DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

mercoledì 20 novembre 2013

La bio-cosmologia motivazionale per l'autorealizzazione

Il lavoro si sovrappone, gli impegni aumentano, i consulti crescono in maniera esponenziale (segno che la mia strategia di auto-realizzazione sta producendo i suoi frutti) e per questo, quello di oggi è un blog ricchissimo, non solo per me, ma anche per coloro i quali vogliono una consulenza di "bio-cosmologia motivazionale": ognuno ha un progetto e dobbiamo prepararci ad esso per coglierne al massimo gli effetti dei pianeti quando saranno favorevoli, altrimenti potremmo perdere delle buone occasioni.     


ho letto su internet che offri una domanda gratuita, io mi chiamo (...) e sono nata il (...) e volevo sapere x l amore,dato che ho chiusa una storia in maniera molto dolorosa da quasi 5 mesi ancora ne porto gli strascichi, però vorrei una bella storia x me! Grazie!

Vediamo cosa viene fuori dalla lettura del tuo tema di nascita. 
Si tratta di un cielo assai particolare perché vi sono molti elementi in posizioni doppie. Il Sole si trova tra la I^ e la 2^ Casa, Marte tra la 2^ e la 3^. Inoltre Giove e Saturno sono molto forti: sono due elementi opposti che mi parlano di una doppia natura contraddittoria: una espansiva e l'altra restrittiva. Venere è stupenda, sorretta da aspetti positivi; ma siccome Saturno è molto forte, rappresenta il fatto che nella tua vita sei predisposta a perdere quel che conquisti se lo ottieni velocemente. Se invece tutto avviene con molta lentezza e raziocinio, allora potresti ottenere molte conquiste nella vita, tra cui pure l'amore. Urano in X^ indica che sei una persona che durante il corso della vita avrà più di una rivoluzione, un cambiamento improvviso e inaspettato, non solo dal punto di vista professionale. Dovrai però, prima imparare a superare certe paure inconsce e a tenere a bada le tue depressioni. Per molto tempo Saturno è stato opposto al tuo Marte e ti ha procurato davvero un bel po' di guai.  Anche Urano ci ha messo lo zampino perché è stato congiunto al Sole radix: per questo tutto è cambiato in maniera radicale. Quando Urano transita sul Sole è difficile veramente che possa esserci il ritorno di una persona. E' in arrivo un nuovo amore dal tuo prossimo compleanno; ma penso che sarà molto difficile da gestire a Causa di Marte in cuspide VII^ 8^ e Venere in 12^ nella rivoluzione solare. 



Il Tao nel Sole del Cancro (a cura di Kronos)
Slika v vrstici 1

Buon pomeriggio, Giuseppe!
E' da tanto che non mi faccio sentire sul tuo blog. 

A proposito, ti scrivo su una mia riflessione che riguarda il glifo che rappresenta il Sole in Cancro. 
Il glifo, come concorderanno molti astrologi, ricorda il simbolo orientale del Tao. Sembra quasi curiosa l'applicazione di un simbolo cosi' lontano alla tradizione greco-occidentale a cui appartiene la nostra astrologia. Eppure, il simbolo e' l'unico che racchiude in se' il significato di questo ''Sole notturno''.
Il Sole incorporato nel segno della Luna, indica a mio vedere un Novilunio archetipico, un cielo stellato, ovvero una congiunzione astronomico/astrologica tra i due poli, Ying (luce) e Yang (buio). Cio' si contrapporebbe al Sole in Leone, simbolo di luce diurna, che rischiara il giorno. La Luna, pero', possiede in se' entrambi i poli. Pensiamo alla Luna di notte, che riflette la luce solare illuminando la notte con i suoi gibbi fino all'opposizione di Luna piena da una parte, ed il Novilunio col cielo stellato dall'altra. L'Universo da cui tutto ha origine.
Quindi sono andata a fare una ricerca su questa filosofia di vita. La chiamano cosi', perche' su Wikipedia leggo, che ''il termine Daoismo con il suo suffisso -ismo non avrebbe alcuna controparte nella lingua cinese. Esso verrebbe utilizzato in tal guisa solo negli scritti occidentali''.
In prima istanza non trattasi di una religione ma di qualcosa, che e' all'origine di tutto, che non puo' nemmeno essere nominato, come invece accade nelle altre religioni monoteiste. ''Il
  Tao che può essere detto non è l'eterno Tao, il nome che può essere nominato non è l'eterno nome. 
 Senza nome è il principio del Cielo e della Terra,... » (
 Laozi, Daodejing).
La cosa curiosa e' l'affermazione in Cina, ovvero l'aforisma che vale, per cui si puo' essere confuciani solo di giorno e taoisti di notte (Ying e Yang). E la notte appartiene proprio al Cancro nella sua simbologia astrologica. L'Imum Coeli, la mezzanotte del buio piu' intenso avvolto in un coltre di stelle.
Vicina alla simbologia astrologica abbinata al Cancro, quella della Grande Mater, e' anche l'affermazione: ''Senza nome è il principio universale, quando ha nome è la Grande Madre di tutti gli esseri.'' (Daodejing).
Questo lo trovo realmente interessante, perche' inquadra benissimo la natura di un Sole nel primo segno d'Acqua, la sua collocazione nel solstizio d'Estate, quando la Natura dimostra la sua massima fecondita'.

Ancora, dalla medesima fonte leggo, che ''la dualità (Ying e Yang), l'opposizione e combinazione di questi due principi base è riscontrabile in ogni elemento della natura: luce e oscurità, maschio e femmina, attività e passività, movimento e staticità. Il dualismo è però pura illusione, esso - in ultima ipotesi — non esiste, è solo una codifica che l'uomo tende a porsi basandosi sull'esperienza sensoriale. La filosofia religiosa taoista è quindi monistica.'' 

Se il dualismo e' pura illusione, allora il simbolo puo' benissimo essere racchiuso da un unico segno solare. Ed e' qui', che tendevo a fare confusione anch'io solo poco tempo addietro.
Lo Ying non indica il Sole, infatti, ma la luce in se', quindi quella delle notti rischiarate dalla Luna, e lo Yang, d'altra parte indica il buio. Proprio per questo, il Sole in Leone non detiene tale simbologia e nemmeno il glifo.

Premetto, che non mi sono mai interessata molto alle filosofie orientali, ma la storia del glifo del Sole in Cancro, la trovo straordinaria!

Kronos


Stando a quello che è il significato del Tao, il simbolo dovrebbe rappresentare il ciclo di trasformazione senza soluzione di continuità. Quindi nulla di permanente o codificabile: anche il concetto di luce e buio diviene relativo; ha senso non solo se presi i due estremi in continuo mutamento, ma anche le singole parti da cui possiamo sdoppiare. Allora anche nel Sole stesso possiamo trovare il taoismo senza necessariamente tirare in ballo la Luna e viceversa, poiché entrambi rappresentano un ciclo in divenire e in continua trasformazione. Il concetto del Taoismo va oltre le normali coppie di opposti e secondo questi presupposti non vedo nel Sole o nella Luna il potere del simbolo del dualismo. A dire il vero, ogni segno e ogni pianeta ha una sua connotazione duale come tutto nell'universo. Almeno questa è la mia opinione.


 Ho letto su un sito che è possibile farti una domanda riguardante il campo astrologico ...se posso vorrei chiederti se nel mio tema natale  si legge che io possa avere prima o poi una vera e stabile storia sentimentale!
Ti sarei molto grata se tu volessi rispondermi e ti ringrazio in ogni caso..
Nata a (...) 

E' davvero molto difficile e penso che in te ci sarà sempre un sottofondo di caos e ambiguità nelle relazioni sentimentali: sei una Pesci con Sole in 5^ dissonante a Nettuno che è tutto dire! Inoltre anche Venere riceve un sesquiquadrato dallo stesso Nettuno e un'opposizione da Urano. Più instabile di così non si può. In più la dominante Plutone ti porta a essere autolesionista e a scegliere partner poco raccomandabili per un velato desiderio di autopunizione che si aggiunge al bisogno di cambiare le persone dato dalla componente Pesci. Comunque Giove vicino alla IV^ Casa mi dice che prima o poi la spunti e le cose migliorano anche in amore, si spera. Tra qualche tempo Urano transiterà su Venere e qualcosa di interessante, in effetti potrebbe accadere se sarai pronta.

Buongiorno,
Navigando tra i siti di astrologia, mi sono imbattuta nel suo, ricco di notizie e di dettagli. Ho scartabellato tra gli articoli e ho notato che offre la gentilezza alle utenti di porle una domanda gratuita.
Se possibile, vorrei rivolgere la mia alla quale spero vorrà rispondere. Se ritiene di poter soddisfare la mia richiesta, mi indichi dati che le dovrei inviare. Le anticipo che si tratta di una faccenda amorosa sospesa. io cancro ascendente vergine, lui capricorno.
Grazie anticipatamente,
Buona giornata. 

Non mi hai dato molti elementi su cui lavorare e non so cosa intendi per faccenda in sospeso. Non posso nemmeno controllare l'affinità di coppia sia perché di lui non hai alcun dato e sia perché analisi di questo tipo le faccio solo in privato. vediamo il tuo tema astrologico. La Luna in opposizione a Venere non è un buon segno per i rapporti di coppia perché l'instabilità Lunare cozza con la continuità dell'affetto di Venere. Posso immaginare molte relazioni instabili. Inoltre Venere stessa, è in congiunzione a Saturno di cui ho scritto veramente centinaia di volte e che indica un desiderio di solitudine che ti porta alla severità nei sentimenti e di conseguenza a ricevere lo stesso trattamento. L'anno astrologico in corso da compleanno a compleanno, mostra Plutone in 5^ e Nettuno in VII^; dunque di un anno all'insegna dei tormenti e delle ambiguità in amore. In più Venere si trova in 12^ casa di rivoluzione che riguarda sempre le pene d'amore. No, non è ancora il tuo momento. 



buongiorno,
se posso. . ho visto i suoi riferimenti sul forum al femminile. . . sono  (...) volevo chiedere se la storia con (...) riprenderà. Ci siamo lasciati circa cinque mesi fa, qualche volta ci sentiamo ancora. grazie mille x la risposta. un saluto



Purtroppo l'astrologia non può rispondere a queste domande perché le variabili in gioco sono molteplici. Posso vedere se esiste compatibilità, ma anche questo è un lavoro che posso svolgere solo in privato. In ogni caso non credo affatto in un ritorno: abbiamo Venere in 12^ Casa di rivoluzione mentre Giove transita in VII^. Se tu fossi nata qualche minuto prima allora Urano sarebbe in 5^ casa di rivoluzione indicando qualcosa di completamente inaspettato come per esempio il rischio di rimanere incinta o l'arrivo di un nuovo amore. In ogni caso, anche questo, sino a settembre prossimo, sarà sempre contrassegnato da prove d'amore. Ricorda però che potrai ottenere molte cose importanti proprio nel corso di questi 365 giorni perché il Sole in X^ mi parla di una possibile realizzazione. Secondo me potrebbe riguardare il lavoro sopratutto se è in un'altra città. 



5 commenti:

Kronos ha detto...

Caro, Giuseppe!
Grazie per avere inserito la mia riflessione sul tuo blog.
In parte concordo con te sugli estremi (Ying e Yang) in continuo mutamento, ma non proprio sul non tirare in ballo i nostri due Luminari, coloro che governano i due aspetti della giornata e, di conseguenza i due poli (luce e buio), che sono alla base dello Ying e dello Yang.
Lo stesso Daodejing nomina una Grande Madre, un principio femminile, quindi un'origine, che sta' alla base di tutto.
Non sarebbe, inoltre, un po' un paradosso, l'applicazione del simbolo in astrologia al segno del Cancro, senza tenere conto del suo governatore? La trovo una domanda quasi retorica...
Non mi meraviglia nemmeno, che come filosofia sia stata cosi' perseguitata, visto la forte componente femminile alla base del principio. L'origine o fonte di tutto, come le fonti d'acqua rappresentano il segno del Cancro.

Io vado ancora piu' in la', ed oso provocare un po'; Non e', che questo simbolo cosi' misterioso e potente, ma anche occulto per certi versi (od occultato?) possa in qualche modo rappresentare un po' una rivincita' del femminile sulla prominente gerarchia maschile nel Mondo? In se' il simbolo indica l'Anima, come scritto anche sulla fonte che ho citato primariamente. E' non e' proprio la Luna la dimora della nostra Anima? Ne parlava anche uno psicologo noto, Jung, che tra l'altro amava questa bella disciplina, che e' l'astrologia. E' non e' l'Anima l'unica a sopravvivere alla morte ed alla fisicita', in fin dei conti?

Kronos

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

Quando si parla di fede possiamo dire un po' tutto e il contrario di tutto. Un ragionamento di un certo tipo lo farei partendo da presupposti certi. Stando alla filosofia taoista possiamo giungere a certe conclusioni; adottando altri tipi di filosofia giungiamo ad altre. Insomma, tutto dipende da quanta credibilità e quanto peso attribuisci al Taoismo. Io, non ne attribuisco troppo: è una filosofia come tante altre, non la migliore, non la peggiore, solo una tra le tante.

Kronos ha detto...

Si', concordo che sia una delle molteplici filosofie.
Avevo accennato al Tao perche' racchiuso nel glifo del segno astrologico del Cancro. In tutto lo Zodiaco, non c'e' un segno che abbini a cio'. Siccome e' un blog di astrologia, avevo fatto il riferimento.

Credo, che per un astrologo sia comunque utile lo studio delle varie filosofie (o religioni) o come vogliamo etichettarle. Ogni credo e' un tassello verso la rivelazione finale dell'essere umano. E tutti siamo cittadini di questo Mondo, quindi non farei distinzioni. Siamo tutti uguali di fronte...alla fine.
Ma questa e' solo, come dicevo, una mia riflessione, poi ognuno cerca la sua strada.

Buona serata ed a presto,
Kronos

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

il riferimento al glifo del Cancro e al simbolo del TAO è d'obbligo, è naturale. L'ho notato pure io tanti anni fa. Il TAU invece mi rassomiglia all'Ariete. Diciamo che i simboli un po' si rassomigliano tutti. Lo studio delle varie filosofie e religioni non solo è utile come dici tu, ma è pure indispensabile sia per l'astrologia e sia per la conoscenza in generale. Però ho imparato a separare l'astrologia dalla religione. Con ciò voglio dire che gli stimoli intellettuali delle varie filosofie possono arricchire la mia visione del mondo e dunque anche la mia astrologia; ma dal momento che limito la mia astrologia a un solo credo, faccio convergere tutte le mie osservazioni solo a quello e non credo sia un bene, almeno per me. Come scrivo nel mio libro, la verità è magmatica, cioè si rimescola ogni volta che andiamo a conoscere altro, oltre a quello che già sappiamo. Preferisco che le mie nozioni di verità non siano vincolate a una fede. Naturalmente mi riferisco all'idea di verità astrologica e non in generale. Anzi, a dirla tutta, mettendo da parte l'astrologia, il mio credo è cattolico anche se ho sempre simpatizzato per le dottrine orientali. Però cerco di tenere quanto più lontano possibile l'astrologia da ciò perché non vorrei che fosse contaminata da una mia credenza irrazionale. Infatti la fede è solo irrazionalità e non che ciò sia una cosa sbagliata; irrazionalità non è sinonimo di falsità: l'uomo è fatto pure per essere irrazionale. Faccio distinzione tra verità oggettiva e verità soggettiva. La fede la metto nella soggettiva.

Kronos ha detto...

Non molto tempo addietro la pensavo in un modo simile. Mi confondeva una corrente astrologica in particolare, che voleva elevare (o declassare, dipende dai punti di vista) l'astrologia ad una disciplina di tipo scientifico. Io, sinceramente, consideravo anche questa possibilita', ma poi mi parve strano. Non solo, che l'astrologia occidentale prende spunto da delle divinita', ma anche lo stesso Tetrabiblos di Tolomeo, al tempo, applicava la dimora di un Dio in una casa, per la precisione la 9.
Piu', che usare il termine irrazionale, l'astrologia e' esoterica ed io considero tutte le conoscienze di fede in qualcosa (quindi, anche l'astrologia), una ricerca interiore (eso-terico, da cio' che sta' dentro). E se cio' che sta' sotto sta' anche sopra (come i nostri pianeti), mi riesce difficile bendarmi gli occhi e fare finta della ''non connessione''.
Secondo me' non si tratta tanto di essere soggettivi o di fede, quanto di cercare dentro noi stessi, facendo anche degli ovvi errori di valutazione lungo il nostro percorso. Infatti, l'astrologia e', amio parere, molto piu' intuitiva di quanto si vorrebbe ammettere. Ed e' soprattutto simbolica (preferisco il termine all'archetipo). Il significato dei simboli e' fondamentale in essa, molto piu' della spiegazione di questi da parte di una terza persona all'infuori di noi stessi, che possa deviare o distorcere la realta' intrinseca del simbolo. Proprio per questo e' personale gia' dal principio e non dev'essere mai una dottrina. Ognuno e' chiamato ad arrivarci da solo (o meno).
Comunque, scusami per questi interventi, avevo il piacere di confrontarmi con uno dalle tue conoscienze.
Kronos