DOTTORE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE. RICERCATORE ARCHEO-ASTRONOMICO, ASTROLOGICO, PSICOLOGICO.

martedì 31 maggio 2011

COME RICONOSCERE LA PERSONA CHE SPOSEREMO



Salve, ho sentito parlare molto bene di lei e le scrivo a tal proposito per poter
ricevere anch'io un suo responso. Dunque,  vorrei sapere quando è previsto il matrimonio per me (attualmente sono fidanzata da 1 anno), mi piacerebbe sapere se l'uomo con cui mi sposerò è proprio il mio
attuale ragazzo, ma non so la sua ora di nascita, per cui, se possibile, mi piacerebbe sapere qualcosa anche sull'uomo con cui mi sposerò in modo tale da poter capire se sia lui; quando e se riuscirò a laurearmi e, se può, anche
se avrò successo nel lavoro, dopo la laurea. In attesa di una sua risposta, la ringrazio anticipatamente!
Saluti.



In realtà le domande sono troppe e per rispondere a tutte avrei bisogno, non solo di tutti i dati del tuo ragazzo, ma anche di moltissimo tempo che ruberei ad altri consultanti. Per approfondimenti ovviamente rimando a un consulto in privato facendone espressa richiesta tramite mail. Risponderò alla seconda domanda e indirettamente capirai la risposta per le altre. 
Cercherò di essere esaustivo ma avrò modo di approfondire ulteriormente questa tematica quando verrà pubblicato il mio libro di astrologia che parlerà per l'appunto di "anima gemella". 
L'astrologia non ci può fornire indicazioni per comprendere se il tuo attuale partner sarà quello che sposerai perché non è l'unica variabile in gioco nelle relazioni interpersonali. Il matrimonio arriva nel momento in cui gli astri si allineano in modo tale da colpire contemporaneamente i punti sensibili dell'oroscopo di entrambi i soggetti coinvolti nel rapporto (ma anche di tutti i componenti delle due famiglie compresi tutti i parenti); quindi, questo evento non può essere descritto solamente nel proprio quadro astrale. Ti faccio un esempio: Immagina che in certa data avrai gli astri allineati in modo tale da prevedere un matrimonio. Bisognerebbe vedere se sono allineati in modo significativo anche nel grafico del partner e di tutti ci componenti della famiglia. Se non c'è alcun allineamento non accade nulla. I tuoi astri non porteranno il matrimonio ma funzioneranno in modo da produrre un evento in linea con i simboli che esprimono: in sostanza ogni pianeta descrive una serie di possibilità di eventi; e quanti più dettagli abbiamo sulla vita del soggetto, più facile sarà capire quale direzione prenderanno. In questo vi è la difficoltà di interpretazione: comprendere in poco tempo come si evolverà la situazione partendo da una serie di indizi, non solo astrologici. Più elementi abbiamo a nostra disposizione e più sarà facile fare una previsione. 
Come fare almeno a riconoscere il partner giusto? La domanda giusta dovrebbe essere: esiste un partner giusto? No. Nel tuo destino potrebbe esserci un divorzio; e in quali termini potremmo definire che il partner era giusto? E' quello giusto in termini di volere personale? Oppure in termini di destino? Infatti il "destino" potrebbe regalarci un partner deludente, comunque espresso dal nostro grafico astrologico. Negli stessi elementi astrologici noi abbiamo le indicazioni di TUTTI  i partner che avremo nella nostra vita. Ogni partner, per quanto possa essere diverso l'uno dall'altro, sarà accomunato dal medesimo aspetto astrologico; e quindi potenzialmente ognuno potrebbe essere tuo marito. Facciamo un esempio pratico: 
Tutti i tuoi partner saranno caratterizzati dal segno della Bilancia (ma ciò non significa che saranno del segno della bilancia): tutti saranno caratterizzati da questo elemento astrologico, ma ognuno di loro potrebbe esprimerlo in modo diverso: chi si occupa del sociale, chi ha una volontà debole, chi invece è un esteta, chi invece è conciliante e diplomatico, indipendentemente dal segno zodiacale. Ovviamente nella mischia, potrebbe capitare anche uno che appartiene al segno della bilancia; ma ciò non significa che esso sarà il partner che sposerai. Si tratta sempre di PARTNER CHE POTENZIALMENTE POTRESTI SPOSARE, SE SUSSISTONO CONTEMPORANEAMENTE UNA SERIE DI FATTORI.
Questi fattori sono tantissimi: l'attrazione (che non dipende dall'astrologia) dalla tolleranza, dal rispetto, dall'educazione, dallo stato emotivo di quel momento e chi più ne ha più ne metta. E allora l'astrologia a cosa servirebbe? Ci permetterebbe di capire se una coppia sposata avrebbe più probabilità di durare rispetto ad un'altra caratterizzata da astralità diverse. Quante probabilità esistono che tu e il tuo ragazzo possiate durare nel tempo? In questo caso, bisognerebbe avere l'orario di nascita preciso. L'esperienza insegna che si sposano tra di loro anche partner le cui astralità sono pessime; dunque questo ci fa capire che se due persone decidono di sposarsi, non è perchè hanno gli astri favorevoli o meno. Logico. Per le altre risposte ti raccomando un consulto privato oppure di riprovare a riscrivermi. Ma dovrai aspettare nuovamente il tuo turno.





3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao,ho letto con molto interesse questo post, volevo chiederti cosa nel grafico del tema natale da te illustrato indica il tuo riferimento al segno della bilancia nei partner ?

Veronica

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

Molto semplicemente perché la VII^ Casa poggia sul segno della Bilancia. Il discendente infatti è il punto del proprio quadro astrologico che serve in qualche modo a descrivere, seppur sommariamente, alcune caratteristiche basilari del partner (o dei partner) con cui ci sposeremo. Mettiamo il caso che il soggetto abbia due matrimoni sarà ovvio che la VII^ Casa descriverà alla stessa maniera i due partner anche se saranno molto diversi l'uno dall'altro. In realtà avranno in comune gli elementi bilancia. Altre volte la VII^ Casa descrive come verrà vissuto il rapporto matrimoniale. In questo caso cercando il compromesso e la diplomazia.

Anonimo ha detto...

Grazie delle precisazioni, sei stato molto esaustivo!!!

Veronica