DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

domenica 25 giugno 2017

Astrologia e procreazione



Buongiorno e grazie per la disponibilità, sono S. nata a (...)  Cortesemente, vorrei sapere se vede nel mio tema natale la possibilità di una realizzazione affettiva e, possibilmente la nascita di un figlio. Attualmente sono single. Grazie per l'attenzione. Le porgo cordiali saluti, S.

Sulla nascita di un figlio, non credo si possa dire qualcosa di certo. Però ci sono calcoli contemplati dall'astrologia classica che addirittura servirebbero a stabilire il numero dei figli che avremo nella nostra vita. Io invece penso che se per davvero si riuscisse a fare una cosa del genere, allora potremmo classificare l'astrologia tra le scienze esatte. Al momento nessuno al mondo ha dato ancora prova scientifica della validità di tale assunto e per questo io andrei coi piedi di piombo. Provvisoriamente direi che al momento non esiste nessun calcolo che in maniera affidabile possa dirci se avremo figli e quanti saranno. 

Un po' diversa è la questione dell'amore. Sulla realizzazione affettiva, infatti, lei è chiarmente penalizzata perché abbiamo Marte in VII in opposizione a Urano in I.  Marte rappresenta le pulsioni aggressive, gli incidenti, Urano invece indica le svolte radicali. Quando questi due pianeti sono in opposizione è evidente che si possono creare tutte le condizioni in cui possano accadere incidenti al partner oppure grossi colpi di scena che mandano in frantumi il rapporto di coppia. 

Però nella VII Casa c'è anche Venere e questo, dovrebbe almeno un minimo ristabilire un po' di quiete, cioè permetterle di realizzare un nuovo rapporto. Io ipotizzo che lei abbia avuto un lutto, forse è stata coinvolta in un incidente assieme al suo partner e che sia rimasta single per molto tempo. Infatti il Sole in 8^ Casa mi fa pensare proprio a un particolare rapporto con la morte. Ovviamente è solo un'ipotesi. Un'altra potrebbe essere che il rapporto di coppia, per lei, ha significato un grave trauma che le ha provocato non poche fobie (Sole opposto a Nettuno oltre che l'opposizione di cui sopra). Molto più in là credo che lei potrà trovare un nuovo amore (Marte in VII è in trigono a Saturno-tempo). Il che, indirettamente mi fa pensare che ci sono molte probabilità che lei possa non avere figli suoi ma che possa trovare soddisfazioni nella coppia, con molta lentezza. Ma qui parliamo di probabilità, non di certezze! 

Secondo alcune mie osservazioni, il Sole in 8^ Casa ha molto a che fare con la necessità di una discendenza. Siccome abbiamo questo Sole in 8^ e in opposizione a Nettuno, è chiaro che le angosce possono partire proprio da questa mentalità di fondo: la procreazione è intesa, consciamente o meno, come prolungamento della propria essenza, quasi un tentativo per sfuggire alla morte. Sia ben chiaro che le questioni relative a figli e discendenza sono date dalla 5^ Casa; ma analizzando alcuni casi e il grafico di mia madre (anch'essa con Sole in 8^), ho compreso un certo modo di concepire i figli, facendomi un'idea provvisoria della questione. 

Quest'anno astrologico (da giugno 2017 a giugno 2018) non credo proprio sia possibile una relazione stabile e tranquilla. Il prossimo anno astrologico, invece (da giugno 2018 a giugno 2019) qualcosa potrebbe smuoversi se trascorresse il suo compleanno più a ovest, approssimativamente nei pressi del Portogallo o delle Canarie. Questa è una lettura veloce; ma se vorrà approfondire ne parleremo in privato. 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 Mi chiedono cosa significa la parola epistemologia: si tratta della filosofia della scienza, ovvero dei metodi per sondare la conoscenza scientifica, e quali sono i limiti della scienza stessa.

Ogni astrologo che si rispetti, prima o poi deve fare i conti con queste conoscenze per poter capire come procedere per fare le ricerche astrologiche.

