DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

martedì 13 marzo 2018

Alieni e virus letali


Quando i conquistadores Spagnoli colonizzarono le coste del Messico si portarono dietro la religione evangelica ma pure virus e batteri che in pochi decenni sterminaro quasi completamente le popolazioni Indios. 

D'altro canto quando gli Spagnoli tornarono in Europa diffusero il virus della sifilide che rimase una piaga sino ai primi del '900.

Questo mostra chiaramente che due specie che entrano in contatto e che appartengono a "mondi" diversi possono scambiarsi virus che a volte possono essere letali. Per questo ci si vaccina quando siviaggia in paesi a rischio. 

Cosa spinse i conquistadores Spagnoli alla colonizzazione? La necessità del controllo delle risorse. Ci si spinge oltre i confini della propria terra solo per necessità. Difatti molti di questi viaggiatori erano nobili caduti in povertà in cerca di fortuna. 

Ebbene, quando si parla di Anunnaki si cita sempre il fatto che questi "esseri" colonizzarono la terra per estrarre oro, minerale utile per non so quale loro scopo. Si tratta di una tesi naturalmente molto audace che non mi convince abbastanza. 

Però, a prescindere dallo scopo, mi sembra molto plausibile cimentarsi in viaggi extragalattici per sopperire alla scarsità delle risorse utili per il sostentamento e la sopravvivenza. Tuttavia rimane lecito riflettere su questa domanda:

se questi alieni sono giunti sulla Terra, come hanno fatto a non sterminare la razza umana attraverso i virus che hanno portato con sé dal loro mondo? E come han fatto a rimanere immuni dal contagio dei virus e dalle malattie umane?

Un'invasione, perciò, mi sembra altamente improbabile senza le dovute precauzioni. Ipotizzare che questi Anunnaki fossero discesi sulla Terra con tanto di vaccino per sé e per gli umani, mi sembra una cosa indimostrabile. 

Ora mettiamo da parte gli Anunnaki e pensiamo ai dischi volanti che sorvolano sopra le nostre teste. Tra fake e realtà il problema della colonizzazione mi sembra non trascurabile. 

Voglio dire che se ipotetici alieni hanno sviluppato la tecnologia per compiere viaggi di miliardi di anni luce,  è quasi certamente per trovare un posto dove vivere o convivere. Gli antichi conquistadores, infatti, non avevano intenzione di sterminare gli Indios. È vero invece il contrario: quando ci si sente "invasi" subentra l'istinto di difesa che spinge alla lotta; e chi invade ne tiene conto. 

Tuttavia non mi sembra evidente, da quel che sappiamo, che questi alieni si siano trasferiti qui in massa. Perciò cade l'idea che siano venuti qui (se sono venuti) per motivi legati alla loro sopravvivenza. E se ciò accadesse dovrebbero fare i conti con la questione dei virus.

E allora quali possono essere gli altri motivi? Ci sono tantissime ipotesi, ma a me, con tutta sincerità, non mi convince nessuna... 

12 commenti:

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Qualcuno forse avrà notato che questoè il terzo post che parla di virus: giuro che non ci avevo fatto caso sino a pochi istanti fa. Dunque non è tutto preimpostato. Probabailmente starò sotto l'effetto di qualche transito "scorpionico".

Anonimo ha detto...

Ciao Peppe. E' vero che ci fai il tema di Hawking?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Vediamo... Provo a vedere se oggi pomeriggio mi rimane del tempo. Grazie per il consiglio.

Anonimo ha detto...

Buongiorno Giuseppe ti vorrei chiedere, qual'è la casa astrologica che riguarda il gioco e in particolare le slot machine?
B.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

La quinta casa ci parla del gioco degli svaghi e del divertimento in sé per sé mentre l'ottava casa ci parla delle vincite o delle perdite relative agli svaghi della quinta

Anonimo ha detto...

Grazie, e le slot in particolare possono rientrare come computer e quindi come terza casa?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Le slot rientrano nel campo del divertimento e quindi sono quinta casa. I computer invece sono legati alla quarta casa e al cancro, all'undicesima e all'acquario.

Anonimo ha detto...

Sto studiando, ma avevo capito che l'informatica e quindi i computer erano terza casa e per questo associavo le slot che purtroppo stanno "invadendo" dappertutto

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Bisogna vedere la competenza e l'autorevolezza dell'autore che lei sta studiando. Perché se Studia da internet lì c'è scritto tutto e il contrario di tutto. Per logica Il computer è un mezzo di comunicazione e pertanto dovrebbe rientrare nella terza casa ma la logica astrologica non funziona in base a quelle che sono le nostre associazioni personalissime. Il computer rientra nella quarta casa in quanto essa Sta a indicare la memoria. E questo lo dice l'esperienza e la pratica non le varie logiche.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Gli informatici di professione hanno sovente valori cancro o in quarta casa. Questo Ci insegna che dobbiamo fare molta attenzione alle associazioni di idee che noi facciamo quando valutiamo i casi astrologici perché non sempre queste associazioni sono valide.

Anonimo ha detto...

Sí autodidatta e per questo leggo anche il suo blog per imparare. Grazie della spiegazione

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Sono davvero Lieto che lei legga il mio blog e che possa imparare qualcosa da me. Molto lusingato. Spero di essere sempre all'altezza.