DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

giovedì 24 luglio 2014

L'astrologia divulgativa

Sempre più spesso molti astrologi, soprattutto donne, compilano oroscopi o resoconti astrologici applicabili a ogni segno zodiacale. Questo è un ottimo modo per raccogliere consensi poiché ogni lettore si sente chiamato in causa. Spesso le parole usate contengono termini legati all'evoluzione, alla crescita, alla fede, alla spiritualità, un Cocktail davvero esplosivo per ottenere il plauso da parte dei lettori. Questo è un tipo di astrologia poco colto, ma sicuramente molto più diretto ed efficace per catalizzare l'attenzione del neofita. Si tratta di un'astrologia utile ad avvicinare il lettore all'astrologia più colta e di nicchia, per prepararlo a qualcosa di più complesso e scientifico. 

Possiamo dividere l'astrologia in più categorie:
1) L'astrologia da salotto, o pseudoastrologia: si tratta della compilazione di oroscopi per ogni segno zodiacale. In questo caso parliamo di un gioco, un passatempo per intrattenere il pubblico. Data l'estrema semplicità dei contenuti, non è necessario avere una grande intelligenza per leggerli. Per compilarli invece bisogna avere notevoli capacità di comunicazione e trovare le parole giuste per convincere il maggior numero di persone. 
2) L'astrologia creativa: è il secondo livello. Il soggetto che ha imparato il metodo astrologico, ogni giorno applica creativamente le regole che ha appreso studiando i testi in circolazione. Anche questo tipo di astrologia può essere definita spicciola e mira soprattutto a evidenziare le capacità creative dell'astrologo piuttosto che la validità e l'efficacia del metodo usato. Infatti, per mezzo del principio delle analogie si deduce il funzionamento di un determinato transito per ogni segno zodiacale. Questo tipo di astrologia divulgativa riscuote un grande successo poiché il lettore apprende un nuovo linguaggio costituito da nuovi simboli e codici; linguaggio affascinante per il neofita ma pure per l'astrologo di basso livello interessato alla retorica piuttosto che alla pratica.
3) L'astrologia descrittiva: è di livello più alto di quella precedente poiché il soggetto non applica più i concetti su larga scala, non applica i transiti ai segni zodiacali, ma si limita solo alle analisi per i singoli soggetti. Ci si basa sui testi validi e non si improvvisa alcuna deduzione. Possiamo dire che questa è la vera astrologia e che le due precedenti sono surrogati validi solo per catturare l'attenzione del lettore poco esperto.

4) L'astrologia di ricerca: è quella che mira a superare le conoscenze già acquisite per mezzo del materiale a disposizione. Parliamo del più alto livello astrologico poiché si presuppone una conoscenza ottimale degli strumenti che dovrebbe adottare l'astrologo: conoscenza statistica, matematica, psicologica, filosofica, scientifica in generale. In questo caso è davvero difficile ottenere il plauso del pubblico inesperto e soprattutto della maggior parte degli astrologi giacché solo in pochi dispongono delle conoscenze razionali per uno studio corretto e valido. 

5) L'astrologia spirituale: questa può essere collocata tanto al primo livello e tanto al quarto poiché ogni assunto è indimostrabile. Non si può stabilire nulla in alcun modo e per questo non può essere catalogata. Personalmente la colloco a un livello superiore dei comuni oroscopi ma a un livello più basso dell'astrologia descrittiva poiché da un lato abbiamo la necessità di conoscenze esoteriche e quindi una grande attitudine alla cultura, e dall'altro abbiamo la necessità di dar credito solo per fede. L'aspetto positivo è quello di avvicinare il lettore all'aspetto trascendente e spirituale delle cose, ma la parte negativa sta nella posizione dogmatica degli assunti e l'impossibilità di una evoluzione della materia.
 

Nessun commento: