DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

giovedì 6 ottobre 2011

Steve Jobs: il tema natale di un genio


Il nostro tempo è limitato, per cui non lo dobbiamo sprecare vivendo la vita di qualcun altro. Non facciamoci intrappolare dai dogmi, che vuol dire vivere seguendo i risultati del pensiero di altre persone. Non lasciamo che il rumore delle opinioni altrui offuschi la nostra voce interiore. E, cosa più importante di tutte, dobbiamo avere il coraggio di seguire il nostro cuore e la nostra intuizione. In qualche modo, essi sanno che cosa vogliamo realmente diventare. Tutto il resto è secondario.
Steve Jobs




Imprenditore americano, uno degli ideatori della rivoluzione informatica, co-fondatore di Apple Computer Corporation e Pixar Animation Studios.
La dominante del tema è Mercurio che mette l'accento sulla sua spiccata capacità di comunicatore. E' intelligente, brillante, portato per l'appunto verso le comunicazioni e telecomunicazioni.
Sin dall età di 10 anni si è sempre occupato di elettronica: Mercurio è in acquario, il segno legato alla tecnica e all'innovazione per eccellenza ma non andava molto d'accordo con lo studio. Infatti abbandona l'università per dedicarsi ad un lavoro nella prestigiosa ditta "Atari", produttrice di videogiochi. Saturno è in 3^ casa e spiega bene questa scelta. In seguito si sente spinto e perseguire una vocazione spirituale: lascia  l'azienda per recarsi in India. Il Sole in pesci è largamente in trigono a Nettuno e ci parla di questa fantasia, di queste visioni, della sua genialità. Nel 1976, Jobs e il suo amico Steve Wozniak fondano l'Apple. Dopo il successo Steve mostra di esser soggetto a scoppi lunatici e all'isolamento. La Luna infatti è nell'impetuoso ariete; ma il vero colpevole di questi stati di tensione interna è Plutone sulla cuspide della 12^ casa, che sovente ci parla di forze distruttrici. Inoltre la tendenza all'isolamento è una delle caratteristiche pescine. Jobs fu abbandonato alla nascita e poi adottato da una famiglia americana. Ha quattro figli: una avuta dalla sua storia d'amore degli anni '70 e tre figli con la moglie Laurene che sposò nel 1991. In 5^ casa abbiamo Mercurio in aspetto dissonante a Saturno: i figli avuti per incidente, per sbaglio o attraverso un atteggiamento incauto appunto suggerito dalla bizzarria dell'acquario, e la sua adozione quando era in fasce. Ai primi di gennaio 2009, i medici hanno trovato che Jobs ha uno squilibrio ormonale che causa l'incapacità di digerire le proteine. Il Sole in 6^ casa ovviamente pone l'accento sulle questioni di salute parlando di un soggetto che volente o nolente si deve occupare della salute del proprio corpo (o di quello degli altri, essendo una delle posizioni più legate alla medicina). Siccome è nel segno dei pesci, possiamo immaginare dunque patologie anomale, diverse dal consueto. Jobs e morto il 5 Ottobre 2011 a Palo Alto, CA.
La sua Decima casa è occupata da Giove e Urano eccellenti per l'ascesa sociale, per rimanere nel ricordo della gente. Mercurio in aspetto dissonante a Saturno parla della necessità di applicare l'intelligenza verso un unica direzione, im mondo quasi maniacale. Il Sole in 6^ inoltre ci parla di un soggetto metodico, che ama concatenare e dedurre, una specie di indagatore pignolo. Siccome Mercurio è in 5^, il suo genio ha avuto modo di esprimersi pienamente attraverso la produzione di prodotti adatti allo svago e il divertimento: cinema, videogame, animazione. Plutone è in aspetto di trigono a Marte: io considero questo uno degli aspetti più belli per accrescere la forza di volontà, le forze potenti e realizzatrici del proprio inconscio.
Tra le sue più famose frasi c'è quella che dice: "siate affamati, siate folli". Nettuno nella 2^ casa descrive in maniera impeccabile il passato economico tormentato, la fame non solo simbolica, e i successivi guadagni legati  al frutto della sua fervida immaginazione e fantasia. Definito "visionario" per l'appunto grazie a tutti questi valori nettuniani che oggi lo consacrano al mondo dei geni.

Nessun commento: