DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

domenica 4 giugno 2017

Generosità e morte in astrologia


Ecco brevi risposte a domande che mi sono state rivolte su diversi siti astrologici, accompagnate da immagini scattate tramite il mio telescopio. Si tratta di foto della Luna crescente in Bilancia dell'altro giorno., ma offuscate dalla nuvolosità del cielo. Ne ho scattate di più belle e con cielo limpido; ma le pubblicherò prossimamente. Rimaniamo però in attesa della Luna pienta in Sagittario!!! 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

L'astrologia può dare delle indicazioni per quanto riguarda il tipo di morte? Vagamente. Questo lo si evince anche dal segno toccato dall'ottava Casa.
Per esempio, un 8^ in Ariete è chiaro che comporta una morte violenta. Un mio amico che mi ha lasciato un vuoto incolmabile, con l'8^ Casa in Ariete, il Sole congiunto a Marte, è morto di aneurisma cerebrale: attacco violentissimo di mal di testa con gravi convulsioni e poi morte.

Un altro amico, con Marte in 8^ Casa (analogo dell'Ariete) ha rischiato la morte, ma è rimasto totalmente paralizzato, dopo un incidente violentissimo con la sua auto.

Quindi: 8^ Casa + fattori principali del proprio TN.

Mio padre, quando ero giovanissimo, morì per un cancro ai polmoni: Ascendente Gemelli e casa 8^ in Capricorno hanno indicato una morte lenta e molto sofferente. 
Valori Capricorno e Saturno in evidenza, in genere, nel TN, indicano la longevità. Ma non è una regola sufficiente.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Il fatto che il segno dei Pesci sia compassionevole è spesso un luogo comune.
Non dimentichiamo criminali storici come Bin Laden per esempio.

Esiste, per ogni segno, più di una tipologia. Potremmo dire che la sensibilità dei Pesci si può esprimere anche a latitudini totalmente opposte: conosco Pesci dalla freddezza incredibile, durissimi, insensibili, assai logici o assai disturbati psichicamente (assieme al Toro compensato è il segno più fragile dal punto di vista psichico).

Non è il segno della generosità; ma è il segno dell'abnegazione. Sacrificarsi e genersità sono fattori comportamentali completamente diversi. Non sono la stessa cosa!

Ecco perché scriverò un libro che chiarisce tutti i termini. Ci sono persone che si identificano o non identificano con le varie posizioni astrologiche solo perché interpretano a modo loro il significato della parole.

Quando faccio analisi dei temi di nascita, non mi fido mai di quel che dice il consultante: lui potrebbe concepire il termine "paura" (per esempio) in modo totalmente diverso da come potrei concepirlo io perché subentrano sempre considerazioni personali.

Potrebbe negare di aver paura dicendo di essere invece solo logico. Quindi occorre un contro-interrogatorio per far capire le differenze e per far capire che spesso la gente si attribuisce caratteristiche che non ha (e spesso è l'astrologo stesso che vede caratteristiche inesistenti nel consultante perché non ha chiara la distinzione nel significato tra un termine e uno che gli somiglia).

Per parlare tutti lo stesso linguaggio occorre un linguaggio comune, e per il linguaggio comune occorre la chiarificazione dei termini.
Non è una cosa affatto banale...  

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Riassumendo la generosità è:
1)valori Leone, non lesi.
2)valori Aquario non lesi,
3)Sole dominante non leso,
4)Urano importante non leso.

Le lesioni, all'opposto, portano egoismo, grettezza, a maggior ragione se vi sono aspetti a Saturno.

Concorrono alla generosità tutti i fattori di espansione:
aspetti Luna-Giove,
aspetti Venere-Giove
valori Sagittario.

Da non confondere con i valori Pesci che non riguardano la generosità, ma il sacrificio per una causa. Il che significa passione, abnegazione, sopratutto in presenza di aspetti Marte-Nettuno.

Per stabilire la fondatezza di queste affermazioni ecco a voi la bibliografia completa di tutti i testi studiati, ricordandovi che la manualistica non è la bibbia per apprendere l'astrologia ma solo un imput per la verifica sul campo.

Ricordatevi inoltre che le indicazioni presenti su ogni manuale sono PARZIALI, ossia sono il particolare punto di vista di ogni autore, quindi un pezzetto di verità che deve essere integrato con il lavoro di altri autori e la propria esperienza, ma a patto che l'osservazione sia guidata da un criterio obbiettivo.

Ciò equivale a dire che la semplice osservazione delle corrispondenze tra i casi e le indicazioni dei manuali NON E' IL METODO GIUSTO perché eistono numerosi effetti psicologici che invalidano le osservazioni (come per esempio l'effetto Forer: it.wikipedia.org/wiki/Effetto_Forer )

(a tal proposito, per chi volesse conoscere quali sono gli altri rischi dell'osservazione astrologica raccomando di leggere ilmio libro, scaricabile gratuitamente, intitolato astrologia e scienza scaricabile a questo link: drive.google.com/file/d/0BzHgFCv9PXP-YlF2RXlOVFZvNW8/view dove è possibile trovare anche nozioni di tipo statistico).

Il link della mia bibliografia è questo: alramiastrologo.blogspot.it/2013/01/bibliografia.html e serve a chiunque voglia vagliare la mia serietà e professionalità (perché non mi aspetto di esser creduto sulla parola). 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------



Oggi il mondo dell'astrologia sembra essere super inflazionato: tutti credono di essere esperti o maestri. Non essendoci una regolamentazione a livello statale, districarsi diventa quasi impossibile: il consultante che cerca l'astrologo competente non saprebbe come regolarsi e di conseguenza si muoverebbe sulla fiducia, sulla simpatia, o tramite consiglio.

Ma quali sono gli attributi che dovrebbe avere un buon astrologo?

1)anni di esperienza sotto la guida di un insegnante e poi da soli;

2)Lo studio di materie alternativo all'astrologia come per esempio psicologia, sociologia, storia, antropologia, biologia;

3)ottime capacità di autoanalisi: la consapevolezza che il proprio vissuto può influenzare la propria lettura dei fatti (a tal proposito occorre studiare psicologia);

4)ottime capacità di analisi (si acquisiscono con lo studio della logica e della scienza in generale);

5)continua spinta interiore verso la ricerca (a tal proposito il vero astrologo deve proporre sempre nuovi studi originali o rielaborare quelli già esistenti);

6)procedere per la propria strada senza offendere il lavoro degli altri (infatti questo non serve a far progredire l'astrologia ma serve solo a mettere in luce il proprio ego e le proprie frustrazioni);

7)L'astrologo deve produrre materiale per la pubblicazione su importanti testate giornalistiche o di altra natura, per il "peer review" utile alla divulgazione dei propri risultati, condivisibili o meno.

8)altro attributo è l'empatia: è una dote innata ma si può anche affinare con i giusti corsi. Infatti l'astrologo dovrebbe esser capace di calarsi nei panni del suo cliente, ma pure del suo collega: la parola d'ordine è tolleranza e rispetto.

9)l'intelligenza: la quantità e la qualità sono innate; tuttavia si possono coltivare con adeguati corsi di studi per lo sviluppo ulteriore del proprio potenziale;

10)la flessibilità: il vero astrologo deve sapersi mettere in discussione sempre, e lo può fare solo nel momento incui si produce in nuove ricerche e sperimentazioni;

11)dedizione totale: la motivazione può essere talmente forte da spingere l'astrologo a svolgere la pratica come professione e non solo come hobby;

12)pazienza nel trattare con i consultanti: così come esistono astrologi superficiali, esistono anche consultanti complicati, pericolosi, approfittatori. Bisogna avere la capacità di saper gestire i conflitti, capacità innata ma che può essere anche appresa.

Sia chiaro che anche se non sono rispettati tutti i requisiti si può studiare astrologia lo stesso;
ma che sia chiara la distinzione che:
1)chi lo fa per hobby è solo un studioso di astrologia
2)chi ha tutti i requisiti di cui sopra è astrologo a tutti gli effetti. 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Quali sono i libri utili per cominciare a studiare l'astrologia?

Posso dire come ho iniziato io. La nuova guida all'astrologia di Discepolo e tutti i testi della Morpurgo. Inoltre indispensabile il nuovo dizionario di astrologia di Discepolo. Dopo aver studiato più di 200 libri di astrologia torno a dire che le mie scelte migliori sono quelle li. Sto scrivendo anche io un manuale e spero che lasci il segno come questi autori. Sarà un lavoro meticoloso ma con lo scopo di chiarire il significato di concetti come carattere, felicità, depressione, etc etc, portando in campo sia una definizione cognitiva, sia una emotiva, sia una relazionale, sia una legata al contesto. Un lavoro mai fatto da nessuno... 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Il senso di nausea e rabbia verso certe persone o cose, in certi casi, è originato dal famoso orgoglio narcisistico, attributo Leone, ma al negativo.

Così come fattori Leone possono portare generosità, al negativo possono portare la necessità di avere il monopolio, il dominio e il controllo totale della situazione. Quando ciò non è possibile, (a causa della propria inadeguatezza, a causa della superiorità del prossimo o a causa di altri fattori indipendenti dalla volontà umana) allora si innesta il complesso narcisistico di personalità che porta all'intellorenza.

Questa intolleranza Leone, vedasi pure come superbia, è il tentativo di ristabilire il controllo della situazione. In sostanza, cose, fatti, persone, per il narcisista, sono il prolungamento del proprio io.

Una condizione del genere si sviluppa spesso nell'infanzia attraverso il rapporto coi genitori ovviamente; ma le ferite di tipo narcisistico possono verificarsi a qualsiasi età e possono rivelarsi anche a causa di una progressiva alterazione ormonale.

Proprio in questo periodo sto trattando un caso analogo.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Anche le persone con Venere dominante sono spesso narcisisti nel senso patologico, proprio con un disturbo narcisistico, rabbia, svalutazione degli altri ecc. come si spiega? oppure il controllo è anche una cosa molto da scorpione che deve controllare tutto e quindi anche la tendenza ad indagare. Però credo che nel caso dello scorpione derivi dal fatto che è paranoico e vede nemici ovunque, invece il controllo del leone potrebbe essere legato al fatto che odia fare brutte figure o rischiare il ridicolo quindi il controllare in questo senso, o anche nel leone c è spesso la scelta della rinuncia, cioè tra evitare e provare col rischio di apparire umani e imperfetti, preferiscono evitare perché non tollerano di essere ridicolizzati o presi in giro.

Anonimo ha detto...

Comunque io ho notato che il disturbo narcisistico, più che al leone, è legato a Venere. i peggiori narcisisti proprio col disturbo narcisistico di personalità, hanno spesso Venere dominante. Nel caso del leone è più esibizionismo e orgoglio ma non patologico.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Ho delle perplessità:
Si quanti casi ha verificato tale disturbo? Può mostrarmeli?
È questa diagnosi l'ha fatta lei o uno psicologo? Oppure lei è psicologo? Quale manuale ha usato come riferimento per sondare i parametri diagnostici? Sono cose importanti per capire se diamo lo stesso nome alla stessa cosa. Magari ciò che ha visto lei non è disturbo narcisistica di personalità ma qualcosa di simile. In ogni caso Venere può c'entrare qualcosa; ma è necessario fare delle specifiche. Intanto se può rispondermi a quelle domande mi farebbe una cortesia. Domani proveremo a vedere la cosa in modo più approfondito. Grazie per lo stimolante quesito.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Ps perdono la grammatica ma sono col cellulare.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Come promesso eccomi a rispondere alla sua domanda. Il soggetto narcisista è infatti contrassegnato da Venere soprattutto sei in Bilancia o in Gemelli. Ma il disturbo narcisistico di personalità è un'altra cosa punto nel Disturbo Narcisistico di Personalità le persone vengono usate come oggetti e vengono abusate. Il capo di lavoro che fa mobbing per esempio o lo stupratore, o il collega che tratta malissimo tutto e tutti, oppure colui il quale ha manie di grandezza e considera la gente soltanto degli escrementi inutili punto è chiaro che qui esiste una combinazione di fattori astrologici per cui Venere acquisisce un valore marginale. Al momento non posso trattare pubblicamente i miei casi, però prossimamente posso scrivere qualcosa di estremamente sintetico punto come dicevo nel mio articolo virgola sto raccogliendo materiale clinico per la stesura di un libro. Non mi pare sia stata già tentata una ricerca che includa in un unico libro i casi di patologie mentali. Esiste una ricerca sulla schizofrenia siglata da Ciro Discepolo davvero molto interessante, ma credo di poter dare ancora una virgola in più a quella ricerca grazie al fatto che la mia laurea mi consente di affrontare la tematica attraverso la conoscenza di nozioni più specifiche. Perciò tratterò anche la schizofrenia oltre che ha il disturbo narcisistico di personalità punto tratterò anche due casi di bipolarismo punto sono certo che i racconti sulle espressioni sintomatologiche di queste patologie potranno interessare moltissimi lettori.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Ancora una volta chiedo scusa per la grammatica ma sto scrivendo con il registratore vocale del mio telefonino e per pigrizia non rileggo ciò che il cursore ha scritto

Anonimo ha detto...

I casi sono pochi quindi probabilmente non sono rilevanti, però mi sono sempre più convinta di questa cosa. l'ho scritto cmq per dialogare, magari poteva essere per lei che ha la possibilità di analizzare tantissimi casi uno spunto di riflessione e analisi. Disturbo narcisistico intendo i criteri diagnostici del dsm. Comunque L'articolo che ha scritto è molto interessante.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Si Si, è infatti interessante. Grazie per gli spunti.