DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

giovedì 27 aprile 2017

La guerra nel cervello

 Oggi una lezione di lettura del TN. Presento un tipico caso di persona dedita alla discussione. Sia chiaro che se chiedessimo quanto è litigiosa direbbe probabilmente che è docile come un agnellino. Troverebbe sicuramente una giustificazione del tipo: non sono io litigiosa ma sono gli altri che mi fanno arrabbiare". Così, l'astrologo che cerca conferma verebbe depistato. La regola fondamentale, secondo il mio parere, è quella di non credere mai a ciò che dice il consultante. Esiste infatti un meccanismo psicologico denominato "desiderabilità sociale" che spinge il soggetto a negare i lati di sé che non gli piacciono, o semplicemente a sminuirli. 

Vediamo un po' di capire la personalità di questa signora. Il Sole è in VII Casa. Sappiamo bene che si tratta del settore legato alle relazioni, ma anche alle battaglie. Avvocati, politici, persone che continuamente si ritrovano a fare battaglie, per giuste o per cause sbagliate, hanno spesso questa configurazione. Basti pensare a Hitler per esempio. Ma nella stessa Casa troviamo soggetti come San Pio. E allora come si fa a stabilire se il soggetto è un santo a cui le guerre vengono fatte o se è egli stesso un guerrafondaio? Beh, dobbiamo dare un'occhio a diversi elementi. Primo tra tutti il Sole in Pesci dissonante a Plutone. 

Si tratta di una persona dalle pulsioni distruttive e autodistruttive, infatti, completamente immersa nel suo mondo di illusioni pescine, caotica, confusionaria, si ritrova a vivere il mondo delle relazioni con trepidante paura dell'ignoto. Il che la pone immediatamente sulla difensiva. È chiaro che se i Pesci sono generalmente attenti a difendersi dal mondo, spesso sfuggendo in una dimensione di sogno e immaginazione, l'opposizione a Plutone crea fissazioni e un atteggiamento che potrebbe, in casi gravi e con precisi transiti, portare al comportamento paranoico. 

Dobbiamo aggiungere che la Luna si trova nello Scorpione. Se il Sole in VII Casa porta il bisogno di lottare per una causa, i Pesci lo fanno in modo caotico o subdolo. Ovviamente mi riferisco a questo particolare tipo di Pesci, perché il Sole è dissonante a Plutone che, tra l'altro è dominante in I Casa. Dunque, Luna in Scorpione e Plutone dominante fanno di questa signora una tormentata e tortuosa che fantastica intrighi, che immagina cospirazioni, truffe. Insomma una persona estremamente diffidente concentrata a vedere il nero delle cose e non l'aspetto positivo. 

Ma ciò che è degno di considerazione è Marte dominante in zona Gauquelin. Se la VII Casa comporta una certa passione per "io con te e contro gli altri", Marte dominante è il tassello che porta impeto e mancanza di riflessione. La signora parte all'attacco in maniera impetuosa, senza riflettere, senza cercare di capire a fondo le questioni. Insomma, Marte rappresenta le pulsioni aggressive che qui sono concentrate tra la 9^ e la X Casa: sia a livello di ideologie e sia a livello di emancipazione personale. Insomma, questa donna, vuole affermarsi con impeto, ma senza mai demordere, senza mollare la presa. Marte è nel Toro infatti, una posizione resistentissima, tipica di chi non rinuncia alle proprie battaglie nemmeno con le cannonate. Lentamente, in maniera assillante, insistente e mertellante. Posizione da stalker direi, quando non è asservita a scopi costruttivi.

Tra le peggiori posizioni, a mio parere, vi è proprio l'accoppiata Marte in Toro e Sole in Pesci: il paranoico che non molla la presa. 

Questo stesso Marte è in opposizione alla Luna: emozioni che si infiammano facilmente, atteggiamento brusco, pericolo di incidenti vari anche alle donne della propria famiglia. Fattore di impulsività di irrazionalità, di mancanza di riflessività. 

Ecco: un Sole in VII, irriflessivo, brusco, impulsivo e caotico perché in Pesci. Oltre che alla Luna, Marte si oppone a Mercurio e ciò porta anche una notevole polemica verbale, il caricaturista, lo sberleffatore. In questo caso la sberleffatrice. Se poi aggiungiamo che Mercurio è opposto a Urano allora il profilo di complica ancora: oltre all'impulso c'è anche l'ansia che spinge a interompere le persone mentre parlano, ad accavallarsi, a pensare alla replica prima ancora di aver sentito la  risposta. Insofferente alle ripetizioni.

Questa persona si occupa del sociale, ma avendo anche un Sole trigono a Nettuno si interessa di astrologia e tematiche spirituali. L'astrologia giudiziaria, e quella genetliaca in particolare, richiede riflessione, concentrazione, analisi, metodo e la capacità di essere super partes proprio per evitare le cosiddette "proiezioni".
Perciò non può concedersi analisi sul prossimo visto che manca della componente analitica e riflessiva. Mercurio in sestile a Saturno mitiga questa ansia che le impedisce di concentrasi sulle cose, ma è troppo poco rispetto alla coralità degli altri fattori.Il che significa che i voli nel mondo delle illusioni sono parzialmente frenati. Ogni sua analisi è dettata dall'istinto, dall'impulso mettendo insieme in maniera rapidissima i due o tre elementi che è riuscita a comprendere del soggetto analizzato, ma in maniera superficiale e soprattutto partendo dal bisogno vitale, libidico, di schierarsi con o contro qualcuno, proprio come vuole quella VII Casa. I suoi pensieri, le sue riflessioni sono dettate da una mente assai indipendente (Mercurio è in Aquario). Insomma: il soggetto non ascolta, ma giudica, sentenzia, si accavalla agli altri. A prima vista potrebbe sembrare ottusa, dall'intelligenza opaca, ma è solo frettolosa e impaziente; per cui le sue analisi saranno poco efficaci, poco realistiche.  

In ultimo, l'ascendente Leone è l'orgoglio. Cosa accade quando uniamo elementi Leone a elementi Scorpione? Orgoglio e vendetta. Una vipera che, mossa da sentimenti di grandezza e potenza si erge al di sopra di tutti. Tra l'altro Plutone in I casa indica l'io ipertrofico, le manie di grandezza. Insomma, questo è un quadro da attivista politica e non da astrologa, da militante per la difesa o per attaccare certe istituzioni, non per l'indagine razionale. Questa donna è portata per scendere in campo fisicamente e per sotenere degli ideali, con passione e costanza infinite. Ma non è il TN di una ricercatrice, né di una persona intellettuale o portata per lo studio.  Insomma, la mancanza di valori razionali, l'esubero di caos e impetuosità, le fiammate, farebbero di essa una pessima astrologa se si cimentasse nella pratica.  
  
Da segnalare, in ultimo, Marte in quinconce a Saturno, Marte sesquiquadrato a Giove: le esagerazioni. 

Cosa possiamo concludere della doppia dominante Marte-Plutone? Accecata da una "fede" (Pesci) è la combattente lesionista e autolesionista che crea le condizioni per la discussione e per l'intrigo. 
  
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Buonasera Dottore 

Ho perso da pochi mesi il lavoro, volevo chiederLe se avrò a breve una nuova opportunità lavorativa.

Sono nato il(...)

