DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

venerdì 23 dicembre 2011

Cosa mi aspetto dalla RSM a Lisbona


Il momento del return solare quest'anno coincideva con l'ingresso al monastero di Jeronimos a Lisbona, in accordo con quanto espresso dalla RSM. Posso dire dunque che tutto il viaggio correva sul filo del simbolo della spiritualità, tant'è che durante il ritorno a casa, sull'aereo, ho conosciuto Yen. Si tratta di una donna Cinese residente in Italia e sposata con un Italiano. Si occupa di esportazione di marmi ed è laureata in informatica. Il padre o il nonno (non mi ricordo bene) è stato il primo medico al mondo a fare un trapianto di polmone utilizzando quello di un feto. Tutto il viaggio di ritorno abbiamo parlato di Buddhismo, di rivoluzioni solari mirate, e di "I Ching" come sistema di divinazione. Non mi pareva affatto sorpresa dei miei ragionamenti e mi ha confermato che  nella sua vita ha avuto prova del funzionamento dell'astrologia e di alcuni fenomeni "paranormali". Mi raccontava dell'annegamento di un bambino in una diga nei pressi di Shangai miracolosamente "resuscitato" dalla morte. 20 minuti immerso nelle profondità della diga e poi, dopo tre giorni, si è ripreso senza danni cerebrali. Questa storia ha spinto la famiglia di Yen a sondare questi fatti misteriosi e inspeigabili. Poi la conversazione è proseguita in argomenti relativi lo spaziotempo, gli altri mondi. Tutti i viaggiatori seduti avanti e dietro a noi erano intenti ad ascoltarci affascinati. 

Cosa mi aspetto da questa RSM?
L'ascendente di rivoluzione in 9^ casa radix e Plutone in 9^ casa di rivoluzione mi parlano di un anno all'insegna della trasformazione interiore ad opera del "lontano". Immagino una mia evoluzione e importantissime esplorazioni filosofiche, metafisiche, trascendentali. Sarà un anno in cui farò importanti letture, studi e prevedo pure l'incidenza significativa di uno  straniero, all'interno di questi 365 giorni. Prevedo anche una trasformazione religiosa e la possibilità di alcuni viaggi importanti. Marte in 5^ casa mi permetterà un'intensa attività fisica ma anche maggiori energie investite nel campo dei sentimenti. Mercurio nella VII^ casa mi porta a pensare che farò dei viaggi con la partner che probabilmente sarà più giovane di me. Sole e Plutone in 8^ casa( è sulla cuspide della 9^ e agisce anche nella casa precedente) pongono l'accento sulle questioni economiche che subiranno delle trasformazioni e vi sarà maggiore circolazione di denaro sia in entrata che in uscita. Credo che unitamente alla posizione di Marte in 5^ possano indicare un rinvigorimento dell'attività sessuale e sentimentale. La questione "morte" sarà ricorrente anche quest'anno in tutte le sue sfaccettature. Saturno e Luna in 6^ penalizzano la mia salute: sicuramente dovrò fare delle cure fastidiose come per esempio una cura dimagrante molto difficile. Immagino alcune situazioni lavorative che mi porteranno problematiche di diverso tipo: tensioni, privazioni, preoccupazioni. Venere nella X^ casa sicuramente contribuirà a migliorare ulteriormente il già bellissimo rapporto con mia madre; ma mi aspetto molte soddisfazioni in diversi ambiti, un po' in maniera random, potenziate dal transito di Urano al MC e di Giove al Sole e AS. Nettuno e Urano in 11^ casa mi parlano di nuove amicizie con artisti, ma anche la possibilità di rompere clamorosamente con qualcuno. Immagino ancora attacchi da persone confuse o malate. Giove in 12^ casa mi aiuterà parecchio  a riprendermi dai problemi di salute già esistenti, e a proteggermi dalla cronicizzazione di alcuni nuovi. Mi aiuterà anche a risolvere i problemi che mi piomberanno addosso a causa della cattiveria della gente che non cesserà di perseguitarmi. Il dispositore della I^ casa in X^ porrà l'accento sulla mia crescita sociale.

Guarda il video: http://www.youtube.com/watch?v=zLXOS5FbcoE

20 commenti:

Anonimo ha detto...

Scusa ma Marte in quinta casa non mi sembra una manna riguardo l'amore, anzi!

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

La cosa va letta intelligentemente: per chi è single porta delle nuove opportunità anche se in modo non proprio tranquillo. Ora immagina un soggetto che generalmente non investe molta energia nel campo: con un aspetto del genere si sentirà maggiormente spinto a "competere" e osare. Certamente è possibile aspettarsi anche battibecchi e litigi; ma non scordiamoci le difese di Giove in 12^ casa e Venere in X^. la cosa va letta nel complesso. Se avessimo una RS più pesante allora quel Marte avrebbe indicato altro.

Anonimo ha detto...

Io credo invece che marte in quinta e urano in undicesima ti faranno cambiare modo di vivere.

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

Mi faranno cambiare modo di vivere: cioè?
E per quale motivo?
Detta così può essere tutto e il contrario di tutto, pertanto sarebbe meglio che non solo chiarissi cosa intendi, ma che inserissi anche il tuo nome o uno pseudonimo, otre che le tue competenze e la tua scuola di appartenenza giusto per avere una prima idea di come approcciare alle tue affermazioni

Anonimo ha detto...

Ciao,sei un brav'uomo ma purtroppo sei pieno di false verità,devi sapere che il tuo maestro non scrive nel suo blog delle tantissime lettere che riceve da gente mandata in giro per il mondo senza avere risultati,anzi......
il suo sistema con le sue regole non serve a nulla,la vera riv solare segue altre complesse regole,svegliati ragazzo,Buon Natale da un amico

Anonimo ha detto...

Che illusione credere di poter dirigere la vita a propio piacimento!

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

Ricambio gli auguri. Non condivido la tua affermazione perchè sperimento le rivoluzioni solari da quattordici anni. Durante questo periodo ho compreso come mai alcune persone riferiscono che non siano accadute le cose che si aspettavano. Dirigere la vita a proprio piacimento è possibile ma sempre in relazione a quelle che sono e indicazioni del proprio tema natale. Solo comprendendo questo punto fondamentale è possibile ridimensionare, secondo la giusta prospettiva, la validità delle rivoluzioni solari mirate e vederne il loro funzionamento.
Queste regole funzionano perchè le ho sperimentate e perchè grazie ad esse, i miei consultanti traggono soddisfazione. Se così non fosse, le avrei mollate già da un pezzo non credi?
Quindi, prima di sbilanciarti nel dire che quelle regole sono un'illusione, bisogna capire un punto fondamentale: conosci per davvero le regole? E sai applicarle? Ed è sufficiente la parola di chi non è soddisfatto dal metodo per concludere che le regole non funzionino? Io in anni di pratica ho compreso che chi appartiene alla propria scuola vede funzionanti le proprie regole. Ma ciò non è sinonimo di mancanza di obbiettività; piuttosto è l'indice di un maggiore approfondimento delle proprie regole e di una visione superficiale delle altre. Chi non appartiene alla scuola dell AA non capirà mai le sue regole perchè non ha la possibilità di approfondirle a dovere. Lo stesso se si volesse giudicare altre scuole.

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

Immaginiamo invece che sia tu ad esser partito e ad aver notato che la RSM non ha funzionato. Puoi giurare che le tue aspettative non ti han portato a fantasticare sui risultati? Eri a conoscenza del fatto che esiste una sostanziale differenza tra quello che desideri attraverso un viaggio e quello che poi si realizza? E sai anche in che misura e in quali proporzioni si può realizzare quello che ci si aspetta? Sai pure che le possibilità di espressione possono seguir strade inaspettate? Veder deluse le proprie aspettative equivale a dire che le RSM non funzionano?
Io so che alcune lettere non vengono pubblicate, ci mancherebbe altro: ma devi sapere che tra esse ci sono anche quelle inventate e scritte solo per provocare e offendere (come accade a me qui per esempio); e non è facile gestire e selezionare i dissensi veri da quelli falsi, e poi dare dei chiarimenti a chi riferisce che le cose non abbiano funzionato, premettendo pure che per dare spiegazioni esaustive occorre un colloquio a quattr'occhi. Invece che esprimere un opinione, esponi il tuo caso e ne parliamo. Non so se hai notato, ho pubblicato diversi casi di RSM che secondo taluni non han funzionato e che poi invece han funzionato egregiamente ma non secondo le aspettative del consultante. Per quale motivo dovrebbe essere diversi gli altri casi?
Se vuoi un mio parere, secondo me ci sono troppi galli nel pollaio: incompetenti che parlano di RSM quando non hanno la minima competenza e si soffermano a dare ragione al consultante senza comprendere nemmeno come leggere le regole dell AA.

In più di un'occasione ho spiegato che le regole sono male interpretate; ma come al solito è meglio negare a oltranza...

Anonimo ha detto...

Quando in un sistema ci sono tante regole significa che non funziona,inoltre considerando le infinite combinazioni possibili tra aspetti,pianeti,segni e quant'altro ognuno ci può leggere quello che vuole,ricorda che il tuo maestro non considera gli aspetti nella Rsm mentre quelle sono il fulcro fondamentale per una efficace diagnosi ma da interpretare secondo un sistema che a me ha rivelato cose altrimenti impensabili.Prima di esprimermi ho provato per lunghi anni il sistema Discepolo che ha evidenti e molteplici punti deboli. Quello che non condivido è l'accettazione passiva di tutto quello che vi viene propinato,uno studio serio deve sempre essere valutato oggettivamente,ciao,un amico.

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

Dici:"Quando in un sistema ci sono tante regole significa che non funziona". E dove sta scritto? Non è affatto vero quello che dici. La natura umana rappresenta una complessità che non può essere descritta da una o due regole, figuriamoci l'analisi di un TN e di una RS che debbono essere pure integrate alla conoscenza di altre variabili come per esempio quelle ambientali, genetiche, sociali, culturali. Pretendere che l'AA funzioni con una o due regole significa semplificare ciò che per definizione non è semplice, sminuire il complesso. Non esiste alcun motivo per cui un alto numero di regole debba significare il non funzionamento di qualcosa. A dispetto di ciò, la cosa funziona benissimo. Questo significa che è relativo affermare che le regole siano tante o poche. Sono tante rispetto a che? Sono poche rispetto a che? Se non sei uno studioso nel campo scientifico, non ti conviene fare certe affermazioni. A tal proposito ti consiglio di studiare biologia e poi Popper.

Ma andiamo avanti. Tu affermi che passivamente accetto quello che mi viene propinato. Ma questo è un tuo pregiudizio, il secondo. Prima affermi che un sistema non funziona se ci sono troppe regole e poi affermi che io accetti passivamente le regole. Beh, questa è una gravissima offesa. Da 14 anni studio le RS e le RSM e a ciò integro studi di fisica quantistica, psicologia, logica. Ciò significa che ho un cervello abbastanza aperto ed elastico da avere delle idee mie. Tra l'altro l'indipendenza di pensiero è espressa proprio dal mio Mercurio in capricorno ma anche dalla Luna in Leone, troppo orgogliosa per farsi guidare se non ne vale veramente la pena.

Allora, come ho scritto molte volte, esistono persone che hanno studiato le regole dell AA ma poi si sono discostate da esse. Quando ci siamo confrontati tempo dopo, è venuto fuori che molte delle regole, non le avevano affatto capite o che alcune non le conoscevano nemmeno anche se le applicavano. Ora tu affermi che gli aspetti in una RSM siano il fulcro dell'interpretazione. Bene, io sono disposto a sondare, ad andare oltre e a sperimentare come ho sempre fatto. Ma sino a quando rimani nell'anonimato (ancora non ti sei presentato e non so cosa hai da nascondere)e non citi i testi a cui fai riferimento, io non posso mettere in discussione quello che per me funziona egregiamente, pur considerando che esistono dei limiti invalicabili nell'interpretazione.

Anonimo ha detto...

Ok,scusami se ho provato a farti ragionare,resta nelle tue convinzioni,non ho scritto di 2-3 regole ma neanche di oltre 30,con un numero così alto ogni evento può essere giustificato,però un pò mago lo sei,ma al contrario,sono biochimico e firmo i referti delle analisi,se ti salgono i trigliceridi o la glicemia passi da me per saperlo,chiudo qui non amo fare polemiche,saluti e buon anno,un amico

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

Non è vero che hai provato a farmi ragionare, hai provato ad impormi la tua "verità": hai solo scritto che 30 regole sono troppe, ma non hai giustificato le tue affermazioni con nessuna prova e nessuna documentazione.

Invitare al ragionamento significa fornire gli strumenti per un confronto. Ti ho invitato a fornirmi la bibliografia per apprendere quello che dici e mettere in discussione quello che so, ma hai preferito glissare, oltre che evitare nuovamente di rispondere a tutte le mie domande, compresa la richiesta di presentarti con nome, cognome e competenze.

Anzi, sono stato sin troppo disponibile a darti voce nonostante non hai argomentato in alcun modo le tue affermazioni, cosa strana, considerando che sei un biochimico e che dunque, dovresti disporre di tutti gli strumenti per invitare al ragionamento.

Non ami fare polemiche ma hai la presunzione di dirmi "svegliati ragazzo", oppure "le regole non servono a niente". Se è vero, dimostralo coi fatti! Come pretendi che io possa cambiare idea da un giorno all'altro senza avere dimostrazioni e tra l'altro da uno sconosciuto che non si firma e di cui non posso valutare le competenze?

Se hai fede in quel che dici, non aver timore a portare le prove di quel che affermi. Io amo la ricerca e la verità, non le frasi apodittiche di chi professa di avere la verità ma poi non risponde alle mie domande.

Se è vero che sbaglio, allora dimostrami dove come e quando. Allora e solo allora io potrò prender in considerazione l'ipotesi di rivedere qualcosa, perchè, al momento, io sono soddisfatto del metodo che uso e lo sono anche i miei consultanti.

Quello che molti astrologi non capiscono è che ciò che conta è il risultato finale.

Se e quando noterò che i miei consultanti non saranno soddisfatti della mia consulenza (e mi riferisco quella fatta personalmente e non via web dove impiego 5 minuti di tempo ad analizzare un caso, proprio perchè in forma gratuita)allora dovrò rivedere i miei studi.

Ti ho invitato a discutere un caso, ma non me lo hai fornito. Ciò significa che voglio ragionarci sopra, ma in realtà tu vorresti che io ragionassi sulla base del NULLA.

Allora: in che modo hai provato a farmi ragionare? Vorresti che accettassi le tue idee senza prove?

Mi spiace, ma sono abituato a sperimentare prima di dare credito a qualcuno o a qualcosa.

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

ecco, si fa presto a dire che io sono acritico; ma quando viene il momento di dimostrarlo coi fatti e non con le chiacchiere, fuggite mantenendo l'anonimato. Questo significa solo voler provocare: lanciare il sasso e nascondere la mano. Non mi fate perdere tempo se non avete voglia di argomentare. Qui si fa astrologia seriamente e non opinionismo.

Anonimo ha detto...

Ti sei messo saturno e luna in sesta di rs e come ho letto su fb hai già le prime difficoltà lavorative, beh piuttosto che vada a scaricare sulla salute è meglio ritardi il lavoro

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

in realtà quello che hai letto su fb si riferisce a un fatto accaduto prima del mio compleanno. Solo ora ne scrivo perchè ho scoperto altre verità sul conto dell'associazione. In ogni caso, non si trattava di lavoro ma di una conferenza gratuita. Quel saturno in 6^ sta invece agendo sul piano della salute come immaginavo.

Anonimo ha detto...

Scusa ma sei così masochista da volere stare male mettendoti saturno in sesta? Io non l'avrei mai fatto...prima la salute e poi tutto il resto.

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

La logica è un'altra: Saturno in 6^ casa, attraverso dei sacrifici mi permetterà di migliorare la salute. Ma mi aspetto comunque delle problematiche. Naturalmente sia i transiti la rivoluzione solare mirata nel complesso non inducono a pensare a grossi problemi, ma solo piccoli fastidi. Una rivoluzione solare mirata in cui tutto è positivo non esiste: per quel che sono i miei progetti, piazzare Saturno in 6^ era la soluzione meno peggio considerando tantissime altre cose che tu ignori. Ma con chi ho il piacere di parlare?

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

anticipo che da ora in poi tutti i messaggi anonimi saranno cancellati.
E' buona educazione presentarsi con nome cognome o pseudonimo.

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

A quattro mesi dal mio compleanno vediamo come sta andando la situazione:
ho detto che l'argomento morte sarebbe stato significativo e infatti ho conosciuto una persona che sostiene di essere in contatto con la figlia defunta. Mi ha inviato molto materiale dimostrativo e un libro.
Ho detto che avrei ottenuto una crescita grazie alla posizione di Venere in X^ casa e ho appena saputo che il mio romanzo sarà pubblicato. Ho scritto che avrei avuto problemi di salute: il ginocchio destro continua a darmi grossi problemi e ho un'infiammazione del nervo sciatico. Inoltre un taglio alla mano mi ha costretto a due punti di sutura.
Ho detto che l'argomento viaggi sarebbe stato determinante: a breve partirò e starò lontano da casa per tre mesi.
Ho detto che avrei fatto degli studi molto impegnativi: sto partecipando a diversi incontri di fisica quantistica.
Ho detto che la mia spiritualità sarebbe cresciuta: infatti è così.
Ho detto che mi sarei impegnato molto nello sport: sto allenando dei ragazzi e studiando delle coreografie marziali per una manifestazione cittadina in cui dovranno essere utilizzate delle spade e dei bastoni.
Questo è quanto per il momento...

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

da aggiungere ancora una soddisfazione datami da Venere in X^ casa di rivoluzione: citazione pubblica alla festa patronale della mia città. Una soddisfazione bellissisma. :)