31 gennaio 2011

credere o non credere nell'astrologia?


Credo non credo, questo è il problema! E poi tutto cambia in base allo spirito con il quale il soggetto si pone nei confronti di una qualsiasi questione: una persona delusa dall’amore difficilmente crederà di poter essere nuovamente contraccambiata. Atteggiamento analogo, lo adotterà chi non ha mai provato cosa vuol dire l’amore. In genere è sempre così: la propria attuale condizione determina i propri gusti, le proprie affermazioni, le proprie credenze. 
Nei confronti dell’astrologia accadono cose similari: chi non l’ha mai studiata, irrazionalmente può tendere a crederci o a non crederci. La soluzione più saggia sarebbe quella di esporsi solamente dopo aver studiato un poco oppure dopo aver avuto una serie di prove incontrovertibili a favore della propria tesi. Nell’attesa, credo, sarebbe meglio non esporsi con frasi definitive, ma specificare che si tratta solo della propria opinione e che questa non è supportata da alcun fondamento, tranne che dal proprio gusto o dal proprio ragionamento personale. 

Allora credere o non credere? Prima di tutto dobbiamo capire a cosa credere o non credere e per questo vi spiego cosa NON è l'Astrologia: 
Non è un' arte divinatoria come la lettura delle carte della mano o dei fondi di caffè. Quelli sono sistemi di predizione e non di previsione. Se andate a farvi leggere le carte o la mano, o i fondi  del caffè e vi parlano di segni zodiacali, state certi che nel 99,9% dei casi si tratta di persone che abusano della professione dell'Astrologo. L'astrologia non è una disciplina adatta ai maghi, ai cartomanti e chiromanti perché non si basa sulla veggenza o sul sovrannaturale. Se il cartomante comincia a parlare di segni zodiacali e vi dice che un segno specifico va d'accordo con segni specifici, allora state certi che si tratta di una persona ignorante e quindi di un ciarlatano. L'astrologia non è nemmeno l'oroscopo della TV o dei giornali: quella è una semplificazione eccessiva nata all'inizio del '900 per divertire il pubblico. Qualche astrologo della TV potrebbe essere solo un oroscoparo; ma esistono astrologi che in TV fanno gli oroscopi per intrattenere il pubblico, ma nel loro studio poi sono professionisti seri che parlano di astrologia seriamente. Io sono uno di quelli. 


Ma ritorniamo ora alla questione principale: credere o non credere?
Esistono diverse tipologie di non credenti e di credenti. Analizziamole:

quelli del “non ci credo perché mi sembra impossibile”. Sono pericolosi perché non riescono a riconoscere i loro limiti razionali e credono di essere logici e critici. mancano di elasticità e non hanno l’atteggiamento del vero ricercatore che dovrebbe essere pronto a ricredersi in qualsiasi momento.

quelli del “gli scienziati che io conosco non han confermato un bel nulla”. A questi io risponderei: siete liberi di seguire chi vi aggrada senza guardare con i vostri occhi e toccare con le vostre mani .Ovviamente vi fidate del loro giudizio che è sempre più autorevole del vostro. Certo, se lo ha detto lui che è un personaggio autorevole, perché non credergli? E perché invece non credere ad altri scienziati? Che il loro valore si misuri in base al grado di celebrità? Questa categoria è dipendente dal giudizio di chi credono sia competente. Proprio per questo non ragionano con la loro testa e risultano pigri. Difficilmente possono ricredersi poiché non hanno i mezzi intellettuali o non hanno il piacere per poter effettuare delle ricerche in proprio. Questi soggetti non sanno che invece esistono tanti scienziati e premi Nobel che confermano l'astrologia.



Quelli del "non ci credo perché ho studiato testi di altre materie e dicono che è solo una sciocca superstizione"
Si tratta di persone che credono di avere la certezza nelle proprie mani poiché hanno estrema fiducia in quel che hanno letto. In realtà non esiste alcun testo universitario o scientifico che affronta il tema dell'astrologia in modo serio. Molti testi infatti si riferiscono agli oroscopi o conservano una visione limitata e distorta della materia; si riferiscono ad assunti appartenenti alla tradizione medioevale e che oggi non hanno più alcun impiego. Inoltre omettono i suoi fondamenti scientifici e si riferiscono ad assunti male interpretati per inquisirli. Un esempio: in molti testi di divulgazione scientifica si parla del fatto che le costellazioni non coincidono coi segni zodiacali, e che quindi chi nasce sotto un segno zodiacale, in realtà apparterrebbe a un altro. Si tratta di un affermazione falsa perché l'astrologia tiene conto dello zodiaco tropico e non di quello siderale. Morale della favola: i testi che affrontano il tema dell'astrologia non sono attendibili a causa della scorretta interpretazione del suo funzionamento, delle sue regole dei sui assunti.


Quelli del “non ci credo perché non riesco ad accettare l’idea” e quindi più che altro è un “non voglio crederci”. Anche loro credono di essere razionali ma sono condizionati da forti sentimenti di paura e rifiuto verso l’ignoto, verso l’impalpabile oppure esclusivamente per orgoglio non accettano di sbagliare. E’ difficile che si ricredano. Sono fortemente irrazionali, si comportano come se fossero scienziati e il più delle volte sono atei.

Quelli del non credo all’astrologia perché sui giornali non ci beccano mai”.  Questa è la categoria degli ignoranti, cioè di quelli che confondono l’astrologia con gli oroscopi  (Il termine ignorante non è offensivo). Sono i meno nocivi poiché possono anche ricredersi  se scoprono la differenza. Molti scienziati (oibò!!!!) confondono ancora le due categorie e le loro ricerche sono rivolte agli oroscopari. Pensate: tirano fuori di tutto pur di screditare l’astrologia; anche la forza di gravità dei pianeti, che con essa non c’entra nulla!!!!!!

Quelli del “l’ho studiata per anni e poi mi sono accorto che sono solo sciocchezze”. È la categoria che stimo di piu. Ma anche in quel caso mi verrebbero dubbi sulla metodologia di studio utilizzata. Infatti nessuno, nella storia dell’umanità, dopo averla studiata ha continuato ad affermare che non funziona. quel che è certo è che sono stati condotti esperimenti con metodologie sbagliate. In altri casi le ricerche si riferiscono all'oroscopia e non all'astrologia. Altre volte ancora ci si è soffermati ad analizzare solo un singolo item senza studiare anche gli altri. Questo significa commettere ERRORI di generalizzazione.

 Quelli del “non ci credo perché un astrologo mi ha fatto previsioni che non si sono avverate”. Io risponderei che dovevano verificare in un qualche modo la competenza di tale astrologo poiché oggi si sa dilagano ciarlatani e maghi che parlando di segni e girando le carte, si credono loro stessi astrologi. Questa categoria se viene traumatizzata, raggirata, fregata, ha forti resistenze a ricredersi. Anzi, porterà avanti crociate anti mago-astrologo


Quelli del “è improbabile e quasi impossibile, ma potrebbe essere”. Sono rispettosi di un sapere che non conoscono poiché sono coscienti dei loro limiti intellettuali. Sono i più disposti a imparare qualcosa poiché han la mente aperta a varie possibilità. Mai dire impossibile.

E ora analizziamo le categorie del  credenti.

Quelli del “ci credo a prescindere”: sono i sognatori stanchi della vita che gli ruota attorno e cercano stimoli in cose immateriali. Sono soggetti che di frequente vengono fregati, plagiati. Da astrologo serio vorrei  dire alle persone di fare attenzione, proprio perché io conosco molto bene la mia materia e so benissimo quanti ciarlatani spacciano per astrologia qualcosa che invece è tutt'altro.


Quelli del “potrebbe essere, ma non mi interessa”. È una categoria che apprezzo. I gusti non si discutono

Quelli del “potrebbe essere ma non ho le competenze per appurare qualcosa”. Condivido il possibilismo, quindi stimo il loro pensiero.

Quelli del “ci credo perché mi hanno indovinato cose eclatanti”. Questa è una categoria che è difficile da catalogare: si può trattare di persone ignoranti che son state raggirate o gente obbiettiva che è venuta a contatto con astrologi seri. A questa categoria consiglio di studiare di persona per verificare meglio. 

Quelli del “ci credo perché la studio da anni”. Questa è una categoria alla quale bisogna fare attenzione. Anche in questo caso, il credere può dipendere da errori metodologici che tendono a forzare (seppur involontariamente) i propri risultati verso una determinata direzione. Per questo è importante seguire precise metodologie per evitare che la suggestione possa falsare l’esito delle proprie ricerche. studiare non basta: bisogna dimostrare anche a se stessi con prove tangibili che ciò che si è studiato corrisponde a verità esponendosi al pubblico.

E voi a quale categoria appartenete?


Perché credo nell'astrologia? 
Perché l'ho sperimentata prima di tutto su me stesso e ho potuto constatare che non esiste alcun effetto di autosuggestione. 

E' di fondamentale importanza trovare modi per dimostrare a se stessi che tutto ciò non è un illusione. L'astrologo serio abbraccia le teorie scientifiche per questo scopo.

Clicca sul link per vedere il video: Al rami astrologia e scienza http://www.youtube.com/watch?v=ls-OlpRvXbc


"Cerca di scoprire il disegno che sei chiamato ad essere, poi mettiti con passione a realizzarlo nella vita" (Martin Luther King) (capricorno)

30 gennaio 2011

collaborazione per studiare le RS


Analizziamo questa RS: abbiamo uno stellium in sesta casa costituito da venere, marte e saturno. Secondo le regole dell AA dovremmo prevedere problemi di salute.
domanda: l'anno 2010/11 non si è ancora concluso; ma lei ritiene di aver vissuto eventi spiacevoli?
risposta: no fortunatamente.
domanda: nemmeno piccoli problemi di salute?
risposta: no.
Il fidanzato lì accanto ha commentato: potrebbe trattasi di quella volta che le uscì il sangue dalla bocca.
risposta: sì, è vero, me ne ero dimenticata.
domanda: soffermiamoci su questo punto. Cosa le è successo di preciso?
risposta: ho dei problemi intestinali e a giorni avrò i risultati degli esami che ho fatto in ospedale
osservazione: se il suo fidanzato non si fosse ricordato di quel brutto episodio, io avrei pensato che le RS non funzionano.
risposta: in effetti ho problemi di salute e sono molto preoccupata.
osservazione: non andiamo ad analizzare i motivi della rimozione.
conclusione: ricordate sempre che il colloquio deve avvenire a quattrocchi, non per via web, e magari in compagnia di qualche altra persona che possa ricordare le cose accadute al consultante.
se volete riferire di qualche caso che secondo voi è "anomalo" pubblicatelo qui e lo commentiamo insieme.
non saranno ritenuti validi i seguenti casi:
1) se non abbiamo la certezza dell'orario di nascita e se non abbiamo attuato il protocollo di correzione dell'orario di nascita in 3 anni nei casi di orario incerto. Dobbiamo lavorare seriamente e pretendo precisione.
2) se il consulto è avvenuto per mezzo web: non si può fare affidamento sulla memoria delle persone con cui non possiamo parlare direttamente
3) se il caso ci è stato riferito da un altra persona.
4) se un soggetto è partito sotto indicazione di un astrologo che non studia le regole dell AA o che non le conosce alla perfezione
5) se si tratta di RSM risalenti a più di 10/15 anni fa.


 Aspetto ancora di conoscere qualche caso "anomalo"  e reale, che non sia invece un travisare le regole dell AA. 
P.S. Se non considerate valido il caso di Mourinho commentato nell'articolo precedente, se contro ogni evidenza sostenete che lui abbia vissuto un anno bellissimo, se credete che sia sufficiente vincere delle coppe e dei titoli per definire positivo un anno, allora fate confusione ad interpretare i concetti di "sufficienza" e "necessità" contemplati nei testi di scienza e causalità. Se così fosse allora non vale la pena farmi perdere tempo e procedere a proporre casi da commentare. 

27 gennaio 2011

Obbiettività: ancora sulla 1^, 6^, 12^ casa di rivoluzione.



Nella mia pratica quotidiana, decine di persone mi interpellano per chiedermi chiarimenti di tipo astrologico. Le domande che più mi sento rivolgere, riguardano l'effetto delle tre case menzionate come negative dalla scuola dell AA (astrologia attiva): la 1^, 6^, 12^.
Alcuni soggetti sostengono di non aver vissuto nulla di drammatico quando la loro RS (rivoluzione solare) intercettava tali posizioni astrologiche.
Un primo punto da chiarire è che non è vero che ogni volta che abbiamo quelle posizioni vivremo eventi drammatici, ma è vero che quando viviamo eventi drammatici quasi sempre sono in evidenza quelle posizioni di rivoluzione.
Facciamo un esempio: un consultante mi ha chiesto informazioni a proposito di un grafico di rivoluzione appartenente a una ragazza. L'ascendente di rivoluzione è in 10^ casa che notoriamente porta grandi soddisfazioni. Però il Sole e Marte erano nella 12^ casa.
La ragazza in questione si laureò e trovò un importante lavoro. Da manuale. Ma le posizioni di 12^ come si risolsero?

Ecco,  questo è un punto interessante da analizzare. La persona in questione non ricorda di aver vissuto nulla di significativo. Ma questo significa che veramente non le accadde nulla? Oppure significa che quegli eventi così belli han fatto passare in secondo piano le cose negative che accaddero?
Una regola fondamentale da considerare è che dalle tre case cosiddette pericolose, non dobbiamo aspettarci sempre delle disgrazie e nemmeno degli eventi negativi che si protraggono per un anno intero. Dobbiamo considerare il fatto che non tutti ricordano quello che è accaduto durante l'anno sopratutto se poi tutto si è risolto positivamente.

Infatti, quando "è bene quel che finisce bene" possiamo dimenticare tutto quel che abbiamo patito.
Capita tantissime volte. Poi spulciando sempre più a fondo e invitando il consultante a ricordare l'accaduto, vengono fuori tutti i problemi. Persone che con Marte nella 12^ casa si sono sposate, persone che riferiscono di aver vissuto l'anno più bello della loro vita, poi ritornano sui loro passi ricordando magari il genitore che si opponeva al matrimonio, oppure la macchina andata distrutta in un incidente, oppure il furto in casa, oppure la frattura di un piede etc. etc.. Insomma: qualcosa sarà successo. Se di lieve o grande entità, dipende dai transiti.
Passiamo a un altro caso.
Un esempio eloquente riguarda la RS dell'allenatore Mourinho. L'anno passato ha vinto tutto quello che era possibile vincere. Ma quanto gli è costato? Un anno di sofferenze, dolori, guerre, attacchi, delusioni, tutto in linea con la RS che parlava di un anno pesante come in effetti fu.
Leggiamo insieme la sua testimonianza:
SIENA - Sceglie i microfoni di Inter Channel José Mourinho per esprimere tutta la sua soddisfazione per la conquista del 18° scudetto giunto: "Ha vinto la squadra che meritava di più. Il campionato è fatto di tante partite e vince sempre chi merita. Forse sarebbe potuto essere tutto più facile: avevamo un vantaggio in termini di punti molto interessante a metà campionato poi, in parte per colpa nostra, abbiamo perso tanti punti. Inoltre, il fatto di essere impegnati anche in una competizione come la Champions League, di dover avere le energie necessarie per disputare un doppio confronto con Barcellona e Chelsea ad esempio, ha reso tutto molto più difficile in campionato perché si trattava di partite troppo esigenti dal punto di vista fisico e psicologico. La Roma, invece, in questo senso era tranquilla: era fuori dalla Coppa Uefa, giocava una gara a settimana, poteva preparare bene ogni partita, poteva giocare bene e lasciare a noi ogni tipo di pressione. È stato difficile, ma mi mancava questo tipo di esperienza: non avevo mai vinto un campionato all'ultimo minuto. L'avevo vinto in casa, in albergo, con tre o quattro giornate d'anticipo, sempre con molta tranquillità. È stata un'esperienza nuova, che però non vorrei mai ripetere... (sorride)

Come mai riferisce di non voler ripetere un anno del genere? Eppure vinse tutto. Ma nonostante ciò, lui non riferisce di esser stato contento! Chiunque con un minimo di obbiettività riconosce che per Mourinho è stato una anno davvero pesante nonostante alla fine abbia vinto tutto. Obbiettività. All'opposto non vorrebbe ripetere nuovamente l'esperienza!
Nel caso in cui non ci fossero state quelle posizioni "nefaste"  non sarebbe diventato "sovrano dell universo", ma senz'altro avrebbe vissuto TANTA SOFFERENZA IN MENO. Con tutti quei transiti positivi, come si spiega la sua sofferenza? E con le posizioni di 6^ casa come si spiega il suo trionfo? 
Semplice: attraverso l'analisi di RS, RL e transiti contemporaneamente. 
Dalla sua RSM 2010 si notava infatti una bellissima venere in 6^ casa, notoriamente foriera di ottime novità dal lavoro, il dispositore della 10^ casa in 1^ che indica la possibilità di grande affermazione, Giove in 8^ a testimoniare la pioggia di soldi, ma anche il sole in sesta che lo ha reso particolarmente preoccupato e sofferente: non bisogna nemmeno escludere che l'allenatore possa aver vissuto dei drammi che non sono emersi alla cronaca, come per esempio problemi di salute.

Io credo che bisogna fare una distinzione tra quello che vogliamo vedere e quello che è in realtà. Nella realtà gli eventi accadono; ma poi non sempre siamo capaci di riconoscerli, ricordarli, accettarli. C'è invece chi riesce a essere obbiettivo. A tal proposito mi viene in mente la RS di un ex amico che aveva valori di 9^ casa. Quell'anno viaggiò e cominciò a studiare l'astrologia: tutti fatti in linea con i significati della 9^ casa. Il soggetto in questione non riusciva ad essere così obbiettivo da collegare i suoi viaggi alle posizioni astrologiche. Non lo riteneva abbastanza significativo. E ritorniamo a parlare di ASPETTATIVE.



