DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

mercoledì 19 luglio 2017

Karma a primo sguardo

"Non si dia troppe arie: infondo l'astrologia non è una scienza!"
Questa è una frase che qualche astrologo ha sentito talvolta da chi voleva difendere la propria posizione di studioso, sminuendo il lavoro e l'operato dell'astrologo. Insomma, creare un muro, una distanza: "non confondiamo la lana con la seta!". Esso, l'astrologo, infatti viene considerato un povero stolto privo di una vera cultura. Io credo che nessuno debba darsi arie, a prescindere; ma essere un'astrologo (se si è veri studiosi) significa essere al pari di qualsiasi altro scienziato o studioso di qualsiasi altra materia poiché non esistono conoscenze di serie A e conoscenze di serie B.
La conoscenza è una, universale, ed è sempre fonte di ricchezza, per chi la sa cogliere. 
Ognuno può scegliere di apprendere la forma di conoscenza che più si confà alla propria forma mentis; ma che tutti abbiano rispetto dello studio e dell'impegno di chi ama la conoscenza, qualunque essa sia. 
 
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Salve mi chiamo (...)
Sono nato il (...)
Vorrei chiederle le mie attitudini lavorative e di studio quali sono.
Grazie della disponibilita.

Diciamo subito che dal punto divista professionale vi è un particolare interesse verso l'estero, i viaggi, gli animali, le conoscenze filosofiche, le lingue. Uno di questi ambiti.  Però è anche vero che nella stessa casa abbiamo Urano, Saturno e Marte che mi fanno pensare a un'attività non proprio fortunata, facile; anzi, immagino numerosi colpi di scena. Ma la suddetta impetuosità e rivoluzionarietà del settore potrebbe manifestarsi sulla salute anzicché sul lavoro, indicando la possibilità di contrarre malattive in viaggio o a causa di stranieri. Perciò sarebbe idoneo che lei si premunisse anzitempo, proprio in virtù di questa eventualità. 

La sua indole Ariete, unitamente al Sole in X Casa indica che lei ha forte necessità di realizzarsi, di fare qualcosa per abbandonare presto il suo nucleo famigliare. Insomma, esiste ambizione ma purtroppo, vi è troppa impetuosità, imprudenza, mancanza di pianificazione. Infatti il Sole è dissonante a Marte (impulsività e avventatezza, compreso un complesso nei confronti dell'autorità) e a Nettuno (abbagli, sogni a occhi aperti, paure varie). Ma almeno vi è sincerità, schiettezza, generosità e nobiltà d'animo (Luna in Leone in trigono a saturno). 

Comprendere le sue predisposizioni è un po' difficile: diciamo che la forte componente di 6^ casa la spinge a interessarsi alla salute, del corpo, della mente, in senso anche filosofico e comunque sempre con un occhio di riguardo vero l'estero, l'oriente o altri posti esotici. Quindi non escluderei una carriera come massaggiatore, anche un po' attento all'estetica (Venere in X). Quindi, secondo me la fisioterapia potrebbe andar bene, ma credo che lei ci metterà per forza del mistico in mezzo perché il Sole dissonante a Nettuno vuole spaziare oltre i confini del concreto. 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 Comunque sono stata una gran maleducata a non presentarmi, Il mio nome e (...)  Le do i dati di entrambi poi lei saprà quale dovrà utilizzare. Io: (...) Lui: (...). L'ora non la so. Prima le chiesi se vedeva qualcosa di karmico nella nostra sinastria perchè la prima volta che lo vidi, proprio la prima volta in assoluto tramite amici mi colpì immediatamente. C'era qualcosa in quel ragazzo che mi attirava. Vedevo che mi scrutava e io facevo lo stesso ed ogni volta che i nostri sguardi si incrociavano lui lo abbassava. Dopo una settimana di uscite di gruppo non avevamo scambiato moltissime parole, molti sguardi e lievi contatti fisici ad esempio poggiate di mano sulla spalla per passare da una parte della stanza all'altra ed altri contatti fisici a mio parere inutili e dunque non pensai ad altro oltre che una sua semplice curiosità dato che è uscito da poco da una storia importante. Qualche giorno dopo mi trovai un messaggio sul telefonino ed era lui. Chiami un amico in comune per dirlo dato che la differenza di età è abbastanza marcata e lui disse che lui gli disse che giá dalla prima sera che mi vide per la prima volta era davvero molto incuriosito e attratto da me ma in maniera strana che non gli era mai capitato e che di solito le ragazze così piccole non le guardava nemmeno e che fu una cosa d'istinto e che il mio atteggiamento era tutto purchè quello di una diciasettenne. Per questo pensai ad un incontro karmico ma dato che lei non se ne occupa non importa va benissimo comunque solo sapere se lei vede un "futuro" perchè al momento lui non è qui ed io non so se voglio approfondire e se sa dirmi qualcosa che spieghi queste sensazioni reciproche. Poi volevo anche chiederle da parte di un'amica se comparando carte natali di persone che non sono in contatti per niente e ci sono aspetti positivi non è detto che quelle persone si debbano incontrare per forza o che invece in un modo o nell'altro si incontranno prima o poi?  Scusi per il poema ma a me piace spiegare le cose per bene ahaha

Come ho scritto in privato, non credo nel karma, cioè non credo nella predestinazione. Ho scritto davvero tante volte che se tutto fosse scritto, predestinato, allora l'astrologia sarebbe una scienza esatta, tutto sarebbe ineluttabile e noi non potremmo far nulla per cambiare le cose. E invece le vicende umane, a mio parere, si muovono per mezzo del principio di equifinalità di cui ho prlato molte volte, anche attraverso un video didattico. 

Ma parlare di Karma affascina, e questa cosa della predestinazione indubbiamente piace al 99% degli studiosi di astrologia o dei curiosi. A me non affascina. Mille volte è capitato a me di sentire un'attrazione misteriosa, magnetica, ho sentito come una sorta di predestinazione; ma il risultato finale è che erano solo fisse, convinzioni irrazionali. C'è qualcosa di una persona che ci attrae, è magnetica, ma questo non significa nulla. Non significa né che quella sarà la storia più importante della nostra vita, né che sarà la peggiore, né che tale persona è stata incontrata in una vita precedente. Questo lo dice l'astrologia Karmica; ma chi mi dice che l'astrologia Karmica ha ragione? Nessuno. Non ci sono prove. Quindi non mi interessa. Preferisco qualcosa di più concreto. La questione della reincarnazione è fede, religione. Non mi interessa. 

Allora, cosa posso dirle? Vediamo. Il grafico astrologico annuale ci parla di un Plutone in 5^, cioè di una cotta violenta, e di un Nettuno in VII, cioè di angosce e timori per le questioni di coppia. Devo essere sincero; ma non trovo alcun transito che mi parla di una storia duratura, per il momento. Quindi io penso che questo possa essere un bellissimo flirt, ma non credo sarà una storia lunga, o importante. Anche il prossimo anno astrologico, a partire dal prossimo compleanno, non mi sembra possa offrire grandi cambiamenti. Sicuramente viaggi, cose belle dagli studi; ma non mi sembra che possa produrre granché. Lei comunque viva la passione, ma senza sperare più di tanto.

Questo anno in corso invece lo vedo davvero pessimo per le esperienze in casa o che riguardano i genitori. Parliamo dell'anno da agosto 2016 ad agosto 2017.

Due persone con grafici perfettamente compatibili possono anche non incontrarsi mai e possono anche non innamorarsi mai. L'attrazione magnetica non c'entra con l'astrologia. Dipende da mille fattori come per esempio gli ormoni, i gusti personali. L'astrologia ci dice cosa accadrebbe se i due soggetti decidessero di vivere una relazione e se è il momento giusto per vivere un'amore duraturo o no.   

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Al Rami, leggevo che se il compleanno di un genitore capita vicino al compleanno del figlio le due rivoluzioni solari hanno più intensità.
In base a cosa?
Forse perché abbiamo più possibilità di attirare eventi in quel periodo di tempo?
Io comunque non ho mai assistito a grossi scossoni per merito di questa cosa.
(E sono nato una settimana prima di lui)

Grazie mille

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Non è vero. L'intensità non è una regola scritta da qualche parte. Semmai è più facile che un evento importante possa accadere con più frequenza in un periodo compreso tra il proprio compleanno e quello di un genitore, marito, moglie, figlio etc. E se a lei non fosse mai successo, la regola non va valutata sul singolo caso ma su migliaia e migliaia.

Anonimo ha detto...

Ciao Al Rami, ci può parlare un po' degli organi genitali maschili e femminili a livello astrologico?
Quali aspetti indicano impotenza, dimensioni ecc...

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Marte=organo maschile, Venere=organo femminile.
Non penso che si possa stabilire le dimensioni del membro, come non si possa definire la dimensione del proprio corpo, se i piedi saranno lunghi, le mani piccole, tozze, se si nasce biondi, rossi, etc. etc. Si possono fare ipotesi e la Morpurgo ha scritto qualcosa a tal rigurado; ma io le prendo molto con le pinze. Infatti molto delle indicazioni forniteci sono più a carattere speculativo che prettamente induttivo. Io penso sia più sensato parlare di potenza sessuale; e questa non necessariamente è in attinenza con le dimensioni.

L'impotenza sia per l'uomo e sia per la donna è spesso descritta da valori Vergine unitamente a Scorpione; dissonanze Venere Plutone, 8^ Casa lesa, Marte dissonante a Saturno o Marte dissonante a Plutone, sia per l'uomo e sia per la donna.