DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

sabato 22 aprile 2017

I Pesci e la cura



Gentilissimo, ecco i miei dati: (...) Non mi sono spostata per il mio compleanno e la RS sta già facendo un po' di danni (ho lasciato un amore che mi ha imbrogliato, rubato soldi, sono senza lavoro, ritardi negli studi di marketing, problemi alla retina, niente guida, ciste dal dentista). Avevo chiesto come esorcizzare la mia RS nel suo blog (senza darle i miei dati). Ho letto Simboli Planetari. Se ha dei consigli, sono molto graditi. Cordiali saluti.

Altre volte ho notato che avere Giove in VII Casa, ma leso come nel suo tema natale, significa unirsi a partner spendaccioni, esagerati, truffatori. Insomma, questo quadro astrologico ci dice che se già è difficile trovare un partner sincero e onesto, con quelle configurazioni diviene ancora più difficile. Sembra che lei, quando si tratta di partner, perda totalmente la razionalità, la lucidità e la ragione. Perciò occorre riflettere su quel che la attrae degli uomini con cui si unisce: ci saranno sicuramente dei dettagli che sottovaluta, che non vede o che non vuole vedere e che non le permettono di riconoscere in tempo le persone con cui cerca un contatto stabile. La stessa cosa vale anche per le associazioni lavorative, di studio etc. etc. Molto dipende dal fatto che lei vive in un mondo di fantasia dato che sia il Sole, sia la Luna e anche l'ascendente sono nel segno dei Pesci, tra l'altro tutti in opposizione con Giove stesso: da qui la profonda ingenuità, gli eccessi. Per non parlare poi della pessima congiunzione Marte-Saturno in 12^ Casa che fortificano ulteriormente i valori Pesci portando anche le patologie tipiche del segno: problemi alla vista, ai piedi, nonché timori e paure che nel suo caso possono portare a blocchi psicologici importanti. La necessità di sfuggire, vivere in un mondo utopico, immaginario, rifuggendo la vita reale, è anche data dal sestile tra Sole e Nettuno. Perciò lei è la quintessenza dei valori Pesci, uniti a una componente impulsiva data dai pianeti in I Casa. 

Tra l'altro, leggendo i transiti del monento, Nettuno è praticamente sul Sole radix e questo giustifica quanto le è accaduto e le sta accadendo: ancora una volta si fortificherà la sua necessità di evadere, anche attraverso una forma artistica o di spiritualità. Il che sarebbe un'ottima valvola di sfogo. Le consiglierei proprio di invogliare quel Nettuno in qualcosa di mistico: una fede per esempio, o lo studio di filosofie esotiche. Insomma, se il desiderio è quello di evadere dalla realtà, meglio farlo in questo modo prima che si possa cadere nella tentazione di usare droghe o di far uso di psicofarmaci che potrebbero ingabbiarla per molti anni in una condizione da cui non potrebbe più venir fuori. Ma evadere forse non è la cosa migliore: quel che le consiglierei di fare è di raccontarsi la sua storia in maniera da trovarci qualcosa di costruttivo; ma soprattutto dovrebbe partire dal presupposto che nella vita tutto è in movimento, tutto cambia, e che quindi la sua situazione certamente migliorerà anche se, un po' come tutti, dovrà affrontare numerose sfide. La sensibilità ne risulterà arricchita, ma non cada nel precipizio dell'ipocondria e si armi di coraggio, forza, fiducia. 

L'ideale sarebbe che lei all'opposto si concentrasse su qualcosa di concreto, una volta attraversato questo momento difficile, una volta che Nettuno si sarà allontanato dal Sole radix. Marzo 2019 finalmente potrà e dovrà rimboccarsi le maniche per venire fuori da questo mondo di fantasia, di sogno, ideale, che la spinge a commettere errori o a rifugiarsi per sfuggire alla realtà. Perciò dovrebbe cimentarsi in attività estremamente pratiche, concrete, per riprendere il contatto col mondo reale. 

Nel frattempo, dato che i transiti non consentono questa trasformazione, e la RS attuale sembra convergere in direzione del sacrificio, quello che potrebbe fare è sicuramente dedicare moltissimo tempo agli svaghi, ai giochi, ai piaceri della vita, ma sempre senza eccedere, senza strafare: pertanto, niente bibite alcoliche, niente caffè, niente fumo. Si impegni a studiare qualcosa di serio per la sua salute psicofisica e se può, faccia visita in luoghi religiosi come per esempio Lourdes, San Giovanni Rotondo, Loreto, per donare un po' della sua assistenza ai bisognosi. Se già lo fa, allora continui così. Se può faccia un corso da infermiera o cerchi lavoro in un canile. 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

In alto potete vedere l'immagine doppia del dio Oannes, la divinità pesce anfibia da cui gli antichi ebbero, a loro dire, le conoscenze sugli "astri". Visto che siamo in tema di "Pesci" mi sembrava idoneo informarvi che prossimamente scriverò un articolo su questo argomento, materiale che serve, come anche gli altri sulla storia dell'astrologia, a introdurre il mio lavoro di ricerca che spero vedrà la luce tra circa due anni. Il materiale presente in bibliografia fungerà da supporto alle mie tesi che posso anticiparvi sono originali e alternative alle ipotesi che vedono nell'astrologia il frutto degli insegnamenti di esseri provenienti da altri mondi. Questa ipotesi non mi ha mai convinto; e mano a mano che procedo nel mio lavoro di ricerca mi convinco sempre più che bisogna calcare altre piste. Tuttavia non mancherò di parlare anche degli  Anunnaki, gli dei che si sostiene siano giunti sulla Terra per estrarre oro col fine di utilizzarlo per proteggere l'atmosfera di Nibiru, il loro pianeta. Già abbiamo visto che i Babilonesi chiamavano Nibiru la stella Polare così come anche Marduk, il pianeta Giove. Perciò con lo stesso nome designavano diversi corpi celesti. Il che mi fa pensare che Nibiru non fosse il nome di un oggetto, ma forse un aggettivo o qualcos'altro. Sia ben inteso che credo all'esistenza di altre forme di vita al di fuori del nostro sistema solare, ma sono quasi convinto al 100% che le conoscenze astrologiche, matematiche, astronomiche, siano il frutto unico dell'intelligenza umana. Vedremo di analizzare anche le teorie di Sitchin, ma sempre facendo affidamento al lavoro di importanti ricercatori, storici, archeologi e antropologi accreditati. Come spiegato altre volte, il mio obbiettivo è quello di elaborare un testo che non sia mai stato scritto da nessuno: studiare le condizioni psicologiche, antropologiche, sociali che hanno condotto l'uomo a creare parallelismi tra il cielo e la terra, e come sia possibile che questa corrispondenza sia reale. Per scoprirlo bisogna fare un viaggio indietro nel tempo come vuole il mio Sole nel  Sagittario e in Casa IV. Resto in attesa di una vostra collaborazione per individuare il titolo: ho già ricevuto qualcosa di interessante, ma sono ancora in cerca di qualcosa che sia definitivo.

1 commento:

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Con piacere inserisco il commento ricevuto tramite email dalla consultante dicui sopra:

"Faccio spesso pellegrinaggi: santiago, loreto, assisi, mi dedico alla religione.
Ho incontrato uomini più grandi, spesso imbroglioni o con dipendenze.
Canto da una vita in cori.
Forte miopia, occhio destro quasi inutilizzato, studi linguistici, tentato il test di medicina nel 2011 settembre, non l'ho passato. Complimenti!!!! Saluti
Grazie mille. Mi sono appassionata. L'anno dell'incidente marte in nona, urano in terza di RS E giove in cuspide ottava nona e saturno prima nella RL. Troppo forte!"

Quando il sistema funziona non è necessario supportare le descrizioni da inutili divagazioni teoriche. Spesso ho notato che tolti i tecnicismi, ciò che rimane per il consultante sono solo due frasi striminzite. Di fatto questo piace molto a chi si fa abbindolare da tutti quei termini "complicati" che determinano sì la cultura dell'astrologo, ma che non sono utili per il consultante che cerca risposte e non chiacchiere. Il consultante, infatti, ha bisogno di avere informazioni sulla propria dondizione e non di quanto è colto l'astrologo e di quanti termini tecnici e difficili conosce.