Grazie infinite.
L'anno astrologico in corso e che terminerà al suo compleanno, presenta Marte e Saturno in 8^ Casa di rivoluzione. Questo mette in evidenza due aspetti: 1)la fine di una situazione e 2)problemi economici. Da qui si giustifica il licenziamento. Oltre a questa congiunzione abbiamo pianeti sparsi tra I e 12^ Casa di rivoluzione: una configurazione che annuncia, con certi transiti, quasi sempre grossi problemi e che guasta anche l'effetto di pianeti posti in posizione benefica. 
Se invece osserviamo la rivoluzione solare dell'anno in cui è stato assunto possiamo notare L'ascendente di rivoluzione in 2^ e probabilmente Venere in cuspide tra 5^ e 6^ Casa. Perciò ipotizzo che lei siano nato qualche minuto prima. 
Per sapere se il prossimo anno astrologico troverà un impiego, dovremmo vedere se ci sono posizioni analoghe oltre che transiti significativi. Partiamo dal presupposto che lei aveva un contratto a tempo indeterminato. Un evento del genere, così importante, è ovvio che fosse giunto con posizioni astrologiche assai importanti; e le stesse posizioni (o analoghe) non è che capitano sempre... Nel 2007, anno dell'assunzione, Giove transitava in I Casa, assieme a Plutone, tutti e due in quadratura al MC. Questo dimostra che i transiti negativi possono condurre a eventi estremamente positivi (questo lo ripeto da anni con scarsi risultati. Ma a noi non interessa che alcuni altri colleghi comprendano questa evidenza. Anzi: tanto meglio per me). 
Saturno transitava su Plutone radix ed era in trigono al Sole e Mercurio radix. Nettuno era perfettamente Opposto a Urano radix, mentre Giove e Plutone facevano quinconce con Marte radix (da qui la mia idea che il quinconce abbia effetto, assieme al semisestile).
Abbiamo notato una serie micidiale di incastri e dobbiamo sperare nel fatto che possano giungere a breve posizioni analoghe. 
La prossima rivoluzione Solare, ossia il prossimo compleanno, comincia con posizioni astrologiche assai intriganti. Valori di X Casa indicano azioni costruttive per emanciparsi; l'ascendente in 8^ riattiva nuovamente le questioni economiche. Tuttavia Saturno troppo vicino alla 6^ Casa potrebbe mettere i bastoni tra le ruote ed è per questo che avrebbe più chances e meno pericoli se trascorresse il suo compleanno in Puglia, magari a Otranto. L'importante è che vada nel punto più a est possibile. Se poi riesce addirittura a raggiunge le coste della Grecia, tanto di guadagnato. Ma sia chiaro che la logica è questa:
1)Stellium in X offre vantaggi a tutto campo, e quindi potrebbe favorire anche il lavoro, o solo il lavoro, o un altro ambito;
2)Saturno in 6^ riduce le possibilità di trovare lavoro;
3)trascorrere il suo compleanno più a est di Roma significa togliere Saturno dalla 6^ e ridurre i rischi di non trovare lavoro;
Dunque, a una lettura superficiale posso dire che vi sono possibilità; ma per stabilire quanto siano valide e quando è il periodo dell'anno più favorevole, ovviamente mi occorre molto altro studio. Se vorrà ne parleremo con una consulenza in privato. 

16 commenti:

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Per l'anonimo che mi chiede dei 20 giorni prima e dopo il compleanno, la risposta è no. Fatti importanti accadono in qualsiasi momento dell'anno astrologico e non solo nei venti giorni prima o nei 20 giorni dopo il compleanno.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

La storia dei venti giorni, significa solo che raccogliendo centinaia di migliaia di casi, si nota che la maggior parte degli eventi accade attorno a questo periodo. In sintesi, infatti possono accadere in qualsiasi momento dell'anno, ma ci sono più probabilità che possa accadere attorno al proprio compleanno oppure attorno al compleanno dei propri familiari

Margot ha detto...

Sei proprio bravo DOC, veramente, questo anno nella mia rsm ho sole luna mercurio e Nettuno in 3' e leggendo si parla di cose positive per i cugini, sabato e' morto x arresto cardiaco un mio caro cugino 2/1/58 e mi chiedo, accidenti qualcosa non quadra. Un abbraccio. Fiorenzw

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Il sole in terza casa di per sé non ci dice se l'hanno astrologico sarà buono o cattivo per il versante cugini e veicolazioni, ma segnala semplicemente che quello è un settore di primaria importanza. L'evento è descritto della posizione di Nettuno che invece riguarda le angosce le paure per un cugino ho un fratello o durante le trasferte per strada

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Chiedo scusa per la grammatica orribile, ma sto inserendo i commenti col registratore vocale del mio telefonino

Margot ha detto...

Grazie, bella la tua descrizione della pesci Marte toro. Compliments, se una volta avrai voglia di analizzare un' altra pesci delirante, ricordati di me. Flo 26 2 64 Va 10,45 am.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Mi pare che già analizzai il tuo caso e vidi che fortunatamente non eri del tipo delirante. Un abbraccio.

Margot ha detto...

Sul tuo blog? Ti ricordi il giorno, scusami ma come ben sai, ti considero il numero uno.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Sei davvero gentile e ti ringrazio di cuore per la stima che riponi nelle mie capacità. In effetti non ricordo quando ti ho risposto ma non avrei alcun problema a ripetere nuovamente una piccola descrizione molto breve. Però ti chiedo la cortesia di inviarmi questa richiesta con tutti i dati anagrafici alla mia email in maniera tale che io possa risponderti senza dimenticarmene. grazie ancora.

Margot ha detto...

Grazie a te x la tua infinita generosità.

Anonimo ha detto...

È molto interessante (parlo da lettrice) leggere una descrizione più dettagliata di un tema natale

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Sei davvero gentile e ti ringrazio di cuore per la stima che riponi nelle mie capacità. In effetti non ricordo quando ti ho risposto ma non avrei alcun problema a ripetere nuovamente una piccola descrizione molto breve. Però ti chiedo la cortesia di inviarmi questa richiesta con tutti i dati anagrafici alla mia email in maniera tale che io possa risponderti senza dimenticarmene. grazie ancora.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Grazie a tutti voi

Nina ha detto...

Ciao Giuseppe, decisamente notevole la tua spiegazione sul tema della Pesci-Marte Toro.Quel tema mi ricorda molto da vicino il tema natale di una persona femminile che mi è nemica.Io non la frequento, è lontana, ma sento il suo odio adosso. Sono molto dispiaciuta perchè io non gli ho fatto niente (l'ho vista due volte in tutta la vita)la mia domanda è: se è un tema natale così difficile, come posso fare io per andarci d'accordo?? Evitandola? far finta che non esista? Altra domanda importante: in che casa sta il perdono?? Sempre che fossa volerlo io?? Grazie se vorrai rispondermi. Come diceva Margot sei proprio generoso e questo ti fa onore.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Grazie davvero. Il perdono secondo me si ritrova in tre segni: l'Aquario perché sa ricominciare daccapo, il Gemelli perché dimentica facilmente e il Sagittario perché vede del buono anche nel peggio. Non saprei dire con certezza quale sia la Casa del perdono, ma penso sia l'11a. Non ho molto materiale a supporto.

Come sopportare una persona complicata? Non saprei. Esistono strategie legate all'arte della retorica e del compromesso, ma io penso che possa esistere un'altra strada più aquariana: l'arte di farsi scivolare le cose addosso sdrammatizzando. Spesso esasperiamo un offesa quando poi ci son cose peggiori nella vita. Ma la mia preferita è evitare rapporti e contatti con chi mi fa del male. Per esempio quella Pesci di cui sopra ha problemi che non si possono risolvere cercando di andar d'accordo. Per lei ogni occasione è buona per discutere. Non possiamo cambiare le persone se non vogliono cambiare. Possiamo scegliere di frequentare solo chi ci fa star bene. Non c'è scritto da nessuna parte che per forza bisogna andar d'accordo con tutti.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

C'è tanto di quel marcio tra gli astrologi che ho conosciuto, che non è possibile perdonare sempre. Io sono uno di quelli che persona tantissimo, sempre. Ma ci deve essere stato un rapporto di amicizia. Perdòno all'infinito perché credo nel reale pentimento delle persone. E se sbagliano ancora perdòno ancora (Sagittario-Gemelli). Ma gentaglia di Internet non va perdonata. Astrologhe come quella e altri Pesci, non vanno perdonati. Chi sono? Un intralcio, una zavorra, un peso. Vanno inseriti nella lista delle persone inutili.