28 febbraio 2016

Consigli astrologici


Gentile sign.Al Rami,mi chiamo P. le scrivo per chiederle gentilmente se può indicarmi qualche località dove passare il mio prossimo compleanno in modo da avere una svolta. Ho già avuto il piacere di consultarla una volta,e le sue risposte mi sono state di grande aiuto.Mi piacerebbe scrollarmi di dosso questo senso di immobilità che avverto e avere finalmente la forza di cambiare. Sono consapevole del fatto che le rivoluzioni interiori precedono sempre quelle esteriori.Probabilmente è questo sul quale devo lavorare.Io non lo so se una rivoluzione solare differente possa aiutarmi,ma leggendo il suo blog ho constatato che in molti ne hanno tratto vantaggio..La ringrazio se vorra rispondermi i miei dati sono: (...)


Cara P. cercare una località mi costa ore di lavoro e qui purtroppo devo dedicare pochissimi minuti a ognuno di voi. Se vorrai approfondire ne riparliamo in privato. Le rivoluzioni interiori precedono quelle esteriori, o viceversa a seconda dei casi. Fatto sta che la rivoluzione solare non è anche una rivoluzione nella propria vita. Si tratta più che altro di aggiustamenti, piccole variazioni a seconda del potenziale del tema di nascita e a seconda del potenziale offerto dai transiti. Senza transiti adeguati non c'è alcuna prospettiva di cambiamento... Secondo il mio punto di vista, sebbene tu abbia Marte in 12^ Casa di rivoluzione potresti rimanere a casa tua poiché non vedo transiti troppo pericolosi per il 2016-17. Anzi, l'ingresso di Giove in I Casa potrebbe esserti favorevole e incentivare il tuo Giove in X Casa di rivoluzione che potrebbe essere utile per la tua emancipazione. L'anno astrologico non è detto che sia una passeggiata perché Saturno in I si ripercuote sulla salute. Io cercherei una soluzione alternativa per proteggere la salute il più possibile; ma sappiamo bene che non è certo una rivoluzione solare mirata a cancellare certi transiti. Non la vedo tragica, ma uno spostamento, per sicurezza, lo farei. La ricerca della località non è facile e se vorrai ne riparleremo. 
Prossimamente sarà disponibile il corso sulle rivoluzioni solari... work in progress

Ciao Giuseppe sono D.... dovevo appuntarmi gli eventi accaduti tra il (...) gennaio...presa da mille problemi non ho ricordato di fare questa cosa, ma le date più significative sono state queste e te le scrivo in ordine cronologico: il (...) ho cominciato a lavorare per un call center ma adesso ho deciso di lasciarlo xkè lavora talmente poco che in un mese non si riesce a guadagnare nemmeno 100 euro. Il (...) invece sono riuscita a trovare un lavoretto  (...) ma lavoro da casa tramite pc.  (...) Qui, non guadagno di certo  cifre grosse, anzi, paghe da miseria, ma sicuramente si lavora di più rispetto all'altro. Ma la cosa più orribile mi è accaduta il (...) quando mi è arrivata nel pomeriggio una telefonata e mi hanno detto che mio cognato (...) è morto improvvisamente! (...) E' stata una notizia che mi ha scossa profondamente e mi sta tuttora facendo soffrire molto, una notizia tragica che non avrei mai voluto sentire e che mi ha spezzato il cuore. (...) Oggi, (...) un mio zio si è dovuto ricoverare per dei problemi fisici e degli accertamenti.Valuta tu se da questi eventi, soprattutto il lutto, puoi correggere in qualche modo il mio orario di nascita.
Ci sentiamo presto,appena mi sarà possibile farti fare la nuova,tragica rivoluzione solare che ho già visto avrà un nefasto ascendente in casa 12.
Ma soprattutto vorrei capire come mai ho un destino segnato da eventi così tragici e dolorosi.
Ciao stammi bene.

Purtroppo questi eventi non mi aiutano a comprendere il tuo orario di nascita e per questo la nostra ricerca deve continuare. Questo evento così drammatico è relativo alla tua 3^ Casa nel Capricorno: cognati, fratelli, cugini, zii, zie sfortunati o privati in qualche modo. A conferma di ciò abbiamo che hai il Sole nell'8^ Casa e in Gemelli che descrive la tua vita appunto contrassegnata da esperienze traumatiche come quelle della morte. Il fatto che il Sole sia nei Gemelli apporta maggiore curiosità verso il settore dell'aldilà, dell'occulto. Mi interessa sapere cosa è avvenuto dal  13 al 20 febbraio appena passati. Scrivimi ancora, ma inserisci anche ciò che secondo te non è degno di considerazione. Grazie. 



Ciao Giuseppe
non so se ti ricordi ma ci siamo incontrati a Rimini al convegno di Ciro Discepolo
di qualche anno fa. Tu avevi portato il tuo libro Rapporti di coppia e astrologia.
Ti contatto per chiederti un parere sulla mia prossima RS. Cosa ne pensi di Santo Domingo? Li mi metterei la congiunzione Marte Saturno in terza casa però mi cadrebbe l'ascendente in decima. Ho guardato altre soluzioni ma non riesco a trovarne di migliori. Ho visto anche Reykjavik ma i malefici cadrebbero in casa seconda e penalizzerebbero  il lato economico. Comunque io sono in pensione.
Sono nato il (...)
Grazie 
F.

La RS per Santo Domingo non è straordinaria ma potremmo accettarla. L'ascendente in X può essere tollerato poiché nell'insieme abbiamo transiti disarmonici ma pure armonici come il trigono di Urano alla Luna radix e la congiunzione di Giove al MC. Ho già sperimentato in passato e posso dirti che, almeno nel mio caso, non vi sono state sorprese negative, ma solo passi in avanti. Sarebbe stato diverso se figuravano solo transiti dissonanti. Quella eretta per Reykjavik è temibile per le stesse ragioni della precedente: la salute. Infatti avrai il transito di Saturno sulla Luna. In entrambe le soluzioni saranno possibili stati di angoscia, tensioni emotive, instabilità nervosa. Forse è preferibile la prima nonostante Nettuno in 6^ che potrebbe essere esorcizzata con dei tonici, o erboristici per il buon umore. Nel secondo Caso non credo che Venere possa fare più di tanto, anche perché la Luna, incollata all'ascendente di rivoluzione crea davvero tanti alti e bassi. 


Gentilissimo Sig.re Galeota,
sono una ragazza di 25 anni dei Gemelli, ho trovato il suo sito sull'astrologia molto interessante e vorrei complimentarmi. Mi piacerebbe seguirla in futuro, anche tramite social Facebook.
Sono molto affascinata da questo mondo dell'astrologia, da poco sto studiando da didatta, ma sto trovando molte difficoltà per apprendere. Spero di farcela!
Mi piacerebbe tanto avere un suo parere per quanto riguarda il mio tema Natale, se per lei é possibile.
Io sono nata il (...)
La mia vita è sempre stata piena di problemi, iniziando dalle scuole elementari, poi dai genitori, amicizie, amori e tutto il resto.. nonostante ciò ho sempre avuto una forza interiore che non mi ha fatto mai mollare. Non mi piace fare la vittima, sono molto orgogliosa, ma il mio tema Natale parla chiaro, e da quando lo sto studiando che sento una tristezza assoluta perché ho capito che nella vita c'è un disegno più grande di noi già scritto.. si tratta di Karma? Temo quindi che la mia vita sarà sempre in questo modo, io spero in un cambiamento che possa migliorare la mia vita.. vorrei poter lavorare,  poter trovare la persona giusta per me, nonostante sia una ragazza molto carina ho avuto solo problematiche nel campo sentimentale. Vorrei chiederle se posso, che senso ha la mia vita, cosa devo fare, se sono destinata nella solitudine o se un giorno sarò ripagata da tutti i miei sacrifici. La ringrazio anticipatamente per la sua disponibilità.
Mi scuso ma sono molto riservata e preferirei rimanere anonima, anche il quadro del mio tema Natale mi farebbe piacere che non venisse pubblicato.
Le ho scritto dal cellulare e mi scuso per eventuali errori.
Grazie ancora.
A presto.

Cara lettrice, io penso che tu abbia un'idea sbagliata dell'astrologia. Persone con il tuo stesso grafico astrologico possono avere una vita molto diversa dalla tua. Ciò significa che non siamo predestinati a vivere per forza certi eventi; ma siamo predestinati a vivere una serie di possibilità, tutte legate tra loro da un filo conduttore. Per esempio, tu sei stata vittima di stalking, ma lo stesso tema può benissimo appartenere a una stalker. Voglio dire che le posizioni astrologiche funzionano attivamente e passivamente; certe volte sono cose che ci capitano, e altre volte sono cose che facciamo capitare. Ti consiglio di non pensare al karma, anche perché entreresti in un ambito legato alla religione; mentre l'astrologia dovrebbe essere estranea a tutto ciò. L'astrologia non nacque come religione: era una scienza della natura. Col tempo, poi, le varie culture l'hanno ricoperta di valori esoterici e religiosi; ma Tolomeo stesso la trattava come una scienza. Raimondo Lullo ne parlava dal punto di vista religioso cattolico; e come vedi, possiamo affrontare l'argomento anche filosoficamente. Ma è scorretto e gravissimo associare ogni volta l'astrologia al karma. È solo una moda! Oggi va di moda l'oriente e quindi un'astrologia cattolica come la concepiva Lullo, non si vede più. Ovviamente ognuno può credere in quel che vuole; ma bisogna essere coscienti del fatto che l'astrologia karmica è solo una piccolissima branca dell'astrologia, e che ne esistono tante altre che col karma non hanno proprio nulla a che fare. Io per esempio vedo la cosa in chiave psicologica e non in chiave religiosa. Quindi non parlerò mai di karma e nemmeno di spiritualità, poiché non sono un sacerdote ma sono un ricercatore. In passato ho scritto qualcosa, ma giusto per cercare di essere alla moda, come gli altri. Sembra infatti che la gente voglia solo parlare di spiritualità e reincarnazione e quindi devo adattarmi un po' a questa moda. 

Hai un Sole in X Casa nei Gemelli. La tua identità è strutturata sulla necessità di essere indipendente e autonoma. Questo bisogno è raggiunto per mezzo della tua curiosità, spaziando da un interesse all'altro. Anche io ho la X Casa in Gemelli ed è per questo che ambisco a realizzarmi attraverso un'attività culturale, mentale. Il tuo maggior rischio è la dispersività, la superficialità; ma l'intelligenza è brillante. Il fatto che Mercurio sia leso e pure il Sole, dimostrano che i tuoi tentativi sono mal diretti, sono velleitari, e che quindi ti manca una struttura, un metodo, un sistema per far le cose in modo coerente e continuativo. L'ascendente Vergine presto ti porterà a trovare le soluzioni: ti piace la manualistica perché hai necessità di risultati pratici; ma potresti saltare da un interesse all'altro senza quagliare nulla. La 5^ Casa è in Capricorno dove c'è Saturno, Nettuno, Urano. Sicuramente rendono la vita sentimentale complicata, ma non impossibile. Per ulteriori info non esitare a contattarmi. 

22 febbraio 2016

L'atteggiamento e i segni fissi


La nostra maniera di procedere al mondo dipende dai nostri sistemi di valutazione che in misure diverse sono legati anche alla componente emotiva e affettiva. Valutiamo le cose, ce ne facciamo un'idea e affrontiamo la vita attraverso questo bagaglio che è generato dalle esperienze precedenti. Ma cosa sta alla base di un certo comportamento? I motivi sono la base delle nostre azioni, delle nostre decisioni, delle nostre scelte. 

Dalla Volta afferma che i motivi sono una regolazione energetica del comportamento
e si esprimono in un bisogno. Il tutto nasce da una tensione interna che spinge all'azione; è un controllo interno che da' senso al comportamento. Questo vuol dire che il comportamento è sempre generato da un motivo, da una causa, che poi si manifesta in uno stato fisiologico di tensione, che naturalmente porta alla necessità di soddisfare il bisogno che emerge da esso.

Quindi il motivo genera un bisogno e quando diviene abbastanza forte percepiamo la tensione sufficiente a farci adottare un certo comportamento. Il tutto viene prima vissuto a livello mentale, nella nostra fantasia: immaginiamo come sarebbe soddisfare questa necessità, come ci sentiremmo; e quando il desiderio raggiunge una certa intensità è solo allora che siamo mossi all'azione. Ma la cosa non è affatto così semplicistica poiché sappiamo bene che nonostante una forte motivazione spesso non facciamo nulla di concreto perché esiste qualcosa che ci frena, probabilmente un altro motivo che ci porta in uno stato di contraddizione.

Esistono diversi tipi di motivi: 
Quello di affiliazione che genera il bisogno di essere approvati e per questo ci spinge a creare relazioni affettive, a cercare amore e a unirci in gruppi che condividono le nostre idee, le nostre passioni. Poi c'è il motivo di prestigio, ossia la necessità di esser tenuti nella massima considerazione, per soddisfare il bisogno di notorietà, o per colmare un bisogno di sentirsi apprezzati e ritenuti i migliori se paragonati ad altri. Poi esiste il motivo di potere che porta al bisogno di controllare gli altri, di guidarli. Questo motivo è naturalmente controllato dalla legge che appunto regola il comportamento per evitare ogni tipo di abuso. Esiste anche il motivo di possesso che porta al bisogno di possedere oggetti, alla necessità di identificarsi con i simboli di status e quindi a una sovrapposizione tra chi siamo e quel che abbiamo. Il motivo di altruismo invece porta a bisogni differenti, come quello di sentirsi gratificati o di aiutare disinteressatamente, per sentirsi utili, per dare sostegno, amore, perché crediamo che l'altro sia bisognoso di cure, di attenzioni e che noi possiamo fare qualcosa per aiutare. Per ultimo c'è il motivo di curiosità che spinge al bisogno di informarsi, di conoscere per risolvere problemi, per confrontarsi con un modo sconosciuto e interpretarlo; perché il mondo necessità di essere scoperto e può aiutarci a conoscere meglio anche noi stessi e tutto ciò che ci ruota attorno.

Quando i nostri bisogni sono soddisfatti il livello di gratificazione è alto e quindi desideriamo ripetere l'esperienza. Tuttavia esistono degli ostacoli:  per esempio le norme e i valori del gruppo, o quelli che abbiamo appreso dalla nostra esperienza possono aiutarci a perseguire uno scopo. Infatti quando un motivo diventa abbastanza forte allora nasce uno scopo ed entrambe le cose formano un'atteggiamento. Si tratta di un sistema stabile, più o meno influenzabile e a seconda dei casi, composto da una componente cognitiva e una componente emotiva a loro volta legate all'oggetto del desiderio. Inoltre esiste anche una componente conativa che è proprio quella che ci porta all'azione, al comportamento vero e proprio. Oltre alle norme possiamo prendere in considerazione la componente biologica, l'esperienza personale e le possibilità offerte dall'ambiente.

Da ciò ne risulta un atteggiamento che non è la semplice opinione (cioè il punto di vista che si distingue per l'assenza di un contenuto emotivo) L'atteggiamento è prima di tutto uno stato emotivo interno che varia a seconda della sua complessità e della sua valenza. 

L'atteggiamento, in quanto sistema stabile, può anche essere influenzato dal mondo esterno; ma il più delle volte la resistenza al cambiamento deriva da una necessità di coerenza: le nuove informazioni possono essere recepite come virus e in quanto tali scacciate per evitare che possano compromettere l'equilibrio del sistema stesso. Inoltre, certi atteggiamenti sono interconnessi tra loro e proprio per questo motivo esiste una resistenza che è necessaria per evitare che tutto il sistema possa sfaldarsi, anche in virtù della centralità dei valori a cui certi comportamenti sono associati: più un valore è centrale e più è difficile che possa essere modificato. Possiamo aggiungere, in conclusione, che l'atteggiamento verso un oggetto dipende anche dal fatto che esso soddisfi o meno i nostri bisogni. Per esempio, è difficile cambiare atteggiamento nei confronti della fede e della spiritualità se essa soddisfa per esempio il motivo di curiosità o il bisogno di condivisione con un gruppo che segue i nostri stessi valori.

Dall'altra parte della medaglia poi esiste una certa dose di persuadibilità, a seconda della propria apertura mentale, alla propria intelligenza, cioè alla capacità di accettare anche ciò che sembra essere in contraddizione con le proprie convinzioni, perché esse non sempre possono essere giuste. Quindi è un bene una certa apertura al mondo esterno, al cambiamento, ma facendo attenzione a non giungere alla suggestionabilità, ossia alla tendenza che si trova in chi cambia idea troppo repentinamente anche se nessuno cerca di fargli cambiare idea. Questo equivale a non avere idee proprie. Generalmente ciò accade quando il motivo non è centrale, non è abbastanza forte, o quando il soggetto è troppo dipendente dal giudizio del proprio gruppo di riferimento. Non dimentichiamo inoltre che per mantenere stabile un certo atteggiamento, il soggetto si espone in maniera selettiva rifiutando argomenti diversi da quelli che gli interessano o che potrebbero cambiare il suo rapporto col mondo interno ed esterno. 

Vediamo la cosa, adesso, dal punto di vista astrologico. 
I segni Toro, Leone, Scorpione e Aquario sono i cosiddetti segni fissi, quelli che difficilmente cambiano posizione rispetto a una certa idea. Soprattutto il Toro, segno frequente nel tema di filosofi famosi come Galimberti o Freud, mette in evidenza proprio la fissità delle proprie convinzioni grazie a un resistente sistema di informazioni che trascina il soggetto in un continuo riflettere sulle proprie idee per renderle sempre più stabili. Si racconta che Freud, per ben due volte svenne quando il sistema delle sue convinzioni fu minato dal dubbio posto da Jung, suo allievo e collega prediletto.

Lo Scorpione invece ha difficoltà a cambiare opinione a causa di una diffidenza di fondo, che somiglia un po' a quella della Vergine. Nel primo caso, però, parliamo di una diffidenza legata più a questioni emotive che al frutto di una logica analisi. Non bisogna dimenticare, infatti, che lo Scorpione è un segno d'acqua e quindi le idee, le posizioni, gli atteggiamenti e i comportamenti sono fortemente connessi a una componente affettiva. 

L'Aquario e il Leone sembrano mantenere una certa durezza al cambiamento ma per motivi diversi: il secondo ama conservare la propria posizione in difesa dell'io, per orgoglio puro (cosa frequente anche in chi ha il Sole dominante); mentre per l'Aquario parliamo più che altro di una sordità selettiva, per una questioni di indipendenza. 

In modi diversi anche altri segni faticano a cambiare opinione, il Sagittario per le questioni etiche, morali, come per la Bilancia, ma con l'aggiunta di una componente ideologica. Il Capricorno non accetta il futile e il distraibile; mentre la Vergine mostra una naturale diffidenza a priori, quasi verso tutto. Risultano più malleabili i Gemelli, i Pesci, il Cancro, e in parte anche l'Ariete che è mosso dall'impulso, il che è anche un istinto di difesa. 
    Per info ggaleota@libero.it

21 febbraio 2016

Imitazione e identificazione in astrologia


Oggi cerchiamo di comprendere in profondità il valore del segno del Leone e della 5^ Casa. 

Il filosofo della scienza Karl Popper usava dire che "tutta la vita è risolvere problemi". A quali valori astrologici possiamo riferirci quando leggiamo una frase del genere? Riconosco in essa i valori Leone che nel grande scienziato erano messi in evidenza dal segno Solare. Ma cosa c'entra il Leone con tutto ciò? Per spiegarvelo dobbiamo parlare del processo di imitazione e quindi del gioco. 

Ma prima voglio farvi una domanda: chi siamo noi se non l'incontro tra forze biologiche e contesto sociale? La nostra vita, la nostra intelligenza, le nostre capacità, sono legate strettamente all'ambiente esterno, al rapporto con i nostri i genitori in particolar modo poiché essi sono il primo riferimento per il bambino; e la madre sopratutto rappresenta l'elemento primo che consente la percezione della differenziazione tra "sé e l'altro".

Dunque, per la formazione della propria identità, per lo sviluppo delle nostre competenze cognitive e affettive sarà necessario un confronto costante col mondo esterno, ma soprattutto sarà di particolare importanza la necessità di imitare l'adulto poiché egli ci aiuta a comprendere come risolvere i problemi. Tuttavia è il bambino stesso, che attraverso il gioco, prova a sperimentare quel che vede nel mondo degli adulti, per mettersi alla prova e sviluppare le proprie capacità creative. È così che si forma la nostra convinzione di esser capaci di fare le cose. Il coraggio Leonino da cosa dipende se non dalle capacità che abbiamo avuto di risolvere problemi? Ecco perché la 5^ casa, analogicamente legata al Leone rappresenta il gioco, ma anche l'educazione, la creatività e l'insegnamento.

Erik Erikson afferma che il gioco di imitazione rafforza l'autostima, quindi la nostra capacità di piacerci; ma anche il senso di auto-efficacia, ossia la sensazione di esser capaci di raggiungere i risultati prefissi. Il Gioco di imitazione è innato; ma le modalità ovviamente sono acquisiste e dunque tutte culturali. In pratica il bambino impara a conoscersi, impara a riconoscere i propri pregi e difetti mano a mano che immagina se stesso mentre svolge un compito adulto: è se stesso ma nei panni di un altro, anche nei panni di un compagno. In questo modo riconosce le differenze e somiglianze esistenti tra se e il mondo esterno. Inoltre, attraverso il gioco di imitazione il bambino proietta sul giocattolo le sue angosce, i suoi dispiaceri e così allenta la tensione, le angosce e le frustrazioni. Ben presto, quando saremo adulti, gli hobby, il sesso, diventeranno il sostituto utile per mantenere il senso di auto efficacia. Vediamo dunque, che la generazione del piacere che è data dal gioco, è legata molto alle nostre capacità di risoluzione dei problemi e quindi alla fiducia in noi stessi. Il gioco patologico ovviamente è un problema Solare, Leone o 5^ Casa, proprio per i motivi poc'anzi descritti. 

Il gioco è il senso di saper fare, ed è per questo che la 5^ Casa riguarda la fiducia che abbiamo nelle nostre capacità. Immaginiamo un ascendente Vergine. Sappiamo che il segno è generalmente legato alla poca stima di sé, e il soggetto lo sarà a maggior ragione quando la sua 5^ Casa cadrà nel freddo e severo Capricorno, segno che conquista la vita a piccoli passi. Lo schema della successione dei segni zodiacali pare sia strutturato secondo un ordine univoco tale che il segno in trigonocrazia risulti per forza una conseguenza necessaria, una tappa obbligata. 

Ora, la frase di Karl Popper assume tutto un altro peso se consideriamo che egli apparteneva proprio al segno del Leone.  Risolvere problemi è gratificazione prima di tutto. Bandura parla di "self efficacy" cioè della capacità di saper dominare la situazione, è un mettersi alla prova che dipende pure dallo stile genitoriale di educazione che abbiamo ricevuto: un'educazione severa o iperprotettiva non consente al bambino di sperimentarsi con efficacia poiché comporta sempre il terrore di sbagliare o una scarsa capacità di risolvere creativamente un problema. 

L'individuo si realizza come tale anche per mezzo di un processo di identificazione. Nel momento in cui il bambino imita, è cosciente di mantenere separato il mondo della realtà dal mondo della finzione (da qui possiamo comprendere pure perché la 5^ Casa è quella degli attori e del cinema). Ma l'identificazione invece rappresenta la capacità di fondere i due mondi, ricostruirsi in funzione di un modello, che è quasi sempre il genitore. 

Il proprio ego si rimodella secondo le caratteristiche di un altro ego perché la fiducia che abbiamo verso noi stessi dipende anche dal fatto di vedere come l'adulto risolve i problemi. Questo rappresenta per il bambino un modello da raggiungere e non solo da imitare; per divenire come lui a tutti gli effetti. E vedere un'adulto che è capace di risolvere un problema, di fatto porta anche il bambino a pensare di esserne capace. Vediamo che qui si riconosce l'elemento fuoco che per ogni segno si manifesta con un livello e una qualità di fiducia diversi tra loro.

Non bisogna confondere la fiducia con l'indipendenza generata dalla X Casa e dai valori Capricorno che invece nascono da una rinuncia: il bambino impara ben presto a rinunciare al seno materno e proprio questa negazione rappresenta il passaggio a una tappa evolutiva superiore. Ci si evolve, dunque, sperimentando in modo creativo, ma anche rinunciando alle nostre dipendenze, alle nostre sicurezze e alla nostra zona di confort espressa invece dal Cancro, IV Casa.
 Per info ggaleota@libero.it

20 febbraio 2016

Altri consulti

Anche se colmo di impegni sto cercando di rispondere il prima possibile alle vostre richieste. Tuttavia sto lavorando per voi, per offrirvi un'astrologia sempre più di qualità; e per questo le mie assenze sono a causa di un'immersione nello studio di tante nuove materie, ma anche a causa del mio impegno nella realizzazione delle lezioni audio per il corso di astrologia. Presto sarà attivo e disponibile per chiunque ne faccia richiesta. 

salve signor galeota sono rolando di treviso nato a (...)
tempo addietro le feci una domanda sulla mia pessima congiunzione natale tra marte e saturno in prima casa e sulle conseguenze malefiche che purtroppo si sono fatte sentire negli anni a livello fisico e psicofisico come se le mie energie si rivoltassero contro di me Quest'anno 2016 ho un  transito negativo di urano semiquadrato sole e saturno che transita in 10 casa con una rivoluzione solare con valori di 11 casa un ascendente che non capisco se è in 2 o 3 casa una Marte distruttivo in 7 casa , una venere timida in 10 casa e saturno tra 7 e 8 casa. Detto tutto ciò mi viene da pensare a qualcosa di brutto, le chiedo un suo parere sono molto preoccupato sono un collaboratore scolastico precario da 10 anni e quel saturno in 10 non mi piace,  sarà il mio tema natale messo male da classico pesci mi piango sempre addosso.
la ringrazio per una eventuale risposta.



Prendiamo in considerazione prima di tutto le variabili più importanti: Saturno che transita in X Casa radix e Urano che transiterà in 2^. Ebbene, possiamo già immaginare si tratterà di uscite economiche importanti visto che la RS mostra Saturno in 8^ Casa di rivoluzione e l'ascendente di rivoluzione in 2^ Casa radix. Però il fulcro della questione pare essere di tipo relazionale visto che Marte e Saturno sono entrambi in VII Casa di rivoluzione, mentre Sole e Nettuno sono in 11^ Casa di rivoluzione. Quindi parliamo di tensioni, litigi, ho pensato a un probabile furto o scippo a cui potresti andare incontro, e quindi ad avere a che fare con la legge. Saturno in X potrebbe avere a che fare con il lavoro, testimoniare un periodo nero; ma non necessariamente: la X Casa riguarda l'emancipazione, l'indipendenza e Saturno potrebbe solo indicare un periodo più difficile sotto il lato dell'indipendenza, per esempio si guasta l'auto e non puoi più spostarti per andare a lavoro; oppure ti fai male e sei costretto a rinunciare a qualcosa. Ma io penso che il tutto possa essere solo legato alla sfera delle relazioni e che un po' di problemi economici possano essere generati a causa di qualcuno. La stessa situazione astrologica potrebbe testimoniare un lutto e quindi delle spese da sostenere. L'aspetto positivo dell'anno è relativo al fatto che Venere protegge da eventuali tracolli e ti avvicina alla figura materna. Giove in 5^ mi parla di più tempo per te, per l'amore, per gli svaghi ed eventualmente per il sesso o i figli. È un'ottima posizione perché può distrarti dai problemi: un viaggio, videogame, libri, sport, qualsiasi cosa possa essere fonte di piacere. 


Ciao Al Rami,
volevo chiederti un parere riguardo questo anno astrologico.
Mi consigliasti Oslo, invece ho dovuto passare il compleanno in Basilicata in un paesino di nome Spinoso.
Pensi che l'anno sia rovinato? 
Mi preoccupa il Sole nella 6.

Carissimo amico, è un vero piacere risentirti. Vediamo subito. 
Bastava uno spostamento più a est, tipo Santa Maria di Leuca per evitare il Sole in 6^. Ma ormai la "frittata" è fatta. L'anno astrologico però non è così terribile poiché Saturno non tocca punti delicati. Lo stesso per i transaturniani. L'anno prossimo sarà quello decisivo con una sfilza di transiti importantissimi. Vedremo come si evolve la tua situazione; ma posso già anticiparti che i rapporti con la famiglia subiranno una svolta, penso una piega ancora negativa. 






Buongiorno,
mi sono imbattuta casualmente nella sua paginahttp://alramiastrologo.blogspot.it/2011/01/il-potere-negativo-della-1-6-12-casa-di.html   e mi è piaciuto molto il suo modo di affrontare l'argomento e siccome credo di avere una rs 2016 piuttosto difficile, ma non sono un'esperta, mi chiedevo se potesse  darmi qualche indicazione circa i settori a cui dovrò fare particolarmente attenzione.
Premetto che mi sarà impossibile muovermi, sia per problemi fisici (una protesi d'anca che mi da problemi) sia per motivi economici.
La ringrazio per la Sua attenzione.

Il rapporto con la figura materna sembra essere penalizzato: sta male oppure succede qualcosa che vi allontana. Hai Marte e Saturno in X Casa che rappresenta molte lotte per emanciparti, molte energie spese per raggiungere dei risultati, dei passi in avanti nella tua vita, ma con frustrazione, con rinuncia; e anzi sarà possibile un passo indietro anzicché in avanti. Ma un passo indietro in quale ambito? Non lo sappiamo poiché la X Casa indica tutto ciò che ci permette di essere indipendenti. Altro settore è quello della salute, che sembra essere penalizzata sul piano psicologico: angosce, paure, caos, panico.  Ma la stessa posizione riguarda anche una maggiore ricettività alle questioni spirituali. Anche in questo caso non possiamo sapere di preciso il motivo di tale preoccupazione. Se tu ti spostassi un po' più a est eviteresti un po' di problemi e posizioneremmo la temibile congiunzione Marte Saturno in 9^, più leggera che in X. In ogni caso ritengo che l'anno sarà importantissimo sotto il piano dello studio, della lettura e della scrittura: potrebbe essere che ricominci a studiare... Un abbraccio. 

Per info ggaleota@libero.it

17 febbraio 2016

Il cammino delle 7 pietre

Alle pendici delle dolomiti Lucane in Basilicata c'è un bellissimo percorso denominato delle "sette pietre". Le discese e le risalite sono molto faticose da percorrere, ma la stanchezza sarà ripagata dalla pace e dai profumi della natura oltre che dalla visione di alcune sculture in pietra, veramente molto  suggestive. Questa via tra i boschi e le rupi collega Castelmezzano a Pietrapertosa, due ridenti cittadine "appollaiate" proprio sulla sommità delle protuberanze montuose. Questa è la seconda volta che visito quei posti meravigliosi e sicuramente ci tornerò ancora anche perché la gente è davvero accogliente, gentile e disponibile. In futuro organizzerò un incontro astrologico proprio all'interno del bosco, nel punto denominato "l'antro delle streghe", a circa 500 metri dall'ingresso del percorso naturalistico, perché ritengo sia un luogo magico, denso di energie positive.  Chiunque fosse interessato a una bella gita astrologica in Basilicata può contattarmi e possiamo organizzare qualcosa di davvero carino. 

Ciao Giuseppe, ormai ti seguo da un pò, sono un'appassionata di astrologia "  eppure mi rendo conto che mi manca lo studio e anche approfondito, così ti chiedo aiuto ... : Calcolando la rivoluzione solare di quest'anno del mio compagno, ho notato che avrà il sole in sesta casa (sempre che le informazioni raccolte siano vere).
Lui è nato a (...) Pensi che la situazione migliorerebbe se il prossimo compleanno ci spostassimo a Parigi o a Siviglia? Vorrei evitare problemi di salute e se si potesse migliorare le prospettive di lavoro. So che manca poco e mi dovrei decidere, ti ringrazio 

di cuore per il tuo aiuto. Ti auguro un buon lavoro, F.

Come vedi, il Sole si trova esattamente sovrapposto sulla cuspide della VII Casa se il tuo lui trascorresse il compleanno a Parigi e per cui occorre che si sposti molto più a ovest, in Spagna. Ma ciò significa anche penalizzare un po' la 5^ Casa con Nettuno. Il lavoro, può esser anche favorito, ma la condizione economica no poiché Saturno e Marte sono congiunti in 2^ Casa di rivoluzione, e questo sia che egli si trovi nella sua città di nascita e sia che si trovi in Francia o Spagna. Quindi occorre cambiare completamente scenario. 


Grazie Giuseppe per la cortese risposta ma credo tu abbia confuso le due rivoluzioni infatti il mio Giove di Riv. Il 3/5/ 2016 sarà a 11 gradi e 48 vergine esattamente su urano e plutone radix in vergine rispettivamente a 10 e 11 gradi circa quindi piuttosto in congiunzione in decima peraltro a Giove di riv. Fa trigono il sole il settima (le cause) é vero che lo stesso Giove di riv. É opposto a saturno radix e viceversa....
Ma la vedi proprio cosí male per il lavoro? Un caro saluto
Simona.

Hai Giove che transita in 2^, ma contemporaneamente Marte e Saturno saranno in 2^ casa di rivoluzione. Questo è il tipico caso in cui Giove porta più uscite che entrate. Certo, in 6^ Casa di rivoluzione c'è Venere; ma sappiamo che anche se il lavoro potrebbe esser favorito, le questioni economiche potrebbero non esserlo. Per esempio il lavoro va bene ma i soldi escono comunque a causa dei motivi più disparati. Giove è in X Casa di rivoluzione, ma non c'è scritto da nessuna parte che favorisce il lavoro! Favorisce l'emancipazione e questo talvolta significa migliorare nel lavoro; ma può significare anche migliorare in una cosa qualsiasi. Bisogna smettere di pensare che la X Casa si quella del successo professionale: no, è la Casa dell'indipendenza; e noi raggiungiamo l'indipendenza con il lavoro ma con mille altre cose... anche comprare una nuova automobile può essere indipendenza o crescita interiore se ciò rappresenta un vantaggio che prima non avevamo. 


08 febbraio 2016

La fertilità in astrologia


In questo articolo Valentina Priolo si pone domande inerenti la procreazione e in particolar modo si chiede quali siano gli astri legati alla sterilità. Fa ricorso alle simbologie planetarie per avanzare il suo argomento di tipo ipotetico deduttivo e giunge alla conclusione che molti sono i punti da osservare, dal Sole a Plutone ma facendo particolare attenzione alla 5^ e 8^ Casa con uno sguardo ad alcuni asteroidi. 

                                                La fertilità in astrologia

La procreazione è un tema vecchio quanto il mondo ma anche relativamente nuovo se facciamo caso alle tecniche medico-assistite e alle istanze delle coppie omosessuali anche in questo senso. Riprodursi è innato, per qualsiasi specie compresa quella umana e rappresenta uno degli istinti fondamentali. Si parte da questo istinto che poi è lo stesso del seme gettato dal contadino in attesa della produzione dei frutti e si arriva alla tecnica medica per superare difficoltà, intoppi, impossibilità. La nostra società odierna ci fa credere di essere diventati quasi onnipotenti con tutte le possibilità scientifiche che per di più ancora sono in via di sviluppo. Personalmente vedo favorevolmente ogni progresso scientifico, anche quello più chiacchierato, senza però perdere di vista l’equilibrio di chi sa che non tutto può essere concesso soprattutto quando rischia di scappare di mano e portare a conseguenze spiacevoli. Di sicuro la procreazione assistita è un grande aiuto per molte coppie piuttosto che rappresentare una possibile causa di conseguenze particolari come potrebbero esserlo la clonazione o la creazione di ibridi. Non credo che tutte queste tematiche debbano essere ricondotte solo ad Urano come pianeta della scienza, della tecnica e della manipolazione (nel senso manuale del termine). Anzi credo che abbiano notevole coinvolgimento in materia anche altri pianeti come Plutone (il desiderio di “onnipotenza” e di manipolazione stavolta in senso psicologico e di potere sulle cose) e Nettuno (pianeta nebuloso secondo me indicativo anche dei progressi in campo medico come anche delle possibili illusioni e disillusioni nello stesso contesto). 

In questo articolo desidero soffermarmi maggiormente sulla tematica della procreazione naturale e su quella assistita. Partiamo da alcuni cenni storici fondamentali in merito a quest’ultima: il problema della sterilità si è cominciato a trattare in maniera più scientifica e seriamente intorno agli anni 70. Ma la tematica affonda radici in periodi storici più antichi. La forma più semplice di inseminazione artificiale, cioè quella che si limita a fare incontrare il patrimonio genetico dei due componenti della coppia vede casi riportati già nel 1803. L’eterologa, ossia la donazione di patrimonio genetico da donatore esterno, verso la fine dell’Ottocento. Il 1953 è l’anno dei primi successi da seme congelato. Per la fecondazione in vitro e le altre tipologie più evolute ed invasive bisognerà attendere gli anni 70. Il discorso è lungo e non privo di risvolti bioetici complessi. Noi adesso cercheremo di trarre degli spunti sul periodo che definisco del boom di queste tecniche: anni 70/80. Vorrei cercare di capire come i pianeti lenti ed i loro rapporti reciproci possano avere influito su questo progresso medico scientifico prima di passare a fare uno discorso molto più individuale sulla procreazione in generale. Non noto aspetti particolarmente significativi tra Urano, Nettuno e Plutone in quel decennio ma sicuramente qualcosa può trarsi dai segni in cui questi transitavano: Urano pianeta della sperimentazione scientifica per eccellenza in Bilancia segno femminile attento alle tematiche connesse alla donna e alla vita di coppia. Nettuno nel pioniere segno del Sagittario, l’esplorazione a servizio della scienza medica (Nettuno). Plutone il “manipolatore” in Bilancia prima a rafforzare i significati di Urano e in Scorpione poi, segno della riproduzione per eccellenza simbolicamente parlando (e non è un caso secondo me che proprio nei primi anni 80, in concomitanza con tale ingresso planetario, ci siano stati i successi maggiori nell’uso della tecnica. 

Ma tornando al discorso generale sulla procreazione, anche naturale. Quali sono i significatori in astrologia di questo fenomeno? E’inutile dire che in questo ambito come in altri le teorie sono molte e anche discordanti per certi aspetti. Io cercherò di esporre il mio punto di vista da appassionata della materia e da semplice curiosa e di certo non tecnica della professione. In un tema natale femminile per valutare la fertilità è fondamentale dare uno sguardo alla Quinta Casa (procreazione, figli); all’Ottava Casa (il momento della fecondazione, la sessualità); i pianeti che eventualmente si trovano in tali Case astrologiche; il governatore o i governatori di queste Case e gli eventuali aspetti con altri pianeti; La Luna nella sua simbologia di concepimento, maternità, utero; Venere che a livello di astrologia medica viene correlata alle ovaie e all’equilibrio ormonale femminile; gli asteroidi Cerere e Giunone. In tema maschile guarderemo sempre alla Quinta e Ottava Casa e alla Luna per valutare di riflesso eventuali problematiche della compagna; Marte per la sessualità, l’equilibrio ormonale maschile; Plutone per la sua stretta correlazione con il patrimonio genetico maschile (e questi pianeti guarderemo in tema femminile per valutare eventuali problematiche del partner). Non dobbiamo dimenticare il ruolo fondamentale di Saturno, non per forza portatore di sterilità o sub-fertilità, ma indicatore anche di eventuali problematiche diverse da quelle appena dette. E poi Mercurio, nella sua simbologia di figli. La Quinta Casa indica il concepimento (insieme all’Ottava) ma anche il tipo di rapporti che possiamo avere con i figli (in questo accompagnato da ciò che viene indicato dal Mercurio natale).
Trovare pianeti femminili in questa Casa potrebbe indicare figlie femmine e viceversa per i pianeti maschili. Il Sole porta un rapporto luminoso con la prole ed il desiderio di averne. La Luna indica una buona fertilità se bene aspettata. Mercurio parla di figli con possibili qualità mercuriane e di un rapporto amicale con loro. Venere favorisce la fertilità come la Luna e può parlare di figlie femmine. Marte può portare dei problemi e dei rischi nelle gravidanze. Giove può indicare prole numerosa o adottiva, rapporto gioviale con i figli. Saturno può portare sterilità, sub fertilità, o difficoltà di altro tipo ma anche un unico figlio o un figlio avuto in tarda età come la paura di fare figli. Urano può indicare gravidanze inaspettate o indesiderate, fecondazione assistita, figli originali. Nettuno porta fertilità ma può indicare se male aspettato problemi particolari o difficili da definire. Plutone rende fortemente fecondi ma se male aspettato può portare notevoli problemi oltre a creare un rapporto conflittuale e difficile con i figli. Cerere e Giunone bene aspettate in questa casa parlano di una buona fertilità. L’Ottava Casa ci parla dell’inizio della gravidanza e quelle successive della gestazione. Fino alla dodicesima dopo di che si ha il parto (non per nulla pianeti vicino all’Ascendente possono dare delucidazioni sulle modalità del parto (personalmente io con Marte quadrato all’Ascendente posso testimoniare il parto cesareo). E’ importante nella valutazione di un tema secondo me non fermarsi ad un eventuale Saturno negativo in questo contesto. Anche un Saturno in Quinta se qui abbiamo altri pianeti o se il governatore della Casa riceve aspetti positivi più che indicare sterilità può parlare di possibili ritardi e intoppi.

 Non amo molto le generalizzazioni perché ogni tema come ogni persona e a sé e lo stesso aspetto di un pianeta in due temi porta a risultati anche molto distanti tra loro, ma in un contesto di discorso generico non si può evitare. I transiti possono poi illuminarci sui periodi più o meno favorevoli al concepimento e sui possibili rischi di un parto. Saturno favorevole ai significatori sopra detti non sarà come un Saturno congiunto a punti sensibili come la Luna o quadrato o opposto. In generale potremmo però dire che Saturno di transito in Quinta rende difficile concepimento e gravidanza, in Ottava può addirittura portare problemi seri soprattutto se male aspettato e se ci si deve sottoporre ad un intervento. Stesso dicasi per Urano male aspettato in Ottava ed in Quinta potrebbe causare l’aborto con quadrature ed opposizioni se c’è la predisposizione nel tema di nascita soprattutto. Nettuno può creare scambi e confusioni al negativo e al positivo ansia. Plutone è sempre di difficile valutazione, può portare una fertilità da manuale o problemi molto più seri di quelli indicati da Saturno, soprattutto se negativo e sollecitato da un Giove (espansione) anche positivo.  Il re dell’Olimpo e quello degli inferi quando fanno comunella creano situazioni molto pericolose a volte.

Valentina Priolo
Bibliografia
treccani.it
Bioetica e biodiritto, C.Faralli, Giappichelli
L’interpretazione del tema natale, C.Discepolo, Armenia edizioni
Simbologia della Luna, L.Fassio, Spazio interiore
Simbologia di Saturno, L.Fassio
Le previsioni astrologiche M.G. Barilli, Xenia
Astrologia e salute, G.Ghiandelli, Xenia
Astrologia, M. La Mattina, Le guide della fenice

Nata nell'85 a Reggio Calabria, è diplomata al Tecnico Commerciale e ha una laurea in Scienze giuridiche. Sta per laurearsi in Giurisprudenza. Studia astrologia da autodidatta sin da quando aveva 11 anni e continua a studiarla quando può. 




Personalmente non credo sia possibile individuare la sterilità in maniera astrologica. Ritengo, infatti, che sia una questione tutta genetica. Tuttavia, sul "nuovo dizionario astrologico" di Ciro Discepolo possiamo leggere che tale condizione può essere espressa da una 5^ Casa assai lesa per esempio da un pessimo Saturno. Ovviamente, se parliamo di figli è naturale considerare il quinto settore astrologico. Però esso non ci parla nello specifico di problemi congeniti anche perché si presta a diverse letture interpretative. Infatti una 5^ Casa lesa non necessariamente significa assenza di figli e di conseguenza non necessariamente che questa assenza dipende dalla sterilità. Rimane inteso che Valentina ha cercato di demarcare i possibili indicatori e che essi dovranno poi essere valutati adeguatamente, attraverso la ricerca empirica. Stile di vita, virus, inquinamento, dunque i fattori di rischio, influiscono così tanto sulla biologia che oggi la percentuale di sterilità è aumentata drasticamente. Parliamo di cifre molto alte, almeno il 15% della popolazione mondiale. 15 persone su 100 dunque sono destinate a non avere figli oppure a fare ricorso a fecondazione assistita. Dati questi presupposti, anche chi è sterile potrebbe avere figli e veder segnalato ciò nella propria 5^ Casa. Non ho mai approfondito la tematica con uno studio serio e articolato; ma non escludo che in futuro io possa occuparmene magari analizzando la possibilità che Venere o gli asteroidi possano avere un loro ruolo in tutto ciò, proprio come ipotizza Valentina.

Per info ggaleota@libero.it


Ciao sono S.
sono nato a (...) 
mi interessa conoscere la mia fragilità mentale, il mio disturbo bipolare, la schizofrenia e se riuscirò ad avere un amore e di che segno.
Grazie mille.

Plutone in 12^ Casa e il Sole e la Luna dissonanti a Nettuno, sono il motivo principale della tua condizione. Il caso, naturalmente, va affrontato in maniera molto più approfondita, magari in privato, perché è molto delicato. Ciro Discepolo, attraverso uno studio serissimo e particolareggiato, ha affrontato la tematica in un suol libro intitolato "i fondamenti dell'astrologia medica". Due sono i fattori astrologici che emergono più facilmente: il segno del Toro e quello dei Pesci. Rispetto al Sole, che appare devitalizzato, Nettuno e Plutone risultano invece più potenti e dinamici. L'autore ovviamente suggerisce tante altre cose che suggerisco di approfondire leggendo quel libro.
Nessuno può sapere quale sarà il segno zodiacale della persona di cui ti innamorerai in futuro; infatti non è scritto da nessuna parte chi sarà la persona che ci accompagnerà per tutta la nostra vita matrimoniale o sentimentale. Quel che possiamo invece sapere è che probabilmente la tua donna sarà caratterizzata dal segno del Toro. Questo significa che potrebbe essere una donna ricca, oppure una donna possessiva, o una cuoca, o una pittrice, una fotografa. Oppure potrebbe essere del Toro o avere un ascendente Toro etc. etc. Inoltre, la Luna in Leone ci informa del fatto che la tua donna potrebbe avere anche queste caratteristiche: appariscente, dalla folta capigliatura, oppure orgogliosa, permalosa, oppure semplicemente fonte di orgoglio e di ammirazione. Queste sono solo alcune indicazioni: non sappiamo mai di preciso, come sarà, e soprattutto quali elementi astrologici presenterà nel suo tema natale. Considera solo che quando accadrà capiremo cosa c'entrano il Leone o il Toro. Dunque non vorrei tu ti fissassi su questi due segni, che come detto poco fa, sono solo indicazioni di massima. Avrai mai una donna? Forse, quando Urano sarà sulla tua VII Casa potresti avere una vera e propria rivoluzione; ma bisogna aspettare un po' di tempo prima che ciò accada... per quanto attiene alla tua fragilità mentale, come ti ho scritto in privato, l'uso farmacologico è indispensabile anche se penso si potrà (in futuro) contenere la patologia con della psicoterapia mirata. Tra due anni circa Giove sarà sull'ascendente e questo potrà contribuire al fatto che tu possa migliorare il tuo rapporto con te stesso e col mondo esterno. Naturalmente, l'entità di questo miglioramento dipende anche dal lavoro terapeutico che stai conducendo in questi anni. Ti sconsiglio fortemente di cercare risposte sul tuo futuro con l'astrologia perché essa non risponde con certezza alle tue domande. Per te è meglio concentrarsi sul presente facendo ricorso SOLO alle cure mediche. Un forte abbraccio.  

05 febbraio 2016

Domande e risposte


Quest'oggi rispondo alle richieste giunte le settimane passate. Prima di cominciare, però, vorrei ricordarvi che a breve avremo le prime audio lezioni relative alla mia scuola di astrologia. Partiremo dall'analisi dei segni e degli elementi per poi approfondire le Case e gli aspetti in registrazioni successive. I corsi prevedono anche lezioni relative alla fase interpretativa e previsionale. Il tutto sarà strutturato in maniera tale da garantirvi la massima soddisfazione. Vi ricordo inoltre che ad aprile terrò un seminario sulle relazioni di coppia... Non perdete questa occasione!


Ciao Giuseppe
Negli ultimi dieci anni della mia vita ho avuto a che fare con la legge due volte e fra poco mi presto alla terza esperienza; ma tutto questo è dato dal mio Saturno Natale in XII o dall'Ascendente in Bilancia? Puoi chiarirmi questa cosa per cortesia? Cosa mi fa vivere insomma problematiche legali?
Nato a (...)

Io concentrerei la mia attenzione sulla tua VII Casa in Ariete. Essa descrive sempre una sorta di conflittualità col mondo esterno, anche se in essa non vi sono contenuti pianeti. Naturalmente non tutti quelli segnati da questa posizione astrologica avranno gli stessi risultati. Ciò che fa la differenza è anche il tuo Sole in 11^ che come ben sai funziona un po' come la VII, ma a livello più blando; cioè ci parla di appoggi, aiuti, ma se mal sostenuta ce li vieta. In questo caso il Sole è dissonante a Venere, Plutone e Luna. Inoltre, ciliegina sulla torta, hai Marte (signore della VII in Ariete) in Bilancia e in I Casa. Mille volte ho ripetuto che le segnature astrologiche funzionano attivamente o passivamente: sarà il soggetto stesso a denunciare oppure sarà denunciato. 



Salve! ho letto con piacere il suo sito, è un pò di tempo che mi sto interessando all'astrologia facendo pratica  su me stessa. Sicuramente lei è più acculturato di me in materia e potrebbe aiutarmi a capire e interpretare al meglio la mia prossima rivoluzione solare. Io però le dico la mia...
Premetto che sono attrice ma non sono ancora riuscita ad affermarmi come vorrei per colpa del mio carattere non proprio da guerriera...
Mia prossima rs con return su Milano mi dà un asc di riv in 7 con stellium in 7 marte in 10 e plutone in 1.
Potrebbe questo quadro potenziare la mia volontà, rendermi una guerriera e riuscire finalmente ad ottenere un ottimo contratto? O quel potenziamento sulla 7 casa mi porterà solo problemi con gli altri, Marte in 10 problemi ad emanciparmi o con mia madre ecc? 
Grazie infinite
S.
Partiamo dal presupposto che sei nata con un Sole in 2^ Casa che è veramente notevole per chi desidera lavorare come modella o attrice. Inoltre hai una 5^ casa molto stimolata che ci parla chiaramente della tua "artisticità". Ma soprattutto è la dominante Venere-Nettuno che, oltre a conferire sogno e immaginazione devitalizza l'io rendendoti indolente, pigra, caotica, priva di mordente. Venere è sempre un elemento addolcente; e se crea aspetti dissonanti con Nettuno si evidenzia la passività di carattere portando sogni a occhi aperti, paure e titubanze, che possono anche e soprattutto realizzarsi nella sfera delle relazioni di coppia. Fortunatamente hai Plutone e Luna che sono favorevoli al MC e possono aiutarti nella realizzazione delle tue aspirazioni, anche se in maniera poco efficace: la Luna è si fonte di popolarità ma porta atteggiamenti altalenanti; mentre il MC in Aquario non può che indicare un successo ottenuto improvvisamente e anche un po' instabile. Ciò che mitica è appunto il Sole in 2^ casa che desidera stabilità e continuità. In sintesi hai dell chance. Marte in X Casa di rivoluzione probabilmente darà una marcia in più ma ciò non significa che realizzerai i tuoi obiettivi. Infatti hai Saturno in 11^ Casa di rivoluzione che non ci parla di appoggi e aiuti, ossia di registi che ti scelgono tra tanti. Io ricordo che tantissimi anni fa, quando cominciai a interessarmi di cinema e quando fui chiamato per partecipare a una serie di film, avevo uno stellium in 2^ Casa. Secondo il mio parere dovresti puntare a una rivoluzione solare mirata che incentivi questo settore. 



Gentile sig. Alrami
sono appassionato di astrologia attiva e volevo porle, se possibile, una domanda in linea generale :
è possibile mettere in casa ottava venere e marte strettamente congiunti e avendo contemporaneamente giove incollato al medio cielo in decima casa ? che conseguenze economicamente si potrebbe avere in linea di massima ? 
ringrazio tanto
D.
Dipende dal tipo di attività che svolgi. È per esempio rischioso per chi ha un'attività autonoma; ma lo è di meno per chi invece ha un contratto a tempo indeterminato e non vi è aria di licenziamenti. Cosa aspettarsi? Delle emorragie di denaro sicuramente, ma con alcune possibilità di recuperare qualcosa. Attenzione: Giove al MC non necessariamente è il successo professionale! Molte volte è un qualche altro tipo di emancipazione. Per quanto attiene alla tua seconda domanda, potrebbe essere come dici; ma occorre osservare con attenzione anche i transiti dell'intero nucleo famigliare. Anche per quanto riguarda il momento idoneo per fare eventuali interventi estetici, è meglio che non procedi da sola poiché la logica che utilizzi non è valida. 



Ciao carissimo mi hai giá risposto una volta ( sono S...) la mia ultima rivoluzione si é espressa in pieno .... il 30 dicembre ho perso mia madre e il 24 gennaio mio marito ha avuto un infarto dal quale si é salvato per miracolo.... la sua prossima mi preoccupa direttamente ....lui é nato a (...) e vedo asc X e marte luna saturno in settima di riv. La madre é molto anziana....ma devo preoccuparmi anche io? Scusami se ne approfitto....nella mia prossima vedo giove congiunto in X a marte urano e plutone....avrò le mie soddisfazioni in campo professionale? Sono in attesa di chiudere una causa con la societá. Grazie di tutto.
Un caro saluto
S.
Mi hai posto troppe domande e purtroppo posso risponderti davvero in maniera sintetica. Hai calcolato male la tua prossima RS. Hai sì Giove in X ma non vicino a Marte, Urano e Plutone. Venere e Urano sono in 6^ di rivoluzione, mentre Plutone è in 3^ e Marte si trova congiunto a Saturno in 2^ Casa. Non la vedo affatto bene per le questioni economiche. Secondo il mio parere occorre spostarsi un po' perché Marte è troppo vicino alla I Casa di rivoluzione. La RS di tuo marito mi sembra migliore della tua perché l'ascendente in X è eccellente in accoppiata a uno straordinario stellium in 5^. Sembra più che altro che i suoi guai deriveranno da te, da problemi che potrebbero capitarti e di cui egli ne risente indirettamente o direttamente. 



Salve mi chiamo B., sono nata a (...)
Chiedo un resoconto, se possibile, della rivoluzione solare di quest'anno, in quanto un'amica appassionata di astrologia mi dice che non sarà un anno facile.
Sono un medico e sto completando i miei studi nelle medicine alternative. Ho una relazione con una donna da quasi due anni, con cui convivo e a cui sono molto legata. Ho ricominciato a fare psicoterapia da qualche mese per affrontare questioni irrisolte che mi condizionano molto. Sicuramente in questo momento ho molte preoccupazioni che vanno dal lavoro, alla mia relazione di coppia e alla mia famiglia di origine. Vorrei qualche delucidazione su questo anno che pare essere all'insegna del dolore e delle prove. Siccome ho avuto una vita già abbastanza complessa e non facile, vorrei capire a cosa a grandi linee mi devo preparare anche se so già che sarà un anno di cambiamento (per il percorso psicoterapico che sto facendo).
Grazie per la disponibilità
B.
Mi sembra positivo per la tua salute e il tuo percorso psicoanalitico poiché Giove in 6^ è un toccasana; ma non penso si tratti di un anno favorevole sotto il profilo economico dato Marte in 8^ Casa. L'elemento di disturbo vero e proprio però è dato dallo stellium in 12^ Casa di rivoluzione che non promette grandi conquiste e anzi, spesso è frequente in anni difficili, a maggior ragione per il fatto che Nettuno si congiungerà al Sole radix. Saturno e Luna sono in 9^ ma troppo vicini all'8^ Casa e di fatto potrebbero indicare la fine di qualcosa, la conclusione di un periodo, ma intesa come la rinuncia a qualcosa di importante. Anche a te sarebbe consigliabile un viaggio di compleanno; ma se proprio tu non potessi partire almeno spostati leggermente più a OVEST, sempre in Italia, per allontanare Saturno dall''8^ Casa e lasciarlo in 9^ dove al massimo potrebbe portare interesse per letture difficili. Non è una soluzione facile poiché Venere potrebbe entrare nella 12^ ed è meglio che rimanga in 11^, la Casa delle amicizie e degli aiuti. Diciamo che di positivo c'è la salute, il lavoro (ma non il denaro) e le amicizie. 

Per info. ggaleota@libero.it

01 febbraio 2016

Astrologia e genetica secondo Montanelli


Quello che vi propongo oggi è un articolo di Antonio Montanelli. Molto poeticamente definisce DNA anche il patrimonio zodiacale poiché gli ricorda l'elica di quello genetico. Attraverso questo gioco di somiglianze, Antonio elabora un sistema strutturale partendo dalle letture dei testi della Morpurgo, che sicuramente è stata fonte di ispirazione per molti suoi lettori. L'idea di fondo è che il cosiddetto DNA astrale (che si attiva al momento della nascita) possa influire sulla ricombinazione di quello genetico (stabilita al concepimento). Ipotizza inoltre che questa ricombinazione sia data anche da influenze cosmiche extra zodiacali oltre che dagli effetti del clima stagionale e dell'ambiente. Secondo il mio parere, l'astrologia del Montanelli ha il merito di essere innovativa (il Sole in I^ Casa porta a essere pionieri) ma con uno sguardo scorpionico, che aspira al profondo delle cose. Del lavoro del Montanelli condivido l'approccio sistemico legato a una struttura che si regge sulla moltitudine delle variabili. Infatti, a mio parere, non è possibile parlare di astrologia senza considerare le altre conoscenze, soprattutto quelle scientifiche. Un'astrologia senza scienza sarebbe ancora uguale a quella di 4000 anni fa... Dunque, evviva l'innovazione. A termine della lettura seguirà un mio breve commento. Buona lettura.

 RELAZIONE STRUTTURALE E CORRELAZIONE  FRA ENERGIE COSMICHE, SISTEMA SOLARE, DNA  ASTRALE, DNA TERRENO, DNA UMANO.
----

                                                 CONCEPIMENTO E NASCITA
                                                                 …...
      Il DNA umano composto da due sinusoidi fra loro intrecciate può essere definito genericamente  un “sistema” il quale può essere in relazione strutturale e correlazione con altri sistemi come  il DNA astrale e terreno, il Sistema Solare e le Energie-informazioni cosmiche extra solari. 

Al pari del DNA umano anche  Il DNA astrale, costituito dai segni zodiacali,  è formato da due sinusoidi fra loro intrecciate, una Yang e l'altra Yin. La Yang inizia con il segno del Leone, procede verso i Gemelli, la Bilancia, l'Ariete, il Sagittario per terminare con l'Acquario;  la Yin inizia con il segno del Cancro, procede verso la Vergine, il Toro, lo Scorpione, i Pesci, il Capricorno.  



Come per il DNA astrale anche il DNA terreno, che corrisponde alla   struttura delle case o campi,  è un sistema  formato da due sinusoidi fra loro intrecciate, una Yang e l'altra Yin. La Yang inizia con la nona casa, procede verso la settima casa, la prima, la quinta, per terminare con la terza; la Yin inizia con la decima casa, procede verso l'ottava casa, la  dodicesima, la sesta, per terminare con la quarta. 

Tuttavia il sistema case va ulteriormente suddiviso in due fasi, la  diurna e notturna. La fase diurna inizia dal grado più caldo, il Medio cielo, per terminare  a sinistra (nel grafico) con l'Ascendente e a destra con il  Discendente;  

i due quadranti devono essere suddivisi in sei spicchi ognuno (due per ogni casa), ogni spicchio con la logica  “dal caldo verso il freddo” va correlato a un pianeta,  ossia Vulcano (il più caldo), Mercurio, Venere, Marte, Giove per finire con  Saturno; la fase notturna inizia con i gradi più caldi,  l'Ascendente e il Discendente, per terminare sia a sinistra (nel grafico) che a destra  con il Fondo Cielo; anche in questa suddivisione i quadranti devono essere suddivisi in sei spicchi ognuno (due per ogni casa), ogni spicchio sempre  per la logica  “dal caldo verso il freddo” va correlato a un pianeta,  ossia Vulcano (il più caldo), Mercurio, Venere, Marte, Giove per finire con  Saturno. La struttura del Sistema solare è nota.

       Vi è una relazione fra DNA  astrale e   struttura astronomica del sistema solare; i segni procedono dai più caldi ai più freddi come i pianeti procedono dai più vicini al Sole ai più lontani.  Il Sole ma anche  la Luna (che è energia virtuale solare notturna) essendo i pilastri del  sistema  prescindono  dalla sequenza, mentre i pianeti  sono associabili ai segni (sintonia pianeta segno) in modalità Yang e Yin. Per la modalità Yang la sintonia parte da  Vulcano (Leone), Mercurio (Gemelli), Venere (Bilancia), Marte (Ariete), Giove (Sagittario), Saturno (Acquario); per la modalità Yin la sintonia parte  da   Vulcano (Cancro), Mercurio (Vergine), Venere (Toro), Marte (Scorpione), Giove (Pesci), Saturno (Capricorno). 

Sono cinque i “sistemi principali”  in  relazione strutturale: Energie-informazioni cosmiche extra solari, il Sistema solare, il DNA astrale, il DNA terreno, il DNA umano. La sequenza a sinusoide dei segni zodiacali, e quindi dei gradi, procede da quelli  caldi a quelli  freddi. La potenza solare è  più intensa nei segni caldi e sempre meno  intensa man mano che si procede verso i  segni freddi. Nel grafico astrologico, strutturato su trecentosessanta gradi, ossia trenta per ogni segno, i gradi si susseguono sempre in direzione antioraria.  Con la potenza solare che  procede, grado dopo grado,  dal caldo verso il freddo  i segni che vanno dal Cancro al Sagittario seguono automaticamente la logica caldo verso il freddo, mentre per  i segni che vanno dai Gemelli al Capricorno la logica caldo verso il freddo risulta invertita. 

Per la regola  di relazione strutturale il trentesimo  grado dei Gemelli è in realtà il primo del segno stesso, il primo grado dei Gemelli è il trentesimo e cosi per tutti i segni sino al Capricorno con l'ultimo grado del segno, il primo attuale, che  in realtà è il trentesimo. 

   La relazione strutturale evidenza  che i segni che stanno di fronte (nel grafico) sono fra loro  speculari. Se ci guardiamo allo specchio la nostra destra è alla sinistra dello specchio e viceversa;  se  “entriamo nello specchio e osserviamo noi stessi, la destra e la sinistra si invertono. In altre parole l'Ariete si specchia e vede se stesso come Bilancia, al contrario la Bilancia si specchia e vede se stessa come Ariete, il Toro con lo Scorpione, ecc. 

   Lo specchio della struttura dei segni zodiacali si colloca fra  emisfero Nord e Sud.  Oggi  25  gennaio  il Sole è in Acquario al nord e specchiandosi vede se stesso come Leone al sud. Tuttavia  ciò non significa che automaticamente al nord nascono Acquario e al sud Leone, occorre tenere conto di  altre variabili.  La convenzionale lettura sequenziale dei gradi zodiacali antioraria  rimane valida: un pianeta posto al 1°grado dello Scorpione è comunque in opposizione a un altro pianeta posto al 30° grado del Toro, grado quest'ultimo che corrisponde convenzionalmente al 1° del Toro. Meglio ancora, per effetto della contemporaneità, un pianeta posto al primo grado dello Scorpione  si specchia ed è in opposizione a un pianeta posto al trentesimo del  Toro, vale a dire il suo primo  grado convenzionale. 


  I rapporti e le distanze geometrici sono un'altra caratteristica della struttura astrologica. Il Sole è il  riferimento per stabilire il  segno e/o la casa  zodiacale del momento, ma  per gli altri pianeti la collocazione nei segni e nelle case è conseguente al rapporto geometrico con il Sole stesso o meglio con il sistema Sole-Terra. Quando, per esempio, il Sole è in Sagittario il segno opposto di 180° gradi  automaticamente corrisponde ai Gemelli; a  90° alla  destra troviamo il segno dei Pesci, a 90° a sinistra il segno della Vergine, ecc. Anche i pianeti, cuspidi, ecc. che sono nei segni non ancora transitati dal Sole sono da ritenere automaticamente nei  segni corrispondenti. Per la struttura delle case le distanze angolari non sono altrettanto automatiche, dipende dal metodo di domificazione.
    
   Il DNA umano contiene informazioni che vengono trasmesse e rimescolate al momento del concepimento. Le informazioni sono classificabili come Genoma, quelle conosciute, e “spazzatura”  quello sconosciute. Dal Genoma provengono tutti i caratteri ereditari familiari e della razza; dalla “spazzatura”, termine scientifico,  si ipotizza provengano tutti i caratteri arcaici accumulati in milioni se non miliardi di anni. Si ritiene anche che attraverso il codice genetico contenuto nel DNA umano vengano trasmesse informazioni inerenti il contesto sociale, culturale, mentale, familiare dei genitori e degli antenati.  

  Il DNA umano  non è immutabile, da Wikipedia: “Il DNA può essere alterato dall'azione di numerosi agenti, genericamente definiti mutageni; è fondamentale notare però come una mutazione -ovverosia un cambiamento raro, casuale, che alteri la sequenza di basi azotate- non sia necessariamente un evento pernicioso ma anzi sia alla base dell'evoluzione: suddetta mutazione dovrà però farsi spazio nella fittissima rete cibernetica cellulare nonché nell'ambiente nel quale vive ed opera l'organismo vivente in questione; qualora vengano superati questi punti di restrizione (altamente selettivi vista la loro complessità intrinseca, la stragrande maggioranza delle mutazioni difatti si rivela non vantaggiosa od anche neutra), si avrà un organismo arricchito dalla mutazione.”

 Ancora da Wikipedia: “La varietà genetica è dovuta principalmente alle mutazioni e ai processi di ricombinazione genetica. Le mutazioni in particolare portano alla formazione di nuovi alleli; la ricombinazione li rimescola creando nuove combinazioni alleliche nelle generazioni successive. Le mutazioni possono verificarsi in ogni momento della vita dell'organismo, ma saranno trasmesse (e quindi contribuiranno alla variabilità) solo se interessano le cellule della linea germinale o i gameti. (...) Per ricombinazione genetica si intende ogni processo attraverso il quale, a partire da un genotipo, si ottengono nuove combinazioni di alleli rispetto a quelle iniziali. La ricombinazione agisce quindi sul materiale genetico, che nella maggior parte dei casi è costituito da DNA; l'unica eccezione riguarda la ricombinazione genetica degli RNA-virus, che opera sull'RNA.” 

  La ricombinazione genetica ha luogo nel momento del concepimento. Non è sicuro che il  DNA  dei due genitori entri in correlazione con DNA astrale,  terreno, Sistema solare ed  Energie-informazioni cosmiche, ma è molto probabile. In pratica, per ora, non è possibile accertare il momento del concepimento e quindi redigere un Tema astrologico di questo. I DNA astrali celesti e terrestri quasi sicuramente coincidono con importanti transiti su punti sensibili dei quadri astrali dei genitori, almeno per quanto attiene la scelta del momento in cui mettere in atto (volontariamente o non) il concepimento; anche le Rivoluzioni solari e lunari potrebbero avere un certo peso. Sistema solare, Energie-cosmiche extra solari, DNA astrale e terreno  potrebbero, oltre che eventualmente co-partecipare alla ricombinazione, essere dei mutageni; in tale ipotesi si avrebbero mutazioni già durante il processo di ricombinazione. Inoltre i “pacchetti” genetici dei genitori, contengono i geni spazzatura (circa il 90%) e il Genoma (il 10 % circa). Da quest'ultimo provengono i caratteri ereditari familiari, della razza e probabilmente anche informazioni inerenti il contesto sociale, culturale, mentale,  familiare dei genitori stessi  e degli antenati; invece dalla “spazzatura”  provengono  tutti i caratteri arcaici, simboli e  modelli comuni all'intera razza umana.

 “Le mutazioni possono verificarsi in ogni momento della vita dell'organismo, ma saranno trasmesse (e quindi contribuiranno alla variabilità) solo se interessano le cellule della linea germinale o i gameti.” Da Wikipedia. 

Se il concepimento coincide sicuramente con la ricombinazione genetica, il momento natale corrisponde alle più importanti mutazioni genetiche. Nel nascituro, nell'istante stesso in cui assume lo status di individuo autonomo, si verificano un insieme di processi di mutazione genetica. La “dote” genetica ricombinata nel momento del concepimento ormai è cosa fatta,  ma essa viene ulteriormente “modellata” con effetti a breve e lungo termine sulla struttura psico-fisica ed esistenziale individuale. In altre parole il nuovo individuo entra in correlazione  con dei “sistemi” che hanno funzioni di  mutagene, essi sono:

1) Energie-informazioni cosmiche extra Sistema solare,  per il momento sconosciute.
2) Energie-informazioni provenienti dal Sole e da tutto il Sistema solare
3) DNA astrale vale, a dire segni e pianeti schematizzato nel grafico astrologico natale (TN).
4) DNA terreno, vale a dire il sistema delle case schematizzato nel grafico astrologico natale (TN).
5) Relazione strutturale e correlazione fra il DNA astrale e terreno, compresi gli aspetti fra fattori astrologici.
6) Caratteri arcaici, simboli e modelli comuni all'intera razza umana dai quali “emergono” -  in virtù del contesto stagionale, sociale, culturale e di ereditarietà – quei simboli e quei modelli che maggiormente corrispondono e coincidono con i DNA astrali-terreni.
7) Effetti a carico del ciclo stagionale locale, ossia del luogo di nascita.

La “creazione” finale, ossia il nascituro, è un “complesso” umano-psico-fisico, comunque in continua evoluzione e  mutazione che, in  Astrologia, è schematizzato nel Tema Natale individuale, ma solamente  per quanto attiene ai mutageni descritti ai punti 2, 3, 4, 5. I punti 1 e 7 per il momento non sono schematizzabili, mentre il punto 6 può essere indirettamente e in parte schematizzabile.
       
  Il Tema Natale e il tema astrologico collettivo (mondiali, nazionali, regionali, ecc.) non forniscono informazioni sulle Energie cosmiche extra solari: esse sono energie che possono essere definite extra astrologiche, tuttavia è possibile constatarne gli effetti su “insiemi di individui” di grandezza numerica variabile. Non tutti i pianeti e corpi celesti minori presenti nel Sistema solare vengono utilizzati in Astrologia. Tuttavia è presente un “vuoto” nella logica strutturale che può essere colmato sia da due ipotetici pianeti chiamati X e Y,  sia da pianeti  come Vulcano di cui non è certa l'esistenza. 

I segni sono il Sole stesso, o meglio la sua potenza, che si trasforma in “modello” astrologico grazie alla correlazione con i caratteri arcaici (geni spazzatura o geni arcaici) i quali, pur se identici per l'intero pianeta Terra, vengono diversamente “decodificati” e “mutati” dal ciclo della potenza solare annuale stessa e probabilmente dal  parallelo ciclo solare stagionale. 

Le case o campi sono, come per i segni zodiacali,  il Sole stesso, o meglio la sua potenza giornaliera, che si manifesta più che altro in forma di “modello esistenziale”. La relazione strutturale e la conseguente  correlazione fra i due Dna (astrale e terreno), con gli aspetti fra fattori astrologici e loro collocazione sia per segno che per casa, conferiscono al Tema natale e collettivo la interpretabilità conosciuta e individualizzata. 

I Caratteri arcaici, simboli e modelli comuni all'intera razza umana,  sono anche  portatori di informazioni collettive inerenti l'ereditarietà sociale, culturale, mentale, di memoria storica, etnica, ecc.; tuttavia riguardo ai caratteri familiari le informazioni fornite dal TN  sono sovente incomplete (Astrologia ereditaria). Ad esempio con i caratteri arcaici non è possibile determinare l'etnia di un individuo o di un gruppo di individui; in tal senso il TN è impotente. Gli effetti del ciclo stagionale locale, ossia del luogo di nascita, sembrano avere un ruolo per ora quantitativamente e qualitativamente non definibile, anche se alcune ricerche scientifiche evidenziano delle peculiarità in base al mese di nascita le quali, sovente, corrispondono alle caratteristiche astrologiche.
  
  Riassumendo: Il complesso dei mutageni precedentemente descritti, nel momento natale si correlano fra loro in virtù della loro relazione strutturale e tutti assieme, pur in misura diversa, contribuiscono al “passaggio” evolutivo più importante ma non unico, ossia la nascita. Tuttavia  le mutazioni possono verificarsi in ogni momento successivo  della vita, anche per cause diverse da quelle qui elencate, come le condizioni ambientali.
                                                                                                                     
                                                                                                           Antonio Montanelli

Biografia: Antonio Montanelli nato nel 1948, Sole in Scorpio e Ascendente in Libra, cultore di Astrologia dal 1972 e amministratore del gruppo Facebook “OSSERVAZIONI SULL'ASTROLOGIA”

Bibliografia: Parti tratte da Wikipedia, https://it.wikipedia.org/, come indicato nello scritto.

Per la struttura del DNA astrale è possibile consultare il libro “LE CHIAVI DEL CIELO” del Prof. Roberto Busceti – Libera Facoltà di Scienze Antiche e “INTRODUZIONE ALL'ASTROLOGIA e decifrazione dello Zodiaco”  di Lisa Morpurgo – Longanesi & c.




Antonio Montanelli ha il merito di far parte di quella fetta di astrologi che continua a interrogarsi su temi profondissimi, prendendo in considerazione quanto la scienza ha da offrirci. In particolare è importante, ai fini della comprensione della nostra esistenza, l'aspetto legato alla componente genetica. Antonio suppone che i geni cosiddetti "spazzatura" possano contenere le informazioni arcaiche ereditate di generazione in generazione. Non tutti i genetisti però pensano che esso sia la spiegazione di un fenomeno così complesso. La spiegazione invece potrebbe risiedere in un campo cosiddetto "morfogenetico" che agirebbe in maniera non locale, cioè simultaneamente sugli esseri viventi  della stessa specie e non per trasmissione genetica da una generazione all'altra. L'articolo di Antonio, dunque, funge da introduzione a questo nuovo argomento che sicuramente sarà affronteremo in maniera più approfondita durante il corso di questo anno. Inoltre avremo il piacere di ricevere le spiegazioni di un vero e proprio genetista che gentilmente ci offre la sua collaborazione. 



Per info ggaleota@libero.it
Prossimamente saranno pronte le prime lezioni audio del mio corso di astrologia online.