DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

lunedì 28 gennaio 2013

Va per la tua strada

 
Carissimo Al Rami, ho cominciato da poco a praticare le rivoluzioni solari mirate e ho visto che funzionano davvero. Però su Facebook gli astrologi mi dicono che mi faccio suggestionare e che sono tutte sciocchezze. Tu cosa ne pensi?

Caro lettore, io dico che hai scelto l'indirizzo astrologico giusto perché al momento è l'unico sistema che permette di fare previsioni a priori. Talvolta è possibile commettere qualche errore che non è da attribuire al metodo ma all'astrologo. In anni di pratica ho cercato tecniche astrologiche utili alla previsione ma nessuna mai ha dato prova di funzionare come quella delle rivoluzioni solari. C'è chi si ostina a dire che non funziona ma anche se fosse, non dispone di un metodo migliore. Mi viene in mente, per esempio, il caso di un soggetto che fece una previsione su di me e sul mio maestro, citando transiti e altre posizioni, ma nulla si avverò mai. Addirittura fu pure fatta una previsione di morte che ovviamente si rivelò sbagliata. E' necessario fare un chiarimento e procederò attraverso il racconto di un episodio: tempo fa lessi un articolo del simpaticissimo astrologo Antonio Capitani. Egli criticava le rivouzioni solari e replicai con un articolo in cui spiegavo cosa c'era di sbagliato in tutto ciò. Lui replicò irritato e non aveva tutti i torti perché avevo frainteso: lui non aveva mai studiato le rivoluzioni solari mirate col metodo Discepolo e si riferiva solo a quelle che lui aveva sperimentato e che avrebbero dovuto funzionare con regole diverse da quelle che applichiamo nella scuola di Astrologia Attiva. Quelle lì non funzionavano e bisognava dargli atto che aveva ragione. Infatti, le uniche regole che permettono di leggere correttamente i grafici di rivoluzione solare sono quelle elaborate da Ciro Discepolo. Dunque, quando si parla di rivoluzioni solari bisogna sempre chiedere a quale metodo ci si riferisce. Pertanto, chi nega la validità di questa tecnica di lettura, potrebbe riferirsi a un metodo che non c'entra nulla con quello di Discepolo. E come ho scritto molte volte, anche chi ha provato a sperimentarlo, spesso e volentieri non ci ha capito nulla. Esistono astrologi che studiano astrologia da trent'anni e che hanno studiato la tecnica delle rivoluzioni senza la supervisione di una guida: purtroppo non hanno capito nulla ma loro non lo accettano, naturalmente per orgoglio. I più divertenti sono quelli che hanno sperimentato, non ci han capito nulla e si permettono pure di ammonire chi le studia da anni in maniera approfondita. Per esempio mi è capitato di leggere commenti stupidissimi in cui mi intimavano a lasciar perdere questo studio per occuparmi di altro. La presunzione, l'arroganza di queste persone è mostruosa: pretendono di saperne più di me che pratico quotidianamente questa materia mentre loro a malapena conoscono qualche regola. Allora, il consiglio che ti do' è quello di andare per la tua strada e infischiartene di ciò che ti diranno. Le uniche persone a cui devi dar conto sono i tuoi consultanti, quando li avrai. Se essi sono soddisfatti del tuo lavoro, se essi ritornano a chiderti consigli un anno dopo aver verificato che tutto corrisponde, allora cosa ti importa di tutti quelli che vogliono farti cambiare idea? Inoltre ricordati che se si occupano di te vuol dire che vali qualcosa. Altrimenti non ti darebbero alcuna considerazione. Allo stesso modo, cerca di non considerare loro se non ne vale davvero la pena. Io ho commesso tante volte l'errore di perder tempo con soggetti per cui non valeva la pena sprecare l'uso della ragione; ci sono persone che infatti non capiranno mai e non vorranno mai capire perchè ormai viaggiano su dei binari da cui è impossibile, o quasi, distacarsi. Inoltre, sappi pure che i nemici non verranno mai da te a complimentarsi quando gli mostri che il tuo metodo funziona; piuttosto aspetteranno in silenzio sino a quando commetterai un errore. Tantissime volte si tratta di soggetti che si nascondono nell'anonimato e non si confrontano attraverso loro previsioni. Allora, se qualcuno verrà da te a criticare il tuo lavoro, chiedigli se ha da proporre qualcosa di meglio. Se ce l'ha, allora cambia strada. Ma io ti consiglio di non cercare inutilmente: in anni di pratica mai nessuno è stato capace di presentarmi un sistema di previsione più efficace di quello che utilizzo. Ammettendo per assurdo che il mio metodo sia poco affidabile è sempre meglio di uno che non è affidabile per nulla.
Un grande abbraccio. 

Nessun commento: