DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

lunedì 23 aprile 2018

Al Rami: laurea in psicologia o in scienze e tecniche psicologiche?

Qualcuno vocifera che io non sia laureato in psicologia. 
Niente di preoccupante dato che ognuno, sul web, può dire tutte le chiacchiere che vuole. Però nell'intervento vi è un chiaro intento lesivo ai miei danni e perciò vorrei dare alcuni chiarimenti ai miei affezionati lettori e a chi trova per caso il mio blog.

Ho la laurea in scienze e tecniche psicologiche, altrimenti detta, per semplificazione, "laurea in psicologia triennale". Senza che ciò costituisca usurpazione di titolo, vien detta laurea in psicologia triennale dalle stesse università.

Alcuni esempi: 

 La laurea in psicologia comprende la triennale e la magistrale. Dunque parliamo di due lauree differenti in psicologia. Se poi si vuole essere precisi, magari per inserire i propri dati in curriculum, allora ha senso specificare che la laurea triennale in psicologia è altrimenti detta "in scienze e tecniche psicologiche", così come è auspicabile specificare che la laurea in psicologia è magistrale o meno. 

Quindi se esiste la dicitura "laurea in psicologia" anche per la triennale, io sono a tutti gli effetti laureato in psicologia e sono diventato dottore in scienze e tecniche psicologiche. Una volta fatta l'abilitazione diverrò un riabilitatore ma anche in questo caso la dicitura corretta sarebbe "Psicologo Junior" poiché esistono delle piccole limitazioni rispetto alla laurea magistrale.

Ecco un esempio: CLICCA QUI.

Giustamente qualcuno si sarà domandato come mai questa specificazione. Ebbene, da qualche tempo ciricola in rete una fakenews sul mio conto e che spero sia cancellata il prima possibile perché appunto fake. Nello specifico si afferma che io avrei commesso il reato addirittura "penale" di usurpazione di titolo, dato che la dicitura corretta è "laurea in scienze e tecniche psicologiche" mentre io avrei usato la frase "sono laureato in psicologia". A parte che il reato è stato depenalizzato, abbiamo visto che in rete possiamo trovare siti universitari che disinvoltamente usano la frase "laurea in psicologia" anche per la triennale. Perciò la fakenews è stata un semplice tentativo di danneggiare la mia immagine. Un colpo basso veramente orribile. 

Certo, guardando questa storia da un punto di vista esterno sembra una cosa davvero assai ridicola impuntarsi su un cavillo del genere.  Praticamente è come se si volesse trovare per forza un qualsiasi pelo nell'uovo pur di screditarmi.

Noi qui ci limiteremo esclusivamente a questa specifica senza entrare nel merito della scorrettezza. 

Sulle prime mi sono infuriato tantissimo e sono persino entrato in panico pensando che "l'ingenuità" di inserire "laurea in psicologia" anzicché "laurea in scienze e tecniche psicologiche" potesse davvero costarmi una denuncia penale. Ma il mio percorso nello studio della psicologia mi ha insegnato a superare con forza, coraggio, determinazione anche attacchi come questi. 

La paura di essere additato come impostore, come usurpatore, non nascondo mi ha logorato per alcuni giorni. Temevo che i lettori potessero credere a quelle bugie e che per davvero credessero che la mia non fosse una laurea in psicologia. Invece abbiamo visto che sia per la triennale e sia per la magistrale si tratta pur sempre di laurea in psicologia. Era proprio in questa circostanza che dovevo dimostrare a me stesso che i miei studi e le mie letture valevano qualcosa, che potevano aiutarmi a superare questo duro colpo. Allora, nel frattempo che quella diffamazione sia cancellata(e forse non lo sarà mai) ho ritenuto legittimo chiarire a tutti i miei lettori questo episodio che sulle prime ha rappresentato un grosso danno d'immagine ma da cui sono riemerso più forte di prima anche grazie al sostegno di tutti i miei follower e della gente che mi vuole bene.

Per concludere: non daremo mai a nessuno la soddisfazione di vederci tristi, ma ci auspichiamo che le fakenews siano cancellate. Senza spirito di polemica e senza sollevare polveroni. 

Ecco a voi un mio video con alcuni consigli per gestire il nostro passato: 
 Il mondo è abbastanza grande da consentire a ognuno di incontrarsi o di evitarsi con cura.

128 commenti:

Anonimo ha detto...

ma tu però hai divulgato il blog per i depressi dovevi aspettartelo!

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Sulle prime sembra che la sua affermazione sia corretta. Ma le cose stanno un po' diversamente, tanto quanto basta. Se ricevo delle persecuzioni mi sento legittimato a divulgare del materiale scritto da altri, pensando che ciò possa porre fine alle persecuzioni.

Infatti non ho alcun motivo di ledere qualcuno se prima questo qualcuno non ha leso me! Io non tocco chi non mi tocca. Il mio unico errore è quello di aver difeso Discepolo quando avrei dovuto solo farmi i fatti miei. Ho pensato che replicare potesse essermi utile. E invece questo ha portato a un'escalation senza fine. Anche quando ho evitato la replica, le persecuzioni sono continuate ancora (per me è persecuzione se Tizio mi contatta anche per una semplice domanda, dato che esplicitamente ho richiesto miliardi di volte di non esser disturbato).

Cosa avrei dovuto fare? Continuare a divulgare lo stesso materiale a ogni intervento era l'unica soluzione. Ho chiesto tregua almeno un milione di volte ma non è servito mai a nulla. Mille volte mi hanno detto di non dar peso a certi interventi che naturalmente non finiranno mai. Ora so che divulgare lo stesso materiale non serve a zittire chi mi perseguita; so pure che le persecuzioni non termineranno mai e quindi non serve a nulla raccogliere tutte le prove delle persecuzioni.

Perciò l'unica cosa che posso fare è difendermi anche insegnando a me stesso, coi miei articoli, come risolvere i conflitti sul web, come non farsi influenzare dalle maldicenze, come non cadere nella trappola della provocazione. La mia esperienza spero potrà essere di conforto a chi ha vissuto qualcosa di analogo.

Con ciò non voglio apparire come una vittima; poiché in questa storia, vittime lo siamo entrambi a seconda del nostro personale punto di vista.

Anonimo ha detto...

Non ci potevi pensare prima? Se evitavi di citare quel blog forse non sarebbe successo tutto questo dramma.
F.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Parliamo di molti anni fa! Che ne sapevo di certe dinamiche del web? Il fatto è che ognuno pensa che la propria reazione sia legittima a causa della percezione che ha dell'offesa ricevuta. Io in principio ho creduto di aver ricevuto offese talmente tanto gravi che mi sono sentito legittimato a citare quel blog, perché esso era la prova provata che non mi sbagliavo sul conto di chi mi offendeva. Oggi penso che ho fatto il più grande sbaglio della mia vita perché potevo mettere da parte il mio orgoglio e far finta di nulla, come hanno fatto tanti altri che non replicano mai a offese del tipo: "ignorante, truffatore, impostore, idiota, sei in cattiva fede o stupido", etc. etc.

Ora che ci penso erano davvero fesserie e non avevo bisogno di reagire così!

Dovevo fregarmene proprio perché non si sa mai chi potremmo incontrare sul web. Tutta colpa del mio entusiamso e ingenuità sagittariani. Non si può cambiare il passato ma si può cercare di essere intelligenti... Far finta di nulla, non farsi risucchiare in discussioni stupide, non replicare, non prendersela se tizio ci offende. Tanto nessuna delle offese ricevute mi ha mai davvero penalizzato come astrologo!

Ma per evitare che possano succedere episodi del genere anche con altri, ho preferito chiudere i rapporti con tutti. E vivo benissimo! Ho i miei follower e questo è tutto ciò che mi serve. Non vivo serto per il beneplacito di un collega...

Anonimo ha detto...

Ti sei pentito per avere aiutato Ciro oppure era solo un mezzo per esorcizzare in quel periodo qualche posizione cattiva, per esempio dei pianeti in VII casa?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Io penso che esorcizzare facendo la guerra a qualcuno sia una cosa veramente stupida perché è controproducente. Non è una cosa umanamente concepibile attaccare qualcuno per il semplice scopo di esorcizzare una cattiva posizione. E comunque lo scopo dovrebbe essere costruttivo e non per fare scaramucce perditempo. Non mi pento di aver difeso Ciro Discepolo, ma mi pento di averlo fatto in quel modo. Potevo semplicemente replicare una volta e poi basta evitando di reagire agli insulti.

Anonimo ha detto...

Ormai la frittata è stata già fatta. Ti sei ricordato troppo tardi
Sono F. Non quello di poco fa

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

In realtà sono anni che chiedo tregua....e queste cose le ho già dette altre volte. È vero invece che da poco sto imparando a non starci più male.

Anonimo ha detto...

C'è chi sta molto peggio di te

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Sono assolutamente d'accordo con lei, ma non sottovaluterei il peso psicologico scaturito dal dover sopportare certe situazioni. Situazioni come queste possono rovinare la vita...

Anonimo ha detto...

Però ti sei intromesso troppe volte anche a sindacare gli altri.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Ma parliamo di anni fa! Nessuno è perfetto e viva Iddio si cresce! Rivangare ciò che dissi 2, 4, 8 anni fa è ridicolo. Quel che pensavo ieri è diverso da ciò che penso oggi. Io credo nella dinamicità della psiche e non nella staticità. Ciò che è stato ormai non c'è più. Si arriva anche a un livello di maturità in cui si comprende che bisogna andare avanti, che non si può mettere in croce nessuno per una cosa detta o fatta ieri. Le difficoltà si affrontano e si superano. Non siamo mica bambini rancorosi! Non siamo mica in Giappone feudale dove un affronto deve esser lavato col sangue!

Anonimo ha detto...

Non è troppo tardi per dire certe cose?
F.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Io mi pongo un'altra domanda: non è mai abbastanza l'insistenza? Per me è più importante il cambiamento è l'evoluzione perché in essi sta la conquista della serenità. Non è mai troppo tardi per dure certe cose poiché non è importante rimanete coerenti con la propria linea di condotta. Se un comportamento non ha sortito gli effetti sperati è meglio cambiare o bisogna insistere? L'intelligenza è la capacità di adattarsi e di trovare soluzioni, non essere coerenti a qualcosa che non ha funzionato.

Anonimo ha detto...

Si hai ragione ma da quale pulpito viene la predica! Siccome non sei stato un santo non puoi parlare.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Stasera vi siete scatenati...
Sono troppo umano per divenire un santo ma sono abbastanza saggio per imparare dagli errori.

Io invece penso che ognuno di noi può apprendere dall'esperienza e raccontare il proprio percorso evolutivo. Parliamoci chiaramente: non ho ammazzato nessuno e non sono un delinquente. Non sono nemmeno un attaccabrighe ne ossessionante ne provocatore. Ribadisco che ho solo calcato un po' la mano nel tentativo di difendere il mio orgoglio e l'astrologia che pratico.

Anonimo ha detto...

Ti conosciamo bene e sappiamo che sei una brava persona. Si vede che non hanno capito proprio niente di te
L.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Buongiorno. Ma sì, la loro è solo una guerra ideologica! Capita quando ci si prende troppo sul serio. È assurdo farsi la guerra per ideologie diverse....

Anonimo ha detto...

Ciao giusé bel video! E a tutti gli altri schhhhhhhh! ;)

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Grazie!!!!
Questo slogan piace a molti :) sono proprio contento :)

Anonimo ha detto...

Peppe non ci posso credere a quante ne hai sopportate!!!! Sei un grande!!!! Continua così come stai facendo perche vai forte...
Anna

Anonimo ha detto...

Grande Al! Solo per pochi e agli altri sccc....
Ci fai morire
Che programma usi per mettere i pupazzetti sul video???? Saluti da Antonio della palestra

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Grazie a tutti. È un'applicazione per cellulari che si chiama vivavideo. Ne ho anche un'altra che si chiama inshot.

Margot ha detto...

Senti Al, sei superiore alla media, non eguagliando ancora Discepolo, che e' cattivello ma geniale, vai oltre, dimmi solo se nella mia disastrosa RS la venere in decima mi darà una mano e come, un abbraccio . Florence.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Sì, è un genio ineguagliabile!
Da Dicembre ho cambiato alcune modalità con cui rispondo ai consultanti. Ora svolgo le mie consulenze soltanto per via telefonica. Per cui inviami il tuo numero in privato così ti richiamo e ne parliamo a voce.

Anonimo ha detto...

Grazie ho scaricato le applicazioni sono fighissime

Anonimo ha detto...

Internet è un brutto posto Giusè. hai mille volte ragione.
(sono sempre io di Antonio della palestra)Al! Troppo fighissimo questo nome

Anonimo ha detto...

Ciao Al, perché quella Giacoma continua a irritati?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Credo sia talmente arrabbiata col mondo che abbia bisogno di sfogarsi per forza contro qualcuno.

Anonimo ha detto...

Sta messa male con il cervello..............

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Vi ringrazio di cuore per tutti i commenti. Però dedichiamoci all'astrologia senza sprecare più tempo di quel che occorre per liquidare alcuni comportamenti. Proprio oggi pensavo che ci sono utenti che fanno video derisi da migliaia di internauti. Non uno, ma migliaia. Certo, c'è chi fa troppo rumore; ma appunto è solo quello. Piuttosto sarebbe interessante sapere quanto è un piacere e quanto è uno stress la presenza sul web.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Ragazzi lo so che quegli e due fanno comunella; ma non mi importa nulla! Qui si fa astrologia non chiacchiare. Se la Giacoma dice che prendo informazioni da Wikipedia e non dai testi universitari nonostante i miei video mi diano conferma, cosa me ne importa? È il parere di una dei tanti disturbatori. Per piacere non inviatemi più messaggi che mi parlano di certa gente litigiosa.

Anonimo ha detto...

Ognuno di loro due sostiene i deliri dell'altra però va detto. Con questa chiudo il discorso va bene.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Si lo sappiano. Ma non serve a niente dirlo. Non serve a noi e non serve a loro. Andiamo oltre? Lo so fa rabbia a tutti... Ma questa è la vita.

Anonimo ha detto...

Ciao scusa ma come mai Barbault non fa le rivoluzioni solari mirati? Non ne vale la pena per lui?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Io credo non abbia mai avuto bisogno di sperimentare. Infatti io credo che chi usa le rivoluzioni solari Mirate lo faccia con lo scopo di migliorare qualcosa che non è riuscito a migliorare altrimenti. La necessità spinge verso la curiosità...

Anonimo ha detto...

Dunque, se una persona è serena ed accetta le cose della vita in maniera normale, non ha bisogno di girare mezzo mondo per ogni compleanno, condivido.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Ad esser sincero non capisco la sua logica. Cosa significa accettare le cose della vita in maniera normale? È chiaro che chi soffre non può accettare la vita così come viene e deve per forza fare qualcosa per stare meglio. C'è chi nasce più fortunato e c'è chi invece nella propria vita deve lottare con le unghie e con i denti. Da laureato in psicologia nutro ovviamente stima per Chiunque faccia qualcosa per superare le difficoltà. Se lei invece pensa che bisogna solo rassegnarsi e vivere la vita con filosofia, mi vien da pensare o che lei non ha mai sofferto, o che ha un atteggiamento rinunciatario e rassegnato. Nessuno può dire a nessuno come deve affrontare le proprie difficoltà.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

non so se era sua intenzione o meno, Ma quando parla di normalità lascia sottintendere che lei è normale e gli altri che fanno invece rivoluzioni solari non lo sono. Quindi per lei, chi ricorre a qualsiasi mezzo pur di superare la sofferenza, non è normale?

Anonimo ha detto...

Barbault è uno che non ha bisogno di sperimentare, dicendo che quindi ha trovato alternative valide ai viaggi, non ha avuto bisogno di questi giri nel mondo per migliorare la sua vita e comunque secondo me è uno curioso della vita, è più con i piedi in terra e non si fa aspettative magari false.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Chi gli ha detto che barbon ha trovato un'alternativa valida i viaggi e che proprio per questo motivo non ha avuto motivo di sperimentare? Non è detto che chi non sente la necessità di sperimentare è perché ha trovato qualcos'altro di alternativo. Potrebbe essere semplicemente che la vita del soggetto non è contrassegnata da ostacoli gravi tanto da spingerlo alla ricerca di qualcosa di utile per fronteggiare la sofferenza.
Cosa c'entra il fatto di essere con i piedi per terra? Per gli scettici, qualsiasi studioso di astrologia non ha i piedi per terra sia che pratichi le rivoluzioni solari e sia che non le pratichi. Relativamente al confronto tra astrologia giudiziaria e astrologia karmica potrei collocarmi in quella sezione di studiosi che ha i piedi ben piantati per terra. Quindi la questione di avere i piedi per terra è veramente davvero troppo relativa per essere tirata in causa.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

(Barbault non barbon)

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Inoltre, se barbault avesse per davvero trovato un'alternativa valida se non migliore a quella delle rivoluzioni solari mirate, tutti quanti Potremmo fare benissimo a meno delle rivoluzioni solari Mirate. Non crede? Io sono ancora in attesa di trovare quel sistema che mi permetta di evitare di fare viaggi di rivoluzione solare mirata che per me è una grande scocciatura....

Anonimo ha detto...

Infatti se Barbault che ha una novantina di anni e non ha mai fatto viaggi un motivo ci sarà, cioè lui non lo ritiene essenziale, come milioni e milioni di persone.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Continuo a non comprendere la sua logica: chi le dice che i milioni di persone conoscano le rivoluzioni solari mirate tanto da poter scegliere se farle oppure no e se ritenerle essenziali oppure no? Si può parlare per sé e non fare le veci di André Barbault. Ci sono persone che non ritengono essenziale lo studio dell'astrologia e invece altri lo ritengono essenziale. Possiamo dire che sono meglio le persone che non ritengono essenziale lo studio dell'astrologia? Generalmente chi ritiene essenziale una cosa è perché l'ha studiata e l'ha praticata. Se Barbault non l'ha praticata, su quali basi le dice che egli non la considerava essenziale? Come le ho detto prima, ci sono persone che hanno un'esistenza serena e che quindi non si pongono il dubbio su quali tecniche adottare per vivere con meno sofferenza. Poi ci sono quelle persone che invece hanno grandi difficoltà nella vita e cercano di scoprire un sistema o un metodo per fronteggiare meglio certe difficoltà. Fanno la differenza tra il prima è il dopo aver sperimentato la rivoluzione solare mirata e solo allora stabiliscono se sono essenziali oppure no.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

André barbault essendo una bilancia con un poderoso stellium in settima casa non era interessato a risolvere i propri problemi ma era interessata a risolvere i problemi della società e a comprendere le dinamiche della società. Questo è uno dei motivi per cui probabilmente non sei interessato alle rivoluzioni solari Mirate tanto da sperimentarle e praticarle. Io per esempio non sono interessato né a sperimentare ne a praticare ipnosi regressiva. Ma questo non mi autorizza a dire che essa non sia essenziale nella mia vita o l'esatto contrario. Non credo che Andre Barbault fosse così pregiudizievole da valutare qualcosa prima ancora di sperimentarla. Oppure, Se veramente avessi avuto dei pregiudizi non ne farei un grande problema dato che siamo esseri umani e ognuno può peccare in minima o in grande parte di superficialità.

Anonimo ha detto...

André Barbault ha sperimentato a lungo le rivoluzioni solari per giungere infine alle conclusioni che non sono un sistema previsionale valido. Va da se, che se non si crede nelle rivoluzioni solari, tanto meno si può credere nelle rivoluzioni solari mirate.

Per André Barbault l'unico sistema previsionale valido sono i transiti.

Anonimo ha detto...

Avrà avuto in questi decenni il giudizio che non funzionano Barbault con lo stellium in settima.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Andrè Barbault sperimentò le rivoluzioni solari secondo il metodo Volguine se è per davvero E come dice lei . Io non ho mai letto ciò che mi dice ma voglio darle fiducia. Ai tempi in cui Barbault sperimentava, Ciro Discepolo era agli albori delle sue sperimentazioni. È chiaro che se un sistema non funziona (ossia quello del Volguine), è chiaro che si perde l'interesse per quella branca soprattutto quando le priorità sono altre! Quindi la sperimentazione di André Barbault si riferisce al metodo Volguin che ovviamente non rappresenta il sistema valido per mettere alla prova il funzionamento delle rivoluzioni solari Mirate. Infatti nemmeno il Volguine sperimentò mai il metodo che egli stesso discuteva.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Tra l'altro barbault non ha mai avuto bisogno di applicare lo studio delle rivoluzioni solari ai grandi cicli planetari che sono stati il grande amore della sua vita. Proprio per questo motivo sostiene che il metodo di previsione da utilizzare sia quello dei Transiti. Ma secondo lei, un astrologo di fama che dedica tutta la sua vita ha un argomento, può aver mai interesse per approfondire quello che sta approfondendo un altro collega? Per farle un esempio, a me potrà mai interessare degli approfondimenti che qualcuno fa a proposito dell' astrologia karmica? È una questione di priorità.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Chiedo scusa per gli errori grammaticali ma sono con il registratore vocale del mio telefonino

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

mi piacerebbe moltissimo sapere che relazione c'è tra lo stellium in settima casa nel tema di nascita di barbault e il funzionamento delle rivoluzioni solari Mirate. Può esplicitare il ragionamento che sottintende?

Anonimo ha detto...

