DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

venerdì 20 marzo 2015

Eclissi di sole del 20 marzo 2015


Alle ore 9.30 di stamane è cominciata l'eclissi di Sole, uno dei fenomeni astronomici più affascinanti. La tradizione astrologica afferma il carattere funesto di tale situazione celeste, ma a livello planetario e non relativa al singolo individuo. Riguarda la fine di regimi o attentati a personaggi politici che hanno un peso determinante in società oppure catastrofi naturali. Naturalmente in ogni parte del mondo accadono cose del genere e quindi è necessario che il fatto sia effettivamente rilevante per la situazione mondiale, naturalmente nei luoghi in cui è visibile questa eclissi. Questo fenomeno è piuttosto singolare perché è avvenuto oggi che è l'equinozio di primavera, il momento esatto in cui si passa dal segno dei Pesci a quello dell'Ariete. Insomma è l'inizio di un ciclo a cui si potrebbero dare un'infinità di interpretazioni. Non sono un esperto di astrologia mondiale perché è un campo che non mi interessa e per questo rimando alla lettura dei testi di autori come quelli del grande André Barbault, che come ben sapete è il più grande astrologo vivente, specializzato proprio in astrologia mondiale. Pertanto non mi pronuncerò con una previsione come fanno tanti altri, proprio perché è una branca che non ho approfondito abbastanza; però ritengo interessante voi leggiate un file scritto dallo stesso maestro e che può aiutare a comprendere meglio in cosa consiste la sua branca:

http://www.enzobarilla.eu/barbault/le%20catastrofi%20naturali.pdf


Un grande augurio all'amico Ayman per l'inaugurazione della sua pizzeria nel giorno e nell'orario stabiliti da me, secondo le regole dell'astrologia elettiva. L'amico Egiziano ha da poco festeggiato il suo compleanno e quindi l'attività rientra nella regola dei 20 giorni, in cui eventi di una certa importanza accadono a ridosso del compleanno (proprio o dei cari). Questa regola è stata equivocata più volte ed è per questo che ribadisco infinite volte che una formazione autodidatta è garanzia del fatto che molti concetti siano travisati e male interpretati. Quando richiedete un parere a un astrologo domandate sempre a qualche scuola appartiene e chi è il suo maestro: in questo modo potrete evitare di ottenere informazioni distorte. Infatti, se provate a chiedere di rivoluzioni solari metodo Ciro Discepolo a qualcuno che non si è fatto istruire direttamente da lui, potrete solo ottenere grandi castronerie e la scorretta interpretazione delle regole da lui individuate. 

La regola dei 20 giorni dice che un evento importante accade entro 20 giorni subito dopo il compleanno e poi entro 20 giorni prima che si concluda l'anno astrologico in corso. Per fare un esempio pratico, gli eventi descritti dalla rivoluzione solare, per me che sono nato il 21 dicembre, si manifesteranno in particolar modo dal 21 dicembre al 10 gennaio e poi dal 1 al 20 dicembre, prima di festeggiare il nuovo compleanno. Concluso un ciclo comincia una nuova rivoluzione solare con nuovi eventi. Tutto ciò che ricade nei 20 giorni prima e 20 giorni dopo il compleanno ha a che fare con la rivoluzione solare in corso e non con l'anno che deve ancora venire. Qualcuno addirittura pensa che quando l'anno sta per finire si cominci a sentire già il peso degli eventi che dovranno accadere nell'anno successivo. Questo è un gravissimo errore che dimostra come sia facile, per chi non è seguito da un maestro, distorcere il significato di certe regole. Ecco qui lo scontrino fiscale dell'avvenuta inaugurazione del locale. Il momento valido è quello in cui l'attività diviene operativa a tutti gli effetti e quindi questo documento corrisponde alla vera nascita dell'attività. 


