DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

sabato 27 maggio 2017

LEZIONI DI ASTROLOGIA 33: i pianeti retrogradi



                                  



Si tratta di un video astrologico in cui spiego il significato dei pianeti retrogradi nel TN e nei transiti. Si tratta di un'operazione che io non tengo presente nella lettura dei temi di nascita e nello studio delle previsioni perché non la ritengo affidabile. Sia ben chiaro che rispetto chi invece, avendo un approccio esoterico alla disciplina astrologica, predilige l'uso di questo item.

Durante la registrazione mi sono dimenticato di specificare che quando parlo di astrologia occidentale mi riferisco esclusivamente a quella esoterica e non all'astrologia in generale. Difatti l'inclusione delle indicazioni che si riferiscono alle retrogradazioni è escluisiva degli astrologi a carattere esoterico e karmico. Con tutta onestà non so se esiste qualche orientamento spurio che le considera; ma quel che mi preme specificare è che nell'astrologia che io uso non è prevista l'integrazione dei significati dei pianeti retrogradi. Il fatto è che secondo me non esiste un effetto che ci possa permettere di riconoscere in anticipo, a priori, se il soggetto ha qualche pianeta in posizione retrograda oppure no. E nemmeno i transiti ci possono dare chiarimenti a tal proposito.

Possiamo fare ipotesi sul probabaile e possibile segno zodiacale del soggetto, o possiamo ipotizzare con un certo margine di successo in quale Casa astrologica si trova il Sole del soggetto analizzato. Ma non possiamo dire altrettanto della retrogradazione che, a mio parere, rimane un punto interrogativo.

Inoltre, in fase di montaggio del video mi sono accorto di aver omesso involontariamente questa postilla: l'astrologia vedica considera i pianeti retrogradi come più forti e non più deboli, ma questa regola si inverte se il pianeta retrogrado si trova nel segno in cui è in esaltazione. 

 

Nessun commento: