DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

sabato 10 giugno 2017

Gli astri dei razzisti



Vediamo insieme quali sono gli astri di un possibile razzista.

Per far ciò ci aiuteremo con un caso eclatante: Hitler.
Ciò che lo contraddistingue, oltre a una dominante Saturno lesa (la freddezza, la durezza, la spietatezza, in aspetto dissonante a Marte, l'intransigenza, la cattiveria-esercitata o subìta) è prima di tutto il suo Sole in VII Casa.

La Casa del matrimonio per la tradizione; ma sappiamo bene che è pure la Casa dei nemici dichiarati, delle associazioni, delle guerre personali. Perciò fornisce indicazioni sia per quanto attiene la volontà di sposarsi e associarsi, e sia la volontà di divorziare, fare guerre, schierarsi contro qualcuno. La VII^ Casa indica la necessità di creare una distinzione tra sé e il mondo circostante, cercando gente simile e gente diversa da sé.

Il Grande Barbault, con un poderosissimo stellium in VII si occupa, infatti, di astrologia mondiale, sociale, collettiva, politica. Fortunatamente, essendo una Bilancia classica, il modo mediante cui crea associazioni e distanze è gentile, mite, placido, equilibrato, anche se le canta di santa ragione a chi se lo merita. 

Tutto diverso da un caotico Pesci, o da un'insaziabile Toro, o da una Bilancia non classica ma battagliera (come potrebbe essere un Di Pietro o un Totti).

Quindi il segno zodiacale fa la differenza.
Ricapitolando, il razzista doc dovrebbe avere:
Valori di VII Casa o Bilancia, ma lesi;
Saturno in cattivo aspetto a Marte;
Sole leso da Saturno o Plutone;
Una forte presenza di fattori legati al combattimento o alla ribellione: Marte forte, o Urano;
Un abbassamento della moralità (Giove e Saturno deboli e in cativo aspetto);
Un forte ego: Leone leso o Giove leso da Marte;
Un Sole in: Bilancia compensata, Toro compensato, Cancro compensato, Pesci del tipo caotico, Ariete del tipo rude, Leone del tipo frustrato, Sagittario del tipo superficiale, Capricorno del tipo duro.


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Ecco qui una raccolta di foto della Luna piena in Sagittario. Rispetto a quelle scattate precedentemente, queste non permettono di riconoscere i dettagli più fini. Questo dipende dal fatto che l'atmosfera terrestre, a seconda di temperatura e umidità, crea aberrazioni e immagini un po' più sfocate. In compenso ho visto perla prima volta Saturno, ma per ritrarlo in fotografia mi occorrono altre lenti di cui, per il momento, non dispongo. 

Non si può dire che non mi stia divertendo... Anche in questi casi le foto sono state soggette a post produzione e ritocco del contrasto, della saturazione del colore, delle ombreggiature per accenture certi dettagli.

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Anche un Marte in nona casa può portare al razzismo?
In fondo si tratta di lotte con lo straniero o in paesi stranieri​, come possono essere le guerre ecc...

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Penso proprio di sì. Ma esistono diverse forme di razzismo. Più che altro qui parlo non tanto del razzismo a livello geografico ma del razzismo in senso lato

Anonimo ha detto...

Per razzismo intendi anche quello praticato dai nigeriani nei confronti dei senegalesi? Perchè io ho lavorato con queste due etnie e non si possono proprio sopportare, i primi si considerano superiori ai secondi!

A.P.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

No. Quella è società razzista. Non è razzismo individuale, sebbene non esista forma di razzismo che non sia influenzata da un piccolo gruppo. Sul razzismo di cui parli bisogna trovare altre cause astrologiche.

Anonimo ha detto...

Sugli effetti negativi della decima casa di rivoluzione in presenza di transiti negativi: vale anche nel caso di uno stellium? Nettuno, Venere e Marte in decima di rivoluzione con transito negativo di Saturno al sole e di Plutone al MC... la rivoluzione nel complesso è positiva, non ci sono posizioni pesanti

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Marte e Nettuno in X non sono il meglio in una RS, a prescindere dai transiti.

Anonimo ha detto...

Buongiorno, com'e' il Leone del tipo frustrato?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Per anonimo delle 10.04
Il Leone frustrato è insicuro e dipendente dal giudizio degli altri.

Anonimo ha detto...

Saturno e Marte non congiunti nel TN di un uomo che tipo di problemi creano?

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Dipende dalla Casa in cui si trovano. Facciamo un esempio: Barbault ha Marte e Saturno in Bilancia e in VII Casa non congiunti. Lui è stato molto criticato e osteggiato dai suoi colleghi; ma questo non equivale al senso di frustrazione e violenza che si sarebbe generato se i due astri fossero stati in congiunzione. Possiamo dire che Marte e Saturno nella stessa Casa sono fonte di problemi anche gravi, ma non a livello esistenziale.

Anonimo ha detto...

Scusa Al Rami dimenticavo Saturno e Marte sono nel segno dei gemelli quindi presumo che si possano avere dei problemi legati alla 3^ casa.....cosa ne pensi?
.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Problòemi legati alla Casa e al segno. Se per esempio sono in Gemelli e in 2^ Casa, allora parliamo di malefici che si esprimono sia considerando i Gemelli e sia considerando la 2^ Casa.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Facciamo un esempio: io ho Saturno in Leone e in 11^ Casa:
Saturno in Leone si esprime con suscettibilità, orgoglio, megalomania, autoritarismo, perché leso. L'11^ ha a che fare coi progetti e con le amicizie ma non è tutta lesa perché dentro ci sta pure la Luna (che è cuspide con la 12^) che riceve quasi esclusivamente aspetti bellissimi.

Trovo che i gruppi del web siano costituiti da gente che mi ha sempre schiacciato e che ha sollecitato in me soltanto suscettibilità e ferite nell'orgoglio.

Un amico storico deceduto in modo tragico, aveva tutti gli attributi di questo Saturno in Leone leso: superbia, suscettibilità, orgoglio. I miei amici maschi in genere sono solitari e orgogliosi. Insomma, Saturno è la pesantezza, la sfortuna, e non posso negare che le mie amicizie siano sfortunate. Non ho un solo amico che si possa dire fortunato. Menomale che Saturno è sestile al MC e produce aggiustamenti col passare del tempo.

Ma se dovessi dire quel è stato il mio primo approccio all'amicizia direi senza titubanze che è stato traumatico. Il primo amichetto della mia vita, nello stesso anno in cui lo conobbi, fece un incidente gravissimo e stette in fin di vita. Ricordo ancora quanto piansi quando seppi la notizia da mia madre. Potevo avere 7, 8 anni al massimo.

Quando ero piccolo le amicizie per me erano un optional: ero introverso, timido, pauroso. Nient'affatto esuberante. Ero il tipico Sagittario compensato: mingherlino, delicato, frignone, fobico, timido. Molto più Cancro o Pesci (la sensibilità estrema della Luna in 12^ Casa).

Poi è esplosa la Luna: ho sempre avuto più amiche che amici. E nei gruppi, ero il leader, sempre, ma mai dittatore. Simpatico a prima vista, sempre ben voluto, ricercato e al centro dell'attenzione, sempre amato e stimato da tutte (e tutti) . Il rapporto con la mia fidanzata è nato così.

Il web invece ha rappresentato il capitolo più duro della mia vita sotto il profilo dei gruppi e delle amicizie, anche perché Saturno in Leone è quadrato a Urano in Scorpione e in 3^ Casa.

Giuseppe Al Rami Galeota ha detto...

Mi è capitato di leggere il messaggio di un certo Cecilio Lucrezio che pareva volesse darmi una lezione di astrologia spiegandomi quali sono gli astri del razzismo e in quale chiave leggere il nazismo. Va bene, ma cosa c'entra con questo articolo? Qui non si parla né di razzismo (ma del razzista) né del nazismo (ma di Hitler quale esempio di un razzista). Quello del signor Lucrezio è un chiarissimo esempio di proiezione. Non ho parole... Mi domando: ma perché devono capitare tutti a me?