Ho conquistato la doppia posizione dominante di Giove e Venere sostenuti quasi totalmente da aspetti benefici. Anche Sole e Luna sono parzialmente benefici. Non trattandosi di un tema natale, ma di un tema elettivo, non vanno letti i pianeti nelle Case. Tuttavia rimangono validi i riferimenti ai pianeti in domicilio: ottima Venere in Toro che come molti sanno è legata all'alimentazione e quindi a un'attività come questa pizzeria. 


 Salve Giuseppe! 
Io sono nata (...)
L'ambito della mia vita in cui ho maggior confusione è la sfera lavorativa-realizzazione. 
Essendo interessata a molte cose diverse, mi vedo potenzialmente bene in tanti ruoli diversi e non riesco a trovare quello che sia davvero giusto per me, ovvero qualcosa che riesca a soddisfarmi economicamente, che sia stimolante intellettualmente e emotivamente e in cui io sia allo stesso tempo capace. 
Visto il mio tema, credo sia quasi superfluo precisare che la ricerca di indipendenza e emancipazione sia al primo posto nella mia scala di valori, anche se dovesse significare relegare le mie inclinazioni più profonde al tempo libero (e quindi dedicarmi a qualcosa di meno stimolante ma proficuo)
La ringrazio in anticipo per la risposta..e complimenti per il suo blog! Pieno di ottimi spunti pratici.. ;)

Il tuo tema natale mostra una forte occupazione della 2^ Casa. I ruoli a te più congeniali sono quelli legati all'immagine in senso lato: se il fisico ti sostiene potresti fare la fotomodella o fotografare modelle (la tua Luna si trova in Bilancia) perché hai un senso estetico molto sviluppato. Anche nel campo della TV o del cinema come assistente non sarebbe male anche perché l'ascendente Scorpione e Plutone in I Casa mi fanno pensare al fatto che sia idoneo tu stia dietro le quinte. Se mi contatti anche qui, scrivendo un tuo commento, posso aiutarti a capire meglio a scegliere tra le tue diverse opzioni. Naturalmente oggi come oggi è assai difficile trovare un lavoro che possa soddisfare anche economicamente. A tal proposito occorre trasferirsi in un posto del mondo in cui potresti essere più favorita. Questo è un calcolo che si può fare ma ne dobbiamo parlare in privato. 

28 commenti:

K. ha detto...

Caro Al Rami,

vorrei chiederti due cosette sulla 1^ Casa:

1) Discepolo dice più volte nei suoi libri e nelle sue pillole che, tralasciando l'ovvio, non ha ancora ben capito il tratto distintivo di tale Casa. Tu sei riuscito a scoprire qualcosa in più a riguardo?

2) Secondo te perché la 1^ Casa è così tremenda nelle RS e nelle RL? So che non ami molto le speculazioni mentali, ma io te lo domando lo stesso, non si sa mai.

Buona serata.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Relativamente alla prima domanda la risposta è no. Mi risulta che la I Casa non porti aggressività ma grinta e intraprendenza, vitalità intesa come tendenza a bruciare energie anche a livello sessuale, esattamente come il Sole nell'8^ Casa la cui ragione vitale è sconfiggere la morte. La differenza sta nella condizione psicologica di base. Relativamente alla 2^ domanda non so risponderti.

K. ha detto...

Ok, altra cosa:

Qualche tempo fa ti ho fatto una domanda sulla cuspide delle Case. Ho letto sul libro di Discepolo che un pianeta che si trova 2°30' prima della cuspide "colpisce" entrambe le Case (come d'altronde avevi detto anche tu).

Però io mi son chiesto: ma questo vale anche dopo la cuspide? Cioè, se la mia cuspide, per esempio, si trova in 5^ Casa a 20° Pesci, e ho Marte a 22° Pesci, questo Marte risente ancora dell'influsso della 4^ Casa?

A me a dire il vero sembra proprio di sì, e l'ho visto verificarsi diverse volte. Te lo chiedo perché ovviamente non ho ancora l'esperienza tua e di Discepolo.

K. ha detto...

Scusa Al Rami,

son stato troppo frettoloso. Proprio ora sto leggendo il libro di Discepolo dove afferma che la doppia influenza del pianeta nelle Case vale sia prima che dopo la cuspide.
Come non detto.

Anonimo ha detto...

Mi sa che k si riferiva al fatto che discepolo non sa dirti assolutamente niente di una persona con uno stellium in prima,in quanto per lui questo campo rimane un mistero..
F

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Caro K. sì. è giusto quel che dici.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Caro F. per Discepolo la I^ è un mistero ma solo perché non sa nulla di "nuovo" rispetto a ciò che si sa, a differenza delle altre Case dove ha sempre scoperto qualcosa di interessante, come per esempio il collegamento tra l'11^ e i lutti.

K. ha detto...

Secondo me ciò è dovuto al fatto che la 1^ Casa è talmente "ovvia" che non c'è molto da dire o da aggiungere riguardo le sue simbologie. Ma questa è solo una mia idea.

Anonimo ha detto...

Ieri ho sentito dire da alcune persone,che presumo ignorino l'astrologia,che avvertivano uno strano senso di spossatezza e adducevano tutti al fatto dell eclisse..
Tutto ciò mi ha portato ad una serie di interessanti considerazioni..
Personalmente credo che il 21/12/12 sia stata la grande occasione dell uomo per scegliere 2 opzioni:la prima era l'assunzione la seconda era seguire il demonio..evidentemente abbiamo scelto la seconda..e tutto ciò mi sembra si palesi nel fatto che la gente inizi a seguire discipline mistiche,occultismo,ufologia,astrologia uso massiccio di droghe,aberrazioni sessuali etc;
Quindi come lessi tempo fa,il sacrificio di Cristo,che consistette anche nel far prendere coscienza all'uomo della possibilità di liberarsi dallo flusso astrale,alla luce di quello che ho osservato ieri,sia stato totalmente vano..be che dire staremo a vedere..ciao!
F

K. ha detto...

F.: mah, ti dirò la mia, io non so se ci sia stato o meno qualcosa nel 21/12/12. Molti parlavano di fine del mondo che non è mai avvenuta (anche se, i più svegli, sapevano già che si trattava di pura speculazione, magari per lucrare su poveri polli disposti a seguire seminari dove si prometteva la salvezza e aberrazioni di altro tipo); altri parlavano di "salto vibrazionale quantico" (?); altri parlavano di un presunto arrivo degli UFO ecc.
Io invece ho notato che da quel momento non è cambiato proprio un bel niente. L'unica differenza che ho potuto notare (anche se non so se ci sia un qualche collegamento con quella data) è sulla percezione del tempo. Io, come tanti altri riteniamo che da quella data sembra che il tempo passi velocissimo.
Comunque ci andrei piano con certe analogie.

Perché metti anche l'astrologia come disciplina occulta e demoniaca? I fondamentalisti cristiani la ritengono tale, ma io lascerei proprio perdere la loro opinione.
Personalmente credo in Dio (anche se non a quello "personificato" dei cristiani) e penso di non far nulla di male o di diabolico nel studiare questa splendida disciplina, magari aiutando pure altre persone a trovare la loro strada. Inoltre secondo me può (e, a mio avviso, potrà ufficialmente, in futuro) essere considerata una vera e propria scienza, dato che si basa comunque su osservazioni empiriche e su dati oggettivi. Quindi niente di occulto o di esoterico.
Se poi parliamo di una determinata branca dell'astrologia (una piccolissima parte, a dire il vero) che si collega allo spiritismo, ai tarocchi o cose simili allora il discorso cambia e si può discuterne. Ma la nostra è molto distante da assumere una tale valenza.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Dico lamia: per parlare del 21/12/12 occorre essere esperti di Maya e di astrologia mondiale. Siccome non sono un esperto né dell'una e né dell'altra allora non posso esprimermi. Tuttavia mi sono fatto l'idea che il 21 dicembre 2012 non significhi nulla a livello astrologico perché la nostra astrologia non è siderale ma tropica.

Non noto spossatezza (tranne che nel cambio di stagione) né nient'altro di anomalo. Noto un peggioramento della condizione sociale a livello mondiale ma questo non ha nulla a che fare né con eclissi né con il 2012, ma coi transiti già descritti da A Barbault nel suo ICP.

In merito al determinismo astrologico è ovvio che è nettamente in contrasto con la Chiesa. Per cui il problema è solo filosofico. Se si spiega a costoro che l'astrologia non è determinismo ma una direttiva, allora vengono a cadere le false credenze della Chiesa su questa tematica. Il problema sta tutto nell'interpretazione.

Anonimo ha detto...

Caro K specifica immediatamente quella cosa sulla percezione del tempo!(tono entusiasta eh)..
Per quanto riguarda astrologia e cristianesimo e logico che siano in contrasto,e ciò è spiegato nelle scritture talmente tante volte con citazioni specifiche che non mi va di parlarne,la cosa interessantissima e che ne parlano come se effettivamente l'astrologia funzionasse in ogni minimo dettaglio e dovere del credente liberare l'uomo da queste energie demoniache che si nascondono dietro gli astri..di fatti,avendo studiato su libri un po' esoterici e notissimo che a ogni pianeta e associato un demone del mondo antico..
Be' sull a.a ci sarebbe da scriverai un libro..logico che discepolo non creda alla vita dp la morte..infatti l'anno che ebbi il sole in prima d rs ero diventato ateo..però sta a noi ponderare bene la scelta di fare le RSM perché secondo una certa corrente siamo qui per imparare,attraverso l'esperienza sensibile,prendendo un mare di mazzate!o si passa di qui o si passa di qui..infatti la maggior parte dei detrattori delle RSM,quelli diligenti e studiosi che hanno capito che funzionano al 200%, affermano che si tratti di una sorta di patto col demonio...ma tu k..le pratichi le RSM?io i da due anni hahaha,quando muoi ca##o vado all'inferno!haha
F

K. ha detto...

Ok, Al Rami, ma il problema è solo filosofico? Che ne dici riguardo a il presunto collegamento che i fondamentalisti fanno tra l'astrologia e il demonio e/o pratiche occulte? Io lo trovo semplicemente ridicolo.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Chi antepone al fede alle RSM compie due errori gravi: anteporre un pensiero indimostrato per negare la validità, e interpreta male la filosofia stessa a cui aderiscono, appunto dicendo che è in contraddizione con le RSM. Un Buddhista disse che le RSM vanno bene per chi ha raggiunto un certo livello di consapevolezza tale da affrontare la vita, appunto applicando questa strategia; mentre chi nega la loro utilità in realtà non ha raggiunto ancora quel livello evolutivo utile a utilizzarle. Insomma noi non siamo qui per subire, ma siamo qui per superare. Anche Popper stesso diceva che "tutta la vita è risolvere problemi". Insomma, molti che parlano di Karma non hanno capito assolutamente nulla del loro credo e la cosa ridicola è che a causa di questa ignoranza limitano la loro stessa vita. Ed è lì il bello! Se non fossero ignoranti rispetto al loro stesso credo allora userebbero le RSM e ne trarrebbero vantaggio. E se non ne traggono vantaggio è perché non sono ancora pronti ad accettarle e quindi non hanno ancora raggiunto quel livello evolutivo utile per farlo. Chi è causa del suo mal pianga se stesso... ma siamo fatti anche per cambiare e chissà, magari anche la loro filosofia potrebbe essere rivista, ma sta volta per quella che è e non per quel che credono sia.

K, il problema è filosofico esattamente come quello del karma: da una scorretta interpretazione dei fatti si arriva a compiere azioni e comportamenti scorretti nei confronti dell'astrologia.

Anonimo ha detto...

Mha secondo me il livello di consapevolezza più alto lo ha il tipo col sole in dodicesima che vive da buon cristiano..ovvero abita in due metri quadri,lavora tutto il giorno,fa carità ,e prima di addormentar si sul suo letto di legno fa la preghierina..il proto buddista lo vedo bene con una terza forte..
Le RSM sono il paese dei balocchi,infatti mi auto definisco un asino che al posto di fare la scuola,l'esistenza,segue l'omino di burro sul suo carro del diavolo..
Tra l'altro,che sfiga,quest'anno che vorrei abbandonare per sempre questa pratica mi perderei un bellissimo giove sull ascendente per trovarmi in casuccia bella con uno stellium in prima..è tutti i vantaggi mega di questi due anni al cesso..pace almeno,forse,vedrò dio..ciao!
F

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

F. Come mai vuoi abbandonare la pratica delle rsm?

Anonimo ha detto...

Vorrei ma mi sa rinuncio..vista la potenza di turbamento d'animo che provai con la luna inchiodata all'ascendente,che faceva capolino in dodicesima,mi attrae troppo sapere come sara mettere giove nella stessa situazione!cosa che avverrà in un posto lontano ma molto ben raggiungibile e privo di pericoli..
Buona serata!
F

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Appunto! se ti fa curiosità e il luogo da raggiungere è comunque accessibile, perché non parti?

Anonimo ha detto...

Si però non capisco perché discepolo era contento che andassi in un posto con marte in seconda e mi esorto energicamente a farmi andare via l'altro anno per un analoga di saturno..bo..per te?
F

K. ha detto...

F.: sì, pratico le RSM da effettivamente poco tempo.
Però, che diamine, cosa c'è di diabolico in ciò? Mi piacerebbe tanto incontrare un fondamentalista e fare un discorso con lui a riguardo. Di sicuro me lo mangerei a colazione (uuuh che frase diabolica! Pauraaa...).

Ma che mi facciano il piacere quei cavolo di fondamentalisti, accecati dal loro stesso credo dogmatico.
Comunque lo sai che io invece ho letto addirittura che gli astri non sono altro che degli Angeli? Il maestro di Quarta Via Gurdjieff (considerato, sempre da alcuni ottusi fondamentalisti, un satanista) si riferisce a loro attribuendogli la valenza (simbolica o no, non l'ho mai capita) di Arcangeli.
Capisci qual è il limite dell'esoterismo? Speculare, dire tutto e il contrario di tutto, prendere fischi per fiaschi e alla fine poi, pian piano, si impazzisce, in quanto si vedono poi demoni e presenze sinistre ovunque. Ne ho conosciuta di gente schizzata di questo tipo. E son finiti male.
Tieni in conto poi che, da quanto ho capito, i passi delle Sacre Scritture che contengono più riferimenti "contrari" all'astrologia sono nelle pagine dell'Antico Testamento (almeno mi par di ricordare così), quindi non stiamo parlando del Dio buono e misericordioso, ma di un Dio terribile, spietato e vendicativo. Le pagine dell'Antico Testamento hanno come contenuti il terrore, la violenza e la punizione divina principalmente. E' chiaro che quindi il "clima" sia più "fatale" in tal senso.
Basta prendere per esempio il determinismo fatalistico dell'astrologia medievale. Leggiti qualcosa sul sito "cielo e terra" e così ti fai un'idea dell'aria tenebrosa che si respirava all'epoca. E' chiaro che da tutto ciò molti reputano, per questi motivi, l'astrologia come qualcosa da cui starne alla larga.
E poi, come fanno gli astri ad essere dei demoni oscuri se fanno parte del disegno della vita? Se scoppiasse un astro, per esempio, la vita sulla Terra non ci sarebbe più. Quindi sarei più propenso a considerarli dei veri e propri Angeli che altro.
Sennò facciamo prima a dire che tutto ciò che esiste è male, e allora siamo a posto.
Tommaso D'Aquino, uno dei teologi più famosi della storia, era affascinato dall'astrologia. Poi ha coniato la famosa frase "Astra inclinant, non necessitant" un po' per ribadire l'importanza del libero arbitrio dell'uomo (e io sono in parte d'accordo con lui) e un po' per il discorso ha fatto prima Al Rami.
Conosco alcuni sacerdoti appassionati di questa materia. Una mia parente stretta, studentessa di teologia e fortissimamente credente, ha detto che non ha nulla in contrario contro la materia, anzi. Tutti posseduti? Bah...

A proposito della velocità del tempo: non ho niente da aggiungere rispetto a quello che ho già scritto prima. A me sembra, ma anche a molte altre persone, che la percezione del tempo da quel momento (o comunque nelle vicinanze di quella data) si sia velocizzata, nient'altro. Approfondirò di sicuro la questione, comunque.

Al Rami: appunto. Ammesso che il Karma esista assieme al ciclo delle rinascite: ma noi non siamo qua per migliorare la nostra vita e per ripulirci da eventuali azioni negative passate? E se in questa vita usiamo uno strumento a nostra disposizione per il miglioramento della stessa vuol dire che ciò era già previsto dal nostro destino. Non capisco quindi su cosa si appoggiano queste persone per contrastare l'astrologia. Pura arrampicata sugli specchi, fatta male oltretutto.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Caro F a dire il vero non ho capito la tua risposta. Ti avevo chiesto come mai rinunciavi a Giove in I Casa. Se Discepolo ti ha esortato a mettere Saturno in 2^ è perché probabilmente era l'unica soluzione possibile per ottenere il meno peggio.

Caro K, non scordiamoci pure che nel vecchio testamento abbiamo numerosissimi riferimenti all'astrologia: 12 segni e 12 apostoli, 7 pianeti e 7 giorni per creare la terra il cielo e l 'uomo. 7 piaghe e sette pianeti... Insomma, questi sacerdoti non conoscono nemmeno le analogie certo non casuali con i pianeti e il 7 ripetuto dappertutto (7 erano i pianeti visibili a occhio nudo)

K. ha detto...

Verissimo, Al.

Anonimo ha detto...

No,discepolo mi ha esortato a scappare da saturno in seconda ma mi consiglio,lanno prima,una località con marte in seconda..quindi mi chiedevo..visto che a distanza di un anno la RSM era identica,perché preferisse marte a saturno nel secondo campo..ciao!
F
Ps:ma quel giove inchiodato all'ascendente zona gauquelin cosa mi può portare?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Perché Marte in 2^ è meno pericoloso di Saturno. Più tardi rispondo all'altra domanda se ce la faccio.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Giove all'ascendente porta maggiore apertura e ottimismo. Maggiore fiducia nel prossimo e se si è predisposti, anche maggiori fregature. In ogni caso porta quasi sempre un ingrassamento e qualche piccola situazione fortunata. Io l'ho avuto un anno e non ho avuto grandi soddisfazioni da esso a livello pratico; però ho ottenuto una maggiore fiducia in me. Conosco chi invece ha ottenuto grandi soddisfazioni. Tutto dipende dai transiti, ma certe volte nemmeno da quelli. Esiste un "quid" incalcolabile.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Per gli indecisi, per i pigri e per chi vuole cambiare la propria vita è comunque meglio Urano in I^, confermo e sottoscrivo. Marte ovviamente non va bene in barba ai tradizionalisti che non fanno pratica ma solo "filosofia".

Anonimo ha detto...

Ma quasi quasi mi becco lo stellium in prima..tanto per chi come me ha il sole in decima lascendente in decima verra sempre cnsole in prima o dod
F

K. ha detto...

F. sei sicuro di non essere un Capricorno compensato?