DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

giovedì 11 aprile 2013

Una grave crisi per noi giovani

Ciao Giuseppe..qui non mi senti urlare...:D..ma ti garantisco che il mio attuale stato sentimentale non vorrebbe far altro..circa tre mesi fa io e il mio ragazzo ci siamo lasciati dopo nove anni..è stato, e lo è ancora, un periodo molto difficile. questo soprattutto per il mio stato di salute messo a dura prova da continue tensioni e agitazioni.non ne potevo più, ero esasperata da tutto ciò che girava intorno a lui..il rapporto era diventata una continua lotta, nonostante la decisione finale l'abbia presa lui..nel  modo più sbagliato possibile.
rido, scherzo ,urlo più che posso...:-), lo faccio più che altro per nascondere determinati stati d'animo, ma Dio solo sa quanto avrei bisogno di SERENITà e di una persona in grado di essere mio complice in tutto e per tutto..detto ciò ti chiedo: ho qualche speranza???


Il transito di Giove nei Gemelli sta facendo un sacco di stragi nelle relazioni di coppia per tutti quelli nati con l'ascendente alla fine dello Scorpione o nel Sagittario. Ultimamente sto proprio constatando questo fatto e stavo notando che chi è nato da metà anni '70 a metà anni '80 appartiene a una generazione "sfortunata" nelle relazioni di coppia. La spiegazione risiede nel fato che in quegli anni Plutone era nel segno della Bilancia e questo si riflette a livello sociale attraverso la distruzione dei rapporti, ottenibile pure per mezzo della legge sul divorzio che guarda "caso" venne fuori proprio in quel periodo storico. Ovviamente non tutti finiscono per avere la stessa sorte, ma una buona parte sì. Allora, prendendo atto delle notevoli difficoltà generazionali (soprattutto generate da un malcontento di tipo economico-professionale) si giunge alla conclusione che costruire una relazione duratura sarebbe come vincere al Super Enalotto. Non è un' esagerazione, ma una durissima realtà. Per quel che mi riguarda, vedo la situazione in maniera molto negativa nonostante per antonomasia io sia il "re" degli ottimisti. Prevedo il baratro sia dal punto di vista sentimentale che professionale; e la cosa andrà sempre più precipitando come mostra l'ICP del grande maestro A. Barbault. Come tu stessa puoi vedere osservando il grafico, abbiamo un picco negativo che raggiunge il culmine attorno al 2020..." 
Passiamo al tuo caso. Per prima cosa andiamo a guardare il tuo tema natale. Naturalmente  spero che il tuo orario di nascita sia valido, ovvero si riferisca a quello che puoi leggere sull'estratto di nascita, e non il ricordo della mamma o dei parenti; altrimenti questo lavoro si rivlerà una perdita di tempo. Dando per scontato che l'orario sia approssimativamente esatto, la prima cosa che balza alla vista è la dominante Saturno nella 12^ casa. Non userò parole dolci e non farò demagogia nè retorica: questa posizione non è affatto buona per la vita di una persona perché la costringe a vivere un'esistenza difficile. Come si manifesta nel tuo caso? Questo non so dirlo, ma posso dirti che è frequente in tutti i casi in cui il soggetto si sente schiacciato dal peso di qualcosa: può essere una malattia propria o dei famigliari, può essere una tragedia, può essere qualsiasi cosa. Posso farti l'esempio di un consultante che con tale posizione vive perennemente, da sempre, in una condizione in cui la sua vita è uno scatafacio totale. Dal'altra parte invece abbbiamo casi non troppo drammatici ma comunque pesanti: basti ricordare il Saturno in 12^ casa di Gino Paoli che lo ha spinto a tentare il suicidio. Ricapitolando, si tratta di una posizione difficile che porta sempre a dei sacrifici. Mi viene in mente un alto caso, quello di una signora con un figlio con seri problemi psicologici. Ecco, tal posizione, per la signora in questione si è espressa in questo modo. Allora io penso che se nella tua vita non esiste una malattia importante, non esiste un dramma che ti impedisce di vivere serenamente, allora potrai ritenerti fortunata se riguarda solo la sfera dei sentimenti. Nel tuo tema natale oltre a questa posizione non vedo nulla che lede la sfera dei rapporti di coppia. O quasi: sebbene Venere sia armonica in Bilancia, mi preoccupa Marte a circa 29 gradi e 52 primi del segno della Vergine. Se tu fossi nata un po' dopo allora Marte sarebbe nella Bilancia che è una delle peggiori posizioni per i rapporti. Ma non mi sembri appartenere a questa categoria poiché non ho visto in te la tipica belligeranza di quel valore astrologico. Venere è semisestile a Saturno e semiquadrato a Sole: penso che siano loro gli artefici di questa rottura; ma non solo: hai l'ascendente Scorpione, il Sole in Scorpione, Saturno in Scorpione, Plutone in scorpione opposto alla Luna e tutti questi valori non possono che indicare autolesionismo. Allora, sono proprio le tue scelte sentimentali a esser sbagliate perché velatamente aspiri al dolore. 
Il grafico di rivoluzione solare di questo anno astrologico iniziato nel giorno del tuo ocmpleanno, mostra chiaramente il tuo stato depressivo e tutto quel che ti è accaduto. Solo un cieco o un malfidente potrebbe negarne l'evidenza. Abbiamo prim di tutto un Ascendente di rivoluzione in I^ casa radix, con Sole e Mercurio in I^ e Saturno in 12^. Nel frattempo Saturno transit proprio in 12^ casa di rivoluzione e si congiunge a Saturno radix. Una volta superato questo momento potrai dire di eser diventata invincibile. Urano transita in 5^ casa ed è nella 5^ di rivoluzione testimoniando le svolte decisive in amore. Poi abbiamo il transito di Giove nella tua VII^ casa radix e lo stesso nella rivoluzione solare. Ne avevo parlato all'inizio. Urano nei prossimi mesi farà opposizione a Venere radix e immagino nuove e impreviste vicissitudini sentimentali. Però questo non è l'anno per ricominciare a vivere i sentimenti poiché invece ne decreta la fine. Il 2014 ma soprattutto il 2015 sono più vantaggiosi sotto la sfera sentimentale anche se bisognerebbe incentivarla attraverso un viaggio di compleanno. Morale della favola, devi pazientare, lasciar passare questo anno e premunirti per il prossimo. Riuscirai a costruire una relazione stabile? Le probabilità ci sono, ma bisogna lavorarci sopra.

Nessun commento: