DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

sabato 10 ottobre 2015

La 7^ Casa


Ne ho parlato tanto e in numerosi articoli disseminati su questo sito ma oggi cerco di sintetizzare tutte le mie riflessioni in questo articolo.

Mi ha fatto riflettere parecchio l'idea che gli antichi potessero pensare che la VII Casa potesse corrispondere alla morte dato che ciò sarebbe in analogia col Sole che tramonta. In effetti, se il Sole nascente è in analogia col parto e quindi con la vita, allo stesso tempo la VII, il momento del tramonto, dovrebbe avere a che fare con la morte. 

Ma il principio è poco calzante dato che a dire il vero, il sorgere del Sole corrisponde alla posizione del Sole nella 12^ Casa. Bisognerebbe, dunque, rinunciare a qualche analogia per parlare delle Case astrologiche e pertanto questo è un caso in cui le osservazioni smentiscono la teoria. Infatti la 12^ Casa non rappresenta la vita e la VII non rappresenta la morte.

Più tardi al VII° campo fu dato il significato di "nemici dichiarati" e "soci" o "i partner stabili".

Qualcuno afferma che in VII vi sia solo il primo partner e che, nel caso di separazione/divorzio, il nuovo partner ricade in un'altra Casa. Ciò è assolutamente smentito dai fatti dato che quando abbiamo transiti in VII Casa viviamo comunque esperienze legate al nostro partner attuale, indipendentemente dal fatto che sia il primo, il secondo o il terzo. Se dovessimo accettare il fatto che la VII sia quella del primo marito/moglie, allora dovremmo accettare anche l'idea che sia anche la Casa del primo nemico e che gli altri nemici siano descritti da altre Case. Ovviamente questa è solo una provocazione perché ogni nemico è sempre descritto dalla propria VII Casa.

Ma qual è il bisogno alla base della VII^? Con la 5^ impongo me stesso tramite l'amore, mentre con la VII l'attenzione si sposta veramente sul prossimo e ci mettiamo da parte. Possiamo dire che la VII è più altruistica della 5^ in fatto di rapporti. L'accettazione o il rifiuto del diverso da sé è in questo settore: il diverso può essere fonte di attrazione, può completarci, ma allo stesso tempo può trasformarsi in qualcosa che rifiutiamo. A tal proposito rimando la lettura del mio libro gratuito intitolato "astrologia e sociologia" scaricabile QUI. Il rifiuto potrebbe essere indotto dal fatto che alcune volte rifiutiamo ciò che non ci piace di noi stessi;  infatti la VII potrebbe rappresentare cosa capiamo di noi stessi per mezzo del prossimo: cioè, è per mezzo di una relazione che spesso e volentieri vengono fuori alcuni aspetti di noi che non conoscevamo e che poi devono essere elaborati con l'8^ Casa. 

Ma al di la dell'effetto, il bisogno è certamente quello di fare qualcosa per il prossimo che non necessariamente è legato all'assistenzialismo. Conosco persone che con forti valori di VII Casa si muovono a destra e a manca per creare rapporti sociali. Un soggetto che abbia un partner col Sole in VII dovrebbe imparare a non essere geloso dato che esso vive per creare relazioni di scambio. La VII ci chiede cosa possiamo fare per il prossimo e cosa il prossimo può fare per noi. Per esempio Padre Pio ha ben 5 astri in questo settore ed ovviamente è indiscutibile il suo interesse verso il prossimo; un interesse genuino e non secondario a bisogni più forti, ostinato (VII Casa nel Toro) e cocciuto con le persone, ma pure nel perseguire il suo bisogno; un interesse attuato con grinta (Marte), ossessione (Plutone) fanatismo e abnegazione (Nettuno). 

La VII Casa dunque è l'altro, non necessariamente il marito o la moglie. Anche oggi mi fermo qui ma scriverò altro in un mio libro. 



Buonasera, sono un curioso appassionato di astrologia, benché le mie conoscenze a riguardo non siano molte.Ho da poco conosciuto una persona con la quale mi trovo molto bene. Vorrei sapere cosa ne pensa lei della nostra sinastria. (purtroppo non conosco il suo orario di nascita). 

Ho scritto molte volte che non eseguo analisi di coppia tranne che in privato. Inoltre non è possibile fare una comparazione senza tutti i dati necessari. Posso vedere però se questa relazione è nata sotto una buona stella e cioè se in questi mesi passati c'erano le condizioni ideali per incontrare un partner stabile. Analizzando il tuo quadro annuale sono rimasto perplesso: va bene l'ascendente in 5^ Casa radix che ci parla di un anno dedicato ai piaceri e all'amore; ma Saturno in VII Casa di rivoluzione parla spesso di separazioni, difficoltà a stringere relazioni e forse, potrebbe testimoniare il rapporto a distanza se essa vive lontano da te. Probabilmente Giove transitava in trigono al tuo ascendente e lo stesso per Urano che ovviamente era sestile al Ds. Secondo me è troppo poco per una relazione definitiva; ma ciò non toglie che possa divenire importante. Ricorda che hai Marte in VII nel TN e quindi le tue relazioni sono molto turbolente già in partenza. 

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Buonasera Al,cosa pensi in merito al TN della povera Yara Gambirasio?
In 7^ aveva 3 pianeti Giove,Nettuno ed Urano; quel Giove in cuspide 8^ non è da morte violenta,allora possiamo dire che entra in gioco quell'Urano, proprio in 7^, e che gli antichi avessero ragione?
Grazie

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Caro anonimo, intanto dobbiamo porci una prima domanda: l'orario di nascita è esatto? Quali sono le fonti?

Ora, ammettiamo che l'orario sia giusto.Cosa significa Giove in 8^? Popolarità conseguente alla morte e non necessariamente morte in condizioni "piacevoli". Poi va letta, ovviamente, anche il segno in cui si trova la cuspide dell'8^ Casa. E se vai a controllare essa è proprio nell'Aquario che tu sai bene è strettamente correlato alle situazioni violente. Da manuale direi.

Maria ha detto...

Carissimo Al Rami,
ti seguo da molti anni, e ti stimo enormemente per il lavoro che fai! :)
Volevo sottoporti una mia personale curiosità, a seguito dell' analisi di Rivoluzione Solare e Progressioni, che ho fatto.
Sono nata il 17 novembre 1984 alle ore 5:45 a Chieti, ed ho visto che la prossima RS, a Roma, presenterebbe dei valori abbastanza critici (AS IN 8° casa, Sole- Mercurio in 6°). Siccome volevo sottopormi a vari interventi di chirurgia plastica, mi sono abbastanza spaventata (Rischio di morte - 8° casa- in seguito a problemi di salute- Stellium in 6°?). Così ho preferito prenotare per Madrid, spostando l'AS di Rivoluzione in 7° casa radix, e poggiando Venere nella 6° casa di rivoluzione. Ora, il mio dubbio atroce poggia su una congiunzione Plutone con Luna progressa, in 11° casa, che sarà a 0° gradi proprio nel periodo in cui dovrei operarmi (primi di febbraio). Può significare un cambiamento importante del proprio aspetto grazie all' aiuto di una persona influente? Partendo dal presupposto che sto prenotando per farmi queste benedette operazioni (grazie al mio fidanzato, che me le regala?), vedi qualche rischio per me?
Insomma, tutto questo papiro per capire il tuo punto di vista, e se mi consigli di lasciar perdere queste operazioni, ho molta paura!

Un caro saluto!
Maria!

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Ciao Maria. Per una risposta leggermente più approfondita dovrai scrivermi per email e potrò risponderti nel giro di qualche settimana visto che prima della tua ci sono molte altre richieste. Comunque ti dirò qualcosa senza analizzare i tuoi dati. Bisogna capire che non sarà certo una rivoluzione solare mirata a far si che un evento come la propria morte sia evitato. Ho spiegato molte volte la questione e ti rimando alla lettura del materiale che ho scritto. La morte è ineludibile e in via teorica potrebbe essere scongiurata solo se oltre che il diretto interessato partisse anche tutta la sua famiglia affinché in nessuna RS risulti un lutto. Ma questo è solo in via teorica. Nella pratica non so. Ascendente in 8^ e Sole in 6^ a meno di transiti pesantissimi non mi pare un dramma: si può morire anche con un RS bellissima anche se in genere troviamo valori di 11^ Casa nei transiti e nella RS. Tuttavia è più che lecito cambiare aria, indipendentemente dal fatto che sia giunta o no la nostra ora: l'importante è migliorare la qualità dell'anno. Che la Luna progressa sia su Plutone radix a zero gradi poco ce ne importa. Infatti ho mostrato alcuni esempi di eventi importanti della mia vita dove nemmeno una volta vi è una progressione precisa. Quindi io non darei peso alle progressioni ma mi concentrerei solo sul fatto che una buona RSM può cambiare in meglio alcune nostre situazioni.

Anonimo ha detto...

Ciao grande ho letto che venere cong. Saturno in 12'casa da' solitudine allora venere cong. giove in 12'casa cosa porta? Grazie come sempre. Aurora

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Benvenuta Aurora. Venere congiunta a Saturno in 12^ da' più che solitudine. Giove invece potrebbe portare, oltre che maggiore protezione dalle avversità della vita, anche vantaggi relativamente a un amore troppo idealizzato, o la necessità di idealizzare più di qualcosa contemporaneamente.

Anonimo ha detto...

Buonasera Al,in merito al tuo primo commento:a questo punto diventa più importante la cuspide in quale segno cade e non il pianeta che la casa ospita?
Se una casa contiene un pianeta sarà quel pianeta ad incidere con le sue qualità sugli argomenti che tratta quel settore,il suo governatore diverrebbe importante se la casa fosse vuota.
Non può bastare una 8a che nasce in Acquario per indicare morte violenta ci vuole ben altro.
Per questo una possibile lettura del tipo di morte andrebbe letta anche in 7,sei d'accordo?
Grazie

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Intanto partiamo da una regola cardine: la morte è espressa dall'8^ e dall'11^ casa. Non dalla VII. Quindi lasciamo da parte la VII che riguarda altro e non tocchiamola più. Altra regola: se un pianeta tocca una Casa quella Casa diviene determinante nella vita del soggetto. Il governatore è comunque importante per avere informazioni AGGIUNTIVE.

Per indicare la morte violenta alle volte è sufficiente un 8^ Casa in Aquario. Cos'altro ti serve? Evidentemente vorresti un'astrologia matematica; ma non è così. Ogni posizione astrologica ha diverse possibilità di espressione. Dunque, una 8^ Casa in Aquario significa tante cose tra cui "morte violenta". Non possiamo sapere in effetti e in anticipo, se il soggetto morirà di morte violenta; possiamo ipotizzare però diversi scenari a partire da certe posizioni. Nulla è certo e nulla è predeterminato. Abbiamo solo tendenze e probabilità.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Promemoria: la VII Casa è il lato di noi stessi che proiettiamo sugli altri; ma la stessa Cosa è valida pure sulle altre Case astrologiche, ognuna con le sue modalità.