DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

sabato 12 ottobre 2013

Gli animali e la 5^ Casa


In questi giorni su facebook, si parla di animali. Qual è la Casa astrologica  che ci fornisce indicazioni sui nostri cuccioli? Per molti è la 6^ Casa perché lo dice la tradizione, e non sbaglia. La 6^ Casa riguarda gli animali, ma solo quelli che aiutano l'uomo nel suo lavoro. La correlazione "6^ Casa=il più piccolo di sé", è completamente errata. E' esatta invece l'associazione "6^ Casa=lavoro=qualsiasi elemento utile per il lavoro=anche animali". Dunque, pecore, maiali, mucche, capre, muli, cani pastori tedeschi, pastori maremmani,  sono sicuramente 6^ casa.

Ma esistono pure animali che rientrano nella 5^ casa: gli animali domestici, come cani, gatti per esempio, oggi sono trattati come dei veri e propri membri della famiglia e l'affetto nei loro confronti, spesso supera l'affetto per gli altri esseri umani, e sono considerati, sopratutto da alcune coppie, come dei veri e propri figli da accudire, allevare, edicuare, crescere. 

Anticamente non esisteva la cultura dell'affetto nei confronti degli animali, che erano impiegati esclusivamente per il lavoro; ed era ovvio che le correlazioni astrologiche degli antichi, dovevano riguardare la 6^ casa. Le cose sono cambiate col tempo e sempre di più, i nostri piccoli e grandi amici (anche i cavalli rientrano nella 5^ casa se amati e curati come membri della famiglia) sono diventanti parte della nostra vita affettiva, al punto che gli abbiamo antropomorfizzati e gli abbiamo pure dato un nome. 

Se pima gli animali erano solo animali (gatti topi, conigli etc. etc.) oggi sono Flik, Laika, Jerry, Tommi, Pallino, Nuvola, Golia, Lilly, e chi più ne ha più ne metta. Qualcuno, addirittura, chiama il proprio cucciolo con nome umano. Io per esempio chiamai il mio gatto Peppino. 

La morte di un nostro animale equivale a un vero e proprio lutto ed è quindi ovvio che nei transiti, nella rivoluzione solare, nella rivoluzione lunare, un evento del genere sia rappresentato dagli stessi valori astrologici che indicano la fine della vita per un essere umano. Solo chi non ha un animale in casa non può comprendere quanto i nostri amici a quattro zampe siano legate alla 5^ casa. 

Qualcuno erroneamente collega gli animali domestici alla 6^ Casa anche perché essi necessitano di abitudinarietà, elemento che riguarda la 6^ Casa legata alle ripetizioni. 
Ma se spostiamo l'attenzione sull'abitudinarietà necessaria a prendersi cura di un bambino appena nato, allora dovremmo collocare esso nella 6^ Casa e non nella 5^. 

Pertanto, l'abitudinarietà non è una buona ragione per supporre che cani e gatti, criceti etc. siano da collocare in 6^ Casa. Qualsiasi cosa necessita quotidianità, non solo la cura di un animale; anche un rapporto qualsiasi fa leva su ciò. Piuttosto, è la questione educazione quella più rilevante: insegniamo ai nostri cuccioli a fare i loro bisogni solo in un luogo, gli insegniamo a convivere con gli uomini, con gli altri animali, gli insegniamo a darci la zampa e a fare qualsiasi altra cosa possa essere consentita dal loro grado di intelligenza. 

Come fare a verificare se i nostri animali riguardano la nostra 5^ Casa? Semplice: analizzate transiti, rivoluzioni solari e rivoluzioni lunari e vedrete che non vi sbaglierete mai. 


Buongiono, mi chiamo (...) Sagittario ascendente Sagittario.
Vorrei sapere se nel 2014 ci sarà un cambiamento di vita, soprattutto a livello professionale e in che periodo.
La ringrazio anticipatamente della sua risposta.

Le probabilità di un cambiamento professionale, possono esserci, ma al negativo. Abbiamo infatti Marte in 6^ casa di rivoluzione, quella della salute e del lavoro, che è tutto dire. Inoltre abbiamo pure uno stellium in 8^ casa che rappresenta la fine di qualcosa, e forse della tua situazione lavorativa se esiste, o la fine di qualcos'altro. Inoltre, siccome nella stessa vi è pure Saturno, allora le probabilità aumentano: infatti ha a che vedere con le ristrettezze economiche, con i soldi più in uscita che in entrata. E' anche vero che abbiamo Plutone e Venere in X^ casa di rivoluzione, ma non so dirti in quale direzione si muoveranno. Penso sia molto difficile che possano incentivare le nuove professioni, anche perché Saturno transita in X^ casa radix. Possono senz'altro darti dei vantaggi in senso lato, ma dal punto di vista professionale, ci pensa già Marte a rovinare tutto. Comunque, secondo me, la sfera più penalizzata sarà quella delle relazioni, mentre le cose positive provengono da un cambio di domicilio, dalla propria abitazione, o dai genitori. Se il lavoro ha a che fare con questo ambito, allora sarà favorito. Secondo il mio parere bisognerebbe spostarsi (nel giorno del tuo compleanno) a ovest, nella zona del Portogallo, per mettere un ascendente in 2^ Casa e Giove in 6^. Queste posizioni sì che favorirebbero i nuovi lavori  e le entrate economiche. Per maggiori approfondimenti possiamo sentirci in privato. 

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Buongiorno, sono rimasta particolarmente colpita dal suo blog che ho trovato sorprendente, ed è per questo che per la prima volta posto una mia domanda su di un blog.Ho un figlio di 16 anni che pratica equitazione con un cavallo che io ho imparato ad amare come mai mi sarei aspettata. Purtroppo mio figlio non ha sviluppato lo stesso amore e mi chiedevo come andrà a finire. Lui è nato il 22/1997 ore 7.40 Savona.La ringrazio anticipatamente per un eventuale e gradita risposta.

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

Buongorno a te. Devo dire che sinceramente non ho capito la domanda: cosa intendi con "come andrà a finire"?
Inoltre non ti sei firmata e gradirei lo facessi. Un saluto.

Anonimo ha detto...

Mi dispiace non essere stata chiara. Ciò che intendevo chiedere è se mio figlio continuerà con l'equitazione o meno. Da precedenti consulti so che nella sua RS lui ha un Marte nella 5 casa. Un carissimo saluto Maria F.

Anonimo ha detto...

l'emozione gioca brutti scherzi...mi sono accorta che la data di nascita è incompleta. 22 dic 1997 ore 7,40 Savona. Mi scusi ancora Maria F.