Il problema delle aspettative è affrontato in modo impeccabile nei libri di Ciro Discepolo. Tuttavia, nonostante se ne parli sempre, molti continuano a non tenerne conto e invece è proprio questo il punto cruciale, il bandolo della matassa!

Anche le cose più belle possono accaderci durante i 365 giorni intercettati dalle tre posizioni malefiche. E queste potrebbero farci dimenticare i drammi vissuti soprattutto se non sono troppo eclatanti. Ma ritorno a dire che la RS va analizzata attentamente e non bisogna trascurare i transiti.
Altro problema cruciale:
I transiti sono subordinati alle RS. Cosa significa?
Significa che se abbiamo dei transiti pessimi e una RS ottima, allora non dobbiamo temere nulla di grave.
Se abbiamo una RS pessima ma transiti ottimi, allora non sempre dobbiamo preoccuparci che possa accaderci qualcosa di troppo spiacevole.
Se abbiamo una RS ottima e dei transiti ottimi allora ci dobbiamo aspettare le cose più belle che possano accadere.
Se abbiamo una RS ottima e dei transiti neutri o pessimi, non dobbiamo aspettarci i fuochi d'artificio! Tutto dipende dalle nostre aspettative.

Un altro esempio: immaginate un soggetto che si trova a vincere un concorso ma viene sommerso dalle responsabilità al punto da  sentirsi stressato, impaurito, al punto da avere attacchi di panico; immaginate che tale lavoro porti continuamente a discussioni in casa. Quale posizione di rivoluzione avrebbe un soggetto investito da tali eventi? Una delle tre malefiche. Ha un lavoro importante, prestigioso; ma se ciò lo fa star male e gli reca problemi, per quale motivo la RS ci dovrebbe segnalare ottime posizioni?

Immaginate un soggetto che entra nella casa del grande fratello e guadagna la popolarità e il denaro. Nel frattempo scopre dei tradimenti del compagno, viene sbeffeggiato dal pubblico, si scoprono cose scandalose o scabrose sul suo passato. Che posizioni di RS dovremmo aspettarci? Non mi meraviglierei di trovare un bel Giove in seconda casa ma anche un ascendente in 12^.

Vincere un premio, vincere alla lotteria, divenire popolari non sempre corrisponde a qualcosa di positivo. E ci vuole obbiettività per riconoscerlo.

Altro punto: qualcuno ritiene di essere davvero obbiettivo, di ricordare ogni minuto della propria vita e che quando visse una RS che si prospettava pessima, non gli accadde assolutamente nulla. Lo ritengo improbabile. Dietro a quel "non mi accadde nulla" potrebbe esserci sempre un problema di aspettative. Ciò non toglie che ci siano delle eccezioni alla regola. A tal proposito, qualcuno suggerisce che ciò possa dipendere dalle posizioni del proprio tema natale. In effetti non è una questione da sottovalutare.
C'è chi nasce con un bel Giove incollato all'ascendente e gode di una protezione maggiore rispetto a chi nasce con un Saturno o Marte dominanti.

24 gennaio 2011

AL RAMI E LE RIVOLUZIONI SOLARI MIRATE

Qualcuno critica le RSM sostenendo che non siano possibili. Eppure le RSM funzionano in modo pressocché identico all'astrocartografia che invece viene considerata quasi universalmente da ogni astrologo.
Le rivoluzioni solari mirate consistono nel cercare una località della terra, tale che alcuni astri possano essere inseriti in precisi settori astrologici atti a favorire i nostri progetti e a neutralizzare o affievolire le posizioni che riteniamo pericolose. Se nel giorno del proprio return solare, (che spesso coincide col giorno del compleanno), ci trovassimo in una località diversa da quella di nascita, vivremmo eventi differenti da quelli che invece avremmo vissuto rimanendo a casa. Ma come si fa a stabilire una cosa del genere? Semplicissimo: la nostra esperienza ci insegnerà che ogni volta che abbiamo specifiche posizioni astrali nel nostro grafico astrologico, vivremo specifici eventi. Se abbiamo imparato a riconoscere precisi eventi in specifiche posizioni astrologiche, allora saremo capaci di prevedere cosa ci potrebbe succedere l'anno successivo (ovviamente ci vogliono anni e anni di esperienza pratica per determinare se ciò è vero e sino a che punto è possibile fare ciò). Immaginate ora di aver trascorso il compleanno a New York e che un anno dopo vi trovare a confrontare due grafici: uno eretto per la città di nascita e uno eretto per New York. A quel punto ci si renderà conto che gli eventi saranno in linea con le posizioni astrologiche calcolate per il luogo del compleanno e non per il luogo di nascita.
Prima che il sistema divenisse perfettamente funzionante, vi sono state sperimentazioni che han portato alcuni fallimenti. Nel corso degli anni, gli errori hanno portato all'elaborazione di un sistema sofisticato e raffinato sempre più preciso e perfetto che comunque va utilizzato assieme allo studio dei transiti.

Qualcuno asserisce che le RSM non funzionano affatto: le aspettative sono state deluse. Ma Ciro Discepolo, il maggior esponente su questa tematica (e quindi l'unico che abbia voce in capitolo) ha sempre chiarito che le nostre aspettative possono essere un limite alla comprensione del simbolo astrologico. Difatti, ogni volta che viene intercettata una posizione di dodicesima casa, qualcuno pensa sempre di dover morire o di vivere l'anno più brutto della propria vita. In alcuni casi è così; ma altre volte l'effetto si può risolvere con fastidi perfettamente gestibili. Quel che fa la differenza è lo studio di fattori contingenti, l'analisi dei transiti e delle RS dei componenti della famiglia. Lo stesso vale per le aspettative nei confronti di eventi favorevoli: qualcuno posiziona venere nella quinta casa convinto che ciò possa indicare l'arrivo dell'amore della vita, mentre tante volte rappresenta solo un grande amore e nel peggiore dei casi, quando il soggetto è atavicamente sfortunato in tale ambito, rappresenta un nuovo hobby. Come in ogni cosa, ci vuole una certa elasticità e molti astrologi ne difettano.
Dunque, chi non riconosce nelle RSM nessuna validità, molto spesso, anzi quasi sempre è perché ha un problema di aspettative o non ha dimestichezza nella lettura dei simboli astrologici (così come sono stabiliti secondo la scuola dell AA). Oltre a ciò aggiungiamo anche chi parla senza mai aver sperimentato e chi si limita a fare un "relata refero" teorizzando poi le conclusioni più assurde.

Facciamo un esempio: immaginiamo di rivolgerci a un negoziante per comprare una lavatrice e dire che tal modello non vale una cicca perchè un amico tal dei tali ci ha riferito che non funziona. In realtà potrebbe essere benissimo che il signor tal dei tali non sappia nemmeno quale sia il pulsante di accensione. Quindi avremmo nutrito un pregiudizio sulla base di quel che abbiamo sentito dire, sopratutto se corrisponde, conferma un nostro sospetto, anche se fosse infondato.

Secondo una casistica personale e attraverso il confronto con numerosi altri colleghi,sono migliaia le persone che puntualmente partono ogni anno il giorno del proprio compleanno. Tra questi ci sono anche Vip, spesso aiutati da incompetenti a scegliere le località più adatte. Vi sono soggetti mandati in giro per il mondo da sedicenti esperti in RSM. Purtroppo molti studiosi applicano le regole dellAA senza conoscerle a fondo e quindi consigliano località sbagliate. la conseguenza naturale è che il cliente non si fida del metodo. Altri, aiutati da seri professionisti che seguono continuamente i dettami della scuola di AA, viaggiano da decenni con soddisfazione e han migliorato la qualità della loro vita. Ciò non significa che non abbiano vissuto anche momenti tristi dato che le RSM non ci permettono di sfuggire tutti i guai; ci permettono almeno di indirizzarli in settori della vita che in un dato momento non ci interessa proteggere. Non esistono casi in cui tutto possa andare bene.
Nella propria vita si può raggiungere il successo anche senza applicare le RSM. Però è un aiuto in più. Quando si applica il pensiero positivo o si applicano tecniche di PNL (programmazione neuro linguistica) nessuno si sognerebbe di dire che in quel modo si sta barando nella propri vita! Ogni occasione che possa servire a migliorare la qualità della nostra vita deve essere presa in considerazione. anche la tecnica dell'esorcizzazione del simbolo si adatta bene allo scopo. La ragione dell'uomo è quella di raggiungere la felicità e superare la sofferenza. Forse le RSM non danno la felicità perchè quello deve essere un percorso interiore indipendente da quello che ci accade esteriormente. Però aiuta. Se domandate a qualcuno: "i soldi danno la felicità?" risponderà: "no. però aiutano".

E voi siete pronti ad accettare la possibilità di avere un aiuto in più nella vostra vita?
la datazione degli eventi in astrologia: http://alramiastrologo.blogspot.com/search?q=datazione

19 gennaio 2011

Sogno e immaginazione




Attraverso l’analisi della Luna all’interno del nostro tema astrale possiamo ricavare importanti informazioni sulla qualità del sonno o dei nostri sogni. Il nostro satellite notturno non poteva che rappresentare l’archetipo delle braccia di Morfeo, quella terra di nessuno lontana da ogni logica. Se infatti il raziocinio è espresso da Saturno e dal segno del capricorno, l’irrazionalità l’immaginazione e il sogno sono attributi lunari analogicamente collegati al segno del cancro.
L’analisi della posizione della Luna nei segni e nelle case è di fondamentale importanza per stabilire eventuali disturbi del sonno o patologie legate ad esso.
Per esempio, aspetti negativi tra Luna e Nettuno predispongono a stati psichici debilitanti, fobie, stati in cui è difficile riconoscere la linea di confine tra realtà e fantasia. Lo stesso accade quando Nettuno si trova in angolo disarmonico rispetto al Sole.
Per angolo disarmonico intendiamo il quadrato, il semiquadrato, il sesquiquadrato e l’opposizione.
La fantasia, la creatività, l’immaginazione sono favoriti quando vi sono ottimi aspetti tra il Sole e nettuno, la Luna e Nettuno, ma anche tra Mercurio e Nettuno.
Quindi anche il pianeta signore del segno dei pesci è direttamente coinvolto nelle manifestazioni legate alla fantasia.
È fantasiosa una persona con la Luna o Nettuno dominanti.
Ecco alcuni esempi:


la dominante è lunare. inoltre, la Luna viene a trovarsi in angolo disarmonico rispetto a Nettuno: alle volte la creatività esplode in genialità quando vi sono aspetti dissonanti. l'ascendente è cancro. Questo è il tema del pittore Salvador Dalì

Isaac Asimov scrittore di libri di fantascienza: il Sole è in trigono a Nettuno. 

Steven Spielberg: dominante Lunare perchè l'astro è signore dell'ascendente e trigono all'ascendente cancro.


Tema natale del regista visionario Tim Burton: Luna quadrata a Nettuno, Sole sestile a Nettuno, Luna in trigono largo all'ascendente. il sole è nella vergine ma potrebbe trattarsi si una vergine compensata e quindi un nettuniano.

Leonardo Da Vinci: Nettuno dominante, Mercurio opposto a Nettuno (anche se l'opposizione è moto larga). La luna è nel nettuniano segno dei pesci.
Walt Disnay: Nettuno dominante, Luna in prima casa. In diversi temi è spesso ricorrente un aspetto tra Venere e Nettuno.
Mozart: Luna in trigono a Nettuno; Mercurio opposto a Nettuno. Urano è dominante nel segno dei pesci, mentre Marte è nel sognante segno del cancro.

17 gennaio 2011

Berlusconi accusato: Le ragazze si prostituivano?

A questo link potrete leggere le accuse rivolte a Silvio Berlusconi: http://affaritaliani.libero.it/politica/ecco_carte_choc_dei_pm_di_milano170111.html


Ciro Discepolo, maestro fondatore della scuola di Astrologia Attiva, lo aveva previsto mesi e mesi fa come dimostrato da questo grafico:

Chiunque può facilmente notare un picco negativo in corrispondenza del mese di gennaio e in particolar modo nei giorni attorno al 15. Si tratta di un grafico che mostra la concentrazione di aspetti planetari negativi riassunti per l'appunto dall'andamento di una curva. E' sorprendente notare come la maggior parte degli aspetti negativi siano concentrati proprio nel momento in cui si è scatenata la questione Bunga Bunga. Si nota infatti un crescendo di negatività proprio sin dai primi di gennaio. 
Sia ben inteso, tali posizioni planetarie non dimostrano che effettivamente il premier ha commesso dei reati. Dimostrano solo un indice di pericolosità. 
Attraverso questo picco negativo avremmo potuto ipotizzare la caduta del governo. Ma siccome le variabili in gioco sono moltissime è difficile prevedere la direzione delle energie negative espresse dai pianeti in relazione al grafico astrologico di Berlusconi.

Questo è il grafico astrologico del premier. Venere è in scorpione: la componente sessuale acquisisce un importanza determinante per la vita dei soggetti che han questa configurazione. Sovente si tratta di problemi sessuali legati all'impotenza, frigidità o all'opposto  al desiderio spasmodico di una unione sessuale. Non è una posizione negativa perché rappresenta un fortissima passionalità e il desiderio di raggiungere la completezza e la piena soddisfazione del rapporto attraverso l'atto sessuale, a patto che non ci siano altri valori dissonanti nel proprio quadro astrale. 
in questo caso abbiamo una quadratura con plutone: la natura passionale prende la direzione del torbido. Plutone rappresenta energie autodistruttive, violente, pulsioni animalesche attivate proprio dall'aspetto disarmonico. 
Con ciò non voglio dire che Berlusconi abbia commesso per davvero i reati per cui viene accusato. Dico solo che gli astri trovano una corrispondenza con gli avvenimenti della vita del premier.
I danni di immagine invece sono rappresentati dalla quadratura tra i due pianeti rispettivamente in seconda (l'immagine) e in decima casa (la posizione sociale).
Da non sottovalutare nemmeno l'opposizione di venere con urano: chiunque poteva prevedere le rotture nei rapporti di coppia se solo avesse studiato l'astrologia, ancora prima che Berlusconi divenisse così popolare.
Altra cosa importantissima: Venere è nella seconda casa e riceve quasi solamente aspetti negativi dagli altri pianeti. Ciò non ha impedito la costruzione di un impero economico straordinario. 






Ecco la presunta nuova fidanzata del premier. Cliccando il link sottostante potrete vedere l'esibizione della showgirl in una emittente televisiva privata.

http://www.youtube.com/watch?v=pfXaWklFj_E&feature=player_embedded#!

16 gennaio 2011

OFIUCO: IL 13° SEGNO ZODIACALE?




Ecco a voi un articolo comparso ieri su LASTAMPA.IT e che ha fatto il giro dei telegiornali di tutta Italia. La cosa mi fa un po' ridere perché viene data importanza a una notizia che si conosceva sin dai tempi di Ipparco (190 a.C.) e che puntualmente viene riproposta ogni anno a gennaio. Potrebbe trattarsi di una manovra politica per allontanare i creduloni dagli imbonitori televisivi. C'è infatti chi da troppa credibilità agli oroscopi televisivi che in realtà sono solo un gioco per intrattenere il pubblico. Ho scritto in altri luoghi e infinite volte che l'astrologia è una cosa molto più complessa e articolata.


Ora però limitiamoci a considerare e commentare l'articolo in questione che troverete a questo link: http://www3.lastampa.it/scienza/sezioni/news/articolo/lstp/384484/


"Gli astronomi della Minnesota Planetarium Society hanno stabilito che negli ultimi tremila anni la forza gravitazionale della luna è riuscita a inclinare l’asse della terra.

L’oscillazione ha provocato un salto di un mese nell’allineamento delle stelle, e i segni zodiacali hanno traslocato dalla loro costellazione di appartenenza. Un oroscopo tutto da rifare. Dopo 5.000 anni il modo con il quale gli antichi babilonesi definirono l’oroscopo potrebbe essere rivoluzionato."



La notizia è vera, ma ciò non ha nulla a che vedere con l'astrologia.
Il fenomeno della precessione degli equinozi era già conosciuto sin da quando l'uomo ha cominciato a guardare le stelle e a vedervi delle corrispondenze con i fatti della terra. Però gli antichi avevano ben capito che un conto è lo zodiaco siderale e un conto è lo zodiaco tropico. Lo zodiaco tropico non tiene conto della costellazione che si trova in un preciso istante, ma tiene conto del segno zodiacale. Non esiste una corrispondenza tra segni e costellazioni. Lo zodiaco tropico considera quelle porzioni di spazio occupate dai pianeti in relazione al ciclo stagionale. Tra qualche migliaio di anni il punto gamma della terra, all'equinozio di primavera mirerà in direzione della stella alfa della costellazione del capricorno; ma continueranno a nascere bambini del segno dell'ariete con le caratteristiche del SEGNO dell'ariete e non con le caratteristiche della COSTELLAZIONE del capricorno proprio perché lo zodiaco tropico e quindi i segni zodiacali, non c'entrano nulla con le costellazioni dello zodiaco siderale.

inoltre l'articolo dice:
"E potrebbe entrare un nuovo segno: l'Ofiuco, o chiamato anche "Serpentario". Il nome viene dal latino Ophiunchus, «colui che porta il serpente», ed appartiene ad una delle 88 costellazioni"

Anche questa notizia è vera ma non c'entra nulla con l'astrologia.  I confini delle costellazioni sono stati stabiliti dall'uomo e quindi sono arbitrari. In futuro nessuno vieterebbe qualche astronomo di cambiare a suo piacimento i confini di ogni costellazione. In passato era già successo: la costellazione della bilancia non esisteva e due delle sue quattro stelle principali facevano parte della costellazione dello scorpione. Ma ritorniamo ancora una volta a parlare di costellazioni e non di segni. Lo zodiaco tropico è la divisione del eclittica in 12 parti uguali, ognuna costituita da 30 gradi, indipendentemente dal numero e dal tipo di stelle o costellazioni esistenti in quella porzione di spazio. Alcune stelle della costellazione di Ofiuco attraversano l'eclittica. Ciò accade anche per alcune stelle della costellazione della balena e quindi, a dire il vero, le costellazioni zodiacali sarebbero 14. Ma i segni rimangono sempre 12 perchè 12 sono le ripartizioni dell'eclittica. Il numero 12 è simbolico e prescinde dal numero delle costellazioni che attraversano l'eclittica.  Il 12 è precedente al momento in cui fu deciso di attribuire a ogni costellazione un confine ben preciso.  Ma perchè proprio 12? Perché 12 è il numero di cicli completi della Luna lungo il corso di un anno a partire dal solstizio d'estate (metodo con cui gli antichi procedevano coi calendari. Consultate la mia bibliografia).




Conclusione: non esiste alcun 13° segno, non esiste il segno di Ofiuco e quindi non esistono nemmeno caratteristiche sul segno di Ofiuco. Chiunque fornisca indicazioni a tal proposito non ha capito un bel nulla di astrologia e certamente cerca di speculare sopra l'ignoranza e la disinformazione. Quindi, chi dice che l'astrologia dovrebbe essere rivista, in realtà è talmente ignorante da non conoscere la differenza tra zodiaco siderale e zodiaco tropico, nozioni basilari per qualsiasi studioso dei fenomeni astronomici.  Questo ci fa pensare a come molti scienziati e giornalisti abusano del loro potere e manipolano l'informazione.
Qualsiasi informazione diversa da questa è un tentativo di nascondere la verità! Attenzione! 


i 13 segni zodiacali
nuovi segni zodiacali
Ofiuco e il 13° segno

11 gennaio 2011

RL gennaio-febbraio 2011

 (dal 20 gennaio al 17 febbraio) ECCO LA RL DI FINE GENNAIO. IL GRAFICO MOSTRA IMMEDIATAMENTE 2 PUNTI ASSAI NEGATIVI: IL SOLE E MARTE IN SETTIMA CASA E L'ASCENDENTE IN 11^. IN QUEI GIORNI DOVRO' ASPETTARMI L'ARRIVO DI UNA DENUNCIA O COMUNQUE L'ARRIVO DI NUOVE GUERRE. POSIZIONI DIFFICILI VISTO CHE NASCONO SOTTO L'INFLUSSO DI UNA RS CON STELLIUM IN 11^ E ASC. IN 6^. IL TUTTO POTREBBE ESSERE TENUTO A BADA ATTRAVERSO UNA POTENTISSIMA COSTELLAZIONE DEL SIMBOLO. ESISTONO PERO' DUE PUNTI A FAVORE: L'ARRIVO DELL' AMORE GRAZIE A VENERE NELLA 5^ CASA E GIOVE-URANO IN ZONA GAUQUELIN. Il dispositore della 5^ casa è in 6^: potrebbe trattarsi di un amore con una ragazza con problemi di salute oppure incontrata nell'ambiente di lavoro; chissà, una collega astrologa... Il dispositore della 10^ casa è in 7^: si tratta di ascesa grazie alla propria compagna o grazie a un nuovo associato: infondo con l'AS  in 11^ potrebbe invece verificarsi una grande protezione contro quei Sole e Marte in 7^ casa.

10 gennaio 2011

AL RAMI, LA SORDITA' E UN TEST LOSCO



1)Ciro Discepolo parla dell'associazione tra il segno dell'acquario e la sordità. Per la verifica di questa affermazione si può procedere in due modi: uno giusto e uno sbagliato. Il modo giusto è quello dell'esperienza sul campo. Il modo sbagliato è invece quello del ragionamento analogico. Infatti nella ricerca di tipo scientifico è importante partire dalle osservazioni per poi elaborare una teoria. All'opposto, elaborare una teoria sulla base di ipotetiche correlazioni analogiche, potrebbe discostarci notevolmente dalla realtà dei fatti. 
La sordità ha a che fare con la chiusura o il non voler ascoltare gli altri che è una caratteristica dell'acquario. Ma l'identificazione di questa patologia non parte da questo presupposto.
In realtà prima di arrivare a formulare una teoria bisogna capire cosa succede in pratica. 
L'esperienza del maestro Discepolo dimostra che le patologie all'udito sono frequenti in soggetti con valori acquario (QUI SI INTENDE SOGGETTI NATI CON FORTI ELEMENTI DI 11^ CASA: STELLIUM,  MARTE, SATURNO IN 11^ O IN ACQUARIO). Partendo da questa osservazione si è giunti poi alla teoria. Qualcuno invece parte dalla teoria saltando tutto il procedimento della pratica. 
Se saltiamo la pratica allora possiamo teorizzare qualsiasi cosa: possiamo dire per esempio che Saturno è il pianeta della vecchiaia e che quindi indica tutte le patologie che sono associate ad essa, come per l'appunto la sordità. Potremmo aggiungere anche che sono gli aspetti dissonanti di Mercurio e di Saturno a indicare i problemi all'udito. 
Ma nella pratica le cose stanno diversamente e l'aspetto Mercurio-Saturno, potrebbe essere soltanto un valore aggiunto. Sarebbe un valore aggiunto anche una qualsiasi lesione di Mercurio. 
Risulta autoevidente che le certezze arrivano attraverso l'esperienza sul campo. 

2)In rete esiste un test più e più volte riproposto in forma maniacale da un simpatizzante dell'astrologia. 
Lo scopo del test è quello di verificare se gli astrologi avendo a disposizione solo i dati di nascita, riescono a ricostruire gli abbinamenti corretti tra coppie di temi natali di uomini e donne sposati, più di quanto sia possibile fare tirando ad indovinare.
Ma possiamo fidarci di un test del genere? Assolutamente no. Le ragioni sono semplici: nessuno può garantire che il campione sia costituito da coppie reali, nessuno può garantire sulla serietà e correttezza di chi valuta i risultati. Quindi chi partecipa al test non saprà mai quanto il suo risultato possa essere attendibile. 
In realtà dietro a questi test potrebbero nascondersi soggetti che con falso nome validerebbero i propri risultati, ma invaliderebbero i risultati di altri. In sostanza tutto potrebbe essere una grande bufala per dare notorietà a qualcuno poco conosciuto. Mi fu proposto più volte di partecipare a questo test; ma io ho dovuto rifiutare ogni volta anche a causa della cattiva reputazione del simpatizzante di astrologia. Consiglio di non perdere tempo con un test del genere o di farlo esclusivamente per gioco.







Molti altri han deciso di rinunciarvi come me. La motivazione è semplice: le ragioni per cui una coppia decide di sposarsi, non dipendono esclusivamente da fattori astrologi. Inoltre non possiamo procedere ad accoppiare i grafici sulla base della compatibilità tra due persone; esistono matrimoni (e sono tantissimi) tra persone completamente incompatibili!
Qualcuno asserisce che le configurazioni favorevoli tra due temi sarebbero garanti della riuscita del rapporto; ma le cose non stanno così perchè bisogna sempre ricordarsi di fattori esterni all'astrologia. Il nostro tema natale ci informa delle caratteristiche del nostro partner. Ma la visione è sempre soggettiva: avere la Luna nel Leone per esempio, non significa che nostra moglie sarà di quel segno o che avrà elementi Leone nel proprio tema natale. Date queste premesse non si può procedere a fare un test che richiede di ricostruire delle coppie.

clicca sul link per guardare il video Al Rami astrologia e patologie: http://www.youtube.com/watch?v=HJN8-EOwxes



08 gennaio 2011

invidia e malocchio


PREMESSA: NON CREDO NEL MALOCCHIO E NEMMENO ALLA JELLA. NON CREDO AI RITI MAGICI: SO BENE CHE SI TRATTA DI PURA SUPERSTIZIONE. CREDO INVECE ALLA CATTIVERIA DELLE PERSONE E DEDICO A LORO QUESTO POST. PER CHI VOLESSE ECCO UN DIVERTENTE PRONTUARIO PER SCONGIURARE LA JELLA, L'INVIDIA E LA MALASORTE. COME DICEVA IL POETA: NON è VERO MA CI CREDO, NON CI CREDO MA è VERO! ALLORA NEL DUBBIO TOCCO FERRO, MI  DO' UNA BELLA GRATTATINA E ..OCCHIO MALOCCHIO PREZZEMOLO E FINOCCHIO! HAHAHAHA

Tra le credenze più radicate c'è quella del malocchio, ossia quella che attribuisce ad alcuni esseri umani un potere arcano e malefico attraverso l’occhio, ritenuto, secondo una credenza antichissima, capace di emanare un "fluido" capace di agire a distanza. Sotto l’influsso di malvagi sentimenti il fluido diventa un mezzo potentissimo per nuocere a qualsiasi persona, animale o cosa su cui si ferma lo sguardo. La causa del malocchio è l’invidia. Un uomo invidioso mal vede la salute, la felicità e il benessere di un altro uomo. Può danneggiarlo servendosi della potenza formidabile del suo sguardo.
Per difendersi dal malocchio si ricorreva, solitamente a oggetti che avevano il potere di respingerlo (le corna, i chiodi, le chiavi, i ferri di cavallo), o a speciali gesti (per esempio, le corna fatte con le dita della mano sinistra).
Esistono varie specie di "scongiuri": non solo contro il malocchio, a anche contro i vermi intestinali, contro il vomito e la diarrea, contro l'emicrania, la sciatica e altre malattie. Vi sono, anche, quelli contro gli animali nocivi ed i fenomeni naturali (terremoti, fulmini, ecc),  per non parlare degli scongiuri amorosi. Negli scongiuri si fondono spesso superstizioni e religiosità, per cui le formule e i gesti assumono la forma di preghiere e di riti religiosi.
Contro il malocchio


Si mette in un piatto del sale grosso, in cinque pizzichi, così da formare come una croce, e si versa dell’acqua. Poi vi si fanno cadere sopra per tre volte cinque stille d’olio, sempre in croce, e si recita lo scongiuro seguente:
Iu cogghiu st’occhiu
In momu di Diu e la Santa trinità.
Lu Patri, lu Figghiu e lu Spiritu Santu,
e cusì sarà;
La Santa Trinità,
Tri pirsuni divini
E unu ‘sennu in carità,
Occhiu niuru, occhiu biancu, occhiu ‘attignu
Occhiu canignu, occhiu chi divi fari mali,
Duvissi acciari!
Cu tri pani cu tri pisci
L’occhiu tintu mi sparisci
E a mari si nni va.
Nni bunnisci ‘a santità.

 

Altre credenze
AGLIO - Metterne un festone sopra la porta allontanava le malattie, gli spiriti maligni e... i vampiri!
LE BELLE SIGNORE - Erano donne che, di notte, uscivano sotto forma di spirito e andavano in giro. Entravano nelle case attraverso fessure o il buco della serratura. Potevano fare sia del bene sia del male.
GATTO NERO - Nell’antico Egitto il gatto era ritenuto sacro, ma nel Medioevo decadde ad animale diabolico. I gatti neri, infatti, furono identificati con il satanico e, per questo motivo, venivano cacciati e uccisi.
ORECCHIO - Avvertire ronzii o fischi all’orecchio vuol dire che qualcuno parla bene o male di noi.
INCROCIARE - Vietato fare croci con scarpe, posate o altri oggetti: porta sfortuna perché, in epoca medievale, era considerata un’offesa alla croce di Cristo.
VENERDÌ - "Né di Venere né di Marte, non si sposa non si parte, né si dà principio all’arte", consiglia un proverbio.



leggi anche qui: http://alramiastrologo.blogspot.com/2011/05/telepatia-malocchio-scorpione.html

"Per riconoscere che non siamo intelligenti bisognerebbe esserlo" (Georges Brassens) (Bilancia)