DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

giovedì 7 marzo 2013

Gli "astrologi" delle banane

 
Esistono persone che si spacciano per astrologi, esistono pure persone che simpatizzano per questi che si spacciano per astrologi. Non pensate però che sia facile raggiungere il livello di costoro: è necessaria un'ottima preparazione psicofisica. Bisogna prima di tutto allenarsi a credere di essere migliori di tutti gli altri e che questi sono solo incapaci. Ma naturalmente non dovete assolutamente mettere in pratica e sperimentare. Se avete intenzione di criticare il lavoro di qualcuno, magari dicendo che non è capace a fare previsioni, è necessario che voi non ne facciate! Non cimentatevi assolutamente in previsioni! Se le fate allora vi mettete nelle condizioni di sbagliare, perché la condizione necessaria per essere uno che si spaccia per astrologo è l'ignoranza sia teorica che pratica. Però, come detto prima è pure necessario far credere di essere bravi. 

 
Così come ci sono gli astrologi delle banane, ci sono pure i loro simpatizzanti. Per essere uno di loro è necessario unirsi al ciarlatano scrivendo le stesse cose che scrive lui. Bisogna pure spingere il proprio leader a non esporsi, a non dare mai dimostrazione della sua competenza. Un astrologo che si rispetti deve mettere in pratica ciò che dice e deve sempre dare spiegazione ai suoi sostenitori; ma se non da alcuna dimostrazione ha più probabilità di non fallire mai e quindi pure di non deludere il suo adepto. Chi invece si espone pubblicamente corre il rischio di sbagliare, ma coglie anche l'occasione per dimostrare che quel che studia funziona davvero. Saranno poi i consultanti a dargli ragione o torto.
 

 
Non meravigliatevi se l'astrologo delle banane nasconde il suo nome e se pure i suoi adepti fanno altrettanto. Gli astrologi delle banane amano criticare il lavoro altrui ma non possono firmarsi perché questo significherebbe far capire chi è l'imbecille che sta scrivendo. Se si lavora nell'anonimato è più facile parlare male di qualcuno. 

 
Sia il simpatizzante che l'astrologo delle banane devono avere i nervi ben saldi e non devono mai e poi mai cogliere l'invito di mettere in mostra la loro competenza. Se qualcuno lancia loro una sfida per provare la loro competenza, devono cambiare discorso, devono fare finta di niente e dileguarsi nella stessa ombra dalla quale provengono. Se solo provassero ad accettare la sfida dimostrerebbero di non valere nulla e questo non possono permetterselo. Inoltre devono essere abili mentitori e devono avere imparato il protocollo del "serial-banana" in almeno due mesi: solo dopo aver superato questo rigido test sono pronti a scrivere nei blog altrui, oppure sono pronti a scrivere sul proprio blog fingendo di essere persone diverse ogni volta.

 
Bisogna dare l'idea di essere seguiti sul proprio blog e di essere sostenuti ed è per questo che bisogna scrivere commenti firmandosi con nomi fittizzi facendo finta di essere ogni volta una persona diversa. Anche se nei mesi precedenti nessuno ha scritto e commentato qualcosa nel vostro blog, vale sempre la pena inventarsi qualcuno che è pronto a intervenire in vostra difesa quando ne avete bisogno. Questo si impara nella prima settimana di addestramento.

 
Qualsiasi astrologo delle banane che non rispetti queste rigidissime regole, non potrà far parte della setta. Chi decidesse di poter ritornare a far parte di essa non deve far altro che continuare a mentire e a nascondersi: un astrologo delle banane ha sempre bisogno di sostenitori anche se da' a vedere che può operare in completa autonomia.

 

Per aderire alla campagna "diventa anche tu astrologo delle banane" bisogna iscriversi online sul sito adibito allo scopo e che in questa sede non posso pubblicizzare per decenza verso i miei lettori. Se cercate invece una sede fisica, troverete un indirizzo a cui non risponderà nessuno: il vero astrologo delle banane sarà pure un'imbecille, ma è abbastanza furbo da far perdere le sue tracce ogni volta che qualcuno cerca di incontrarlo per pareggiare i conti. Altrettanto fanno i suoi seguaci: omettendo nome, cognome e fotografia non possono essere identificati e puniti pubblicamente per le loro malefatte. 

Essi sono protetti dall'anonimato, non fanno previsioni, non si espongono con lavori interessanti e intelligenti e questo modo di fare li porta a non commettere errori e quindi a non essere giudicati della loro incapacità. In realtà non hanno ben capito che è proprio questo modo di fare che li rende pubblicamente incapaci.
 
A cosa serve una protezione se tanto il fucile non spara? 
 
Questo blog lotta contro gli astrologi delle banane e contro i suoi seguaci. Invito gli astrologi che si definoscono seri a confrontarsi su un metodo se lo ritengono necessario, oppure a pensare ai fatti loro quando non condividono ciò che un collega scrive. Se pensano di avere un sistema migliore di quello che usa un loro collega, è meglio dare dimostrazione piuttosto che puntare il dito di banana.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Sei un tajo!!!!
Bravo, fai bene a parlà di ste carogne invidiose de te. Ora te stanno a provocà apposta pe vedè come reaggisci! Ma te credi che se la finiscono? Quelli so' de coccio e c'anno la testa più dura del muro. Nun se la finiranno mai de provocatte, nun sta a perde tempo con sti falliti.
Emanuele

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

finalmente sarà fatta giustizia!!