DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

martedì 10 giugno 2014

Mercurio retrogrado

Quante volte leggiamo che con la retrogradazione di Mercurio dobbiamo stare attenti a imprevisti e problemi che riguardano le comunicazioni e gli spostamenti? Quanta importanza conviene dare a questa affermazione?

Esporrò il mio personale punto di vista cercando di mettere in luce quello che è un grosso equivoco. 

Partiamo dal presupposto che un'affermazione del genere corrisponde ad affermare che il passaggio di Giove in Cancro porti successo a tutti i segni di Acqua. Si tratta di una affermazione tipica di chi fa gli oroscopi, che come ben sapete, sono solo un gioco. Non è concepibile che tutti quelli appartenenti a determinati segni, in un certo periodo, vivranno momenti fortunati: si tratta di una generalizzazione che viene usata dagli oroscopologi per catalizzare l'attenzione di una fetta grandissima di persone. Sappiamo che l'astrologia, quella seria, prende in considerazione i passaggi dei pianeti sulle singole persone e che quindi, quel Giove in Cancro, per taluno avrà un senso e per altri invece non rappresenterà quasi nulla. 

Ma esistono casi in cui i transiti planetari possono essere estesi alla collettività e non più sulla singola persona? Certo, se prendiamo in considerazione l'astrologia mondiale. Ecco qui di seguito un estratto di alcuni miei interventi sul mio gruppo astrologico, ma riveduti parzialmente.

Bisogna fare una distinzione tra astrologia mondiale e astrologia genetliaca. Quando capitano eventi di un certo tipo bisogna prendere in considerazione SOLO i transiti sul tuo TN (astrologia genetliaca). Quando invece accadono eventi di tipo collettivo allora bisogna considerare l'astrologia mondiale. Astrologia mondiale e genetliaca sono due cose diverse e funzionano seguendo regole diverse. Ora, l'astrologia mondiale cosa c'entra con quel che accade con il singolo individuo? Nulla a meno che non abbia implicazioni a livello mondiale come per esempio l'invenzione di qualche strumento utile alla collettività. Se Mercurio retrogrado significa problemi nelle comunicazioni e negli spostamenti per tutti gli individui della terra, allora ha una implicazione mondiale e non personale. Pertanto non ha senso considerarlo negli incidenti piccoli e grandi che possono capitare al singolo individuo. 

In parole semplici, un transito, secondo l'astrologia genetliaca, funziona in questo modo: ha efficacia SE E SOLO SE il pianeta tocca un punto sensibile del proprio tema natale. Quando per esempio Giove tocca la mia Venere radix mi aspetto un momento propizio per i sentimenti o il denaro.
Secondo l'astrologia mondiale, invece un transito funziona indicando un evento di portata mondiale che coinvolge la collettività. 
Quando per esempio Giove e Urano sono posti in angolo armonico tra loro, potrebbe nascere una nuova invenzione tecnologica utile alla collettività. 
Facciamo un esempio ancora più chiaro: immagina di essere deportato in un campo di concentramento nel periodo dell'olocausto. Parliamo di un fenomeno collettivo relativo a una precisa zona della terra, in un preciso contesto storico. Collettivo poiché ha coinvolto direttamente una precisa fetta della popolazione mondiale, e indirettamente tutto il resto del mondo con implicazioni di tipo etico, ideologico, sociale, morale. Di conseguenza il tuo tema natale è subordinato a un evento di portata mondiale e quindi, sebbene reagirai ai transiti dei pianeti sul tuo tema natale, vedrai che essi funzioneranno in relazione a quel contesto: il risultato pratico di quei transiti è subordinato a funzionare SOLO entro un certo range di possibilità. Le possibilità sono date appunto dal contesto sociale e culturale. 
Facciamo un esempio pratico: l'olocausto è cominciato nel 1943. In quel periodo Saturno era sestile a Plutone e Urano era in trigono a Nettuno. Questa configurazione ha segnato quel periodo storico e ha portato al genocidio. Non importava che Urano, Saturno, Nettuno, Plutone fossero in buono o cattivo aspetto con i pianeti di ogni singolo individuo, perché a prescindere da ciò, i transiti di quel periodo avevano la precedenza nel determinare la vita e la cultura e la società di quelle persone appartenenti a una determinata etnia e residenti in un dato luogo. 

(In realtà Barbault prevede i periodi storici critici indipendentemente dal tipo di transito ma partendo da altri presupposti che non è opportuno approfondire in questa sede).

Pertanto, Mercurio retrogrado, se può avere qualche effetto, lo avrà nella determinazione di fatti collettivi e non potrà mai riguardare eventi come cadere dalle scale, essere investiti, smarrire il telefonino, tutti eventi che sono ricollegabili ai passaggi planetari sul proprio tema natale e individuabili attraverso la lettura della rivoluzione lunare. 

Il grande equivoco, dunque, è quello di aver esteso il significato di Mercurio retrogrado dal collettivo al personale. Lo stesso fraintendimento avviene quando alcuni astrologi vogliono spiegare cosa accade a tutti gli individui della terra quando per esempio la Luna transita nei diversi segni dello zodiaco. Questa operazione, dati i presupposti di cui sopra, è di una ingenuità spaventosa.

Secondo quanto detto sin'ora, la propria esperienza circa il funzionamento pratico di Mercurio retrogrado è assolutamente viziata da grossolani errori di valutazione. Spiegherò perché attraverso questo esempio:

quando sono nato, sull'ospedale ci passava un aereo biplano. Posso fare l'accostamento tra la mia nascita e il passaggio dell'aereo? Posso affermare che l'aereo ha influito sulla mia nascita? Allo stesso modo, si può fare l'accostamento tra Mercurio retrogrado e per esempio lo smarrimento del telefonino? Bisogna essere razionali e fare due conti: questa corrispondenza non può essere un caso? Bisogna studiare un'infinità di casi ed essere obiettivi. Come fare a stabilire che tale evento dipende da Mercurio retrogrado e non dalla rivoluzione lunare i corso? 

Lo si può fare cambiando punto di osservazione, cioè non bisogna osservare solo cosa accade quando Mercurio è retrogrado, ma anche cosa accade quando Mercurio non è retrogrado. Se si è onesti e obiettivi si arriva alla conclusione che è possibile smarrire un telefonino, o avere difficoltà nelle comunicazioni indipendentemente dal fatto che Mercurio sia retrogrado o meno. Non possiamo nemmeno affermare che durante il suddetto periodo accadono questi eventi più che in altri periodi. Questo non è confermato affatto da osservazioni sistematiche, almeno dalle mie osservazioni. 
Secondo il mio parere, chi utilizza Mercurio retrogrado si limita a osservare cosa accade durante il suddetto passaggio e questa operazione è sbagliata poiché ci si concentra a fare attenzione solo a quei casi che confermano la regola dimenticando di osservare pure tutti quelli in cui non accade nulla, E sono convinto che nessuno abbia seriamente fatto questa operazione, altrimenti si sarebbero accorti che Mercurio retrogrado non funziona.  

Inoltre, è importante considerare che problemi legati alle comunicazioni, o in qualche modo ricollegabili ai significati di Mercurio, sono tipici della quotidianità e per questo indipendenti dai transiti o dalla posizione dei significati di Mercurio retrogrado. Quindi bisognerebbe concentrarsi solo nell'individuazione di quegli eventi che hanno davvero una certa rilevanza e non per esempio il fatto di perdere l'autobus o di inciampare. Pertanto, se estendiamo il significato di Mercurio retrogrado a qualsiasi sciocchezza possa capitare, relativamente ai trasporti e alle comunicazioni, allora i risultati per forza saranno viziati e quindi assolutamente inaffidabili. 

Quindi, vedere funzionare la cosa non è garanzia che funzioni per davvero poiché le regole utilizzate per il controllo, sono totalmente sbagliate. Partendo dai presupposti di cui sopra, Mercurio retrogrado non funziona e non vale la pena che sia tirato in causa.  

Nessun commento: