poco probabile ma possibile. Per esempio, quando ero proprio agli albori dei miei studi mi permisi di correggere un'astrologa a proposito di questioni riguardanti le rivoluzioni solari e dopo 20 anni di studi e sperimentazioni, ritengo ancora di aver detto una cosa giusta. Inoltre sono ancora convinto che quell'astrologa non avesse capito nulla di quell'argomento. Però se si comincia a valutare sulla base della simpatia personale e non sulla base delle competenze acquisite, allora è chiaro che l'astrologia diviene una barzelletta. Furono definiti "esperti" proprio quelli che non sanno nulla di nulla di astrologia. Un esempio: un certo A.M. (evito di scrivere nome e cognome per non fare discussioni inutili), mi disse che non credeva nelle rivoluzioni solari mirate e soprattutto nel metodo elaborato da Discepolo. Quando gli chiesi quanti libri avesse letto di quell'autore mi rispose che non ne aveva letto nemmeno uno. Ecco: come si fa a farsi un'idea su un autore se nemmeno ci si prende la briga di studiare un testo? Sul passaparola? Lui fu definito esperto e da quel momento capii che il mondo dell'astrologia era profondamente malato, più di quel che avevo sempre immaginato. 

Per un certo periodo di tempo circolò la voce che io non ragionassi con la mia testa. Eppure, prima di farmi una qualsiasi idea leggevo di tutto, contrariamente a chi invece giudica senza aver mai letto nulla di un certo autore. Ma stando alla mente limitata di chi mi giudicava, io ero quello che non ragionava con la propria testa. Non so quante altre porcherie sono circolate sul mio conto e questo mi faceva comprendere ancor di più che l'astrologia stava morendo a causa di certi poveracci dal "fioco lume" che amavano fare gossip e giudicare piuttosto che dedicarsi allo studio. 

Insomma, L'astrologia (almeno in Italia) è un grande bordello con criminali, prostitute, papponi, ladri, truffatori. Ovviamente, in periferia, ai confini di questo grande bordello, ci sono i professionisti seri, le persone educate, oneste, per bene. Io ho imparato a stare alla larga da queste favelas, da questo mondo così malato e sporco. 

Ho da poco acquistato un testo dell'astrologa Luisa De Giuli. Non l'avevo mai sentita nominare ma mi è stata consigliata e ho deciso di acquistare un testo (premetto che sono famelico di cultura e conoscenza: una compulsione che con difficoltà riesco a tenere a freno). Faceva gli oroscopi per le reti mediaset, ma contrariamente a Fox che fa solo quello (almeno credo) la De Giuli era anche una vera astrologa che teneva corsi e seminari. Al di là dell'idea che mi sono fatto dell'autrice leggendo quel libro, quel che stimo di questa persona (che ormai non c'è più) è il fatto che non si fosse mischiata con questo mondo di serpi velenose. Ribadisco che non tutto è malato, ma che una grandissima fetta, se non la quasi totalità sì. 

Qui di seguito ecco un video che spiega la differenza tra astrologia e oroscopi. Ho sempre denunciato chi fa gli oroscopi e poi io stesso ne ho fatti. Per questo sono stato criticato moltissimo. E han fatto bene. Tuttavia sono stato sempre in buona fede perché ho sempre chiarito che l'oroscopo è solo un gioco. Tra l'altro non ci ho guadagnato un solo centesimo da questa pratica. Ultimamente mi è stato proposto un oroscopo calcistico ma ho rinunciato sia perché non so nulla di calcio e sia perché ho potuto constatare che fare gli oroscopi non ha contribuito sensibilmente a farmi conoscere come astrologo professionista anche se è stato gratificante esser riconosciuto da chi mi ha visto in TV. 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Ieri in TV hanno trasmesso una nuova puntata del noto programma TV Le Iene. Un servizio in particolare mi ha colpito: si parlava di un noto sito di bufale che diffonde informazioni che riescono, purtroppo, a ingannare numerosi lettori. Mi ha sorpreso l'atteggiamento di chi scrive quelle porcherie, che se ne infischia del male che potrebbe creare al prossimo, che giustifica il suo comportamento come normale. Quando l'informazione serve per diffondere falsità, la verità muore. Ma il problema è la cultura della menzogna: quel personaggio non è che uno dei tanti, esattamente come chi fa gli oroscopi senza spiegare che si tratta di una grande sciocchezza.  

Qualcuno potrebbe dire: ma anche l'astrologia è una fesseria! Non è certo convalidata da esperimenti scientifici! Quindi è tale e quale agli oroscopi. Prossimamente tornerò a dare una risposta a questa critica. 
Ecco qui sotto la puntata completa de Le Iene di ieri 2 aprile 2017.

17 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma il libro di Ciro è rivolto in pratica a chi conosce anche l'inglese? Oppure la parte in italiano è poi tradotta in inglese? Non capisco...


A.P.

Anonimo ha detto...

Ciao al!ti ringrazio per il video sulla dominante che mi ha dato spunto per interessanti riflessioni..
Ricordo che gli astrologi si riferiscono ai segni come posizioni celesti e alle case come controparte terrestre..ma se fosse il contrario??
Ad esempio tramite la posizione del segno ascendente,anzi meglio dire grado,abbiamo la posizione del soggetto in esame in relazione al universo che simbolicamente gira intorno al luogo di nascita..invece i segni sono indubbiamente in relazione non ad un punto nell universo ma bensì alla distanza che intercorre tra un pianeta e i poli, ad esempio cancro vicino polo nord capricorno sud e ariete equatore..cosa ne pensi??ciao!

Anonimo ha detto...

Buonasera dottore, volevo chiederle cosa può portare un Urano in prima casa di rivoluzione solare.
Grazie e buona serata.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Ciao A.P. la parte inglese è tradotta in italiano.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Caro anonimo, infatti la sinusoude si crea sulla terra e perciò lo zodiaco tropico è terrestre e non siderale. Ma tutto dipende dai punti di vista...

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Urano in 1 Casa porta un comportamento più radicale. Spinge a osarrosare di più.

Anonimo ha detto...

Ciao al!
Volevo sapere..ma nel tn dove si vede la predisposizione al paranormale??
Ps:discepolo dice valori di ottava..secondo la tua esperienza quali segni pianeti danno tali facoltà??ciao!

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Bella domanda... dipende da cosa intende per predisposizione: se a interessarsi o a esserlo.
L'interesse è sicuramente dato da valori di 8^ Casa, Luna in buon aspetto a Plutone, valori Scorpione.
Aver doti paranormali è spesso rappresentato da alcuni di questi valori: 8^ Casa, Mercurio congiunto a Nettuno, Luna dissonante a Nettuno, Luna molto forte, Plutone dominante, Sole congiunto a Nettuno, valori Scorpione.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Mi sono accorto solo ora di un errore commesso con il trascrittore vocale del mio cellulare. Volevo dire OSARE DI PIU' e non osarossare

Anonimo ha detto...

Ma l'inizio del transito di Saturno in undicesima casa che si congiunge a Urano radix che si trova in cuspide 10/11 casa può comportare un lutto improvviso?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Sì. Ma può anche rappresentare altro. Per esempio che a causa di un lutto cambia anche la nostra vita professionale facendoci avanzare di posizione. Ma riguarda anche il nascere di progetti nuovi che richiedono anni di pianificazioni, oppure al contrario la rinuncia improvvisa a un progetto importante.

Anonimo ha detto...

Grazie della risposta :)

Anonimo ha detto...

Mi sto approcciando da poco all'astrologia volevo chiederti se le case di rivoluzione solare coincidono con le case in cui transitano i pianeti durante il corso dell' anno?

Grazie Giuseppe
Miriam

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Raramente abbiamo questa coincidenza. In genere le Case di rivoluzione cominciano in una posizione qualsiasi rispetto al TN, ma ogni anno questa disposizione cambia. La rivoluzione solare, infatti, è un oroscopo annuale. Le Case del Tn sono una cosa, e le Case della rivoluzione solare sono un'altra. Sono due cose diverse.

Anonimo ha detto...

OK grazie per il chiarimento

Anonimo ha detto...

Ciao Giuseppe, l'ultimo tuo post ha diversi problemi, in quanto c'è una prima parte scritta sottolineata, successivamente prosegue con uno sfondo che crea difficoltà di lettura e infine ho notato che non si può commentare. Forse ci sono impostazioni errate da sistemare.

A.P.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Controlla adesso. Temo di aver preso un bruttissimo virus che mi impedisce di usare Chrome.