Inoltre serve a capire quali sono i limiti delle regole che applichiamo quando si fa ricerca astrologica, e quali sono invece i vantaggi.

Questo serve per non sbagliare. Sono conoscenze necessarie anche per valutare il lavoro degli altri astrologi, per capire il loro orientamento, per capire fino a che punto la loro idea regge al confronto con certe regole.

Consiglio di studiare Popper, Feyerabend, Kuhn che sono grandi epistemologi della storia contemporanea. Infine, Derrida, ma esso aderisce a una visione epistemologica più in linea con l'interpretativismo (è il promotore del decostruzionismo, più idoneo per alcuni aspetti della psicologia) e non del realismo critico che invece è usato per la stra grande maggioranza dei casi.

Queste sono nozioni difficili da comprendere e non tutti sono portati per lo studio di queste cose. Un vero astrologo si riconosce anche dalla sua predisposizione a voler capire di più e a voler sbagliare di meno. Quindi consiglio caldamente questa materia a chi volesse studiare l'astrologia con maggiore rigore e serietà. 

28 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Al Rami, volevo chiederti come funziona la quinta casa in merito a figli acquisiti.
Si può sapere qualcosa su di loro o nelle rivoluzioni solari si basa esclusivamente sulla partner?
Non prendo in considerazione la settima casa perché nella quasi totalità delle volte riguarda contratti di lavoro o guai legali e i fidanzamenti possono avvenire tranquillamente in quinta.
In più volevo chiederle quest'altra cosa:
Ho letto che nelle regole di Discepolo si fa riferimento ai 20 giorni prima e dopo il compleanno...ma come mai sembra che la maggior parte avvenga verso il sesto mese?
Forse è merito del sole che fa opposizione?
Grazie e buona domenica!

Anonimo ha detto...

Buonasera Al Rami
vorrei chiederle cosa può comportare secondo la Sua esperienza un trigono di Nettuno dalla casa 2^ in pesci a Saturno in casa 7^ in cancro? Può essere positivo per la sfera sentimentale?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Per l'anonimo delle 14.47:
Sia figli legittimi che quelli acquisiti o adottivi vanno sempre letti attraverso l'analisi della 5^ Casa.

Circa la validità dei 20 giorni prima e dopo il commpleanno, bisogna avere a disposizione migliaia e migliaia di casi. Analizzandoli uno a uno si scopre che c'è una piccola ma significativa eccedenza di eventi importanti proprio nel suddetto periodo. Se lei ha notato che gli eventi accadono al sesto mese vuol dire che il suo campione di indagine non è molto piccolo. In pratica, quello che lei ha trovato è solo il frutto del caso.

Quando si studiano le frequenze attese e le frequenze effettive, è chiaro che il numero dei casi deve essere altissimo!

Facciamo un esempio pratico: quante probabilità ci sono che lanciando un dado possa uscire il 2?
Sono le stesse e identiche di quelle che possa uscire un qualsiasi altro numero.

E come si fa a stabilire ciò? Se noi lanciamo il dado più di 30.000 volte noteremo che piano piano tutte le frequenze con cui esce ogni numero tendono a pareggiarsi.

Da ciò possiamo capire che se per esempio lanciamo il dado soltanto mille volte, magari troveremo che emerge di più un numero rispetto agli altri.

Questo signifca che se non esiste un'influenza astrologica allora con migliaia e miglia di casi non troveremo mai una data che emerge più di altre. Se però ne emerge una (il compleanno) allora vuol dire che esiste una significatività che non dipende dal caso.

Se invece usiamo soltanto mille casi, non potremo mai sapere se quello che troviamo dipende dal caso oppure è una significatività statistica. Io non credo che lei abbia analizzanto migliaia e migliaia di casi. Quindi, tutti i risultati che troverà sono con grande probabailità solo frutto del caso.

Per avere certezza che i fatti accadono 6 mesi dopo il compleanno, deve studiare migliaia di casi. Ma siccome questo non è venuto fuori da chi prima di lei ha fatto queste ricerche, secondo me vale la pena fidarsi di chi le ha fatte, naturalmente se crediamo che sia una persona seria e professionale.

Tuttavia, se lei non vuole fidarsi, allora la esorto a studiare ancora.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Per l'anonimo delle 16.20:
A dire il vero sto mettendo fortemente in discussione il peso dei transiti, ora più che mai, dopo aver analizzato alcuni casi a mio parere enigmatici.
Ma attenendomi alla manualistica, direi che sì, tale transito potrebbe avere a che fare con un incontro redditizio anche per il proprio portafogli.

Unknown ha detto...

Buonasera,

Sono la ragazza della domanda. Grazie mille per la risposta, anche se disastrosa.
Quindi lei non prende in considerazione Plutone trigono a Luna e Venere, il futuro sestile di Nettuno a Venere (purtroppo anche opposto alla luna) e il futuro trigono di Saturno a Luna e Venere?
Grazie

Anonimo ha detto...

In che senso mette in discussione il peso dei transiti?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Con questa rispondo a entrambi: sto notando sempre più di frequente che i transiti non funzionano affatto secondo le nostre aspettative. Per esempio da un transito di Urano in settima casa ci aspetteremmo dei cambiamenti importanti dal punto di vista relazionale ma quando la cosa non avviene allora vale la pena porsi degli interrogativi punto vale di più il peso dei Transiti oppure vale di più il peso della rivoluzione solare? Risposta che mi sono dato analizzando centinaia e centinaia di casi è che certi transiti molto eclatanti possono anche rimanere silenti se non sono spalleggiati da una rivoluzione solare. Questo dipende dal fatto che i transiti possono assumere diverse possibilità di espressione a seconda di alcune variabili che non possiamo sempre identificare in anticipo. Perciò per incentivare il funzionamento dei Transiti nella direzione che ci interessa, è necessario che vi siano le stesse indicazioni anche nella Rivoluzione Solare. Nonostante i transiti siano di una certa importanza quest'anno, la rivoluzione solare non permette una positiva espressione del loro potenziale.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Al di là delle spiegazioni teoriche mi farebbe piacere avere un suo feedback a proposito espressione di quella opposizione tra Marte e Urano. Cosa le è successo di così drastico? Si ricordi però che non sono stato pessimista circa la possibilità che lei possa trovare un amore, e Anzi, proprio in virtù dei Transiti che mi ha elencato, le probabilità di soddisfare il suo desiderio aumenterebbero con una buona rivoluzione solare mirata.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Chiedo scusa per la grammatica ma sono con il registratore vocale del mio telefonino.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Chiedo scusa per la grammatica ma sono con il registratore vocale del mio telefonino.

Anonimo ha detto...

Sono l'ultimo anonimo, ore 22:11. Molto interessante come osservazione! Quando dice che restano silenti vuol dire che non si esprimono proprio? O si esprimono ma secondo significati diversi da quelli che ci si aspetterebbe, cioè significati legati alle tematiche della rivoluzione solare? Io ad esempio ho avuto qualche anno fa il transito di Urano congiunto a Marte radix in seconda casa, da un punto di vista economico o dell'immagine non mi è successo niente di che. quando la congiunzione ha raggiunto il grado 0 (circa) sono caduta riportando diversi tagli ma niente di grave, e dopo qualche giorno ho litigato con la mia migliore amica e ancora persiste il litigio. Non so se c'entri qualcosa ma il mio Urano natale è in undicesima casa.

Anonimo ha detto...

Salve al!
Cosa ne pensi di un quinconce Radix tra Luna e Urano?
Ps:so che tale aspetto non è considerato nel metodo discepolo..ma sarei interessato ad un opinione..ciao!

Anonimo ha detto...

Interessante davvero leggere sui libri di Discepolo che la RS in decima casa è tutto il meglio che possa esserci quando invece vedi che nella realtà la vita va a rotoli. Ma ci credete davvero voi alle RS?

Anonimo ha detto...

Buongiorno Dottor Galeota
a proposito della mia congiunzione marte-urano in decima casa natale in bilancia cosa mi può dire? So che e' un' aspetto molto forte ma in che modo può esprimersi nella casa dell'emancipazione e dell'indipendenza? Grazie!

Vera

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Col termine silente intendo proprio dire il nulla. Quindi figuriamoci quanto peso dare a transiti della Luna o di Venere.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Non saprei. Credo possa avere lo stesso significato del trigono o del Sestile.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Gentile anonimo, però Discepolo dice pure che quando ci sono specifici transiti la X Casa diventa dannosa come la 1^ o la 12^. La questione non è se crederci o no, ma è di sperimentare ma a patto di aver compreso bene tutte le regole. A oggi, sono davvero pochi quelli che hanno studiato un libro da cima a fondo per capire tutte le regole, le eccezioni, e mille altre cose.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Signora Vera, non solo la sua realizzazione giungerà quando tirerà fuori gli attributi, ma pure quando deciderà di dare una vera svolta totale alla sua esistenza, spesso dando un taglio netto e doloroso col passato.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Signora Vera, non solo la sua realizzazione giungerà quando tirerà fuori gli attributi, ma pure quando deciderà di dare una vera svolta totale alla sua esistenza, spesso dando un taglio netto e doloroso col passato.

Anonimo ha detto...

E sì vero e come mai scrivi che i transiti valgono poco?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Per una ragione semplicissima: se noi abbiamo per esempio Venere in 5^ casa di rivoluzione e abbiamo Saturno che transita in 5^ Casa, chi dei due ha la meglio? Venere in 5^ casa di rivoluzione. Quindi, chi vale di più? I transiti o le rivoluzioni solari?

Poi ci sono le eccezioni: una X Casa notoriamente efficace e positiva, in quali condizioni funziona all'opposto? Se ci sono certi transiti. Ok
E una 12^ Casa in quali condizioni è davvero terribile? Anche quando abbiamo trigoni bellissimi dei pianeti lenti ai luminari.

C'è qualcosa che non torna: ma come? i transiti positivissimi producono danni ancora peggiori? Sì, ma solo se lo dice la RS. Quando invece i transiti hanno un peso superiore? Solo quando parliamo di X Casa.

Quindi possiamo dire che normalmente i transiti valgono pochissimo perché subordinati alla RS, salvo nel caso in cui abbiamo un ascendente di rivoluzione in X.

La stessa regola non è valida se però abbiamo il Sole in X o uno stellium. Ma se c'è e al contempo abbiamo Saturno in X o in Zona Gauquelin, allora la vince di nuovo la RS: peggioramento e non miglioramento.

Quindi, l'unica eccezione è l'ascendente in X salvo controindicazioni.
Quali sono queste controindicazioni?

Il soggetto non deve avere un lavoro, o un amore. In tal caso le probabilità che possa perdere qualcosa sono troppo esigue e quindi è più facile che la RS funzionerà portando vantaggi.

Come detto prima lo studio dei testi, ma da cima a fondo, permette di riconoscere le regole e le eccezioni. Se si prende ciò che c'è sul web o sui manuali senza studiare prima tutte le basi, è chiaro che ci si sbaglia. Bisogna conoscere tutte le regole. Non si può pretendere di fare astrologia solamento leggendo qua e la.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Ora immaginiamo che il soggetto abbia un ascendente in X e un Marte in I. Secondo lei, sentirà maggiormente il peso dell'ascendente in X o del Marte in I^?
Ovviamente di Marte! E perchè? perché generalmente i vantaggi che otteniamo sono troppo bassi rispetto alle nostre aspettative, mentre ciò che di negativo subiamo, è troppo alto rispetto alle nostre aspettative.

Quindi, anche con valori di X Casa, spesso siamo delusi dal poco che siamo riusciti a ottenere. Ma questo dipende dalle aspettative. Lei ha letto il capitolo relativo alle aspettative? Sen non si legge quel capitolo allora non possiamo capire veramente come leggere le RS

Anonimo ha detto...

Ho letto più di un testo e in quello dei transiti c'è la spiegazione sia in positivo che in negativo quindi un marte in prima potrebbe anche dare risvolti positivi se c'è un ascendente in decima. Secondo me siete bravi solo a spiegare a priori.
Ovviamente gli esperti siete voi e qualunque cosa si dica avrete sempre da dire la vostra ragione.
Grazie per aver perso tempo a rispondermi
Buona serata

Anonimo ha detto...

Ciao Al Rami, come si può sapere da una rivoluzione solare se si verrà attaccati oppure ti verrà chiesto di associati?
L'anno scorso avevo una luna in dodicesima casa stretta all'ascendente e il sole in prima anche lui strettissimo all'ascendente entrambi opposti a urano in settima casa.
(Sempre solari)
E mi hanno portato a una rottura.
L'anno prossimo avrò un urano in prima casa che si oppone a uno stellium in settima casa composto da una congiunzione sole/Mercurio al DC e giove.
Mi verrà chiesto di unirmi a qualcosa (sono single) oppure sarò io a prendere l'iniziativa?
Grazie e buona serata.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Gentile utente delle 20.51, un conto è Marte in I e un conto è l'ascendente in X! Nello stesso anno si possono vivere sia eventi legati all'ascendente in X e sia eventi legati a Marte in I^. Da nessuna parte c'è scritto che con l'ascendente in X, dal primo all'ultimo giorno sarà tutto bellissimo, e non c'è scritto da nessuna parte che con Marte in I^ tutto l'anno sarà negativo! C'è scritto invece: "l'anno sarà caratterizzato da uno o più eventi in linea con gli attributi dell'ascendente di rivoluzione nelle Case radix, e dei pianeti di rivoluzione nelle case di rivoluzione". Provi a rileggere quei libri e in particolare:

TRANSITI E RIVOLUZIONI SOLARI, pag.358: "con l'ascendente in X avremo UNA O PIU' emancipazioni". e pag. 359 dal rigo 14 in poi.
pag. 12 le regole 14 e 18 in particolar modo.

Se lei pensa che sto qui a ripetere a pappagallo regole inventante di sana pianta e che non sono il frutto di anni e anni di sperimentazioni, e che da me non sono mai state sperimentate con viaggi e inviando persone in giro per il mondo, allora mi sa che dovrei lasciar perdere l'astrologia per dedicarmi all'ippica.

Se avessi questo approccio fideistico tanto varrebbe lasciar perdere l'astrologia e farmi prete.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Per l'anonimo delle 22.27. Giove e Sole in VII Casa di rivoluzione hanno valore bistabile: se l'anno precedente c'era guerra, nell'anno successivo ci sarà pace. Viceversa, se c'era pace porteranno guerra.

Con Sole o Giove in VII potremo sia avere richieste di associarsi e sia esser noi stessi desiderosi di creare un legame. Le due cose non si escludono a vicenda.

Anonimo ha detto...

Salve Al Rami
nella mia prossima rivoluzione solare avrò plutone nella 7^ di rivoluzione in trigono a Marte e venere congiunti in 4^ casa di rivoluzione, mi incuriosisce molto questo aspetto potrebbe portare l'incontro del destino o cmq una storia importante che mi dia stabilità?
Grazie per la disponibilità
Beatrice

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Nell'orientamento scolastico che io seguo, non si attribuisce importanza agli aspetti tra i pianeti della RS. Questo non dipende da un capriccio, ma è il frutto di osservazioni lunghissime.

Tuttavia, io rimango sempre possibilista e ritengo che una piccolissima importanza potrebbe esserci, magari per spiegare certe cose che non mi tornano, forse a causa della mia poca esperienza (nonostante vent'anni di pratica).

Attenendoci alla semplice posizione di Plutone in VII e di Marte-Venere in IV non possiamo assolutamente trarre concludere che ciò possa riguardare un unione. Mille volte ho visto Plutone in VII casa di rivoluzione e mai ho visto che ha portato cose eclatanti. Le porta solo se contemporaneamente vi sono anche altre posizioni come Venere in 5^, o un'ascendente in 5^ o VII.

Incontri del "destino" li facciamo prevalentemente quando i transiti dei pianeti lenti sono in aspetto al Sole, Luna, MC, AS radix.