DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

sabato 5 settembre 2015

I cialtroni in astrologia

Oggi colgo l'occasione per rispondere ad alcune delle vostre richieste che sono divenute davvero tantissime. Vi ringrazio per questa grande attenzione nei miei confronti e per la stima che riponete nelle mie capacità. Mi fa piacere che abbiate scelto un astrologo con reale esperienza e professionalità piuttosto che uno dei tanti che non fornisce alcuna referenza, alcuna biografia e alcuna bibliografia. Esistono molti finti astrologi che parlano di spiritualità, energie, ma poi nella realtà non hanno capito assolutamente nulla della materia. Io vivo questa cosa un po' con tristezza dato che c'è chi come me studia seriamente ma poi si finisce per cedere al primo che si spaccia per astrologo. Per esempio sono appena uscito da un gruppo in cui il capo fondatore riteneva di conoscere l'astrologia. Poteva forse prendere in giro se stesso e qualcun altro, ma non certo me che ho alle spalle anni di duro studio. Anche in altri siti ho trovato persone che si definiscono astrologi pur non avendo un maestro: dicono che hanno un'esperienza ventennale nel campo ma hanno letto poco, studiato malissimo e di conseguenza frainteso tutto. Come si fa a spiegarglielo? Molti amatori dell'astrologia pensano che sia sufficiente leggere qualche libro e poi applicare quotidianamente quello che si apprende. Tale ingenuità mi lascia senza parole perché quando si parla dell'universo umano è facile ingannarsi ed è ancora più facile farsi ingannare dal consultante che involontariamente pone davanti all'astrologo le proprie barriere psicologiche e le proprie interpretazioni delle definizioni dategli. Non prendere in considerazione questo, significa avere una grandissima presunzione oltre che una grandissima ignoranza. Ma sino a quando l'astrologia non verrà ufficializzata, dovrò accettare, seppur a malincuore, tale superficialità. 


Caro Giuseppe ho fatto con te varie consulenze e recentemente anche in privato. Sei sempre molto preciso e preparato e come tu mi suggerivi ti indico di seguito le date più rilevanti della mia vita al fine di trovare un filo conduttore soprattutto con riferimento alla vita sentimentale (...)


Questo anno astrologico mostra Giove in I Casa che sovente porta anni in cui finalmente possiamo rilassarci un po' essere più auto-indulgenti e indulgenti con gli altri. Saremo più permissivi e di conseguenza il mondo lo sarà con noi. Qualche volta porta piccoli colpi di fortuna, ma è davvero nella minoranza dei casi. All'ascendente, ogni pianeta descrive quasi sempre una condizione emotiva. Marte per esempio accompagna l'aggressività anche se di indole siamo tranquilli e sereni. Venere si trova in 12^ casa di rivoluzione, Nettuno in VII e Plutone in 5^. Non da' certo la possibilità che possa nascere un amore in tutta tranquillità e se già esiste porta un po' di complicazioni. Non ricordo la tua situazione e quindi non posso esprimermi con maggiore sicurezza a proposito dello sviluppo dei transiti. Sappiamo solo che hai avuto il transito di Urano in VII e il passaggio di Giove su Venere che potevano aprire uno spiraglio nella tua vita sentimentale. Ora sappiamo che Giove transiterà sulla Luna, Plutone, Urano e sul Sole. Pertanto, possiamo almeno sperare che Giove in prima casa di rivoluzione porti qualche notizia positiva. Naturalmente preferirei che tu facessi un viaggio di rivoluzione per meglio incentivare l'amore e tutto il resto.


Ciao Giuseppe, ti volevo ringraziare per la tua interessante interpretazione. Devo darti ragione la dodicesima è una casa non facile e soprattutto in passato mi ha creato problemi (o prove) ma in un certo senso mi piace e non vorrei cambiarla. Come hai detto la Venere in dodicesima porta a soffrire ma anche a gioire tanto in amore. Non a caso sono stato felicemente in coppia per 4 anni con una ragazza francese ma intraprendendo una relazione a distanza arrivando anche a 2/3 mesi senza vedersi. Crescendo la situazione è migliorata sempre più in tutti i campi soprattutto da quando ho maggiore consapevolezza dei miei punti di forza. Non mi ritengo sfortunato anzi penso che ogni prova superata mi abbia fortificato, reso migliore di prima. Un evoluzione continua. Per quando riguarda la lotta tra l'ES e il SUPER-IO penso che sia giusto dare il giusto spazio sia alle nostre pulsioni che alle pressioni della società, senza far prevalere ne uno ne l'altro. Ti ringrazio ancora e ti auguro il meglio per la tua carriera in un campo così straordinario e pieno di verità. L.

Grazie per il tuo contributo.


BUON GIORNO! IL MIO TEMA E' DAVVERO COSI' DIVINO?
(...) 
Secondo me il mio Tema Natale e’ assai fortunato“. Quasi tutti i pianeti forti.
E poi il 13 grado del Capricorno e’ davvero il piu’ divino punto per il Sole (DIAMONDS secondo l’astrologo Dick van der Mark di Olanda)? 
Se il mio Venere e’ bruciato da’ la sua forza del 13 grado del Capricorno al mio Sole? 
Il Centro Galattico (nel 1978 - il 26 del Sagittario) e LA MUTUA RICEZIONE TRA PIANETI IN DEBILITA’ ESSENZIALE mi fanno tanto bene. Ma dimmi che pianeta sarebbe la piu’ forte?



Non ti nascondo che appena ho ricevuto questa email ho sorriso è ho pensato: "sicuramente questa persona che loda il suo quadro astrologico sarà del Sagittario o avrà forti valori di 9^ Casa, o Giove molto forte". Ebbene, quando poi sono andato a controllare il grafico che mi hai inviato, ho sorriso ancora di più perché non mi ero sbagliato.  Chi ha Giove forte generalmente ha molta fiducia nelle proprie risorse e quindi può compiacersi anche e sopratutto sopravvalutandosi. La sopravvalutazione dei propri meriti infatti è proprio una delle caratteristiche di chi ha valori di 9^ Casa.

Qui possiamo vedere che non solo hai tre pianeti in Sagittario, ma sono pure in 9^ Casa e per giunta Giove è congiunto al FC e di fatto è una dominante, assieme a Mercurio. Se in più aggiungiamo che lo stesso Mercurio è in opposizione a Giove, allora vediamo che le tue convinzioni di essere quasi infallibile aumentano notevolmente. Morale della favola, dire che sei divina è un'esagerazione in perfetto stile Sagittario/Giove; ma a mio parere almeno sei molto simpatica se dici una cosa del genere. Chi ha una buona dose di autostima va sempre premiato a mio parere; e non condivido molto l'atteggiamento delle persone umili. Chi è umile, a mio parere non sa riconoscere i propri meriti: sottovalutarsi forse può solo aiutare ad avere il consenso del pubblico; ma certo non è indice di criticità. Il problema è che quando siamo capaci di riconoscere le nostre potenzialità allora siamo scambiati per presuntuosi. Nel tuo caso è vero che però il giudizio è davvero esagerato perché nessuna persona può ritenersi perfetta e quindi divina. Se invece è stato qualche astrologo a dire che hai un tema natale divino, allora anche lui ha esagerato molto poiché con tutti quei valori Sagittario, con la Luna congiunta a Nettuno, corri il rischio fortissimo di prendere fischi per fiaschi, di giudicare le cose e i fatti in maniera completamente sbagliata. Ovviamente non voglio dire che all'opposto il tuo tema di nascita è una schifezza; anzi: hai ottimismo, fiducia, entusiasmo, attrazione per il nuovo, per tutto ciò che è lontano, per la fede, per le lingue, per la filosofia, per i viaggi. Potresti eccellere nell'insegnamento per esempio. Ma bisogna essere onesti e dare a Cesare quel che è di Cesare: il tuo tema non è meglio e né peggio di quello di tanti altri. Poi sta a ognuno di noi trovare il modo per potenziare le proprie capacità e ridurre al minimo i propri difetti. Non ho grande esperienza sui gradi astrologici ma posso dire che non mi ha mai convinto alcun testo astrologico. Il 13° Grado del Capricorno dovrebbe essere fortunato per chi crede nell'influenza delle stelle fisse. In quel punto dovrebbe esserci la stella Vega della costellazione della Lyra. Non credo in questo tipo di influenza. La tua Venere è in cattivo aspetto a Plutone e questo è l'unica cosa degna di nota. Questo astrologo Olandese non lo conosco e non posso giudicare il suo lavoro. Il pianeta più forte è Mercurio. Poi viene la Luna e infine Giove. La questione del centro galattico è legata all'astrologia siderale che io non tratto. Dall'elenco di date che mi hai inviato non si leggono molti fatti belli nella tua vita.Nella tua email hai scritto che sei nata con la placenta e si dice che questo porti fortuna. Nella realtà non è vero: conosco un'altra persona nata con la "camicia" ma non è affatto fortunata. Si tratta di una leggenda.


 Ciao Al... ma secondo te uno stellium in una casa sfavorisce il settore opposto?
R.f
Ps: nei transiti è palese.. quando un Marte o anche i tre veloci passano sotto la mia nona e undicesima son sempre i fatti più spiacevoli dell'anno..cosa ne pensi? 


Non so se ho capito bene le tue domande. Provo a dare una risposta sperando di aver inteso quel che volevi chiedermi. Uno stellium in 2^ Casa non sfavorisce l'8^ Casa. Uno stellium in I Casa non sfavorisce la VII Casa e così via per tutte le altre. Non possiamo parlare di un settore che è sfavorito ma all'opposto di settori che sono più stimolati di altri. Io per esempio ho la 3^ Casa piena e la 9^ vuota; ma non per questo la mia 9^ risulta sfavorita o non parlante. Possiamo dire invece che i fatti della 3^, nella mia vita, saranno più evidenti dei fatti della 9^.  Veniamo alla seconda domanda: dici che quando Sole, Luna e Mercurio transitano tutti assieme nella tua 9^ o nell' 11^ Casa, hai sempre problemi molto importanti. Elencami le date e le controlliamo assieme. Se le date a disposizione sono 2 allora è solo coincidenza. Se invece tutte le volte che hai un problema importante ci sta questa combinazione allora siamo di fronte a una evidente correlazione. 


Buongiorno Giuseppe, seguo il tuo blog e leggo i tuoi articoli scritti con estrema professionalità, preparazione ed intelligenza. Sono un'appassionata di astrologia sin da quando ho 13 anni e mi concentro sull'interpretazione psicologica dei temi astrali ma solo per piacere.  Ultimamente sono molto attratta dalle RSM e mi piacerebbe iniziare a spostarmi quando la rivoluzione non é positiva e visto che quella che partirà a novembre ( considerando che il mio compleanno lo trascorra a ...) non mi sembra delle migliori, scrivo per chiederti un consiglio. Sono nata a (...),  mi sono perdutamente innamorata di un ragazzo col quale sto insieme da un anno. Frequento con estrema fatica e lentezza l'università di Lingue e Letterature Straniere a (...). Nonostante abbia sempre avuto problemi familiari gravi dovuti a (...) fratelli problematici e alla morte di mio padre nel (...) l'aspetto dello studio universitario é una parentesi veramente complessa per me perché non solo ho già fatto un cambio di facoltà ma é da circa un anno e mezzo che sto provando a continuare a studiare con scarsi risultati; vorrei finire questa facoltà ma la laurea la vedo sempre più lontana e ogni esame mi sembra una montagna insormontabile. Questo mi crea una confusione mentale non indifferente sui miei obiettivi lavorativi e di studio per questo vorrei sapere se fosse possibile trovare una RSM che possa conciliare l'aspetto affettivo e quello dello studio anche se so che bisogna dare sempre una priorità a qualcosa. Grazie tante per l'aiuto e buon lavoro. Un saluto. F.

Cercare una località o una serie di località per il tuo compleanno è un'operazione che richiede ore di lavoro e se vorrai potremo sentirci in privato per sviluppare meglio la questione. Proviamo però a vedere cosa ha in serbo per te questo e il prossimo anno astrologico se tu dovessi trascorrere il tuo compleanno a casa tua. Se lanci uno sguardo al tuo tema natale vedrai che Urano si trova congiunto al MC e di conseguenza agisce anche in 9^ casa, quella degli studi universitari. Urano rappresenta le svolte decisive e improvvise, quindi è del tutto normale che tu possa cambiare facoltà da un giorno all'altro. Che inoltre tu possa essere confusa relativamente agli studi , ed eventualmente anche sulla fede, è diciamo così, colpa di Nettuno che è sempre congiunto al  MC. Anche tu Sagittario, con 3 pianeti in 9^ Casa, e quindi lo studio delle lingue, credo sia un'ottima scelta. Il Sole si trova in cuspide tra VII e 8^ Casa e questo mette in evidenza il fatto che le tue potenzialità possono essere diluite in più campi; ed ecco anche perché hai difficoltà a decidere il settore da seguire. Tuttavia i tuoi interessi potrebbero essere bene incanalati nelle questioni di tipo sociale. Questo anno astrologico in corso non abbiamo indicazioni a proposito del tuo percorso di studi. Il prossimo anno, Plutone in 3^ potrebbe portare a una intensa attività di studio. Nell'insieme la rivoluzione solare è pessima, ma almeno ti sostiene per gli studi. Questo sarà un anno di grandissimi cambiamenti visto che Plutone si congiungerà al MC. 

25 commenti:

Anonimo ha detto...

Caro Giuseppe, ti volevo ringraziare per la tua DIVINA interpretazione del mio tema natale. Tutti i Lettori del Tuo sito invito ad un gioco diabolico da John Dee (l’astrologo della Regina Elisabetta I)... Trovate il punto piu’ debole del mio tema natale... Non si tratta di malefici in 6 casa. GRAZIE!

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Il punto più debole è proprio Marte e Saturno in 6^ anche se dici di no. E la dimostrazione che ciò che affermo è giusto, la ottieni solo se ti attieni alle informazioni che conosco io della 6^ Casa e non alle informazioni che conosci tu. Se tu ci spieghi qual è il tuo problema più grande noi ti spieghiamo perché appartiene alla 6^ Casa. Un abbraccio.

Anonimo ha detto...

Ciao Giuseppe - il CIARLATANO piu’ simpatico del mondo... (sto scherzando). Il mio problema riguarda sempre una morte prematura. Devo rinunciare al matrimonio oppure preparare un testamento. Un gioco macabresco - a chi tocca morire all’improvviso (A. mio marito B. mio figlio C. io) Scusate il mio italiano :) MRS. MACABRETTE ;)

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Rinunciare a un matrimonio e preparare un testamento non si escludono a vicenda; ma se così fosse e tu decidessi di sposarti non potresti fare testamento ma per logica figlio e marito erediterebbero lo stesso. Se invece non ti sposi puoi fare testamento e decidere a chi lasciar e tuoi averi. A dire il vero il tuo quesito è molto confuso e non si capisce qual è la domanda.

Anonimo ha detto...

Caro Giuseppe, nel mio tema natale si vede una morte prematura. Chi morira’? Tutto qui.MRS. MACABRETTE

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Chi ti ha detto che ci sarà una morte prematura?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Forse tu alludi a Urano in 8^ Casa e al Sole in 11^. Urano in 8^ Casa riguarda il fatto che la morte improvvisa di qualcuno può cambiare drasticamente la tua esistenza. Oppure che la tua morte potrebbe avvenire in maniera drastica.

Anonimo ha detto...

Carissimo MAESTRO GIUSEPPE, nel calcolo dell'hyleg e dell'alcoccoden si vede la durata della vita.Un bacio.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Carissima lettrice, il calcolo dell'Hyleg fa parte della cosiddetta astrologia esoterica. Quei tipi di calcolo presumono di poter stabilire la durata della vita ma in realtà non è così. Se fosse possibile stabilire con certezza la durata della vita allora l'astrologia sarebbe una scienza esatta e tutti quanti i maestri del mondo userebbero quei calcoli. Quindi non farti impressionare da quel tipo di astrologia poiché non è veritiera e non è affidabile. È sicuramente molto affascinante studiare l'astrologia esoterica; ma se vuoi ottenere delle informazioni che corrispondono effettivamente ai fatti devi studiare l'astrologia moderna. Gli studi di astrologia moderna hanno "ripulito" l'astrologia da tutte le cose che non funzionano veramente.

Anonimo ha detto...

Carissimo Giuseppe, il calcolo dell’Hyleg fa parte della cosiddetta astrologia classica (Giacomo Albano, L'INTERPRETAZIONE DEL TEMA NATALE CON L'ASTROLOGIA CLASSICA). Se l’astrologia moderna fosse migliore sarebbe anche insegnata all’Universita’. Per me l’astrologia resta „scienza regale“ e non vedo nessuna differenza tra il ciarlatano di un presidente (l’astrologa Joan Quigley di Ronald Reagan ecc.) e quello di una regina (John Dee). Se la mia vita fosse piu’ lunga secondo l’astrologia moderna sarei interessata allo studio, ma non mi hai detto piu’ di quella classica. Anzi, hai ridicolizzato. Baci.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Sì, parlare di astrologia classica è lo stesso che parlare di astrologia esoterica. Per astrologia esoterica intendiamo oggi, quella classica, quella karmica, e tutte le altre astrologie antiche. Ma non ha importanza. Ciò che conta è che l'astrologia moderna è di fatto migliore rispetto a quella classica per il fatto che ha abbandonato pretese assurde come quelle di calcolare la durata della vita. Nell'astrologia moderna si è capito che non esiste alcun modo per calcolare la durata della vita e che quindi il calcolo dell'Hyleg è solo un gioco, qualcosa che non ha una reale efficacia. Le variabili in gioco infatti non sono soltanto astrologiche e un astrologo che si rispetti dovrebbe saperlo, altrimenti è solo un ciarlatano appunto. L'astrologia moderna è al passo con i nuovi paradigmi della scienza e quindi ormai è ben lontana dal famoso realismo ingenuo (si chiama così nel gergo scientifico) che poteva essere valido ai tempi dell'astrologia classica. Per forza l'astrologia moderna è migliore di quella classica: possiamo forse dire che l'ingegneria di oggi non è migliore di quella di una volta? La scienza di oggi non è migliore di quella di una volta? La scienza, l'ingegneria la tecnologia di oggi sono l'evoluzione della scienza e la tecnologia antiche. Lo stesso è per l'astrologia moderna che è un evoluzione dell'astrologia classica. Calcolare la durata della vita non è possibile in alcun modo e questo lo capisci nel momento in cui cominci ad accettare il fatto che nella vita l'astrologia non è l'unica variabile. Dimostrazioni palesi ce ne sono in numerosi miei articoli. L'astrologia classica è affascinante ma certo non può essere paragonata all'astrologia moderna perché l'astrologia antica non tiene conto dei progressi della scienza.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Devi capire che l'astrologia moderna non è una variante dell'astrologia classica, ma è un evoluzione. E continua ancora a evolversi. Sempre più cose vengono scoperte e alcune cose del passato vengono abbandonate perché non funzionano. L'astrologia è un sapere e come ogni sapere che si rispetti si evolve e si migliora.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Tu ti chiederai come mai l'astrologia moderna non è ancora alle università. Beh, "presto" lo sarà dato che continua a evolversi e le statistiche cominciano a dare sempre più validità a certi assunti. Io sono uno di quegli astrologi che lavora e studia con lo scopo di far entrare l'astrologia all'università e nel mio piccolo già lo sto facendo; ma è necessario che anche altri astrologi lavorino per raggiungere un tale obbiettivo. Occorre studiare moltissimo la scienza, la statistica per fornire un sapere sempre più affidabile.

Anonimo ha detto...

Oggi sappiamo che la durata della vita e’ gia’ scritta al momento della nascita nel nostro corredo genetico - basta misurare i telomeri subito dopo la nascita. In breve si tratta di una potenzialita’ che si apre.

Per me il calcolo dell'Hyleg e’ solo una potenzialita’ come una morte prematura nel mio tema. A mio modesto parere l’astrologia classica, indiana, araba ha „una lingua precisa“ (logica) invece quella moderna sembra la chiacchierata di un Nettuno nebbioso sotto l’effetto di droghe.

Cio’ che conta e’ l’astrologia postmoderna consapevole di vari miti (ad esempio il cristianismo e’ solo l’evoluzione dell’ebraismo e Sigmund Freud - fu solo un cocainome con complessi).

Carissimo Giuseppe, vista l’ideologia gender all’Universita’ non mi stupira’ il tuo successo in campo universitario :)

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

La genetica infatti è una delle variabili che può fornirci indicazioni aggiuntive rispetto a quello che non può dirci l'astrologia; ma anche in questo caso non può fornirci indicazioni precise poiché dimentichi il valore dell'epigenetica. Di fatto, nemmeno con la genetica possiamo avere informazioni certe circa la durata della vita di una persona, considerando il fatto che oggi si muore molto più facilmente a causa di agenti esterni. Se l'Hyleg non può dare risultati validi perché continuare a usarlo. La Logica precisa dell'astrologia Indiana, Araba, Classica, è una logica ormai superata e che non può reggere con le logiche delle moderne teorie scientifiche. Dunque perché non evolversi? Dire che l'astrologia moderna, che si basa sui paradigmi della scienza contemporanea, sia una chiacchierata nebulosa di Nettuno, mi pare davvero un controsenso. In fin dei conti ciò che fa dell'astrologia una buona astrologia non è la coerenza del discorso; poiché anche se il discorso può apparire coerente non è attestazione di efficacia. L'Hyleg all'interno della logica Classica può avere un senso; ma nella pratica non serve a nulla poiché non fornisce indicazioni veritiere circa la durata della vita. Allora non ha senso conservare una logica inefficace anche se sembra essere coerente in tutti i suoi punti. Tu dici che L'Hyleg è una porta in più. Se ne trovi efficacia usalo. Io non lo uso perché non funziona.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Alcuni cani abbaiano e fanno un gran baccano ma poi ci si fa l'abitudine e nessuno ci fa più caso. Come i Chihuahua che credono di metter timore, gli anonimi cialtroni pensano di dire cose intelligenti. Si credono Alani e invece sono solo Chihuahua.

Anonimo ha detto...

Carissimo Giuseppe, calcolo dell’HYGEL (ALCHOCODEN ecc.) e’ OK. Basta che funzioni! Guarda anche uno dei tuoi compaesani condivide il mio punto di vista in questo campo. Ti prego, comenta l’articolo „LA DETERMINAZIONE DELLA DURATA DELLA VITA: IL METODO DELL'HYLEG LA DETERMINAZIONE DELLA
DURATA DELLA VITA: IL METODO DELL'HYLEG E DELL'ALCHOCODEN“ di Massimiliano Gaetano. Soprattutto in contesto di Lady Diana Spencer, Madre Teresa di Calcutta, John Kennedy (padre e figlio) e Silvio Berlusconi. GRAZIE.
PS. Io ti consiglio di dare posto a tutti i lettori del tuo sito - nel mio Paese funziona (con tanto successo) una radio molto controversa che da’ spazio a tutti gli eccentrici ascoltatori (piu’ o meno simile alla vostra Zanzara con Giuseppe Cruciani - ma cattolica). Eva

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Cara Eva, prova a fare una riflessione: come mai l'astrologia moderna non usa più questi punti usati dall'astrologia Classica e dall'astrologia esoterica in generale? Perché ha eliminato tutto quello che non funziona veramente. Il calcolo dell'Hyleg per esempio non da' risultatim validi. Tu dici che funziona e mi hai citato pure un'articolo del bravissimo Gaetano. Però io stesso ho applicato più volte questo calcolo e ho notato che quando funziona è per puro caso. Io ho provato a calcolare l'Hyleg per le persone defunte della mia famiglia e di tanti altri casi e non ho mai trovato una corrispondenza. Cioè, su tantissimi casi può capitare di trovare una corrispondenza; ma è solo una coincidenza. Se funzionasse per davvero allora gli astrologi moderni avrebbero conservato questa pratica. Quando si abbandona qualcosa è perché non è utile altrimenti sarebbe stupido gettarla via. Non si abbandonano certe tecniche per capriccio. Per esempio Discepolo ha studiato per anni e anni il calcolo delle direzioni primarie e ha abbandonato anche queste perché non funzionano; e tu sai bene che Discepolo è uno tra gli astrologi più pratici del mondo e che deve mettere alla prova tutto ciò che studia. Qui sul mio blog non parlo di astrologia in generale, ma solo della MIA ASTROLOGIA. Per me l'astrologia non è un minestrone dove va bene tutto di tutti. No; io ho fatto una selezione e insegno qui solo quello che per me funziona davvero. Non mi interessa parlare di tecniche astrologiche che non funzionano, ma mi interessa trasmettere al pubblico i miei valori anche se ciò può offendere altri astrologi. Ogni astrologo deve fare i conti con la propria onestà e serietà; e visto che mi ritengo serio e onesto non posso parlare di qualcosa che secondo me non funziona. Quindi non posso accettare che qui si parli di qualcosa che non funziona; altrimenti andrei conto i miei valori. Qualcuno potrebbe dire che io credo in certe statistiche che sono sbagliate. E io ho replicato miliardi di volte che me lo deve venire a dire un esperto di statistica e non un anonimo sconosciuto al mondo e senza titoli. Non perdo tempo a analizzare il materiale di chi non esiste. Nonostante ciò, da anni, mi si chiede di leggere tale materiale; ma io non lo leggerò né ora e né mai e questo anonimo può anche pregarmi in ginocchio: per me lui non esiste, non esisterà mai e quindi è inutile che insiste. Sarà sempre così e non può farmi cambiare idea in alcun modo. Ma lui è malato di mente perché insiste, insiste, insiste. Ma a furia di insistere mi sta facendo perdere la pazienza e prima o poi gli spaccherò la testa proprio a causa della sua insistenza. E se è vero che non leggerò mai ciò che scrive è altrettanto vero, e lo giuro su Dio, che gli spaccherò la testa.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Cara Eva; per parlare di ogni tipo di astrologia senza giudicare bisognerebbe non appartenere ad alcuna scuola di astrologia. Nel momento in cui si appartiene a una scuola, automaticamente si riconosce in cosa si diversifica dalle altre scuole, in cosa è meglio e in cosa è peggio. Se io accettassi tutto di tutte le scuole cadrei in una grave contraddizione. Sarebbe come credere contemporaneamente al fatto che nella vita si può scoprire tutto e che nella vita non si può scoprire tutto. Bisogna compiere una scelta per non cadere in contraddizione; e generalmente la scelta dipende dal grado di utilità che si riscontra in una determinata pratica, a seconda di quel che si crede si può conoscere del mondo. L'astrologia non è un gioco e va affrontata con serietà; e la serietà presuppone che si sappia scegliere con coerenza. L'astrologia Classica considera solo 7 pianeti e quindi non è coerente né con i miei principi e né con le evidenze dei fatti. Quindi non la uso e non la insegno.

Anonimo ha detto...

Carissimo MAESTRO GIUSEPPE, secondo la tua astrologia dovrei sposarmi con un uomo assai vecchio, malato, ricco per esorcizzare la mia morte ;) Guarda io proprio oggi ho una situazione stellare da schifo: la forte quadratura di Plutone ed Urano rispettivamente in transito su Sole e Venere (tutti i tre in congiunzione) in Capricorno in 11 Casa e in Ariete in 1 Casa. Poi ho Plutone natale in Bilancia in 7 Casa in Via Combusta quadrato a Sole e Venere invece Urano natale in Scorpione in 8 Casa in sestile con Sole e Venere. Secondo tutti i transiti per oggi sono „morta e sepolta“: 1. Marte, Venere, Luna, Giove, Sole - tutti in transito in 8 Casa (6 Casa natale in Leone con malefici) 2. Saturno in transito in 11 Casa (8 casa natale in Scorpione). Alla fine Nettuno in transito in 12 casa. Tutto alla nebbia dell’assurdo nero ;) Eva

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Ma questa che citi non è la mia astrologia. Secondo la mia astrologia i transiti sono secondari alle rivoluzioni solari. Secondo la mia astrologia transiti pessimi possono essere buoni e transiti considerati positivi invece possono essere molto negativi. La mia astrologia non dice che per esorcizzare la tua morte dovresti sposarti con un uomo ricco, vecchio e malato. Tu confondi la mia astrologia con quella di qualcun altro.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Comunque, non mi considero un maestro. Sono uno studioso serio, un insegnante, un professionista; ma non mi sento di essere un maestro. Per definirmi maestro devo studiare almeno altri 10-15 anni.

Anonimo ha detto...

Pure i dispositori della mia Rivoluzione Solare del 2015 mi dicono chiaramente lo stesso: 1) uno stellium pazzesco in 12 - MARTE, VENERE, NETTUNO e MERCURIO - anno pessimo sotto ogni punto di vista! 2) CONGIUNZIONE SOLE PLUTONE in 11 Casa 3) SATURNO in 8 Casa, 4) Urano in 1 Casa 5) Luna e Giove in 6 Casa.
Perche’ non ti interessa una morte annunciata ne’ la mia ne’ di Silvio Berlusconi? Potresti avere numeri interessanti alla tua statistica. Se il mio caso durera’ al massimo fino al 2024 - il secondo si risolvera’ „fra poco“ (secondo HYLEG e ALCHOCODEN). GRAZIE. Eva

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Cara Eva, sta attenta a ciò che scrivo: a me interessa usare solo ciò che funziona. Non mi interessa usare qualcosa che non funziona. Ora tu mi stai parlando della rivoluzione solare. La rivoluzione solare funziona. L'Hyleg no e per questo non lo uso più. Ho studiato 20 anni per giungere a questa conclusione. Ti ho già spiegato che l'astrologia si evolve, l'astrologia che uso io parte dalla tradizione ma si è evoluta. Quindi per me non ha senso usare strumenti che non funzionano. Ho già verificato che non funzionano. Sarei stupido se volessi continuare a usare qualcosa che non funziona. Se tu vuoi usare certe tecniche e trovi che siano valide, allora usale. Io ho sperimentato e ho visto che non sono valide. Ho sperimentato. Le mie verifiche sono compiute con rigore e razionalità. Uso solo ciò che è veramente efficace; e per vedere se qualcosa è efficace io cerco di verificare se la cosa funziona. Da miei esperimenti e da mie ricerche ho notato che l'Hyleg non funziona. Hai capito ora?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Per l'anonimo Gigi (che sappiamo chi è). Ho letto solo la prima riga per capire chi fosse a scrivere e quando ho capito che eri tu non ho continuato a leggere. Perché offendo? Penso che qualsiasi persona normale e con un minimo di cervello lo capirebbe e il fatto che tu non lo capisca conferma non solo che sei davvero pazzo, maniaco, squilibrato, stalker, ossessionato e ossessionante, ma conferma pure che io perdo tempo a rispondere ogni maledetta volta dato che a causa della tua pazzia non puoi capire. Cosa c'è da capire? C'è da capire che IO NON VOGLIO ESSERE DISTURBATO DA TE, NON VOGLIO UN CONFRONTO CON TE, NE' ORA NE' MAI, NON MI INTERESSA SAPERE COSA HAI DA DIRE, E NON MI INTERESSA NULLA DI NULLA DI TE. Se nonostante io te lo abbia ripetuto miliardi di volte tu insisti ancora, beh, dirti che sei pazzo, maniaco, paranoico, stalker, ossessionato e ossessionante è il minimo. Cosa potrei fare? Spaccarti la testa non appena capiterà l'occasione di incontrarci faccia a faccia. Forse solo allora capirai quello che una qualsiasi persona normale capirebbe al volo. Se dopo 10 anni io mi ritrovo ancora a dire la stessa cosa vuol dire che ho a che fare con la persona più ottusa o squilibrata (o entrambe le cose) di questo mondo.