DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

venerdì 30 dicembre 2016

Ciro Discepolo e Karma

Risultati immagini per ciro discepolo
Ricordo il primo incontro di astrologia a cui partecipai molti anni fa a Sant'Agata sui due Golfi. Ciro Discepolo aspettava seduto su di una sedia in vimini e sotto un pergolato proprio davanti all'ingresso dell'Hotel due Golfi. Era in compagnia di Marco Celada, Luigi Galli e non ricordo chi altro fosse lì, assieme a lui. Non appena mi vide mi salutò con un gran sorriso: "ciao Giuseppe". Come diavolo aveva fatto a riconoscermi? All'epoca non c'era alcuna mia foto sul web. Non credevo alle mie orecchie. Sapevo già che Discepolo studiava ore e ore il TN dei suoi consultanti e dei suoi allievi per farsi un'idea, nella sua mente, di come potessero essere fatti fisicamente; ma non mi aspettavo che avrebbe fatto centro al primo colpo senza nemmeno udire il suono della mia voce. Ne rimasi impressionato al punto che provai difficoltà a parlare: ero sconvolto e affascinato allo stesso tempo. Fu in quel momento che capii la grandezza di quest'uomo. 

Un passo indietro. Molti anni prima avevo acquistato il mio primo libro astrologico: la nuova guida all'astrologia di Ciro Discepolo. Era esattamente quel che dava soddisfazione al mio lato vergineo che ricerca il lato pratico delle cose; chiarezza, essenzialità, onestà, efficacia sono le qualità che intravidi immediatamente in quel testo. Fu davvero arduo individuare opere di altri autori che mostrassero lo stesso ordine e metodo che avevo individuato in Ciro. Per me era già il mio maestro, prima ancora che cominciassi a scrivergli lettere su Ricerca'90.

Quando mi vide per la prima volta mise subito in chiaro che non voleva essere chiamato "maestro". Io ho sempre disobbedito: non me la sentivo perché la sua grandezza mi metteva a disagio; provavo soggezione, e la provo ancora ogni volta che lo vedo. Nutro una vera e propria venerazione per lui che è riuscito a creare, individuare, scoprire cose incredibili. Se avessi cominciato a studiare l'arte di Urania leggendo un testo di astrologia karmica o di Rudhyar non credo che avrei mai proseguito nello studio perché avevo proprio necessità di metodo e ordine. Ogni testo comprato successivamente era sempre messo a paragone con quelli del mio maestro. Era tutto molto bello, ma al primo posto c'era sempre lui: come dire che il primo amore non si scorda mai. In quel caso fu esattamente così: il primo testo acquistato è stato quello che mi ha segnato per sempre.

La mia ammirazione era così grande che spesso e volentieri lo difendevo a spada tratta quando leggevo in giro castronerie sul suo conto e sulle RSM. Tant'è che qualcuno (astrologa nota e altri) cominciò a fare l'imbecille dicendo che ero il galoppino di Discepolo, mandato da lui per mettere zizzania. Fu in quel preciso momento che capii una cosa importantissima: il mondo dell'astrologia è fatto prevalentemente di gente fuori di testa, esaltati, megalomani, pagliacci, complessati, bugiardi, malvagi. Di conseguenza capii pure che avevo fatto benissimo a scegliere Discepolo come mio maestro. Quando si prova immensa stima per qualcuno, e quando si ha come me, un sole in Sagittario e in IV Casa, si provano sentimenti nobili e si va in difesa di chi viene perseguitato. Il fatto è che a causa di ciò mi sono beccato anni e anni di persecuzioni anche io. Se potessi tornare indietro non so se farei finta di nulla. Certo non aveva bisogno di me per difendersi da certa gentaglia; ma quando si vuol bene a una persona e quando si è fortemente emotivi come me, spesso si finisce per non valutare bene le proprie azioni e gli esiti che ne verranno. Qualcuno direbbe che è il famoso candore del Sagittario.

Qualcuno dice: Discepolo non mi piace. Ma quando gli si chiede quale testo abbia letto, mi risponde che non ha mai letto nulla. E poi giù con la storia del pessimismo. E va bene. Ognuno può giudicare come vuole. Certo è che non ho mai trovato altro autore più rigoroso e serio ed è l'esempio che ispira il mio lavoro di ricerca e che mi spinge a fare le cose con la massima serietà. Però sono umano, e talvolta posso usare un termine al posto di un altro, commettere errori di distrazione, gli stessi che mi accompagnano da quando ero piccolo.

Molti sono gli autori competenti e colti a cui fare riferimento; ma io penso che un mix di competenza, rigore, cultura, intelligenza, non l'ho vista mai da nessuna parte. Sono certo del fatto che come Discepolo ne nascono uno ogni cento anni; eppure mi son confrontato con molta gente. Sono altrettanto certo che non raggiungerò mai il suo livello ma spero di lasciare comunque un segno nella storia dell'astrologia così come ha fatto lui. 

Non c'è un motivo specifico per cui oggi scrivo questo post sul mio maestro; ma poi mi sono accorto che oggi ha Venere in trigono a Venere radix inserita in un'insieme di transiti davvero spettacolare: le cose non avvengono mai per caso, o quasi mai... 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------
Ciao Giuseppe 
Ti volevo chiedere due cose che appartengono il nodo lunare nord, so che hai studiato la astrologia moderna ma forse hai qualche risposta per le mie domande 
Che significa il nodo lunare nord del transito è in congiunzione nodo lunare nord nel tema natale 
Che significa nodo nord di una persona è congiunto il nodo nord di un altra persona ????

Due persone nate con il nodo nord in congiunzione è una cosa normalissima. Per esempio, tutte le persone nate nel mio stesso anno e nello stesso periodo, avranno tutte il loro nodo lunare in congiunzione col mio. Sarebbe come chiedermi cosa significa quando due persone nascono con i due Plutone congiunti. Non significa assolutamente nulla tranne per il fatto che appartengono alla stessa generazione. Idem per chi ha i nodi nord in congiunzione: si tratta semplicemente di due persone nate nello stesso periodo. Punto. Il nodo sud riguarda tutto quel che abbiamo accumulato nelle vite passate; ma siccome io non credo nella reincarnazione non so proprio come potrebbe essermi utile questo punto fittizio. Tra l'altro, ho scritto mille volte che è impossibile stabilire se è vero o no che quel punto possa descrivere una cosa del genere: noi sappiamo solamente che l'unica ragione valida per poter affermare questa cosa delle vite passate è legata all'analogia tra il sud e la retrogradazione, che per gli antichi, evidentemente, avevano attinenza con la reincarnazione. Quindi si tratta di analogie. Ma noi non dobbiamo cadere nell'errore di pensare che ogni analogia sia valida: infatti sebbene possa esistere una legge di corrispondenza non è detto che l'associazione di idee che facciamo sia quella esatta, cioè quella corrispondente con la realtà dei fatti. 

Il nodo nord, invece indica quale dovrebbe essere la direzione che dovremmo prendere per evolverci. Ritengo ciò inammissibile. Infatti sono le dissonanze e i punti bui del nostro TN che rappresentano i nostri limiti da superare e quindi il percorso da compiere per evolversi. E siccome non credo nella reincarnazione, perché ricordiamocelo è solo una fede, una religione, nessuno può realmente confermare che tale evoluzione servirà per avere un karma migliore alla prossima incarnazione. 

Lei mi chiede cosa significa quando il nodo nord transita sullo stesso punto di nascita. Se dobbiamo credere all'astrologia karmica potrebbe essere un momento assai importante in cui riconosciamo quale sarà la nostra direzione per evolverci. Ma non mi risulta che qualcuno abbia mai verificato, su migliaia di casi, che ciò corrisponde a verità. Ora, facciamo finta che i nodi lunari non c'entrino nulla con la fede e la reincarnazione. A cosa servono? Non lo so. Bisognerebbe fare uno studio, serio, senza tirare in ballo cose misticheggianti, per vedere cosa in effetti significano. 

Barbault li ha studiati molto per vedere cosa comportano a livello di fatti mondiali. Ha notato che non succede nulla ogni volta che un pianeta lento si congiunge a un nodo. Quindi... Qualcuno direbbe che invece accade qualcosa a livello interno, inconscio. Ebbene, questo è proprio il tipico modo di pensare di chi non pensa; dei furbi, degli ingenui: non potendo falsificare, dimostrare, che ciò accade per davvero (perché è impossibile dimostrare che accade qualcosa di cui non si vede l'effetto), allora si cade sempre in piedi... Troppo facile fare astrologia truffando in questo modo! Ecco, questo è proprio quel che io intendo per "astrologi mediocri": sono quelli che ragionano di meno ma ottengono più consensi, anche perché il QI medio della popolazione mondiale è inferiore a quello che occorre per studiare l'astrologia.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Al Rami ciao, mi permetto di porti una domanda di astrologia anche io. Un tuo parere. Sto analizzando il mio personale tema natale. Io mi rifaccio molto alla Morpurgo accogliendo qualche suggestione di Discepolo. Però sulla domificazione ho ancora qualche dubbio tra il Placido e il sistema dei Segni Interi. La domanda che ti faccio è questa: hai ma pensato che un astro non condiziona solo la casa in cui si trova ma con ogni probabilità entrambe le case che copre? Il che significherebbe che sono scorretti tanto il Placido quanto il Segni Interi, e che il metodo più corretto consisterebbe in una loro integrazione. Buone feste.

Stimo tanto la Morpurgo, ma solo relativamente alla parte pratica del suo lavoro. Tutte le ipotesi sul perché tale pianeta dovrebbe essere in tale domicilio, è solo speculazione mentale. Ragionamento raffinato, ricercato, ma pur sempre ipotesi che anche in questo caso non possono essere falsificate, cioè dimostrate. Voglio dire che le sue deduzioni dimostrano una grandissima creatività. Ma possono esserci davvero utili? Su questo ho i miei dubbi, tant'è che leggo i TN senza citare in ballo esaltazioni, cadute, etc. etc. Tra l'altro esistono già effemeridi inerenti i due pianeti denominati X e Y; ma gli scienziati dicono che esiste ancora un altro corpo celeste che di fatto porterebbe a 13 i pianeti astrologici o porterebbe a declassarne uno già scoperto. Quando parliamo di argomenti come questi, ci si ficca in un gran guaio perché sebbene i ragionamenti possano sembrare logici e coerenti, è sempre un po' come fare i "conti senza l'oste". 

Non conoscevo la domificazione dei segni interi. Mi pare di aver inteso che a prescindere dal grado dell'ascendente si prende ogni segno per intero, dall'inizio. Quindi io che ho l'ascendente Vergine avrei Case uguali, tutte della stessa estensione di 30°, ma ognuna inizierebbe allo zero gradi di ogni segno. A cosa mi servirebbe un sistema ormai obsoleto? Se usassi un sistema del genere i pianeti del mio TN andrebbero a finire, probabilmente, in una Casa diversa. Per esempio, in 12^ avrei pure Saturno oltre alla Luna. Ma la mia vita, sebbene difficile, non ha nulla a che fare con Saturno in 12^! Quindi escludiamo immediatamente la fondatezza di tale metodo. 

Io penso che l'unico modo per levarsi ogni dubbio circa il metodo di domificazione più idoneo da utilizzare, sia quello di studiare moltissimi transiti. Io per esempio dispongo di un database dove ho raccolto centinaia di dati inerenti fatti importanti accaduti a ogni mio consultante. Se i fatti importanti della nostra vita accadono quando i pianeti transitano a zero gradi di ogni segno e non al grado preciso in cui comincia la cuspide di una Casa, allora vuol dire che funziona la domificazione a segni interi. 

Ma in vita mia non mi è mai accaduto di notare una cosa del genere. Anzi! Il sistema migliore per correggere l'orario di nascita è proprio quello di verificare quanto un pianeta lento è vicino a una cuspide quando accade un evento assai importante. Facciamo un esempio: l'hanno scorso hanno rubato l'automobile alla mia fidanzata proprio quando Giove si è congiunto alla cuspide della sua 2^ Casa (furto con conseguente perdita economica). Da ciò ho potuto dedurre che il suo orario di nascita è certo quasi al 100%. Se l'evento fosse accaduto con uno scarto per esempio di 3 gradi dalla cuspide della sua 2^ Casa, sarebbe stato ragionevole supporre che l'orario di nascita andava rettificato. 

Ma poi possiamo verificare in altri modi la realtà dell'efficacia del Placidus: con le RL possiamo immediatamente constatare se un astro ha agito in una Casa o in un'altra; e pure i transiti di Marte sono paradigmatici. Tuttavia non è sempre detto che un evento importante accade quando un pianeta si sovrappone alla cuspide di una Casa. Infatti è vero che bisogna considerare molte altre cose, molti altri punti, come per esempio i transiti sui pianeti e non solo sulle Case. Perciò è possibile che un evento possa accadere quando i pianeti, nel loro insieme, si trovano a un punto medio rispetto alla loro posizione precisa. Per esempio un lutto potrebbe realizzarsi quando Plutone è a un grado dal  Sole radix mentre per esempio Saturno è 2 gradi dopo la cuspide dell'8^ Casa. Da questi casi possiamo dedurre che esiste un margine di tolleranza che consiste nella manifestazione dell'evento anche se i transiti non sono precisi al grado. 

Io penso di aver individuato il motivo per cui accade ciò; ma non faccio come molti che credono di avere la verità in mano: specifico sempre che è solo un'ipotesi. Ogni evento accade all'interno di un sistema costituito non solo da ogni singolo individuo, ma da tutte le persone care a cui è legato. Ogni membro, pertanto, apporta una perturbazione nella dinamica dei transiti, così che l'esito finale sarà un "compromesso" tra i transiti verso il proprio TN e i transiti verso il TN di tutti gli altri componenti della famiglia. E se all'interno del sistema entrerà in pianta stabile un'altra persona (come per esempio una fidanzata), allora il sistema si modificherà ulteriormente portando i transiti a deflagrare solo quando colpiranno anche i punti sensibili di quest'altra persona (ovviamente a seconda della gravità del fatto e se coinvolge direttamente anche questa). 

Facciamo un esempio: tra qualche anno certamente mi sposerò. I transiti dovranno esprimersi quando si creano aspetti molto precisi col mio TN, con quello della mia fidanzata, con quello di mia madre, mio padre, mia sorella, mia nonna, col tema della madre della mia fidanzata, del fratello, etc. etc. 
Quindi, è impensabile affermare che tutto possa aver luogo con la massima precisione: ci sarà spesso un grado, massimo due, di scarto rispetto alla posizione precisa. Per questo diventa assai difficile stabilire il grado di influenza di una cuspide e quindi la validità del sistema di domificazione che si utilizza. Però, come detto prima, sarà l'esperienza quotidiana e la costante verifica con Marte e RL a togliere i dubbi. 
------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Grazie  di cuore ... le date che mi hai chiesto te le avevo già comunicate in una delle email passate. ... tutto qui sono le notizie che mi hai  dato e che incosciamente giacevano gia' dentro di me ... non nascondo che se mi sono rivolta a te e perché ho paura di non farcela ad affrontare l'ignoto ... ma ho compreso che  tocca a me affrontarlo  e nessuno mi può aiutare a farlo ... un besos sincero e credimi ammiro gli studi che fai e le conoscenze che possiedi e altre mille cose che hai ... e mi piace pure la tua barba ... hai un viso che ispira simpatia ... Buona continuazione e spero davvero di imparare ad avere più fiducia in me e coraggio ad accettare tutte le sconfitte e le delusioni che per questa vita incontrerò. ... a tollerare il dolore e le sofferenze che per me l'ostacolo più grande ... ciaooo immenso ... Patrizia.

Se vuoi farti una risata, mesi fa misi un video su youtube. Una utente scrisse questo commento: "che faccia da "str....!" Tale utente aveva foto del profilo dove si evinceva che fosse una spogliarellista o una escort. Non che tutte le spogliarelliste siano stupide e offensive; ma quel commento poteva proprio risparmiarselo. Un po' come un certo Topazio Lapislazzuli, un cafone col nome inventato, ovviamente, una bestia per la sua ignoranza e stupidità, ma ben integrato in quella porcheria di bestie che è Facebook, dove appunto è perfettamente lecito dare dello str.... a chiunque. 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

grazie mille Giuseppe!
Ho letto il responso.... sono un Po' triste per quei tre pianeti che tu associ proprio come malefici in sesta casa! :( si cmq è vero cambio continuamente lavoro.. ho diverse esperienze difatti .. Non minoesa questo ( in America è prassi per loro ) il fatto èche qui in Italia passa molto tempo prima di trovarne un altro .. cmq si bravo io ho iniziato un lavoro il 21 di questo mese!! durata sempre breveun dei mesi !  quindi la posizione della Luna mi agevola essendo sestile al mc? 

grazie mille

Sì, il problema del lavoro ha attanagliato molto anche me, anche a causa del fatto che ho Saturno in 11^ che comporta molte difficoltà a trovare inserimento in ambito lavorativo, ma che predispone a una maggiore autonomia. Così è in effetti. La Luna al MC rende instabile e mutevole il proprio desiderio di emancipazione; ma garantisce successo lì dove l'attività sia legata ad attributi lunari. Inoltre è fattore di popolarità. 


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Buonasera Giuseppe,
grazie ancora della consulenza.
Rivedendo la mia RS 2017/2018, anche se i transiti sono buoni, se dovessi restare a casa avrei 4 pianeti (tra cui il Sole) tra le case XII e I di RS: questa configurazione mi preoccupa un po'.
Che cosa ne pensi se trascorressi la RS in una delle seguenti località?
- Juneau, una delle varie opzioni che mi avevi sottoposto (oppure Petersburg, sempre in Alaska: cambia poco, Venere è più vicina al discendente, in modo da mitigare l'effetto di Nettuno in congiunzione alla cuspide della casa VI),
- Mérida in Messico (o anche più a ovest) che, malgrado presenti Saturno in II casa di RS e Urano nella VI casa di RS, ha un bel Giove in XII che dovrebbe fungere sia da ombrello sia da risolutore nei confronti di una o più problematiche.
Grazie di un tuo riscontro, buon fine settimana,

Giacomo

Non ricordo se avevo già risposto: spesso dimentico di cancellare le email già lette. Se l'ho fatto non tenere conto di questa risposta. Se invece non l'ho fatto chiedo scusa per la lunghissima attesa (quasi un mese e mezzo). Fortunatamente mi mancano solo una quindicina di richieste a cui devo ancora rispondere e poi finalmente potrò essere più celere. Purtroppo ho dovuto concentrare la mia attenzione quasi totalmente alla stesura della tesi, che è già completata. Tra poco più di un mese sarò dottore in psicologia; ma non per questo i miei impegni di studio saranno diminuiti: dovrò prepararmi per l'abilitazione, senza contare che ho in cantiere lo studio di una quarantina di testi per la stesura di un libro sulle origini dell'astrologia. Veniamo a noi. 

Va bene Petersburg, ma avvicinare Venere ancora di più al DS significa anche avvicinare di più Nettuno alla 5^ Casa. Valuta bene.  
Quella per lo Yucatan è davvero mediocre perché io non spenderei soldi per perderne altri, a meno che non guadagnassi da altri campi. Ma qui non trovo alcun vantaggio. Tuttavia, in alternativa ci può anche stare. 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Le visite del mio blog sono scemate dopo un'incredibile impennata. Nei prossimi giorni pubblicherò il grafico di questo periodo così ricco e proficuo. Nel frattempo vi ringrazio 16.994 volte. 

2 commenti:

Anonimo ha detto...

grande degno allievo del tuo maestro! Ma ora sei anche tu maestro?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Dopo vent'anni spero proprio di sì.