Tu hai parlato di stellium in settima casa da Barbault, avevo dimenticato di scrivere che mi riferivo a lui. Se uno come lui alla fine ha capito che questi viaggi non funzionano, perchè dubitare di lui che studia da settantanni? E dell'astrologia karmica parli sempre, basta leggere il tuo sito, sempre male. Comunque io non metto in dubbio un novantenne su questi viaggi di compleanno, logico che i transiti contano più di tutto, Discepolo invece li considera pure dopo le rivoluzioni lunari, andando contro il signore francese.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Forse non mi sono spiegato bene, ma spero che questa volta tutto le sia più chiaro:
1)Barbault ha studiato le RS metodo Volguine che non funziona. Quindi è ovvio che Volguine non crede alle RS. Mi pare logico.
2)Barbault non ha mai approfondito il lavoro di Discepolo e quindi non si può esprimere su di esso. Ci siamo su questi punti?
3)Le critiche di Barbault sulle RS si riferiscono a quello che egli ha capito del lavoro del Volguine e non del lavoro di Discepolo.
4)Se oggi Barbault non pratica le RS è perché se ne è disinteressato mentre altri invece hanno continuato ad approfondire.
5)Se Barbault non pratica le RS è perché è più interessato a un altro tipo di astrologia, ossia a quella mondiale. In questo tipo di pratica non servono le RS né tantomeno le RSM.
6)Barbault non ha voluto approfondire e ha liquidato l'argomento dicendo che le rs non funzionano per i motivi descritti poco fa, e non ha voluto approfondire quello che stava scoprendo Discepolo perché a un certo punto ha dovuto scegliere quali priorità seguire. Ha scelto un'astrologia in linea con il suo stellium in VII Casa.
Ci siamo adesso?

Anonimo ha detto...

André Barbault non si è occupato esclusivamente di astrologia mondiale, ma anche di oroscopi individuali facendo dei consulti. Ricordo di aver comprato un suo libro in cui faceva l'oroscopo di tutti i re di Francia. Quale campione migliore per verificare le tecniche previsionali? Visto che gli orari di nascita dei re di Francia venivano registrati con molta precisione?
Perché Barbault avrebbe dovuto sperimentare le rivoluzioni solari solo con il metodo Volguine, e non cercare una sua via interpretativa? Forse Barbault è un mezzo minorato?
Come mai Discepolo che incontra molto spesso Barbault non è stato lui stesso ad informare quest'ultimo di come si legge correttamente una rivoluzione solare?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Perché barbault avrebbe dovuto utilizzare esclusivamente il metodo Volguine? Perché aveva altre priorità.
Come mai discepolo non spiega a barbault Come si legge correttamente una rivoluzione solare?
Perché evidentemente ha barbault non gliene frega niente perché ha altre priorità.
Ci siamo?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Chiedo ancora scusa per gli errori grammaticali ma sono ancora con il registratore vocale del mio telefonino.

Anonimo ha detto...

Quindi non gliene frega di quello che dice Discepolo, capito.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Sì, Non più di tanto. Ognuno ha le sue priorità e poi tener conto degli altri molto relativamente pur mantenendo un certo rispetto ed educazione. Per questo le facevo l'esempio dell' astrologia karmica. Non mi interessa approfondire o ascoltare il parere di altri colleghi su questa Branca pur mantenendo stima e rispetto per chi la pratica. Priorità.

Anonimo ha detto...

Se avessi un maestro e mi direbbe che non gliene frega nulla dei miei studi mi spiacerebbe tanto e non direi che lo è, perchè insegna altro. Non capisco cosa ci trova Discepolo in Barbault, sarei rattristato e incompreso fossi in lui.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Io non so se barbault si definisce maestro di discepolo. So solo che discepolo si definisce allievo di barbault. Io mi definisco allievo di discepolo ma non mi aspetto che egli legga le mie ricerche. Forse all'inizio sì perché è importante l'incoraggiamento. Ma poi si procede con le proprie gambe cercando di disturbare il meno possibile. Almeno io faccio così... lei dovrebbe fare lo sforzo di immaginare che non tutti ragionano come lei. Domani le faccio la sintesi di tutto quanto

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

1)Chi nella vita ha sofferto molto può, come ultima spiaggia, provare le RSM, anche naturalmente applicando altre strategie contemporaneamente. Chi non ha avuto grandisofferenze potrebbe pure decidere di non studiare mai le RSM.

2)Il fatto di praticare le RSM o meno, dipende anche dai paradigmi e dai pregiudizi che ognuno ha a proposito della vita, del destino, dell'astrologia stessa. Ogni parere va rispettato.

3)Barbault non si è interessato più di tanto alle RSM perché ha avuto altre priorità.

4)Il Metodo delle RSM studiato da Barbault era quello del Volguine. Non è stato attratto dal desiderio di evolvere il pensiero del Volguine facendo ricerche autonome, sempre per il motivo che aveva priorità diverse.

5)Infatti non tutti gli astrologi sono tenuti ad approfondire tutto.

6)È con i piedi per terra chiounque decida di sperimentare qualcosa prima di esporsi. Siamo coi piedi per terra noi che pratichiammo le RSM dopo averle sperimentate ed è coi piedi per terra Barbault che ha bocciato le RS metodo Volguine dopo averle sperimentate.

7)Barbault non ha sperimentato le regole di Discepolo (che sono quasi continuamente work in progress) e si è limitato a giudicare le RS metodo Volguine.

8)Se trovassimo un metodo migliore delle RSM lo applicheremmo immediatamente abbandonandole.

9)Le RSM sono essenziali solo per chi le ha trovate efficaci e solo dopo averle sperimentate. Non si puà giudicare cosa è essenziale e cosa no, senza prima sperimentare.

10)Per Barbault nonsono essenziali ma si riferisce almetodo Volguine.

11)Barbault è interessatoai grandi cicli planetari. In quel tipo di astrologia non c'è bisogno di approfondire lo studio delle RS e tantomeno le RSM.

12)Ogni astrologo ha le sue priorità e non necessariamente può o deve interessarsi a quello che fa un collega o l'allievo.

13)Ogni astrologo può interessarsi solo marginalmente a quel che fa un collega o un allievo senza che ciò possa costituire un'offesa.

14)Si può essere allievi di un caposcuola astrologico pur divergendo in alcuni punti, senza che ciò possa significare che l'uno considera l'altro un imbecille o un incompetente. Il contrario lo penserebbe solo una mente malata e rigida.

15)Nessuno obbliga qualcuno a usare le RSM o a credervi per fede.

16)Non mi interessa il parere di chi non ha mai sperimentato il metodo di Discepolo: non lo ritengo utile né per un confronto costruttivo né per altro, ma rispetto chiunque la pensi diversamente da me (a me no che non sia maniacale nei miei riguardi o palesemente maleducato).

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

ancora una volta chiedo scusa per gli errori grammaticali causati dal registratore vocale del mio telefonino.

Anonimo ha detto...

E per te Discepolo sbaglia qualcosa?

Anonimo ha detto...

Luigi Di Bella era sicuramente in buona fede e prescriveva la sua terapia ai malati oncologici perché credeva di averne sperimentato l'efficacia, sfortunatamente però la sperimetazione, quella vera, gli ha dato torto. Ho notato che lei ultimamente parla spesso di sperimetazioni, per cui chi ha sperimentato il metodo Discepolo avrebbe diritto di parola, mentre tutti gli altri no. Ma non ha mai pensato quanto l'esperienza personale possa essere fallace? Lei ad esempio dice spesso che ha trovato la fidanzata grazie alla RSM, ma non potrebbe averla trovata per altri motivi? Fidanzarsi non è un evento eccezionale, perché è una esperienza che capita più o meno a tutti diverse volte nel corso di una vita, allora come ha fatto a stabilire un nesso casuale tra la RSM di quell'anno e il successivo fidanzamento? Naturalmente se le RSM fossero veramente efficaci lo si potrebbe provare per mezzo di una vera sperimentazione basata su un gran numero di casi, ma non mi sembra che lei abbia fatto nulla del genere. Voglio dire che non è possibile stabilire se la sua RSM sia stata efficace a trovare la fidanzata, ma si potrebbe stabilire che una venere in 5 casa fa trovare la fidanzata se questo si verificasse in un gran numero di casi. La sperimentazione non andrebbe fatta per le previsioni, ma al passato: vediamo su 30 persone che si sono fidanzate quante erano quelle che avevano venere in quinta casa nell'oroscopo di rivoluzione. Dove sono i suoi studi? Secondo me lei non potrebbe dire per convincervi delle RSM dovete sperimentarle, ma dovrebbe fornire lei stesso i risultati di queste sperimentazioni. Il pericolo è che si tratti di un fenomeno di suggestione, tanto più che tra le sue regole c'è pure quella che dice che il consultante ha sempre torto.

Anonimo ha detto...

Ma scusa, non pubblichi le frasi della persona a cui replichi? Io mica ho parlato di Di Bella e di fidanzamenti, ho solo chiesto se per te Discepolo sbaglia qualcosa.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Lei parte dal presupposto che chi fa le RSM sia acritico. Ma questa osservazione la dovrebbe rivolgere a chiunque pratichi l'astrologia. Anche chi applica i semplici transiti potrebbe essere acritico. Ma anche chi solo pretende di poter interpretare il carattere di un individuo attraverso il TN potrebbe essere condizionato dai propri paradigmi e dalle proprie credenze e pregiudizi. Quindi non vedo per quale ragione questo discorso dell'acriticità emergerebbe solo nei riguardi di chi pratica le RSM. Certo che mi sono interrogato circa l'effetto placebo! Eccome! E non una volta sola. Ma non solo sulla questione RSM.

Relativamente al fidanzamento, non sono d'accordo con lei perché c'è chi nella vita non si è mai fidanzato. Esistono casi assai disperati. Ed è lì che si nota l'effetto benefico di una buona RSM. La mia vita non è stata facile prima delle RSM. Ho anche ipotizzato che fosse la grande aspettativa ad avermi fornito gli strumenti per realizzare i miei desideri. Ma ho successivamente avuto conferme, che non è così. E circa questi esperimenti ne ho parlato moltissimo in passato.

Prima di praticare le RSM non avevo mai vissuto esperienze significativamente positive in questo ambito. Poi le cose sono cambiate, in meglio. Per esempio, ricordo la RSM di Detroit in cui mi aspettavo qualcosa e capitò altro, (sempre in analogia coi significati prevedibili) ma che si rivelò determinante nella mia vita di coppia.

Non le sembra che io abbia fatto sperimentazione su un gran numero di casi? E secondo quale ragionamento perviene a tale conclusione? Secondo la ragione per cui non mostro i nomi e i cognomi in una tabella che lei possa controllare? Beh, se lei fa l'astrologo mi porti la sua tabella con tutte le statistiche sui casi da lei analizzati. In questo modo può permettersi il lusso di dire che lei ha dati da sottoporre a verifica mentre io non ne ho. Ho più di un centinaio di consultanti che da anni parte per la rivoluzione solare mirata portandomi il proprio feedback. Io stesso parto quando è necessario. Questa è solo la mia parola ma credo sia del tutto plausibile ciò che affermo dato che pratico da 20 anni. Non crede sia sufficiente? Non importa perché lei non è il mio sceriffo.

Mi sembra lei non abbia mai verificato le RS se parte ancora dal presupposto che bisogna ancora verificare, a posteriori, l'effetto di una Venere in 5^! E allora di cosa parliamo? Appunto, siccome sappiamo che una Venere in 5^ Casa da' sempre gli stessi risultati (all'interno di una ventaglio di possibilità espressive), noi possiamo fare una previsione e possiamo poi verificare cosa succede se al posto di tale posizione ce n'è un'altra. Questo è proprio l'ABC! Lei ha osservato il contrario? Mi potrebbe dimostrare la sua criticità? Non credo.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Proprio per evitare fenomeni di suggestione e proprio perché il consultante spesso ha torto (e non come dice lei, ha sempre torto) perché omette qualcosa, la svaluta, la sottovaluta, occorre una consulenza in cui, tramite un interrogatorio serratissimo, si tira fuori la verità dalla bocca del consultante. Solo allora possiamo trarre una conclusione valida! Occorre insistere e fare le domande giuste. È l'ABC della consulenza astrologica. Se lei mi portasse una statistica che dimostra pure che sia riuscito a tirar fuori dal consultante la verità, allora avrebbe il diritto di richiedermi altrettanto. L'astrologia è anche analisi qualitativa e spesso ciò non può avere a che fare con la statistica.

Per valutare se Saturno nel TN si trova in 5^ o in 6^ quando l'orario è incerto, cosa fa? Interroga il consultante. E se egli non le da' immediatamente un feedback positivo si rassegna oppure insiste fino a quando il consultante si ricorda ciò che ha rimosso o sottovalutato? Lo stesso si fa con le RSM, coi transiti, col TN e in qualsiasi caso.

Mi ha chiesto se sono d'accordo in toto col pensiero di Discepolo. Adesso non mi viene in mente se c'è un ambito in cui io sia in disaccordo. ma credo che a prescindere da ciò la cosa importante sia essere sulla stessa lunghezza d'onda circa il valore dell'astrologia giudiziaria.

Bene, questo è tutto e non aggiungerò altro. Se ha ulteriori critiche o commenti da fare, non sono interessato a leggerli. Nel caso in cui mostrerà che lei è immune dal fenomeno della suggestione fornendo i risultati delle sue sperimentazioni, allora potremo riparlarne. Ma a dire il vero non mi fido e credo che pur di tirare l'acqua al suo mulino potrebbe barare sui risultati. Siccome è legittimo che lei possa credere lo stesso di me, io credo sia saggio non pretendere nulla, lasciar perdere e andare avanti per la propria strada senza pretendere di dover cambiare idea o pretendere di esser convinti a tutti i costi.

Prendiamo per buono l'assunto che tutti potremmo essere vittime di illusioni sia che pratichiamo l'astrologia tal del tali e sia che pratichiamo l'astrologia vattelappesca. Se lei preferisce la vattelappesca, buon per lei e continui per quella strada.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Se lei non si firma non posso sapere che siete in due a scrivermi. In ogni caso ho già risposto alla sua domanda. Ho scritto che sicuramente ci sarà qualcosa che non condivido ma adesso non mi viene in mente.

Anonimo ha detto...

Ma se non pubblichi i post di chi scrive con te, sembra tu stia facendo un monologo scusa.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Provi a scorrere indietro con i messaggi e troverà che il suo messaggio c'è e c'è anche la mia risposta. Oltre alla sua Domanda C'è anche quella di un altro utente e io ho risposto a entrambi.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Il suo messaggio si trova 9 messaggi indietro rispetto a questo.

Anonimo ha detto...

Visto....ma Discepolo comunque per te sbaglia qualcosa nelle rivoluzioni solari o no?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Beh, rispettoa Discepolo io sono una cacchina e non posso permettermi di correggerlo su un argomento che egli ha stravolto da cima a fondo dopo anni di pratica. Ci sono semmai argomenti su cui non ho un'udea completa, definitiva.

Anonimo ha detto...

Tipo i transiti, che lui mette al terzo posto?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Tornando al commento dell'altra persona, vorrei ricapitolare:
l'onere della prova spetta a chi afferma qualcosa. Per cui se io affermo che le RSM hanno un valore devo poterlo dimostrare. Ma perché fare questa richiesta specificamente per le rsm e non per il tn? Nemmeno sul TN ci sono prove sottoposte a verifica. Quindi da un lato è vero che l'astrologia è tutta poco verificabile; ma è altrettanto vero che non si può scegliere un argomento che non piace per chiedere una prova. Questo è dimostrazione di pregiudizio e allora ciò che andrebbe fatto, secondo me, prima ancora di domandare sulla criticità degli altri, è domandarsi sulla propria criticità.

Quando si è giunti a una conclusione allora si può provare a dare un proprio parere sperando che l'interlocutore sia disposto a conoscerlo. Se non è disposto a conoscerlo, allora è saggio tenersi per sé la propria verità.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

No. Condivido La supremazia della rivoluzione solare rispetto ai Transiti. Questo non significa che i Transiti non hanno effetto ma significa semplicemente che sono subordinati alla rivoluzione solare. per esempio un transito di Saturno che passa in angolo dissonante al proprio Marte di nascita potrebbe all'opposto agire positivamente se supportato da una buona rivoluzione solare come in effetti è capitato a me l'anno scorso.

Anonimo ha detto...

Al non cadere nel tranello di questi qui che ti fanno ripetere le cose un miliardo di volte da una vita perche' rischi di diventare noioso per chi ti segue sempre. Cambiate disco!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Giusto... Non voglio sembrare maleducato e perciò rispondo lo stesso anche se le stesse cose le ho dette veramente milioni e milioni di volte.
Speriamo che qualcosa cambi in positivo e che i prossimi commenti siano diversi...
In fin dei conti io ho scritto milioni di altri argomenti e non solo di RSM!

Anonimo ha detto...

Astrologo e consultante non sono sullo stesso piano. Il consultante non ha motivo di mentire, eccetto che nel primo incontro in cui potrebbe farlo per saggiare le capacità dell'astrologo, mentre l'astrologo di motivi per mentire ne può avere parecchi. Ad esempio potrebbe mentire con l'intento di voler dimostrare che ci prende. Mi immagino che ci sia qualche consultante deluso perché dopo aver fatto una RSM per l'amore a distanza di un anno le viene a dire che l'amore non l'ha trovato. Mi piacerebbe ascoltare il suo interrogatorio con cui dimostra che il consultante mente perché in realtà l'amore l'ha trovato anche se lui non se ne è accorto. Chissà quante volte le sono già capitate delle situazioni del genere, ma se per lei va bene così non c'è problema, le auguro un grande successo.

Anonimo ha detto...

Giusè non farti svalutare e non farti mettere i piedi in testa! Continua così!!!
T.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Credo sia importante anche non abusare dell'ingenuità della Antonini. Accattivarsi la simpatia di una persona con chiari problemi psicologici, solo perché condivide la passione per la guerra e la provocazione, mi sembra abominevole... Servirsi dell'aggressività di questa persona per colpire gli altri, credo sia spaventosamente malvagio. Io penso che se proprio dovessi chiedere manforte a chi sostiene una certa idea, la chiederei a chi è capace di intendere e di volere, non a chi ha chiarissimi problemi psicologici. Altrimenti è circonvenzione di incapace. Quel che vedo accadere sul web è davvero imperdonabile, inqualificabile... Tutto questo mi fa immensa tristezza.

Anonimo ha detto...

Di che ti meravigli? Non li senti i telegiornali in tv?
C'è quel ragazzo del grande fratello che è stato lapidato perché ha reagito a quella spagnola pazza ed è passato nel torto lui.

Anonimo ha detto...

Ciao al..
In che senso la luna rappresenta la popolarità del soggetto?
Nb:pensavo che in un gruppo vasto,tipo gli abitanti di un paesino,un soggetto spiccasse per attributi più importanti al livello di tn..come un pianeta angolare oppure la posizione del sole..non capisco come un elemento come il segno lunare possa avere tanta ridondanza..ciao!

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

La logica è semplice: ogni pianeta ha a che fare con una serie di possibilità espressive a seconda della Casa in cui si trova e degli aspetti che intrattiene con gli altri pianeti. Se la Luna si trova, mettiamo in Leone e in aspetto a Giove, allora è possibile che il soggetto possa godere di una buona popolarità. Un esempio concreto è il sottoscritto, che nonostante le schifezze diffamanti ricevute (appunto come quella descritta in questo post), riesco a trionfare ugualmente grazie alla simpatia che riesco a trasmettere al pubblico.

Quindi la Luna porta popolarità se è messa in un certo modo.

Tra popolarità e fama ovviamente c'è una grande differenza e non è sufficiente una Luna in buona posizione. Ma non bisogna nemmeno sottovalutarla poiché è uno degli elementi astrologi più importanti di un TN.

La Luna rappresenta il nostro rapporto con la mamma ed è anche da essa che dipende il nostro equilibrio psicofisico, le nostre capacità cognitive, le nostre capacità relazionali, le nostre aspettative in funzione del passato.

Anonimo ha detto...

Quindi non rappresenta in automatico l'immagine che la folla ha di noi?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Se prendiamo specificamente la Luna nel Leone, il motivo per cui potrebbe portare alla popolarità è semplice: una Luna nel Leone cerca il plauso, il riconoscimento. E ciò porta il soggetto all'ambizione e quindi a cercare modi per proporsi. Più si espone e più acquisisce quella visibilità che accompagna la popolarità. È altrettanto importante fare una distinzione tra una Luna in Leone boriosa e una Luna in Leone dall'animo "nobile". Le dissonanze di Plutone e il Sole in posizione forte e dissonante potrebbe portare al primo profilo descritto, cioè al borioso, al narciso, a chi cerca il plauso senza fare nulla di costruttivo (la Antonini è un esempio straordinario di boria, narcisismo e presunzione Leonina a livelli patologici). La Luna in Leone sostenuta positivamente porta al narcisismo cosiddetto "sano" (secondo la definizione del dizionario di psicoterapia di Nardone). In tal caso si evidenzia l'amor proprio, la dignità, la sicurezza nei propri meriti, ma non cercando di far del male al prossimo (come fa la Antonini che in realtà non è affatto sicura di sé, ma si vanta per confermare a sé stessa ciò che gli altri non le dicono)

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Ogni posizione astrologica indica una potenzialità e non una condizione sufficiente e necessaria per la realizzazione di un evento specifico. Perciò non sempre la Luna in Leone indica quel che la folla pensa di noi. Ma la sua è una ipotesi sensata.

Anonimo ha detto...

Chi è la Antonini?

Anonimo ha detto...

Ma sei dottore o no?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Una signora nessuno che svaluta chiunque con diffamazioni, calunnie e un pessimo italiano. Una bugiarda patologica, una narcisista che vanta di sapere tutto (ma non sa nulla), sedicente astrologa. Non ha mai prodotto alcun lavoro astrologico, né articolo, né ricerca. Niente di niente. Non ha nemmeno capito gli autori che dice di aver studiato. E naturalmente "qualcuno" ha approfittato di questa mina vagante...

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Una volta in un delirio di onnipotenza scrisse pure che aveva insegnato qualcosa al suo "nuovo amico"... Cioè il re dei cercatori del pelo nell'uovo che si associa alla regina del nulla che a sua volta dice di aver insegnato a lui qualcosa di astrologia e che a sua volta si costruisce profili fake su facebook per deridere i miei articoli.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Risposta all'anonimo delle ore 20.14 (ma volete firmarvi sì o no?)
Sono laureato in psicologia alla triennale per cui sono DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. Questa è la mia qualifica. Sì, sono dottore.

Anonimo ha detto...

Ma che puoi fare con questa laurea?
T.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Al momento niente. Devo prima terminare un tirocinio e poi devo fare l'esame di stato. L'ho scritto mille altre volte. Cortesemente, credo di aver già chiarito tutto nel post e non c'è bisogno che io aggiunga altro di superfluo. Non credo nemmeno ci sia bisogno di specificare queste cose dato che chiunque al mondo sa che con la laurea (triennale o magistrale) la qualifica è di dottore.

Anonimo ha detto...

Non sono quello che ha chiesto se sei dottore. Ho fatto soltanto una semplicissima domanda. Mi sto ispirando molto a te a Ciro Discepolo che se non erro era il tuo maestro e lui un allievo di Barbault, mi piacerebbe poter parlare anche con Ciro ce l'ho su fb. Ho guardato tutti i tuoi video sulle lezioni di astrologia su You Tube e i video che hai fatto sulla tua pagina di fb anche sulla psicologia.
Mi hai fatto una previsione gratis.
T.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Ah ok! Le chiedo scusa se le posso esser sembrato un po' scocciato; ma mi capirà sicuramente ;)

Anonimo ha detto...

Ciao Pe! Cosa è questa storia?
Grazia

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

We Grazia buongiorno!
Non saprei da dove cominciare... qualcuno vuole farmi passare per quel che non sono e come ultima carta da giocare si è inventato la storia che io abuserei di un titolo che non posseggo.

Anonimo ha detto...

È sempre la stessa persona che ti da fastidio?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Ovviamente...Ma ora cambiamo discorso. Voglio parlare solo di cose belle :)
Sto lavorando a un articolo molto interessante che pubblicherò tra circa tre mesi sul linguaggio astrale...
In più mi stanno richiedendo articoli in maniera insistente per inserirli su un importante sito di crescita spirituale. Sono piccole soddisfazioni :)

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Mentre moderavo i commenti mi sono accorto che è comparso di nuovo uno che avevo rimosso. Ho deciso di pubblicarlo. Rispondo al messaggio dell'anonimo del 30 aprile alle ore 19.50.
Non si preoccupi: sono laureato in psicologia e non c'è bisogno che lei elenchi quali sono i motivi per cui un consultante o un astrologo possano mentire (ma anche paziente e terapeuta).

Lei dice che "il consultante non ha motivo di mentire, eccetto che nel primo incontro in cui potrebbe farlo per saggiare le capacità dell'astrologo, mentre l'astrologo di motivi per mentire ne può avere parecchi. Ad esempio potrebbe mentire con l'intento di voler dimostrare che ci prende".

Lei non credo abbia mai studiatovpsicologia e perciò ritiene che il consultante non abbia motivo di mentire. Le ho spiegato che alcune volte accade che il consultante ometta senza volerlo, non deliberatamente. Questo accade perché sottovaluta qualcosa che perciò non prende in considerazione. Non lo sapeva? Ora lo sa. Ma di motivi ce ne sono anche altri. Ci sono le cosiddette resistenze: per esempio ci sono utenti contro le RSM che negherebbero fino alla morte che si è realizzato qualcosa descritta dall'astrologo. Mi è capitato un sacco di volte.

Aggiunge: "Mi immagino che ci sia qualche consultante deluso perché dopo aver fatto una RSM per l'amore a distanza di un anno le viene a dire che l'amore non l'ha trovato."

Ecco! Questa affermazione dimostra che lei non ha capito nulla delle mie spiegazioni e del funzionamento delle RSM. Si rilegga con calma i miei commenti precedenti e capirà tutto. Ma li legga con moltissima attenzione perché non voglio ripetermi all'infinito.

E aggiunge: "Mi piacerebbe ascoltare il suo interrogatorio con cui dimostra che il consultante mente perché in realtà l'amore l'ha trovato anche se lui non se ne è accorto."

Ecco! Non ha capito nulla. Un soggetto non omette fatti del genere! E se li omette lo fa se la relazione cominciata è terminata subito perché il soggetto si aspettava l'amore della vita. Non lo sapeva? Ora lo sa. Di queste situazioni me ne sono capitate moltissime. A lei no? Vuol dire che non fa consulenze.

Se poi replica la critica che per forza ci si fidanza nel corso di una vita, le ho già risposto. Ma se non le basta, allora potremmo aggiungere che c'è anche a chi un amore non capita mai ma capita giustappunto quando si è fatta una RSM. La cosa è significativa no? Se poi nota che ciò accade centinaia e centinaia di volte, allora diviene una regola...

Ma sono tutte cose che ho spiegato milioni di volte. Le sue critiche partono da pregiudizi, ossia dall'idea che lei ha del consultante e delle RSM. In entrambi i casi sono idee sbagliate, approssimative.

Bene, ora sa qualcosa in più del comportamento umano e delle RSM. Le consiglio di studiare i testi appositi perché non ha ancora capito l'argomento. Quindi, prima di scrivere compulsivamente un ulteriore osservazione acquisti i libri e se li studi perché io non posso ripetermi all'infinito. Oppure si rilegga tutti i miei articoli presenti nella sezione "rivoluzioni solari".

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Dimenticavo di aggiungere che poi esistono anche i consultanti che in maniera sempre non deliberata mentono a favore della rivoluzione solare mirata cioè esaltano un fatto insignificante come fosse l'espressione positiva del loro viaggio di compleanno. E il compito dell' astrologo è proprio quello di far vedere la differenza tra ciò che il consultante omette, ciò che sottovaluta, ciò che sopravvaluta dell'effetto di una rivoluzione solare mirata.

Anonimo ha detto...

Ciao Pe io penso che ti sottovalutano moltissimo ma prima o poi vedrai che la smetteranno. L'impressione che ho è sempre la stessa da anni perche leggo i messaggi che ricevi. Come te lo spieghi?
Grazia

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Beh, ho fatto in passato alcuni errori per orgoglio. Il fatto di essermi mischiato in discussioni con simpatizzanti ha svalutato la mia immagine.

Anonimo ha detto...

Ciao al..
Io pensavo che le rsm fossero da vigliacchi quindi per paura di una punizione dell'universo ho smesso ormai da 2 anni..
Il fatto è che penso di essere peggiorato come persona..la mia estroversione frutto del l'ottimismo delle rsm e un ricordo..il cinismo e aumentato in maniera esponenziale..soffro quotidianamente di ansia attacchi di panico colpi di calore e ormai sono felice quando sono depresso..almeno mi calmo!
Solo che ormai ho accettato la mia condizione e non ho intenzione di tornare indietro..tutto questo per riallacciarmi a quello di cui discutevate su..le rsm confermo funzionano al 1000x1000 e in un tn difficile come il mio sono una manna..e come tuffarsi in una fogna con una muta da sub..almeno ora la vedo così..adesso sono in ansia continua dal 2016 ed e una vita pesante..per la cronaca quest'anno ho stellium più ascendente in sesta tra cui sole e Saturno..ciao!

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Questo è il tipico caso di come certi paradigmi e certe convinzioni possano limitare la nostra felicità. Il valore di verità che attribuisce alla punizione che riceverebbe continuando a fare rivoluzioni solari mirate, Certamente affonda sulla creazione della realtà in base alla soddisfazione dei suoi bisogni. Ma in questo caso abbiamo un conflitto di tipo cognitivo che A mio modesto parere potrebbe essere affrontato soltanto se si disillude di certe convinzioni e accetta l'idea della realtà così come se l'è costruita potrebbe mutare.

Anonimo ha detto...

Si lo so ma poi sto mettendo in dubbio pure la resilienza..nel 2017 ho subito un grosso trauma e invece di tornare alla normalità soffro ancora di disturbo post traumatico da stress..iniziò a pensare che il male fa male e basta

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Comprendo il suo disagio. Per questo raccomando, lì dove necessario, il supporto di uno psicologo oltre ai viaggi di compleanno e qualsiasi altra cosa, placebo o meno, che possa migliorare la propria serenità. Tra breve comincerò alcune registrazioni sull'argomento. Intanto se vuole parlarmi del suo trauma ne potremmo parlate in privato, non per scopo terapeutico ma per valutare parallelismi con l'astrologia.

Anonimo ha detto...

Non ho problemi a dirtelo qua ho avuto un paio di incidenti..uno stradale e uno sul lavoro..in entrambi i casi sono uscito illeso ma psicologicamente sono debilitato..
Il problema è che ho difficoltà ne l ricevere aiuto..gli amici sono inaffidabili,nettuno in 11,e mi sfruttano per la mia simpatia,sole in 11,senza lontanamente pensare che anch'io possa avere problemi..una sorta di vampirismo haha.
La famiglia crede fermamente che non abbia bisogno di aiuti e che sono solo mie paranoie,i nemici sono sempre dietro l'angolo,Saturno 12,e sono cattivi,Saturno semiq.marte.
Insomma sono solo ed adesso ho tagliato tutti i legami che potevo ma gli altri non accettano la mia debolezza e penso lo faccia per metterglielo in c.,poi trovo disonorevole chiedere aiuto,sole in capricorno?,insomma inferno in terra..poi la disoccupazione fa il resto.
CiAo!

Anonimo ha detto...

Giuseppe grazie a te per l'allegria e la cultura che ci regali ogni giorno. Hai visto quanti ti vogliono bene?
Grazia

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Sono rientrato a casa dopo un compleanno. Sono le 3.00 e non riesco a dormire. Sono talmente emozionato che ho preferito scrivere subito...

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Ci sono giorni eccezionali nella vita che ci ripagano di tutti gli sforzi fatti. Ebbene oggi è stato un giorno assai magnetico. Vi spiego tutto: ho saputo che dei miei lavori a carattere antropologico sono stati selezionati e saranno inseriti su di una rivista scientifica!!! Ma non è tutto!!!

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Merito della Rsm fantastica e del transito di Urano in trigono al Sole radix, la cosa non è finita qui. Infatti ho appena saputo che un editore è pronto a pubblicarmi a sue spese!!! Non ci posso credere!!!
Io credo che la costanza, la serietà prima o poi vengono premiate...
E anche se qualcuno prova a farvi del male scrivendo baggianate ridicole e minacce infantili, ricordate sempre che non dovete mollare mai!!! Perché mentre voi quagliate qualcosa, gli altri rimarranno a rodersi il fegato e a perdere tempo credendo di scalfirvi.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Tante cose (anche i soliti cretini) tutte nello stesso giorno! Esistono giorni che catalizzano energia, che attraggono... Merito anche della RL con Venere in X il periodo "fertile" non è ancora finito. Sono troppo emozionato per riuscire a dormire. Volevo condividere immediatamente con tutti voi senza aspettare sino a domani perché è troppo bello per tenermi tutto dentro. Volevo condividere con voi che siete il mio orgoglio! Grazie grazie geazie

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Ps certamente parleremo anche della Antonini a grande richiesta e di come a causa delle sue malefatte è stata espulsa da un sito e per ripicca ha cominciato una campagna denigratoria e diffamatoria (nei miei confronti, e di quelli di Lidia Fassio e di altri) che non è finita nemmeno quando una utente fb ha cominciato a commentare su una pagina tutte le sue malefatte per farla desistere dal continuare a offendere (anzi, si è pure lamentata di essere stalkerizzata). Hanno raccolto più di 100 screenshot che pubblicheranno non appena possibile in un sito fatto apposta per lei così vi divertirete a leggere tutte le sue parolacce, offese, calunnie prima e dopo l'espulsione dal sito... inoltre vi divertirete a leggere come si compiace esaltando se stessa e svalutando chiunque mentre di produce in sproloqui sgrammaticati è incomprensibili. Naturalmente non sprecherò un secondo del mio tempo: ci penseranno altri a mostrarvi chi è quella lì. ;) Per la serie il gatto è la volpe, Dio li fa e poi li accoppia: anime gemelle!!! Hahahaha

Anonimo ha detto...

Grande Al complimenti! Siamo fieri di te.
T.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Grazie mille. Ho cancellato un messaggio su Giacomo Antonini che mi ha inviato un anonimo perché non voglio parlare più di queste persone spregevoli ma risponderò ugualmente alla domanda: una volta mi espressi in maniera molto diplomatica nei confronti di Giacoma Antonini per dimostrare come anche parlando bene della sottoscritta essa continuasse a offendere. Anche questo è tutto testimoniato e tra i 100 screenshot comparirà anche questo

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Le bugie e le menzogne del gatto e la volpe hanno le gambe cortissime :)
D'altronde da due bugiardi patologici cosa aspettarsi?
Ma lasciateli dire!!!! Chi se ne importa?

Anonimo ha detto...

Ti posso fare gli auguri in anticipo? Sei un grande Rami!hai visto che avevo ragione?
Anna

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Certamente! Si, avevi ragione per fortuna :)
Sono al settimo cielo :D

Anonimo ha detto...

Auguri Peppe da Antonio della palestra
Noi sspettiamo ancora che ci offri la pizza :p
Scherzo

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Che carogna hahaha :D
Però vi porto dove dico io. Giuann semb tand va bene? Hahahaha

Anonimo ha detto...

No a noi ci devi portare da Tuccino e portiamo pure gli altri amici tanto diventerai milionario ;)

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Magaaaari!!!! Digli ad Antonio che a lui gli offro al massimo un hot dog da due euro! Hahahaha
Baciiiii

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Un'anticipazione sul mio prossimo libro che sarà pubblicato da una importante casa efitrice italiana: i tratti distintivi dei maniaci e degli ossessivi. Con la parte psicologica cercherò di ricostruire i conflitti interni nonché le possibili dinamiche familiari che generalmente portano a sviluppare ossessioni. Nella parte astrologica vedremo le combinazioni tipiche dei maniaci stalker. Un argomento che ultimamente interessa la stampa e i media: la violenza psicologica, i ricatti. Il mio libro sarà distribuito in tutta Italia tra circa sei mesi. Ma si parla anche di narcisi diagnosticati da psicologi dell'albo A. E poi bipolarismo, schizofrenia... Ma soprattutto i maniaci sul web (avendo tre parenti avvocati sono molto informato su questo item). E poi tanto altro ancora, il tutto politically correct, rispettando privacy e codice deontologico... Un lavoro per scoprire insieme i "mostri" del web pute vpn l'atrologia.
Non mancherà anche un capitolo su Jung e la sua psicologia ispirata ai 4 elementi della filosofia greca; nonché una dissertazione su gli psicolovi che praticano astrologia ma pure mindfulness...

Anonimo ha detto...

Che problema ha chi scrive post e poi si commenta da solo con decine di post subito dopo? Hai già scritto qualcosa sul tuo libro di questo argomento?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Ha il problema di sentirsi solo perché non è tenuto in considerazione da nessuno. Crede che avendo il sostegno di altri può manipolare l'opinione pubblica. È come chi si compra i like su facebook. Punta sull'effetto psicologico generato dalle condivisioni. I sotterfugi sono nettuniani e scorpionici. Scriverò anche questo...