DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

venerdì 16 marzo 2012

la luce tra le tenebre




Salve mi chiamo (...) e avrei delle domande da porvi ; è da più di una vita che cerco di darmi risposte sulla mia esistenza e sulla fattibilità dell'astrologia . Il mio dubbio si può risolvere con la sola certezza. In primo luogo sono arrivato a  pensare la soluzione più semplice , in riguardo all'esistenza , credo non ci sia più niente dopo la morte , e l'unico dio a questo mondo è l'essere umano . In secondo luogo , non sono ancora riuscito ad avere una certezza nell'astrologia , forse perchè non mi è difficile credere ma provare , è l'unica materia a questo mondo cui non ho dato ancora una spiegazione , ma passiamo a risolvere ora il mio dubbio; va detto peraltro che il mio schema si divide in due emisferi eterogenei , da una parte vi è il sistema semplice , dove il mio modo di ragionare vede l'astrologia e il mio segno , un qualcosa di pseudo veritiero, poiché se l'uomo che già di per se nasce precostituito dalla civiltà del passato e del momento , come può essere precostituito anche dal concetto del suo segno zodiacale con tutte le sue peculiarità basilari e a dir si voglia condizionato dalla sua stessa pseudo natura . Mentre il secondo sistema è orientato dal dubbio posto dinanzi all'eventualità che nel primo sistema, potesse risultare fattibile l'esistenza precostituita delle peculiarità del segno zodiacale; di conseguenza il mio modo di ragionare questa volta , scinde nella mera confusione totale , per di più rinnegare o me stesso o ciò che utopicamente raffigurerebbe me stesso . Ora vi chiedo umilmente se possa risolvere il mio dubbio ? Ah che sbadato dimenticavo , io sono nato a (...)

Prima di tutto buon compleanno. Questo è un giorno molto speciale per te che cominci un nuovo ciclo vitale, un nuovo re-start di energie che ti guiderà per tutto l'anno sovrapponendosi a quelle di nascita. La tua affermazione a proposito della vita dopo la morte penso non sia pertinente con gli argomenti di questo blog e nemmeno in linea con quelle che sono le mie competenze visto che non sono un teologo; in ogni caso, se dobbiamo parlare di fede, io ne ho. Come spesso ho detto ad altri amici, la fede è qualcosa che esiste dentro di noi indipendentemente dalle domande e dalle risposte che otteniamo dall'esterno: possiamo ottenere la vera fede nel momento in cui smettiamo di farci domande. Questo presuppone un atteggiamento acritico nei confronti del divino, lo so; ed è esattamente questo il punto: nelle questioni di fede non ha senso applicare la ragione, altrimenti si finirebbe per fare filosofia. Attraverso un arzigogolato ripetersi di concetti, ti domandi se l'astrologia possa essere o meno una delle variabili che condizionano le vite umane. Beh, non è sufficiente che io ti dia una dimostrazione attraverso l'analisi del tuo tema astrale ed è necessario che tu stesso cominci a studiare prima di tutto psicologia e poi astrologia almeno per tre anni, in maniera tale da ottenere i primi rudimenti della materia e collocarli in maniera ordinata nella valutazione della tua vita e di quella delle persone che deciderai di sondare.  Io ti darò una serie di indicazioni sulle tue tendenze psicologiche; ma non è detto che tu ne abbia coscienza, e non è detto nemmeno che tu abbia gli strumenti per poterne prendere in futuro. Ecco perchè è più sensato studiare la materia per qualche anno assieme alla psicologia: si apprenderebbero i propri meccanismi di rimozione che impediscono alle volte di vedere se stessi come si è veramente. Determinare il funzionamento dell'astrologia presuppone prima di tutto un'operazione di conoscenza di se stessi, che avviene per l'appunto attraverso l'indagine con questo sistema oggettivo ma anche grazie all'aiuto e il supporto di professionisti psicologi che possano confermare quel che si è appreso a proposito di se. Io non so se i dati che mi hai postato riguardano te o una persona vicina; ma quel che so è che si riferiscono a quelli di una persona profondamente narcisista, attiva e intraprendente ma allo stesso tempo densa di problematica importanti. Posso aggiungere che avere il Sole sull'ascendente è segno di grande energia psicofisica, ma comporta problemi legati all'orgoglio e talvolta indica dispotismo.  Inoltre, se ci aggiungiamo pure la Luna nel leone, abbiamo ulteriormente questa tendenza all'apparire, a mostrarsi come un divo sulla scena, e a preferire donne che in qualche modo dimostrino la propria importanza, e che siano fonte di ammirazione da parte degli altri.  Insomma, il placido pesci finisce in questo caso per ricercare la leadership. Mercurio in ariete da un lato offre un intelligenza viva, polemica verbale e talvolta aggressività per mezzo della parola; ma in linea di massima possiamo dire che si riferisce sovente a persone che spesso parlano senza contare fino a dieci. Gli aspetti a Luna, Saturno, Urano vivacizzano questa intelligenza a maggior ragione perchè il pianeta dell'intelletto si trova in prima casa. Vorrei però fare una precisazione: l'orario di nascita che mi hai fornito è vago; pertanto, per ottenere informazioni corrispondenti il più possibile alla verità dei fatti, occorre non solo procedere alla richiesta di un estratto di nascita completo, ma bisogna anche procedere a mettere in pratica il protocollo di correzione dell'orario attraverso una serie di esperimenti. Quello che mi hai fornito mostra Saturno al limite tra la 11^ e 12^ casa. Se fosse vero, allora non solo tendi ad avere poche amicizie, non solo sei predisposto a divenire orfano e a perdere precocemente un genitore; ma sei predisposto pure a problemi di tipo psichico generati da un senso di soffocamento e impotenza. In sostanza, a tal posizione corrisponde sovente una grande tragedia nella propria vita, una o più situazioni che portano a vivere in maniera più o meno sacrificata. Così abbiamo sia il genitore che ha il figlio malato, sia il ragazzo costretto sulla sedia a rotelle, giusto per fare qualche esempio di come potrebbe esprimersi tale posizione astrologica. Abbiamo in sintesi, un'astralità per nulla facile da sopportare a maggior ragione perchè la Luna si oppone a Saturno: abbiamo un grande senso di responsabilità per cui, chi ti sta vicino, ne gioverebbe. Insomma, si tratta di una configurazione che spinge, chi ne è caratterizzato, ad assumersi una serie di responsabilità con sacrificio e devozione, rinunciando ad altri aspetti della vita. Io penso che l'aspetto penalizzato sia anche quello degli affetti, dove venere nella 12^ casa porta amori al segreto, doppi legami, tradimenti inflitti o subiti. A complicare il tutto vi è la quadratura tra Marte e Plutone, un aspetto davvero cattivello per l'equilibrio psicologico in quanto porta a tendenze distruttive o autodistruttive spesso a causa di problemi sessuali che possono comparire anche più avanti con l'età. Ma non è detto che riguardi la sfera sessuale. Può essere più semplicemente che questa tendenza all'autodistruzione possa manifestarsi attraverso qualche morbosità. Contrasti interni tra volontà e inibizione sono espressi dalla congiunzione tra Marte e Saturno: essa porta a una tendenza di tipo intransigente; altre volte invece si tratta di incidenti fisici come fratture ossee di una certa importanza per esempio. Naturalmente, attraverso un consulto in privato si può scendere molto molto più in profondità per comprendere la natura di questi blocchi psicologici e le difficoltà che oggi ti bloccano e ti impediscono di vivere serenamente. Ciononostante, non mancano certo alcuni punti positivi come per esempio la posizione di Giove in 6^ casa utilissima per la professione, oggi più che mai dato che viviamo in un momento storico in cui il lavoro stabile è quasi un'utopia. 

Nessun commento: