DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

giovedì 1 settembre 2011

Compatibilità in astrologia: un esempio.


Oggi ci occupiamo di analizzare i grafici astrologici di due giovani ragazzi per vedere se esiste una certa compatibilità tra lo. Lui è un toro e lei un'ariete. 


Analizzando separatamente i due grafici notiamo che nessuno dei due è particolarmente predisposto alle relazioni di coppia continuative: abbiamo infatti che lui ha Venere in aspetto dissonante a Plutone mentre Nettuno è in 5^ casa, mentre lei ha una Venere in 5^ casa però in semiquadrato a Sole. Questa prima analisi individuale è importante per stabilire le probabilità di successo di un rapporto di coppia stabile. Da una prima analisi dunque conveniamo che si tratta di due persone dalla vita sentimentale difficile. Cerchiamo di scendere maggiormente nel dettaglio e comprendiamo se le dominanti dei due temi sono compatibili. Lui ha la dominante Giove, Venere, Marte. Quando abbiamo più di una dominante significa che il soggetto ha una personalità complessa ma con la possibilità di emergere socialmente. Lei invece ha dominante Saturno, ma anche il Sole è molto forte. Le dominanti dunque non sono compatibili ma abbiamo che una è complementare: Saturno lei e Giove lui. 
Ora passiamo alla sinastria vera e propria. Attraverso il software Discepolo-Miele che permette di calcolare il grado di compatibilità tra due soggetti, otteniamo 12 punti equivalenti a quelli di un rapporto nella media. Purtroppo abbiamo che Marte di Lui è congiunto a Sole e Luna di Lei e questo contribuisce ad abbassare notevolmente un punteggio non troppo generoso. Questi elementi mi spingono a credere che i due non siano fatti per stare insieme; ma ciò non toglie che possa nascere un'avventura: infatti abbiamo che Giove di Lui è in VII^ casa di Lei e Nettuno di Lei è in 5^ casa di lui. Sostanzialmente si tratta di due persone troppo distanti tra loro, poche cose in comune a livello profondo. Tra gli aspetti planetari individuali, vi è solo uno che mi parla di "comunicativa" tra i due: entrambi infatti han un legame tra Sole e Luna. Nella fattispecie  Lui ha il Sole sesquiquadrato alla Luna e Lei invece ha il Sole congiunto alla Luna. E' evidente che la propria parte attiva è vissuta in modo diversissimo da entrambi: Lei pare essere rilassata perennemente, paciosa e calma; mentre lui assai nevrotico e con delle forti tensioni interne. Io penso che lei possa essere un sostegno amichevole perchè capace di assorbire i problemi degli altri senza divenirne vittima. Concludendo, si tratterebbe di un rapporto univoco caratterizzato da una dipendenza di Lui nei confronti di Lei (che è la parte forte del rapporto) la cosa diverrebbe logorante per entrambi perchè Marte di Lui rivendicherebbe la propria autorevolezza urtando la sensibilità di Lei. 

Nessun commento: